Sign in to follow this  
Matteo OS X

Mi propongo come Moderatore su Macity...

Recommended Posts

Io ho già espresso i miei pareri a riguardo, ma mi sento chiamato in causa in quanto mi sono autoproposto e quindi cerco di esprimere il mio pensiero. Credo che le correnti di pensiero qui nel forum siano molto "variegate" e questo può essere sia un bene che un male. Sarebbe solamente un bene nel momento in cui si capisca una cosa fondamentale: la nostra libertà di pensiero finisce laddove inizia quella altrui. Il confronto è una *utilissima* forma di espressione, a patto che sia unita con un'altra prerogativa fondamentale: il mutuo rispetto. Questo non vuol dire non far valere le proprie opinioni.. la maturità e la furbizia sta nel capire *a priori* (e non è cosa da poco) se ci si trova nella ragione o nel torto. Una volta stabilito questo dovrebbe essere scontato adottare una filosofia di pensiero appropriata per la situazione: se si ha ragione si continua - nei canoni della buona educazione e del confronto inteso come metodo intelligente di comunicare - ad esporre le proprie motivazioni, a difenderle. Se si ha torto dovrebbe essere ognuno do noi l'autocritico di se stesso. Ovviamente vi sono situazioni (molto spesso è così) nelle quali qualcuno di noi è convinto di agire bene, mentre in verità è nel torto marcio. E' qui la vera abilità di un moderatore a mio avviso: in questo caso dovrebbe far capire all'altro interlocutore che la sua linea di pensiero non è delle più esatte, ma con toni quanto più calmi e chiari possibile, senza alterarsi come o più di lui solamente perchè l'altro è in torto: il più non è dire "stai sbagliando", siamo buoni tutti a dire così.. ma piuttosto è "riportare sulla retta via" o almeno cercare di farlo. Ovviamente per fare ciò è necessario un alto senso di autocritica, perchè se alla fine colui che "modera" lo fa nella convinzione assoluta che il suo pensiero sia legge, che per lui lo sbaglio sia una parola non esistente nel dizionario, allora beh.. non ci siamo proprio. Perciò penso che non serva *solamente* avere polso, come non serve neanche essere insofferenti verso ogni forma di richiamo... il segreto come al solito sta nel mezzo.

Come qualcuno ha giustamente sottolineato il forum è diviso in due principali categorie: chi sostiene che "ordine e disciplina" sono all'ordine del giorno, chi invece sostiene che ognuno è libero di dire ciò che gli pare e così via. Io - personalmente - penso che ancora una volta la giusta via sta nel mezzo: ognuno dovrebbe essere automoderatore di se stesso (anche nella vita reale, ma questo è un altro discorso....) e soprattutto dovrebbe giudicare *imparzialmente* una situazione. Il compito del moderatore è quello di *moderare*, non comandare.. impartire *punizioni divine*, stroncare discussioni et similia. E seguendo questo forum ho notato - purtroppo - che molte delle decisioni prese dagli amministratori (e moderatori) sono state fatte proprio perchè a livello generale del forum non c'è stato un senso di autocritica. Non penso che gli amministratori abbiano voluto chiudere di proposito la sezione politica (per esempio), credo che invece l'abbiano fatto perchè hanno visto che ammonire, richiamare, *esortare* a parlare con calma e nel mutuo rispetto non sia servito a nulla (non sto dicendo che tutti nel forum hanno dato un contributo negativo a quell'area.. ma per prendere una decisione così drastica purtroppo la massa maggiore avrà agito così) ed hanno perciò reputato opportuno chiudere a tempo indeterminato l'area. Magari più in là la riapriranno, non so.

