Sign in to follow this  
Matteo OS X

Quotazione $USA/€uro

Recommended Posts

Beh, non è che chiediamo ad Apple di aggiornare i prezzi ogni settimana ... tra l'altro li dovrebbe aggiornare a nsotro favore ... ma che siccome sono anni che il dollaro vale meno dell'Euro ... non si capisce perché continua a proporre da ANNI prezzi uguali dollaro euro.

...

E daje...

I prezzi non sono uguali.

Li leggete i numerini?

Fatevi una tabella in excell, neooffice o numbers con i prezzi comparati e il prezzo UAS in euro rapportato al cambio euro/dollaro e vedrete quel dannato 6-8% al momento dell'uscita di un prodotto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mo', non esageriamo con i prezzi diversi.. :)

Mac ->dollaro -> euro

Mac mini --> 599 --> 599

Macbook --> 1099 --> 1049

MBP --> 1999 --> 1899

Mac Pro --> 2499 --> 2519

iMac --> 1199 --> 1199

aTV --> 299 --> 299

A me sembrano praticamente identici, a parte MBP e macbook un pelo. Ma il Mac Pro, che costa di più e dovrebbe essere, in proporzione, più basso di un bel po', costa addirittura di più.

Forse pesa di più, e ai trasportatori che lo portano in spalla dalla cina fin sotto casa nostra si stancano :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mo', non esageriamo con i prezzi diversi.. :)

Mac ->dollaro -> euro

Mac mini --> 599 --> 599

Macbook --> 1099 --> 1049

MBP --> 1999 --> 1899

Mac Pro --> 2499 --> 2519

iMac --> 1199 --> 1199

aTV --> 299 --> 299

A me sembrano praticamente identici, a parte MBP e macbook un pelo. Ma il Mac Pro, che costa di più e dovrebbe essere, in proporzione, più basso di un bel po', costa addirittura di più.

Forse pesa di più, e ai trasportatori che lo portano in spalla dalla cina fin sotto casa nostra si stancano :D

A volte mi domando se leggete per intero i messaggi altrui...

Ho scritto che i prezzi vengono fatti al momento della commercializzazione del prodotto e in quel momento la differenza media è dell'8%.

E' abbastanza chiaro ora?

Quante volte avete visto Apple cambiare i prezzi in corsa?

Quante invece avete visto adeguare i prezzi al momento di una nuova revisione?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sono uguali, come ti ha già fatto notare Matteo.

I prezzi non sono uguali.

Li leggete i numerini?

La stragrande maggioranza dei prodotti vendu sull'AppleStore hanno prezzo uguale in dollaro/euro (tra cui MacMini e iMac), alcuni con un prezzo in euro un po' inferiore (portatili) e altri con prezzo in dollari inferiore (MacPro).

Ma cosa stiamo dicendo e ripetendo da anni scusa? Apple si tiene un margine, fine.

Si, ma con l'eccezione che tu e altri lo state dicendo in maniera "giustificativa" ... mentre non c'è nulla di giustificativo cui puoi appigliarti!

In USA costi di logistica, struttura, ecc sono largamente inferiori: un solo mercato semplifica enormemente la faccenda. E poi di nuovo, non puoi paragonare i prezzi con le semplici conversioni.

Infatti ti sto dicendo che siccome lo stesso prodotto parte dalla Cina i discorsi sulla logistica lasciano il tempo che trovano.

Aggiungendo che mentre la Apple negli USA è una società che opera largamente in proprio, negli altri stati è poco più che una presenza amministrativa.

E gli Apple Store cosa centrano? :o

Gli store li "mantiene" la Apple o no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho scritto che i prezzi vengono fatti al momento della commercializzazione del prodotto e in quel momento la differenza media è dell'8%.

E' abbastanza chiaro ora?

Quante volte avete visto Apple cambiare i prezzi in corsa?

Quante invece avete visto adeguare i prezzi al momento di una nuova revisione?

Matteo, il problema è che quell'8% che sia, non ha ragione d'esistere, ne prima ne dura ne dopo la presentazione di un modello.

