Sign in to follow this  
DesossiriboNucleicAcid

Ho fatto in tempo ad entrare nel mondo mac che....

Recommended Posts

Mi è arrivato l'iMac da pochissimo e come entro in questo mondo noto per la sua tranquillità e pace....

http://www.wired.com/politics/security/news/2007/11/mac_trojan

http://blog.wired.com/monkeybites/2007/11/this-cat-has-fl.html

il secondo link, quello cioè che parla dei bug di leopard, non mi preoccupa, ma i trojan...e no eh!!!!:confused:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sinceramente non vedo dove stia il problema: devi dargli tu il permesso di installarsi (usando la pass di amministratore, tra l'altro).

Se poi hai paura di averlo preso, vai in terminale e scrivi

sudo crontab -l

inserisci pass e se ti dà come risposta

crontab: no crontab for root

sei a posto.

Però, scusa, ma da quando quicktime chiede di installare un codec per leggere un filmato? Ti direbbe semplicemente che non può aprirlo. Ma chi può caderci in quel trojan?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono comandi Unix.

sudo = superuser do = puoi lanciare comandi da utente root anche se sei loggato come normale utente (è evidente che devi conoscere la password)

crontab -l = ti mostra che processi cron hai in esecuzione

Per maggiori informazioni puoi entrare in terminale e richiedere le pagine di manuale, (comando man):

man crontab

man sudo

ecc.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il fatto che il mac non abbia virus, a parte il succitato programmino che fa leva sulla credulità dell'utente, non è magia. La ragione risiede nella percentuale di mercato risicata che ha il Mac OS rispetto a windows (non è da sottovalutare una maggiore robustezza di unix alle intrusioni, comunque).

Ora che il Mac sta diventando molto, molto, più mainstream di prima c'è da aspettarsi qualche avventura nel mondo del malware, è il mercato baby!

Share this post


Link to post
Share on other sites

un virus o malware,è un qualcosa di diverso da questo.

questo è uno script,se uno fa uno script per cancellare il tuo disco

e tu lo avvii con tanto di password be....

i problemi del mondo win qui non ci sono ,ma non puoi avviare cose a caso

senza conoscerne la provenienza altrimenti anche un computer senza connessione può distruggersi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

i niubboni come me... non che l'abbia preso, ma per me è tutto nuovo.

E poi il mondo mac non era famoso per essere virus free?

Senza suscitare sensazionalismi vari, direi che è tutt'ora virus-free...

Anche questo trojan richiede una "mano" da parte dell'utente che deve lanciare un processo (nel caso, la richiesta di installare un codec per quicktime, se non erro).

In più, bisogna visitare siti porno...

Share this post


Link to post
Share on other sites

dall'articolo di Wired:

"Unlike many Windows-based attacks, the Trojan doesn't exploit a hole in Apple's software, and it can't install itself. Instead, it relies on social engineering, tricking users into downloading the codec, and requiring that they type in the administrator password to install it."

per ora il malware ha ancora bisognio della password

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poniamo il caso che un domani il messaggio lanciato da un troian non sia quello di digitare la password per vedere filmatini porno,ma,per esempio,per scaricare un aggiornamento di quicktime o roba simile,siamo proprio sicuri che nessuno abboccherebbe?? Ho paura che lo stato di "virus free" stia per cessare :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

gli aggiornamenti di quicktime da dove li scarichi?? dal mercato nero del quick time ?? ragazzi siete voi ad usare la rete non la rete ad usare voi.....

quoto...The Trojan comes disguised as a video-decoding plug-in that users are told they must install to watch free porn clips.

ma lo sanno pure i "poveri ingenui"che se un sito porno ti chiede user e pass si deve killare l'applicazione....tempo addietro quando esisteva ancora il 56k c'erano .exe che su win cambiavano il numero di telefono del provider per far chiamare provider in giro per il mondo chiaramente a pagamento...ma gli .exe si lanciavano da soli?????

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quoto Oracle ed aggiungo che su Unix per cambiare le impostazioni di sistema COMUNQUE viene richiesta la pass di amministratore: ci si pensa un attimo prima di darla, o no? E' vero comunque che più si diffonde il MacOs e più ci sarà la possibilità di attacchi, come è vero che non esiste un OS del tutto inattaccabile. Comunque è innegabile che Unix (non solo MacOs, tutti i sistemi basati su Unix) è intrinsecamente più sicuro di Windows (non so Vista).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this