Sign in to follow this  
Matteo OS X

Quotazione $USA/€uro

Recommended Posts

Una sede locale, magazzini, rete distribuzione, dipendenti, supporto telefonico, ecc... hanno un costo.

Perdonami ma faccio fatica a credere che tali infrastrutture gravino dal 10 al 15% sul prezzo finale applicato, annullando di fatto il cambio sfavorevole...

In America hanno le medesime infrastrutture, anzi molte di più vista la concentrazione di Apple Store, quindi la situazione dovrebbe equipararsi, essendo già compresa nel prezzo finale dell'oggetto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perdonami ma faccio fatica a credere che tali infrastrutture gravino dal 10 al 15% sul prezzo finale applicato, annullando di fatto il cambio sfavorevole...

In America hanno le medesime infrastrutture, anzi molte di più vista la concentrazione di Apple Store, quindi la situazione dovrebbe equipararsi, essendo già compresa nel prezzo finale dell'oggetto...

Beh, moltiplicalo per le varie nazioni europee... e avrai sicuramente un costo aggiuntivo al prezzo "made in USA".

Poi ripeto, non stiamo parlando di una semplice equazione (come molti qui pensano); provate a vedere i costi di autovetture, TV, telefoni, vestiti, ecc... tra US e EU cambiano notevolmente. E' il mercato...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma scusate, se vendete 100 macchine e avete una spesa di 40, guadagnate 60.

Se vendete 10000 macchine, avete una spesa di 4000, guadagnate 6000.

Ecco dove tirano fuori i soldi per aprire più società.

E' il numero di vendite di un paese che tiene "in vita" la filiale, NON il costo del denaro.

Altrimenti se il dollaro pareggia, apple europa dovrebbe chiudere. E' assurdo.

Ripeto, i costi fissi sono ammortati all'interno del prezzo del singolo prodotto.

E comunque, macteo, di equazione si tratta, perchè nulla è lasciato al caso, ma tutto viene calcolato fino al millesimo.

Lo so che "è il mercato...", ma questa motivazione ultimamente inizia a starmi un po' stretto..e non solo per Apple, ma per tutto ciò che è extra-europa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Altrimenti se il dollaro pareggia, apple europa dovrebbe chiudere. E' assurdo..

Se il dollaro pareggia, i prezzi in euro aumentano... esattamente come fu qualche anno fa col dollaro più forte dell'euro. Giusto per mantenere quel famigerato 8-10%.

Comunque, a me interessa solo ribadire il concetto che è così da anni e, evidentemente, c'è un ragionamento dietro e delle scelte che non sono solo per "spennare" i clienti non-US (come salta ogni tanto fuori).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come mai un BigMac di McDonald non costa uguale in Italia e in America?

Perché il BigMac, anzi ... i "componenti" del BigMac, stanno veramente "storati" in Italia nel magazzino del ristorante di turno ... ma mi pare che quando vai su AppleStore e compri un Mac, il Mac te lo costruiscono in Cina e da li viene spedito verso l'Europa e l'Italia o verso gli Usa e lo stato XXX .... non è che la Apple produce che ne so ... 3 milioni di computer tutti insieme che poi porta in Europa e se li tiene chissà dove.

Le aziende d'informatica i computer ormai li costruiscono praticamente su richiesta e sono TUTTI fatti in Cina o giù di li. Lasciamo stare certi discorsi ... localizzazione .. cartaceo praticamente non ne danno più (e tu che sei utente di lunga data come me ricordi benissimo invece che cartaceo c'era una volta...), scatoli ... beh eleganti, fighi e tutto quello che vuoi ma (giustamente eh!) hanno ridotto all'osso tutto.

L'euro è in costante crescita ormai da un bel po' ... possibile che sti discorsi (Apple si para il **** per le fluttuazioni del dollaro) non li sento mai quando economisti al TG parlano di "perdità di competività italiana" quando l'euro s'alza sul dollaro (sentito stamattina)?