Tutto questo per dire, sinteticamente, che non ci sarebbe bisogno di moderatori se ognuno fosse automoderatore di se stesso. Ma questa - me ne rendo ben conto - è un'utopia. Quindi il ruolo di un buon moderatore a mio avviso è quello (oltre naturalmente essere competente nell'area tematica ove egli opera) *in primis* di placare gli animi quando intuisce che la discussione possa sfociare in un focolaio, in secundis - qualora per un motivo o per l'altro il focolaio sia già presente - tentare di riportare il tutto sulla retta via (ragionando imparzialmente, *sempre*) e se ciò non dovesse funzionare, ovviamente, di prendere i dovuti provvedimenti (che può significare anche allontanare l'elemento che arreca disturbo, di proposito e sopratutto che non vuole capire di essere in errore e/o si esprime non in virtù del mutuo rispetto).

Questo è quanto, scusate la pappardella..

@Maurizio Tomè

Ti ringrazio per il tuo parere riguardo la mia proposta.. io penso che qui vi siano molte persone in grado di ricoprire questa veste, adatte allo scopo. Magari non si propongono perchè non hanno tempo o forse semplicemente non va loro. Io dopo aver valutato un po' di cose mi sono proposto perchè ho inquadrato la situazione e mi andrebbe e mi farebbe piacere dare il mio contributo..

un saluto Mauri'

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bene ragazzi vedo che il thread si è fatto interessante....(sono arrivato adesso da un corso a Milano uff...)

Devo dire che tutto ciò non mi sorprende, avendo già affrontato queste cose più volte da altre parti quando, tempo fa, moderavo....

Come dice giustamente Maurizio un Forum è una sorta di bacheca dove tutti possono scrivere qualcosa, figuriamoci uno grande come macity appunto dove ci sono migliaia di iscritti. Il lavoro di un moderatore è veramente tanto e complesso soprattutto per il fatto che molte volte questo o non viene riconosciuto in pieno o viene contestato da qualcuno (parlo per esperienza personale), ma fa parte del gioco e, un buon moderatore, si riconosce proprio lì, nel saper mantenere un contraddittorio e nel saper prendere le decisioni giuste al momento giusto.

Non sto qui a citare ancora per chi nominerei io primo perchè l'ho già fatto, secondo perchè non sono lapersona che dovrà scegliere, dico solo che si è arrivati a un punto che o si decide di far qualcosa oppure chiudiamola qua e andiamo avanti così.....

Per correttezza e coerenza ribadisco la mia candidatura.

Buona continuazione :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho già espresso i miei pareri a riguardo, ma mi sento chiamato in causa in quanto mi sono autoproposto e quindi cerco di esprimere il mio pensiero. Credo che le correnti di pensiero qui nel forum siano molto "variegate" e questo può essere sia un bene che un male. Sarebbe solamente un bene nel momento in cui si capisca una cosa fondamentale: la nostra libertà di pensiero finisce laddove inizia quella altrui. Il confronto è una *utilissima* forma di espressione, a patto che sia unita con un'altra prerogativa fondamentale: il mutuo rispetto. Questo non vuol dire non far valere le proprie opinioni.. la maturità e la furbizia sta nel capire *a priori* (e non è cosa da poco) se ci si trova nella ragione o nel torto. Una volta stabilito questo dovrebbe essere scontato adottare una filosofia di pensiero appropriata per la situazione: se si ha ragione si continua - nei canoni della buona educazione e del confronto inteso come metodo intelligente di comunicare - ad esporre le proprie motivazioni, a difenderle. Se si ha torto dovrebbe essere ognuno do noi l'autocritico di se stesso. Ovviamente vi sono situazioni (molto spesso è così) nelle quali qualcuno di noi è convinto di agire bene, mentre in verità è nel torto marcio. E' qui la vera abilità di un moderatore a mio avviso: in questo caso dovrebbe far capire all'altro interlocutore che la sua linea di pensiero non è delle più esatte, ma con toni quanto più calmi e chiari possibile, senza alterarsi come o più di lui solamente perchè l'altro è in torto: il più non è dire "stai sbagliando", siamo buoni tutti a dire così.. ma piuttosto è "riportare sulla retta via" o almeno cercare di farlo. Ovviamente per fare ciò è necessario un alto senso di autocritica, perchè se alla fine colui che "modera" lo fa nella convinzione assoluta che il suo pensiero sia legge, che per lui lo sbaglio sia una parola non esistente nel dizionario, allora beh.. non ci siamo proprio. Perciò penso che non serva *solamente* avere polso, come non serve neanche essere insofferenti verso ogni forma di richiamo... il segreto come al solito sta nel mezzo.

