Sign in to follow this  

Recommended Posts

salve a tutti sono indeciso nella scelta di un programma di progettazione "verde"

devo progettare giardini e sono indeciso sul software + adatto

bryce, vue d'esprit, onyxtree, vectorworks landscape o programma di grafica con libreria di immagini da usare come simboli... chi mi può schiarire le idee?

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

<font size="-2">...

mi sembra che M/A relais sia una rivista edita dalla cigrafh ( importatori di archicad) e che la diano in omaggio a chi acquista archicad, almeno fino a qualche tempo fa!

...</font>

No, fino a qualche tempo fa veniva inserita un copia omaggio nelle confezioni di ArchiCAD, ma M/A Relais è sempre stata una rivista indipendente, anche se ospita una doppia pagina centrale curata in modo autonomo da Cigraph.

E' pubblicata trimestralmente da 9 anni, e viene distribuita solo su abbonamento. Alcuni articoli sono disponibili anche su web http://www.archiradar.com/ita/marelais-numeri.htm

e la collaborazione, con articoli su ArchiCAD e non, è aperta a tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Per quanto riguarda il porting su mac di Autocad a me non cambia nulla visto che non uso questo genere di programmi, però posso dire che c'è gente che come mio fratello che è costretta a lavorare su PC e che guarda con invidia il mio Mac e mi dice "bello se ci fosse autocad lo prenderei subito" penso che forse agli utenti attuali non servirebbe o magari non a tutti, ma sicuramente servirebbe a far migrare su mac molti utenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

se il realismo avesse accompagnato l'evoluzione del mac allo stesso livello dell'entusiasmo, forse adesso il numero di mac in circolazione sarebbe diverso ma di sicuro non circolerebbero domande utopiche come questa, che sono sullo stesso livello di "Bill Gates? No, grazie..."

Se volete un parere, disinnamoratevi dell'informatica ed edulcorate le questioni, prestando più attenzione alle attività umane.

Non è una critica, ma una proposta di disintossicazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prendo lo spunto dal messaggio del buon Diego Carraro: "il rischio e' che, come un branco di pecore, un sacco di professionisti passino ad autocad per osX per il solo fatto che in ambiente windoze si tratta di uno standard (e il dwg e' lo standard per l'interscambio di documenti cad).

un po' come ms Office: quanti pensano davvero che ms Office sia il pacchetto migliore della sua categoria? ma quanti pur criticandolo aspramente sono costretti ad utilizzarlo quotidianamente perche' "e' lo standard" o perche' non vogliono/sanno cercare valide alternative, probabilmente perfettamente compatibili, piu' semplici da utilizzare e sicuramente piu' economiche?"

Daccordissimo con voi, sicuramente autocad su mac è inutile perché VW fa "di tutto e di più", ma si parte col piede sbagliato. Il 90% degli utenti PC, non passerà mai al mac per due "teoremi intrinsechi".

1: Su mac non ho questo o quest'altro programma (si lo so, ci sono valide alternative, ma l'utente windows solitamente è "standardizzato" tipo robot e nanche ci pensa alle alternative. DANI)

2: Si potrei usare VW, ma il negoziante mi consiglia autocad e così pure la maggior parte degli amici (ok, concordo che il 99,9% dei negozianti farebbe meglio ad aprire una macelleria e che gli amici rientrano anch'essi nel 90% degli standardizzati, ma questo c'è e questo dobbiamo tenerci. DANI)

Il punto è, quanto può durare una piattaforma con il 3% del mercato, perennemente pressata dalla concorrenza (sleale) di chi del mercato ne detiene il 95%? Credo che la soluzione giusta sia quella di Steve Jobs, e cioè di ampliare la fetta di mercato. Per fare questo c'è bisogno di utenti che ora il mac nemmeno lo conoscono perchè non lo pubblicizzano a striscia la notizia(sig..). Ben venga Autocad quindi, e tutti i prog ora disponibili solo per PC se serve a portare nuovi utenti e nuova linfa ad Apple..l'obbiettivo (almeno il mio) è continuare a lavorare su questa splendida "cosa" che si chiama MacintoshPosted Image

Ciao a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Innanzi tutto una cosa: invito Settimio Perlini ad uniformare i due thread causa offtopic inevitabili. Comunque; disegno su mac dall'88, prima con il glorioso ClarisCad indi MiniCad ed ora ovviamente con VW 10.1: fermo restando che il programma perfetto non esiste, non ho alcun dubbio sull'assoluta superiorita' produttiva di questi cad nei confronti di AutoCad. A parte i file che produco direttamente e che sono sempre visti senza alcun problema dagli AutoCadUser, spesso mi trovo a dover lavorare su DWG AutoCad che normalmente sono ridondanti, farraginosi e comunque complicati da gestire. Daccordo, forse sono i disegnatori che non sanno disegnare ma mi e' capitato ultimamente che un ingegnere di una ditta nostra fornitrice si e' complimentato con me per la "pulizia" dei miei disegni. Non credo di essere un disegnatore eccezionale, credo piuttosto sia il mac che mi permetta una gestione lineare del lavoro (quando invece ho un attacco di egocentrismo penso proprio di essere un disegnatore di abilita' stratosferiche)Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

>quanti pensano davvero che ms Office sia il pacchetto migliore della sua categoria? ma quanti pur criticandolo aspramente sono costretti ad utilizzarlo quotidianamente

--- faccio un esempio banale.

