Sign in to follow this  
gio87

Mandrake

Recommended Posts

Ragazzi, x motivi scolastici (DOBBIAMO usare linux)

Sto installando Mandrake.

Su Windows, l'installazione tutto sommato nn è difficile...ma su mac...

Ho scaricato le 3 iso, ovviamente in versione PPC ;) masterizzate, ma non riesco a far partire l'installazione :( Precedentemente il disco l'ho partizionato in 3 partizioni UNIX, al max se nn dovessero andar bene (x numero, ma su window è così...) proverò ad usare Ipartion.

Qualcuno sa come fare???

grassie a tutti :eek::)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi, x motivi scolastici (DOBBIAMO usare linux)

Questo commento non riguarda te ovviamente, che subisci la situazione. Ma perché *dovete*? Cioé... a meno che non vi vogliano insegnare KDE o qualche altro ambiente grafico, con OS X fai lo stesso :-/

Su Windows, l'installazione tutto sommato nn è difficile...ma su mac...

E' perfettamente uguale ... anche dal punto di vista estetico

Ho scaricato le 3 iso, ovviamente in versione PPC masterizzate, ma non riesco a far partire l'installazione

Probabilmente le hai masterizzate male.

Precedentemente il disco l'ho partizionato in 3 partizioni UNIX, al max se nn dovessero andar bene (x numero, ma su window è così...) proverò ad usare Ipartion.

Quale disco? L'HD interno del Mac?

Bah ... io tempo fa, quando lo provai abbastanza, partizionai il disco in 2, la prima partizione HFS+ per il Mac OS, l'altra lasciata non partizionata per Linux (o forse semplicemnte partizionata e non usata). Successivamente ho detto all'installer di piazzare linux su quella partizione. Ma ho fatto le stesse cose che feci a suo tempo su un PC quando lo usai la prima volta.

Ah, se poi ti vuoi evitare tutto il fastidio di partizionare ecc. ecc. puoi tranquillamente usare i dischi per PC ed installarti linux su VPC :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo commento non riguarda te ovviamente, che subisci la situazione. Ma perché *dovete*? Cioé... a meno che non vi vogliano insegnare KDE o qualche altro ambiente grafico, con OS X fai lo stesso :-/

Subisci la situazione?

gio87 dovrebbe ringraziare il cielo di stare in una scuola dove usano linux per dare rudimenti di informatica.

Naturalmente sono daccordo che se a casa ha un mac può replicare quello gli viene insegnato su OS X, ma per il resto dovrebbe essere contento dell'iniziativa della sua scuola.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Subisci la situazione?

gio87 dovrebbe ringraziare il cielo di stare in una scuola dove usano linux per dare rudimenti di informatica.

Naturalmente sono daccordo che se a casa ha un mac può replicare quello gli viene insegnato su OS X, ma per il resto dovrebbe essere contento dell'iniziativa della sua scuola.

Per me uno strumento tecnologico imposto è uno strumento tecnologico imposto, che sia esso linux, windows o macintosh. Ancor più quando a Gio non verrà insegnato niente che non possa fare con il suo computer, senza incasinarlo con distribuzioni di linux.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mandrake (Mandriva) è una bella distribuzione... molto semplice... ma io preferisco il Mac.... perchè sprecare un bel computer istallandoci sopre Linux.....

Ma se decidi di istallarlo... informati bene perchè dopo potresti trovare molti problemi..... la versione per Mac potrebbe non esser stabile come quella per PC......

Auguri....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me uno strumento tecnologico imposto è uno strumento tecnologico imposto, che sia esso linux, windows o macintosh. Ancor più quando a Gio non verrà insegnato niente che non possa fare con il suo computer, senza incasinarlo con distribuzioni di linux.

Sono d'accordo che a casa gio87 deve poter fare quello che vuole in piena libertà.

Però ribadisco che deve essere contento che la sua scuola abbia scelto uno strumento estremamente valido per fare didattica informatica.

Anche perchè non credo che la scuola potesse permettersi un laboratorio di powermac. :)

Oltretutto se gli studi informatici dovessero coinvolgerlo dovrà imparare ad usare tutto, anche in alcuni casi a sopportare windows.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono d'accordo che a casa gio87 deve poter fare quello che vuole in piena libertà.

Però ribadisco che deve essere contento che la sua scuola abbia scelto uno strumento estremamente valido per fare didattica informatica.

Anche perchè non credo che la scuola potesse permettersi un laboratorio di powermac.

Oltretutto se gli studi informatici dovessero coinvolgerlo dovrà imparare ad usare tutto, anche in alcuni casi a sopportare windows.

Quando sento di "imposizioni" informatiche ho sempre il terrore, perché a scuola ne ho viste di cotte e di crude, specialmente da persone che si sentono informaticamente molto sicure (certo che questo è un discorso molto vasto :-))

Ricordo ai miei tempi quando a scuola "m'imponevano" il Lotus 1-2-3, o peggio ancora il WordStar o Turbo Pascal, anche perché (ma qui spero di sbagliarmi ... che i tempi siano cambiati) spesso si confondeva l'insegnamento di un "concetto" con l'insegnamento di un programma (non t'insegno come si edita un testo ... t'insegno ad usare Word ... che è differente).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando sento di "imposizioni" informatiche ho sempre il terrore, perché a scuola ne ho viste di cotte e di crude, specialmente da persone che si sentono informaticamente molto sicure (certo che questo è un discorso molto vasto :-))

Ricordo ai miei tempi quando a scuola "m'imponevano" il Lotus 1-2-3, o peggio ancora il WordStar o Turbo Pascal, anche perché (ma qui spero di sbagliarmi ... che i tempi siano cambiati) spesso si confondeva l'insegnamento di un "concetto" con l'insegnamento di un programma (non t'insegno come si edita un testo ... t'insegno ad usare Word ... che è differente).

Infatti in campo scientifico e tecnologico nessuno dovrebbe mai essere troppo sicuro delle proprie idee.

Oltretutto dovrebbe essere proprio la scuola ad aiutare a sviluppare questo senso critico.

Purtroppo non è sempre così.

Da questo punto di vista però Linux ha gli anticorpi a causa della imprescindibile filosofia della libertà di scelta che si porta dietro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da questo punto di vista però Linux ha gli anticorpi a causa della imprescindibile filosofia della libertà di scelta che si porta dietro.

Il problema restano le persone. Io sfortunatamente visto il numero di utenti linux conosciuti personalmente e le loro idee, sono spiritualmente vicino alla filosofia open, ma assolutamente scettico e sospettoso delle persone che la portano avanti :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

vero, vero

perfortuna ho dei buoni insegnanti quest' anno che almeno conoscono + ambienti di lavoro.

Comunque, nessuno sa cosa devo fare x far partire l'installer?

:confused:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this