Io avrei capito se il computer fosse costruito in California e poi esportato nel resto del mondo. Ma come sappiamo tutti troppo bene ... i computer e tutto il resto sono prodotti in Cina e così come importi verso gli USA importi verso l'Europa. Con la differenza che in USA la Apple detiene e mantiene AppleStore e cazzi vari che forse un minimo di magazzino ce l'hanno pure. In Europa a parte Londra e Roma (ce ne stanno altri? e se si poco cambia visto che negli USA hanno una sessantina di store se non ricordo male) non mantengono che sostanzialmente "piccoli" centri amministrativi.

Poi ti ripeto, visto che sono ANNI che l'euro vale più del dollaro e che a maggior ragione, ora vale MOLTO di più ... non mi pare che ci siano stati sensibili variazioni di prezzo.

Ultima ripetizione ... spiegatemi perché appena ci stanno ritocchi di tassi d'interesse e "crolli" del dollaro, fior di economisti in TV ci massacrano con la storia che ora le esportazioni si fanno più difficili per via del caroeuro e le importazioni più facili perché il dollaro vale meno ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Continuo a non capire perchè si continua su questo discorso del "prezzo dei magazzini".

Cosa dovrebbero dire gli svariati negozi apple in america?

I costi fissi sono calcolati all'interno del prodotto!

Se ho 10000 negozi che spendono un milione di dollari, questo milione viene spalmato sui prodotti.

Le filiali sopravvivono grazie all'aumento ESPONENZIALE di vendite che queste provocano grazie alla loro presenza.

Altrimenti, come già detto prima, se dollaro/euro=1, Apple europa deve chiudere.

Ergo, c'è qualcosa che non va. Ma mentre in passato, con un lieve vantaggio, si potevano cercare "scuse", ora con l'euro superiore del 40% è palese che c'è di mezzo qualcosa.

Io non sono un genio in economia, son sempre con le tasche vuote :)

Però spesso mi sono ritrovato a comprare dall'estero (USA) senza mai trovare risparmi stratosferici... anche quando apparentemente sembrava che il prodotto acquistato costasse la metà una volta giunto nelle mie mani era aumentato vistosamente.

Trasporto+assicurazione+IVA (Sdoganamento)+DAZIO+ qualche quota fissa, andavo a spendere la cifra molto vicina al listino italiano, INTERNET oggi è ottimo ma per reperire prodotti che altrimenti qui in italia non vengono importati. ;)

Poi rispondendo ad un POST precedente, che non mi ricordo di chi è

IVA 20%

DAZIO 3%

ovviamente ti sei confuso perché non fa certo il 23% di Tasse.

1000+20%=1200

1200+3%=1236

1000+23%=1230 è sbagliato di poco, ma sbaglia di qui e sbaglia di là sembra ci sia troppo divario :)

Un'altro punto è, la pressione fiscale ITALIANA non è certo uguale a quella AMERICANA, cioè mica c'è il solo costo dell'oggetto, o solo l'IVA, se io oggi qui in italia guadagno 1000 pago 400 allo stato, se invece in america guadagno 1000 pago 200 allo stato. Ovvio che i miei valori non sono alla lettera, servono solo per farvi capire cosa ti porta a stabire un prezzo (INPS INAIL e tanto altro)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Probabilmente perchè storicamente (ultimi 40 anni) siamo un paese importatore di materie prime ed esportatore di beni manufatturieri, in particolare i soliti settori il "luogo comune" della moda, le produzioni industriali di prima trasformazione (chimico e siderurgico) e a basso contenuto tecnologico, con poche eccezioni di eccellenza...

Esportavamo verso USA e altri paesi europei con cambio per loro favorevole essendo la lira una moneta debole; erano così favorite le esportazioni di prodotti di primo ciclo e sfavorite le importazioni di materie prime per l'energia...

con l'euro (moneta anche nostra) la situazione dovrebbe essere invertita... purtroppo, soprattutto gli stati arabi hanno cominciato a vendere il petrolio direttamente in euro e non più in dollari, annullando il presunto vantaggio che avremmo avuto con una moneta forte...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Matteo, il problema è che quell'8% che sia, non ha ragione d'esistere, ne prima ne dura ne dopo la presentazione di un modello.

Io avrei capito se il computer fosse costruito in California e poi esportato nel resto del mondo. Ma come sappiamo tutti troppo bene ... i computer e tutto il resto sono prodotti in Cina e così come importi verso gli USA importi verso l'Europa...

Perché allora una Nissan costa meno in USA che in europa?