Proprio oggi, su questo forum ma in un altro thread, una utente ha chiesto aiuto perche' non riesce a far leggere un suo file appleworks a word.

E' ovviamente una operazione possibile e (direi) semplice, e l'utente in questione e' tanto intraprendente, e informaticamente sveglia da essersi collegata ad un forum online per chiedere aiuto. Gia' in questo dimostra una preparazione superiore alla media, che neppure li conosce i forum.

Bene, nonostante l'aiuto continua a non riuscire nell'intento.

Ricapitoliamo: una persona capace di usare il computer e internet, con un tasso di smanetteria e furbizia superiore alla media (uso di forum internet, thread adatto, niente maiuscole nel post ecc.) non riesce in un compito tutto sommato banale.

Morale: le incompatibilita' *spaventano* e creano *disagi* enormi alla grandissima maggiornaza degli utenti.

Se per evitarne anche la possibilita' devono usare un certo strumento, possiamo stare certi che lo faranno.

E io continuo a non sapere se la apertura e salvataggio di files acad e' *assolutamente* trasparente e compatibile al 100% sui cad per mac.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

5 stelle a mc100... Posted Image

Settimio con le interviste e queste inziative cerca di contribuire come può ad aprire le persone verso altre "soluzioni"...appunto alte soluzioni al problema che resta, cioè la mancanza di AutoCad per MacOSX...

Ora io mi fido e non avrei motivi per non farlo, dell'opinione di Settimio su VectorWorks, o Archicad...ma non posso non fidarmi ugualmente dell'opinione di amici architetti che dopo VectorWorks e PowerCadd sono passati a PC con AutoCad e si trovano benissimo...devo non credergli?

Devo dire loro che sono degli incopetenti?

No di certo, quindi probabilmente così male AutoCad non è...non sarà il meglio, ma spesso il meglio non vince.

Con tutto il rispetto e l'onesta possibile che posso nutrire nei confronti dei responsabili intervistati sui Cad disponibili su Mac...permettetemi di sorridere alle loro risposte.

Insomma potrebbero mai affermare frasi del tipo:"...beh si sinceramente AutoCad su Mac serve come il pane, è indispensabile o cmq è cosa buona..."

Non lo possono fare, altrimenti logicamente hanno sbagliato lavoro o il loro datore di lavoro ha sbagliato responabile... Posted Image

Inoltre stiamo concentrando il disorso solo su AutoCad e non sul suo infinito universo collaterale...fatto anche dei rapporti con il Catasto, con gli uffici tecnici comunali, con gli uffici tecnici di ingegneri ed architetti sparsi in italia e nel mondo...

Mickey

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

...quindi il problema non è autocad o meno ma il mac inteso come software hardware e alternativa a windows.

Siete giunti a questa conclusione adesso il mac potete limitarvi a guardarlo ( resta bellino almeno)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Autocad si o no? Non saprei, ma approfitto per chiedere: sono certo che esistono delle valide alternative per il CAD architettonico, quello che mi lascia davvero perplesso e' che non sembrano esserci soluzioni altrettanto valide per il CAD usato nell'ingegneria meccanica, laddove esistono diverse alternative al solito Autocad anche su PC. Ogni volta che parlo con ingegneri meccanici o aspiranti tali, ritrovo il mio arsenale di armi anti-PC svuotato. Quali le soluzioni?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

>quindi il problema non è autocad o meno ma il mac inteso come software hardware e alternativa a windows.

--- ma e' ovvio che il vero problema, per moltissime persone e' proprio questo!

La grandissima maggiornaza delle persone il computer lo subisce: deve usarlo ma non gli piace e/o neppure gli frega nulla di farlo.

Date queste premesse, la diversita' da quella che e' comunemente percepita come "normalita'", risulta essere semplicemente un problema in moltissimi casi.

Che vantaggi percepisce un utente che capitasse per caso su mac e non fosse uno smanettone, non fosse un pro, non fosse interessato a capire come funziona la faccenda ecc., se per rippare e tagliare un dvd o se per vedere un filmato o qualsiasi altra minchiata deve sbattersi piu' che sotto windows? O magari deve trafficare uguale ma non puo' chiedere al vicino di casa?

Il problema vero e' che la diversita' e' un costo (in tempo, denaro, relazioni sociali ecc), e se si e' una minoranza molto piccola i costi aumentano.

Ovviamente esistono anche dei vantaggi, ma sono molto nascosti.

Il Mac degli albori aveva un vantaggio terrificante ed evidentissimo di semplicita' su qualsiasi concorrente, e per questo annullava molti discorsi sul prezzo.

La diversita' poi non era un problema particolare: il mondo non aveva particolari necessita' di compatibilita' e comunque nessun avversario deteneva il 97% del mercato.

Oggi e' evidente che scegliere un mac presenta delle questioni che non sono facilmente risolvibili, perlomeno non lo sono tutte con risposte tecniche.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this