Sign in to follow this  
andre00

Qual è il metodo migliore per creare un PDF?

Recommended Posts

non serve convertire in tracciati e le trasparenze vanno convertite ad alta risoluzione se non vuoi brutte sorprese.

Il discorso delle trasparenze da convertire prima dell'esportazione in formato pdf non mi è del tutto chiaro: a cosa serve questo passaggio fatto in Illustrator se poi il formato pdf supporta di fatto le trasparenze? Sembra un controsenso, ma prova a spiegarmelo perché probabilmente non ho capito qualcosa... Merci Beaucoup

Share this post


Link to post
Share on other sites

di fatto le trasparenze vanno convertite: 1 se non sai come lavora il destinatario, 2 se il service o la tipografia hanno un rip che non le supporta, per il resto puoi mantenerle.

In offset si stampa in CMYK, le stampanti [a questo punto qualsiasi] supportano l'RGB e quindi se non ti serve una prova colore puoi fregartene. In Photoshop si lavora in cmyk per l'offset anche se sta prendendo piede l'RGB riprofilato in uscita, cioè impagini, esporti in pdf convertendo tutto per esempio in FOGRA. Io faccio così e mi fila tutto liscio ma tieni presente che i lavori che faccio sono ad uso interno, se devo mandarli in giro è meglio usare CMYK.

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

di fatto le trasparenze vanno convertite: 1 se non sai come lavora il destinatario, 2 se il service o la tipografia hanno un rip che non le supporta, per il resto puoi mantenerle

Intendi dire che se io mando il mio bel pdf pronto per la stampa (file nativo eps di Illustrator senza conversione delle trasparenze poi distillato con Acrobat Distiller) ad una tipografia che utilizza un RIP obsoleto, durante la reinterpretazione del file pdf (dato che il file deve essere reinterpretato) possono verificarsi problemi di incompatibilità? In questo caso il RIP della tipografia deve essere parecchio vecchiotto, dato che non supporterebbe una versione del pdf ormai ferma alla 1.3...

Share this post


Link to post
Share on other sites

infatti se guardate le impostazione del PDFX, che sarebbe il caso ottimale, è ancora una versione vecchia, la 1.3. Questo perchè in tal modo le trasparenze vengono convertite e quindi se ne deve prendere carico chi crea il pdf. anche perchè se poi il RIP dove finisce non le supporta sono cavoli amari, anche perchè lo stampatore addossa la colpa a te.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho spesso sentito parlare di questo PDFX, ho letto anche qualcosa a riguardo.

Comunque la norma 2003 ammette anche la versione 1.4... col vincolo che non sono supportate le trasparenze (mistero...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusatemi, ne approfitto per un'ultima domanda che mi è venuta in mente:

Ho imparato che bisogna lavorare in RGB per la visualizzazione a scherm, e in CMYK per la stampa.

Ma questo è valido anche per la stampa inkjet o solo per quella offset??

E perchè in Photoshop si lavora sempre in RGB anche se poi le immagini vanno stampate?

Su internet ho trovato informazioni contrastanti...

Uno dei motivi per cui si lavora in RGB è che l'RGB ha una gamma più ampia rispetto al CMYK, cioè permette di visulaizzare un maggior numero di sfumature, per cui si preferisce elaborare l'immagine in RGB e convertirla (eventualmente) soltanto alla fine. Se vuoi avere un'idea di quanto perdi nella conversione usa il comando "Visualizza>Avvertimento gamma": ti verranno "coperte" di grigio tutte le aree delle sfumature di colore che sono fuori dalla gamma CMYK e quindi non saranno riproducibili così come sono in quadricromia.

Quando lavori con immagini in RGB, se alla tipografia porti il pdf puoi convertirle prima di esportare oppure lasciare, come ha detto già Alberto, che il lavoro lo faccia Acrobat: nella finestra che si apre vai sulla scheda Output e selezioni Conversione colore: Converti in destinazione (mantieni valori numerici); Destinazione: COATED Fogra 27 (o Fogra 39).

Share this post


Link to post
Share on other sites

In offset si stampa in CMYK, le stampanti [a questo punto qualsiasi] supportano l'RGB e quindi se non ti serve una prova colore puoi fregartene.

Di nuovo grazie mille per tutte le risposte...

Però non ho ancora capito bene: per stampare le mie belle tavole sulla Epson di casa o su un plotter, è meglio che lavori in CMYK o RGB?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lavora in RGB fino alla fine per i motivi che ti sono stati illustrati sulle maggiori potenzialità di tale metodo di colore e poi verifica la natura della stampante che deve ricevere il file. Guarda qua per chiarimenti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this