Recommended Posts

Guest

non saprei. Advocatus è un programma geastionale per lo studio? Sai sono studente ancora...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Interpretando alla larga il titolo della sezione, posto qui.

Dopo il plagio (almeno parziale) di un mio lavoro mi chiedo che diritti ho io su ciò che produco e pubblico:

- scrivo un articolo: quali diritti ho?

- scrivo del codice: di chi è il copyright?

- etc etc, tutto quello che vi viene in mente a riguardo di utile.

Un amico mi disse che ogni lavoro che uno produce ha automaticamente il copyright, ma come lo posso esercitare?

Ipotizziamo che io non lo registri da nessuna parte, ovvio: se mi rivolgo alla SIAE il discorso cambia.

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

_si\@Xª·–

[P]Pªa

Non sono esperto di legge, ma ti copio incollo una formula che c'è in quasi tutti i contratti che ho stipulato con committenti o fornitori.

<BLOCKQUOTE>In riferimento alle disposizioni previste dall’art. 1 L. 633/41 [l.d.a.], […] rimane esclusivo titolare dei diritti morali per

opere di carattere creativo e d’ingegno che riguardino l’invenzione di dispositivi originali e che presentino carattere di creatività e/o novità, indipendentemente dai diritti - esclusivi o condivisi - di utilizzazione economica dell’opera da parte d* […] ed anche dopo la cessione dei diritti stessi, conservandone il diritto di rivendicare la paternità e di opporsi a qualsiasi deformazione, mutilazione od altra modificazione, ed a ogni atto a danno dell’opera stessa, che possano essere di pregiudizio al suo onore o alla sua reputazione.

</BLOCKQUOTE>

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Jovenale, purtroppo le tue sono solo parole. Nel senso che valgono poco: sono regole generali. Bisognerebbe far proteggere da Copyright tutto il materiale a cui teniamo veramente.

Secondo me c'è anche la possibilità che quello che scriviamo qui, siamo di appartenenza di Macity.

Può essere?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Olaf, rispetto alla Siae, la cui contribuzione è onerosa, esiste l'alternativa dell'Uplas, che prevede, per le opere a stampa e i disegni, il deposito formale di cinque copie originali ed una tutela pressoché equipollente.

Se è stato riciclato, diciamo così, un tuo contributo ad un forum pubblico (come questo), non c'è alcuna violazione di alcuna norma; potrebbe essere diverso se il tuo contributo era strutturato come tutorial o articolo su un sito definito (e non su un forum di discussione), ma dipende dalle assunzioni di copyright del sito stesso.

Altro aspetto ancora è l'aspetto economico di un eventuale danno: posso dirti per esperienza diretta, avendo constatato sei anni fa che un professore romano di una università, che per motivi che mi sfuggono si intitola alla sapienza, aveva riprodotto parti di un mio libro precedente senza autorizzazione, che a meno vi siano motivi di ordine morale o sostanziali danni economici, ben oltre la linea di principio, non è redditizio un contenzioso formale.

A me è bastata una lettera di scuse dell'editore, e la figura che ho fatto fare al tale, e mi fermai lì.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

L'articolo era su MacityNet... lo trovi ancora.

Comunque l'autore mi ha già inviato una copia del suo articolo completo senza battere ciglio, aspetto la risposta della casa editrice.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

cerca di di ottenere qualcosa di ufficiale sulla data di pubblicazione: per le "opere di ingegno" la copertura del diritto di autore è stabilita dalla pubblicazione: per un libro è ovvia, per un articolo su web... anche, se si può far valere che il tuo è stato certamente pubblicato prima.

Per il resto, franco è stato precisissimo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

In effetti feci male (ma era l'unica possibilità) a scrivere qui sul forum: loro potrebbero dire di avere preso il tutto da qui, dopotutto io feci l'articolo DOPO aver scritto il post...

Comunque grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Quali sono le responsabilità di un forum?

Se un webmaster crea un collegamento tra il suo sito e il forum di un altro in che sanzioni può incorrere?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this