Share this post


Link to post
Share on other sites

viste le politiche di Apple, dovremmo già gioire del pareggio numerico euro->dollaro

inoltre, come fatto notare da altri, non sarebbe una gran mossa adeguare al ribassi i listini per doverli poi ritoccare verso l'alto se il dollaro dovesse rafforzarsi.

a titolo informativo, come funziona con gli altri produttori?

ma soprattutto [MODE ACIDITY ON] non vi siete ancora stufati di questo discorso? 5 anni che sono nel forum e 5 anni che ciclicamente si ripresenta ...[MODE ACIDITY OFF]

Share this post


Link to post
Share on other sites

ps @ gennaro: in effetti, mi chiedevo anch'io stamattina sentendo la radio com'è che con l'€ debole l'economia non va, con l'€ forte l'economia non va ... torniamo al baratto, chi mi da un imac 24" in cambio di 2 sacchetti di fagiolini e una cassa d'uva?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perché il BigMac, anzi ... i "componenti" del BigMac, stanno veramente "storati" in Italia nel magazzino del ristorante di turno ... ma mi pare che quando vai su AppleStore e compri un Mac, il Mac te lo costruiscono in Cina e da li viene spedito verso l'Europa e l'Italia o verso gli Usa e lo stato XXX .... non è che la Apple produce che ne so ... 3 milioni di computer tutti insieme che poi porta in Europa e se li tiene chissà dove.

Non è tutto così semplice. :-)

Ribadisco, come mai anche solo in Europa il BigMac non costa uguale in tutti gli stati?

Le aziende d'informatica i computer ormai li costruiscono praticamente su richiesta e sono TUTTI fatti in Cina o giù di li. Lasciamo stare certi discorsi ... localizzazione .. cartaceo praticamente non ne danno più (e tu che sei utente di lunga data come me ricordi benissimo invece che cartaceo c'era una volta...), scatoli ... beh eleganti, fighi e tutto quello che vuoi ma (giustamente eh!) hanno ridotto all'osso tutto.

Intanto il mio iMac è passato lo stesso da Cork.

L'euro è in costante crescita ormai da un bel po' ... possibile che sti discorsi (Apple si para il **** per le fluttuazioni del dollaro) non li sento mai quando economisti al TG parlano di "perdità di competività italiana" quando l'euro s'alza sul dollaro (sentito stamattina)?

Oh, non sono io che decido i prezzi dei computer Apple eh.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non sarebbe una gran mossa adeguare al ribassi i listini per doverli poi ritoccare verso l'alto se il dollaro dovesse rafforzarsi.

a titolo informativo, come funziona con gli altri produttori?

Infatti è di base che i listini in Europa dovrebbero essere più bassi visto che sono ANNI che l'euro è più forte del dollaro (cambia di quanto è più forte ma non SE è più forte) :-)

Altri produttori? Beh, onestamente non lo so ora ... anni fa acquistai un IBM ThinkPad e l'equivalente USA costava leggermente di più del mio ... ora non saprei. Ma non conta tutto sommato ... se son tutti ******* non è che la Apple è giustificata! :-P

Non è tutto così semplice. :-)

Ribadisco, come mai anche solo in Europa il BigMac non costa uguale in tutti gli stati?

Ma è normale ... perché il McDonald's in Italia paga i magazzini tot, in Francia tot e così via ... la Apple in Europa non ne ha di magazzini ed anche tutto il supporto è in Irlanda e lo sai bene ... Apple Italia so' 4 uffici amministrativi (e sai bene anche questo).

Intanto il mio iMac è passato lo stesso da Cork.

E quindi? Un iMac spedito da Shangai verso New York non fa soste intermedie? Altra cosa ... in Giappone i Mac costano meno perché sono più vicini alla Cina?

Oh, non sono io che decido i prezzi dei computer Apple eh.

No figurati ... ma è solo che ci stanno 100k motivi per difendere 100k "cose" della Apple ... ma per la politica di prezzi e vendite so' fiji de 'na mignotta come tutti gl'altri! :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this