Rivoglio il  Think Different 


Raider
 Share

Recommended Posts

un telefonino con vista sul mare costa 300/400 Euro...

Un telefonino, di quelli che si usano per t e l e f o n a r e , costa anche molto meno...

ho detto 300/400 perchè altrimenti subito un centinaio di utenti mi avrebbero obiettato che non ha le funzioni cazzute e inutili che tutti esigono (vedi fotocamera....)

il mio l'ho pagato 129 e non fa altro che telefonare, ha solo il bluetooth di tecnologico.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 98
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

ho detto 300/400 perchè altrimenti subito un centinaio di utenti mi avrebbero obiettato che non ha le funzioni cazzute e inutili che tutti esigono (vedi fotocamera....)

il mio l'ho pagato 129 e non fa altro che telefonare, ha solo il bluetooth di tecnologico.

Ti capisco :)

Link to comment
Share on other sites

Francamente mi sfugge il nesso "think different"/iPhone sbloccato...

Un po' mi vien da ridere leggendo certe cose... i prodotti Apple non sono MAI stati aperti: dal primo Macintosh a qualunque prodotto Apple odierno.

La questione "apertura" è flessibile: apertura hardware, software, concettuale, ecc...

Apple è cambiata (in meglio secondo me) da quell'azienda incapace di guardare il mondo reale e quindi prossima al fallimento... Oggi è in grado di lanciarsi in nuovi mercati (musicale e telefonico) con una propria filosofia, che, immancabilmente, si distingue dai concorrenti.

iPhone chiuso? certo, è fastidioso non poter scegliere l'operatore, ma Apple ha deciso che la fruizione deve essere completa, ovvero l'iphone deve potersi connettere sempre e ovunque sia possibile ad internet per sfruttarne tutti i servizi... e ha deciso di puntare a partnership che garantissero il corretto funzionamento del prodotto, senza che l'utente ne risenta e senza che l'utente debba preoccuparsi di quanto tempo trascorre su internet.

Applicazioni di terze parti su iPhone arriveranno quando l'ecosistema iPhone si sarà assestato e l'OS ottimizzato... in fondo è un prodotto 1.0... ci vorrà un 3.0 per vedere una gestione dei programmi differente (chi si ricorda i primi iPod? solo Firewire e solo Mac). Devono prima creare una base di installato solida per poi attirare partner selezionati e qualificati.

iPod ha rivoluzionato il mercato dei player musicali... il prezzo? Utilizzare iTunes che, sebbene molti possano pensare il contrario, è un software fenomenale per la gestione dei contenuti musicali... solo che alla gente da fastidio cambiare abitudini e si arrocca sulle proprie posizioni... Il costo è sicuramente maggiore di concorrenti (sono curioso di vedere paragoni tra il nuovo nano e prodotti concorrenti, il Touch non ne ha purtroppo)... ma la qualità? l'integrazione dei servizi? il design? l'ergonomia? queste cose hanno un prezzo secondo voi? secondo me sì... e se prendo un iPod lo prendo perché mi piace, mi serve e mi offre una fruibilità che altri non offrono... non perché è alla moda.

La volontà di Apple è dare all'utente un prodotto completo (hardware e software) che sia funzionale e utilizzabile senza che l'utente impazzisca in configurazioni hardware, hack, software, montaggio/smontaggio pezzi, ecc... è una scelta commerciale che se piace, bene, altrimenti ci si rivolge ad altri produttori... non c'è niente di grave. Se si apprezza tale "filosofia" allora si avrà una soddisfazione elevata.

Ciò permette, d'altra parte, ad Apple di mantenere qualche "segreto" frutto di investimenti in ricerca e sviluppo che altri produttori non hanno...

Link to comment
Share on other sites

Un po' mi vien da ridere leggendo certe cose... i prodotti Apple non sono MAI stati aperti: dal primo Macintosh a qualunque prodotto Apple odierno.

Occhio che ti sfugge Apple ][ ... che fece dell'apertura il suo successo ... e magari anche i Macintosh II o i Quadra, per non parlare dei Power Macintosh 8xxx o anche il mitico Power Macintosh 9600 che se non sbaglio aveva 8 slot d'espansione!! :-P

Link to comment
Share on other sites

Purtroppo pero' ho paura che tutto ciò che era Apple una volta, ormai stia scomparendo anno dopo anno, lasciando sempre più margini al pressapochismo e spesso riducendo la qualità dei prodotti ed i capisaldi che hanno contribuito a fare la storia di questo glorioso marchio.

La vecchia Apple era quella dell'Apple ][ con un sacco di slot di espansione e del Mac 128 che ne era competamente privo ed era molto più complicato da aprire.

Questi due aspetti e personalità esistono in Apple da sempre.

Link to comment
Share on other sites

E come non citare i PowerBook 190 e 5300 ...

Certo!!! Ho scritto i post qui sopra senza leggere gli interventi più recenti. Con piacere, ho l'ennesima conferma che tu e Macteo la conoscete bene la storia Apple... mettevo in guardia dal pericolo di una memoria selettiva ;)

Link to comment
Share on other sites

Occhio che ti sfugge Apple ][ ... che fece dell'apertura il suo successo ... e magari anche i Macintosh II o i Quadra, per non parlare dei Power Macintosh 8xxx o anche il mitico Power Macintosh 9600 che se non sbaglio aveva 8 slot d'espansione!! :-P

Attenzione.

Ciò che intendo per "apertura" non è limitata a questo o quell'aspetto... ma è un insieme di cose che, a turno, Apple usa per sviluppare al meglio un prodotto; faccio un paio di esempi: i PowerMac e i MacPro sono "aperti" dal punto di vista hardware, Mac OS X è aperto (in parte) dal punto di vista software o utilizza standard industriali invece che soluzioni proprietarie, le porte di connessione sono tutte standard industriali, ecc... Però non si può dire che un MacPro sia come un assemblato o Mac OS X aperto come linux...

Ah, ti ricordo che il mio vecchio PowerMac G4 (rev.A), al termine del suo "servizio" aveva solo la scheda madre e il processore originali... avevo cambiato tutto il resto, drive ottico, dischi rigidi, memoria e scheda video (PC, per giunta, modificata).

Link to comment
Share on other sites

faccio un paio di esempi: i PowerMac e i MacPro sono "aperti" dal punto di vista hardware, Mac OS X è aperto (in parte) dal punto di vista software o utilizza standard industriali invece che soluzioni proprietarie, le porte di connessione sono tutte standard industriali, ecc... Però non si può dire che un MacPro sia come un assemblato o Mac OS X aperto come linux...

Eh, e non si può manco dire che iPhone però è chiuso come un MacPro!! :-P

Dai ... con l'iPhone hanno esagerato nella chiusura ... :D

Certo!!! Ho scritto i post qui sopra senza leggere gli interventi più recenti. Con piacere, ho l'ennesima conferma che tu e Macteo la conoscete bene la storia Apple... mettevo in guardia dal pericolo di una memoria selettiva

Retrocomputing (Apple in particolare ovviamente!) ... che passione!!!!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share