Reflex digitale...quale?


alvolo
 Share

Recommended Posts

D'accordo, ma ci sono situazioni nelle quali NON ti puoi muovere, perché sei in mezzo alla folla, perché il tuo posto è quello lì e se ti sposti ti tirano qualcosa da dietro, perché se se fai un passo avanti o indietro precipiti...

Inonltre, con tutto il rispetto, è un modo di dire tecnicamente sbagliato. I piedi non sono affatto lo zoom migliore perché la prospettiva è legata alla lunghezza focale e non alla distanza dell'osservatore dalla figura fotografata.

Tutti sanno che a parità di dimensione nel fotogramma di un soggetto in primo piano, la parte di sfondo inquadrata varia in base all'angolo di campo dell'obiettivo. Ciò a prescindere dagli effetti grotteschi dei ritratti fatti con il 18mm equiv.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 277
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Questo è un ragionamento tecnico, il mio invece era funzionale e rivolto appunto ai principianti, i quali sono spesso spinti alla "pigrizia" compositiva proprio dalle enormi escursioni focali degli obiettivi proposti soprattutto insieme alle bridge di ultima generazione.

La sovrabbondanza di funzioni, spesso assolutamente inutili, i 15 milioni di pixel su sensori minuscoli e gli zoommoni esagerati fanno parte della filosofia "voglio tutto e anche di più" che contraddistingue il mercato della fotografia di massa "un tanto al kilo".

Come se farcire le fotocamere di funzioni e pixel equivalesse automaticamente a scattare foto da professionista del National Geographic.

Con questo uso quotidianamente obiettivi zoom e ne possiedo attualmente solo due a focale fissa, un 50ino e un 500mm a specchi.

Da qui a dire che nel 2008 le ottiche a focale fissa hanno fatto il loro tempo mi pare fuori luogo.

Link to comment
Share on other sites

bella disciussione... tanti punti di vista a mio avviso tutti validi... qualcuno ha detto una cosa molto saggia... il miglior zoom sono le gambe... beh carletto ti frego la frase e me la porto ai corsi... :) a i corsi appunto dove arriva gente con reflex a pellicola di vent anni fa con un bel 50 montato sopra... e finiscono per farci foto bellissime... e se davvero dovessimo parlare di principianti tabula rasa allora scusate l estremismo che e proprio degli insegnanti, ma una buona fm2 manuale con 50 e un ottimo strumento per imparare... riguardo agli zoom o fisse... alcuni zoom sono ottimi. quelli a focale fissa... i 500x con stabilizzatore sono a mio avviso specchietti per le allodole... poi e vero, con focali fisse ti riempi di vetro e il vetro pesa, io ho un cassettone che non riesco quasi ad aprire da quanto ferro e vetro c e dentro, ma quando vado a scattare opero delle scelte, quale mi serve? se poi vado in viaggio quelle due volte l anno allora scelgo, in base alle abitudini che nell arco dell anno ho acquisito. nella mia vita ho fatto si e no tre foto con un 300... non facendo sport e caccia fotografica e non avendo la dirimpettaia bona che si mostra nuda dalla finestra, a poco mi serve una cosa del genere... ma il 50 1.4... beh spettacolo... i miei consigli erano dati dal fatto che ora si trovano all usato pezzi fantastici a prezzi relativamente bassi... soprattutto in casa nikon che conserva la baionetta ai... con un grandangolo dell af rischi che non te ne fai niente... a 5.6 hai gia tutto a fuoco... :) riguardo al fatto dell impossibilita di fare un passo di lato o indietro o avanti o mettersi in ginocchio... ma quante volte ci capita? e davvero un parametro di valutazione per la scelta di un obiettivo? quante volte vedo una bella foto e mi tocca imprimermela nella memoria... e succedera con qualsiasi ottica mi porti appresso... finisco dicendo che per chi impara a fotografare e saggio farsi un giro ogni tanto con un solo grandangolo... poi con un normale... poi con un tele...

beh grazie a tutti voi per l opportunita di parlare di una cosa cosi vasta bella e personale... e scusate che non uso apostrofi o accenti ma faccio cosi per fare piu in fretta... :)

Link to comment
Share on other sites

Come se farcire le fotocamere di funzioni e pixel equivalesse automaticamente a scattare foto da professionista del National Geographic.