Come qualcuno ha giustamente sottolineato il forum è diviso in due principali categorie: chi sostiene che "ordine e disciplina" sono all'ordine del giorno, chi invece sostiene che ognuno è libero di dire ciò che gli pare e così via. Io - personalmente - penso che ancora una volta la giusta via sta nel mezzo: ognuno dovrebbe essere automoderatore di se stesso (anche nella vita reale, ma questo è un altro discorso....) e soprattutto dovrebbe giudicare *imparzialmente* una situazione. Il compito del moderatore è quello di *moderare*, non comandare.. impartire *punizioni divine*, stroncare discussioni et similia. E seguendo questo forum ho notato - purtroppo - che molte delle decisioni prese dagli amministratori (e moderatori) sono state fatte proprio perchè a livello generale del forum non c'è stato un senso di autocritica. Non penso che gli amministratori abbiano voluto chiudere di proposito la sezione politica (per esempio), credo che invece l'abbiano fatto perchè hanno visto che ammonire, richiamare, *esortare* a parlare con calma e nel mutuo rispetto non sia servito a nulla (non sto dicendo che tutti nel forum hanno dato un contributo negativo a quell'area.. ma per prendere una decisione così drastica purtroppo la massa maggiore avrà agito così) ed hanno perciò reputato opportuno chiudere a tempo indeterminato l'area. Magari più in là la riapriranno, non so.

Tutto questo per dire, sinteticamente, che non ci sarebbe bisogno di moderatori se ognuno fosse automoderatore di se stesso. Ma questa - me ne rendo ben conto - è un'utopia. Quindi il ruolo di un buon moderatore a mio avviso è quello (oltre naturalmente essere competente nell'area tematica ove egli opera) *in primis* di placare gli animi quando intuisce che la discussione possa sfociare in un focolaio, in secundis - qualora per un motivo o per l'altro il focolaio sia già presente - tentare di riportare il tutto sulla retta via (ragionando imparzialmente, *sempre*) e se ciò non dovesse funzionare, ovviamente, di prendere i dovuti provvedimenti (che può significare anche allontanare l'elemento che arreca disturbo, di proposito e sopratutto che non vuole capire di essere in errore e/o si esprime non in virtù del mutuo rispetto).

Questo è quanto, scusate la pappardella..

@Maurizio Tomè

Ti ringrazio per il tuo parere riguardo la mia proposta.. io penso che qui vi siano molte persone in grado di ricoprire questa veste, adatte allo scopo. Magari non si propongono perchè non hanno tempo o forse semplicemente non va loro. Io dopo aver valutato un po' di cose mi sono proposto perchè ho inquadrato la situazione e mi andrebbe e mi farebbe piacere dare il mio contributo..

un saluto Mauri'

Ecco le parole che volevo sentire da un futuro moderatore...grande Micheluzzo..i vote for you!..si voto per te (lo avevo già ribadito in uno dei miei post di ieri) perchè tecnicamente e "umanamente" preparato..e soprattutto lo hai dimostrato in ogni tuo singolo post (da quando ti conosco eh...ed è da tanto ormai cavolo..:))...!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

>>E' un bel forum questo, in cui le persone a modo perdurano, mentre le teste di c.prima o poi se ne vanno, sempre!<<

Dopo aver letto un giudizio del genere, senza che nessuno si sia sentito in dovere di obiettare, ho deciso di andarmene; naturalmente, per la legge transitiva, sono una testa di c.

Mi permetto un consiglio a giovanna: impara anche tu a moderare i termini e a rispettare le persone che per vari motivi hanno lasciato questo forum e non ti possono rispondere ( qualche nome a caso:Jovenal, Alex, Faxus, Zeitblom e tanti altri)

Un'ultima cosa..il fatto che tu "perduri" in questo forum dimostra quanto errato sia il tuo teorema.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se mi permetti, Qlink, ti invito a restare. Imparerai ben presto che fondamentalmente in questo forum ci sono due cantoni: il forum e la chat. Dopo un po' capisci che se vegeti da una parte è meglio saltare a piè pari certi post.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Latynox

Non posso che contraccambiare la stima che nutri nei miei riguardi.. ;)

Inoltre colgo l'occasione per sottolineare una cosa...