Perché una connessione internet costa praticamente zero in USA e tanto in Italia?

Ecc...

Al di là delle scelte di marketing (come quella di MS di ricaricare il prezzo della xBox in Europa per compensare le vendite sottocosto in Giappone e USA), un'azienda tende a tutelarsi laddove il mercato è più piccolo e la propria presenza più difficile.

Il prezzo USA tiene conto anche del fatto che il mercato USA è il 50% della produzione totale di Apple... seguito dal Giappone... l'Europa vende meno (ripeto, al di là delle scelte di marketing) e il prezzo, in parte, ne risente.

Secondo me l' "8%" ha ragione di esistere, magari anche 1-2 punti percentuali in meno, ma è giustificabile per supportare la struttura europea, decisamente più eterogenea (e costosa) di quella americana, anche se il prodotto viene costruito in Cina e dintorni.

In realtà credo che i costi di trasporto siano una parte marginale (però costa in proporzione di più trasportare 100 pezzi in europa che 10000 in USA), eppure lo vediamo anche in Italia come incidano sui prezzi al consumo (vabbé, questo è un altro discorso...).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti ti sto dicendo che siccome lo stesso prodotto parte dalla Cina i discorsi sulla logistica lasciano il tempo che trovano.

Mhm, non è che il prodotto appena arriva sul suolo americano ha smesso di essere gestito: potrebbe anche arrivare dalla luna, ma i costi di gestione esistono lo stesso. Trasporto, distribuzione, ecc… tutta roba che cosa meno negli USA.

Gli store li "mantiene" la Apple o no?

Sì, però in teoria non sono in perdita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non mi ricordo su quale sito l'avevo trovato..., ma ce un modo per acquistare da apple store usa e far spedire in italia, forse nn sara il max, ma per chi, come me (che nn sapeva) puo essere interesante...io avevo fatto un bel copia incolla di cio che avevo letto e vi riggiro a voi il sistema:

Procedete in questo modo:

- su USAMail1.com comprate una cassetta postale, che costa 49 US$ e dura 3 mesi, e fornisce un indirizzo USA che permette di ricevere merce lì. - Create un Account su AppleStore (su apple.com) e inserite l'indirizzo USA che fornito quelli di USMail1

- attivate il "1click shop", procedura INDISPENSABILE, perchè altrimenti le transazioni con carte estere talvolta vengono rifiutate. Con 1Click si autorizzano una volta per tutte gli acquisti su AppleStore, infatti non appena digitato il numero di carta, questa viene accettata, poi verrete chiamati dalla VISA (o CartaSì, o Mastercard, ecc.) che chiederà la vostra autorizzazione. A questo punto loro trasmettono ad Apple il vostro OK e potrete fare shopping in libertà.

- Comprate iPhone che vi viene regolarmente spedito alla casella postale USA

- Quando arriva nella casella postale, quelli di USMail1 vi scriveranno e vi chiederanno come e quando volete che vi venga spedito; date loro conferma e pagate la spedizione (ma per l'iPhone costa circa 35$), loro impacchettano e ri-spediscono via UPS in Italia a casa vostra.

- quando arriva in Italia, verrete chiamati da UPS o dalla dogana per il pacco, dite che è per uso personale e pagate lo sdoganamento (per l'iPhone sono 75 Euro)

tutto qui. un'ultima cosa. quanto comprate la casella USMail1, vi chiederanno di spedire un documento - vi mandano loro il PDF - compilato e con l'autentica e la fotocopia di due documenti. Loro chiedono il "Notair", che è un notaio accreditato presso l'ambasciata (la cui tariffa è di 35€ più i bolli), ma un altro utente che fa fatto la stessa procedura ha attivato la casella con una semplice autentica fatta in in comune (spendendo 16 € per i bolli)

Spedite loro il documento al volo, perchè fino a che non hanno il documento la merce non possono rispedirla... anche questo, come l'1ClickShop, lo fai una volta e dura per sempre.

Il sito yourusmail.com, che oltre ad offrire lo stesso servizio di remailer di USMail1 vi regala una MasterCard USA prepagata, che da quanto ho visto potere ricaricare tranquillamente con PayPal, in modo da poter fare tutti gli acquisti che volete senza timore che venga mai rimbalzata.

saluti ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this