Eh, infatti ho sempre preferito la scuola francese; più intimista, sia pur non ai livelli su cui Magnum ha puntato per tornare in auge morti i soci storici alla Bresson, Capa o David Seymour.

I reportage fatti col 18 di NGM. Direi qualcosa alla Roland e sabrina Michaud

Ciauu

Link to comment
Share on other sites

Soundlight, la realtà si presta ad esser registrata in molti modi ed il 50 non è che uno di quelli. Ogni obiettivo è l'effetto di una filosofia ed allo stesso tempo una causa che condiziona la scelta dell'inquadratura, il modo di vedere.

Io vorrei comperarmi l'Olympus 420 con il 45 a frittella (pancake).

Link to comment
Share on other sites

Inonltre, con tutto il rispetto, è un modo di dire tecnicamente sbagliato. I piedi non sono affatto lo zoom migliore perché la prospettiva è legata alla lunghezza focale e non alla distanza dell'osservatore dalla figura fotografata.

Tutti sanno che a parità di dimensione nel fotogramma di un soggetto in primo piano, la parte di sfondo inquadrata varia in base all'angolo di campo dell'obiettivo. Ciò a prescindere dagli effetti grotteschi dei ritratti fatti con il 18mm equiv.

Aa Già... non è per fare il pignolo e l'importante è che sia passato il senso dei tuoi pensieri,

ma l'arancio... è cadente! :P

Link to comment
Share on other sites

sicuramente... sono assulutamente d accordo il 50 il 28 il 400 sono strumenti per registrare in modo diverso diverse realta... le mie erano solo linee guida generali per chi si trova per affrontare per la prima volta la fotografia... indirizzarsi sull usato da un commerciante competente e possibilmente amico... non snobare le ottiche fisse che a volte se le hai finisci anche per usarle... non pensare che af e vr siano il toccasana che fa miracoli...

Link to comment
Share on other sites

… la realtà si presta ad esser registrata in molti modi ed il 50 non è che uno di quelli. Ogni obiettivo è l'effetto di una filosofia ed allo stesso tempo una causa che condiziona la scelta dell'inquadratura, il modo di vedere.

Non sottovaluterei il fatto che il 50mm (24x36) riprende l'angolo di campo che è “normale“ per la fisiologia umana.

Registrare la realtà è cosa diversa dall'interpretarla come dall'artefarla.

È quindi prioritaria l'individuazione degli scopi della propria fotografia mentre resta successiva, e mai generalizzabile, la scelta della focale da impiegare.

soundlight … non pensare che af e vr siano il toccasana che fa miracoli …

Le preimpostazioni e prime cose a cui penso inquadrando sono sempre profondità di campo e postura … l'af, per quel che faccio, mi fa rizzare il pelo …

Link to comment
Share on other sites

La prospettiva è legata alla lunghezza focale e non alla distanza dell'osservatore dalla figura fotografata.

Aa Già... non è per fare il pignolo e l'importante è che sia passato il senso dei tuoi pensieri

La spiegazione era nel paragrafo successivo, questo:

Tutti sanno che a parità di dimensione nel fotogramma di un soggetto in primo piano, la parte di sfondo inquadrata varia in base all'angolo di campo dell'obiettivo.

A dire che se riempi l'inquadratura con un soggetto intero e lo zoom impostato su 280mm e poi zoomi indietro a 18 - avvicinandoti al soggetto fino che questo non riempia nuovamente il fotogramma, otterrai due fotografie dalla prospettiva comunque diversissima perché dipendente dalla focale e non dalla distanza fra il fotografo ed il soggetto in parola.

Ciauu

Link to comment
Share on other sites

Dubito fortemente che il principiante sia interessato a questo aspetto, di cui viceversa qualunque fotoamatore con un minimo di esperienza è a conoscenza, anche magari solo empiricamente.

Il principiante apprezzerà soprattutto la comodità di poter scattare anche da distanze notevoli, non importa se la maggioranza delle foto risulteranno poi mosse (alla faccia degli stabilizzatori).

Link to comment
Share on other sites

Ok, ma lo fai comprare da subito? lascia che ci si faccia la mano.

D'accordo, hai ragione. Ho fatto anch'io così.

Solo che quando hai già il 18-55 è naturale (e più conveniente) prendersi il 55-200.

Certo che mi piacerebbe provare la comodità del 18-200.

ciao

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share