Con tutto ciò che si sta creando sto notando che la situazione sta sfuggendo totalmente di controllo: stiamo facendo il processo all'intenzione.. ma - purtroppo - i lati di ognuno stanno venendo a galla.. quella che voleva essere una discussione morigerata si sta trasformando in una ressa in pompa magna in memoria della diatriba "Bush VS. Kerry".

No ragazzi, no. Fermiamoci un attimo a ragionare, il punto della situazione è questo:

Gli amministratori hanno chiaramente detto che sono d'accordo sul fatto che qualcuno si autoproponga moderatore. Ovviamente la selezione sarà effettuata dall'amministratore. Quindi a mio avviso, almeno qui, ogni proseguo (soprattutto per come sta volgendo la cosa) è totalmente superfluo. Sarebbe utile invece sintetizzare le proposte cosicchè l'admin abbia una visione chiara sul da farsi e possa valutare adeguatamente la situazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

per me questo topic si è dimostrato interessante perche molti utenti si sono schierati per altri utenti dicendo implicitamente cosa pensano di questi e di altri...inoltre è venuto fuori dal dibattito il carattere di molti...

a proposito...leggendo i vari post mi è tornato alla mente un utente del quale lessi molte cose, ma che non vedo da molto tempo: Falkor...ho dato un occhiata sul forum e dal profilo mi pare sia stato bannato....allora mi chiedevo, in che occasione è successo? come mai? lanciare un topic in proposito mi sembra troppo e visto che questa sezione dovrebbe essere molto visitata dai moderatori...mi bastano due parole, giusto per curiosita...

thanks,

pode

Share this post


Link to post
Share on other sites

per me questo topic si è dimostrato interessante perche molti utenti si sono schierati per altri utenti dicendo implicitamente cosa pensano di questi e di altri...inoltre è venuto fuori dal dibattito il carattere di molti...

a proposito...leggendo i vari post mi è tornato alla mente un utente del quale lessi molte cose, ma che non vedo da molto tempo: Falkor...ho dato un occhiata sul forum e dal profilo mi pare sia stato bannato....allora mi chiedevo, in che occasione è successo? come mai? lanciare un topic in proposito mi sembra troppo e visto che questa sezione dovrebbe essere molto visitata dai moderatori...mi bastano due parole, giusto per curiosita...

thanks,

pode

Falkor è stato bannato per aver violato le regole del forum. Poi si è re-iscritto con altri 4 nick e sempre bannato per lo stesso identico motivo, l'ultima la settimana scorsa. Ecco le risposte che volevi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli amministratori hanno chiaramente detto che sono d'accordo sul fatto che qualcuno si autoproponga moderatore. Ovviamente la selezione sarà effettuata dall'amministratore. Quindi a mio avviso, almeno qui, ogni proseguo (soprattutto per come sta volgendo la cosa) è totalmente superfluo. Sarebbe utile invece sintetizzare le proposte cosicchè l'admin abbia una visione chiara sul da farsi e possa valutare adeguatamente la situazione.

sono della stessa idea, e mi pare di averlo detto.

Credo pero' che prima di riepilogare le candidature sarebbe necessario sapere cosa la direzione vuole da un admin, come dovrebbe essere inteso il ruolo.

Per esempio, non credo che Gennaro vorrebbe fare il moderatore se con questa figura si intende solo redarguire verbalmente e spostare i thread.

Quindi secondo me i passi sono:

- sapere se e quanti moderatori la direzione intende nominare

- sapere quali sono le sezioni che sarebbero da coprire

- avere le policy di moderazioni chiare e definite

- raccogliere le candidature per ciascuna sezione

- scelta dei moderatori da parte della direzione

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this