Recommended Posts

  • Replies 46
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

In breve, credo che se ci si pone la domanda jpg o raw, è perchè non ci sono esigenze per scegliere con quale formato scattare.

Detto questo, uno scatto ben bilanciato, alla massima qualità, in Adobe RGB, elaborato e prodotto in jpg dal processore di una DSRL con ottica top, può essere tranquillamente stampato al massimo delle possibilità.

Aggiungo che software come Aperture e Lightroom, consentono oggi di gestire e visualizzare facilmente scatti in raw, per cui se non ci sono problemi di spazio, sarebbe preferibile scattare con questo formato.

ciao

Link to post
Share on other sites

Hamon, sono d'accordo con te che un jpg ben "costruito" in macchina può essere stampato direttamente con grande qualità, ma converrai anche che controllare uno scatto su un monitorino da 3" non sia cosa facile. Bisogna comunque visionarlo sul computer ed eventualmente ritoccarlo via software.

Se scatto già con l'idea di stampare non ho dubbi: RAW.

Se scatto alla cena con gli amici vado di jpg fine.

(alla radio stanno passando Dazed and Confused, mhhhh)

Link to post
Share on other sites

Non c'è la possibilità di postare un esempio di scatto in jpeg nativo e uno nel formato grezzo (elaborato e salvato successivamente in jpeg) in modalità affiancata, così da provare ad individuare (è d'obbligo, visto che si tratta di un forum) le differenze più eclatanti?

Forse si tratta di un esperimento inutile perché le immagini postate subiscono comunque entrambe un'aberrazione legata alla compressione?

Link to post
Share on other sites

Qui c'è un ottimo articolo sui vari formati.

C'è da notare comunque che i jpg prodotti in macchina hanno quasi sempre una qualità inferiore a quelli prodotti al computer, per ovvi motivi di capacità elaborativa della fotocamera e relativo software interno.

Pare che ci siano differenze anche fra i diversi programmi per computer (esempio è la diatriba CS2/3 vs Capture NX)

Link to post
Share on other sites

anche tu consigli di scegliere Adobe RGB per il JPEG anziché sRGB?

Più che scegliere tra jpg e raw ! :P

Battute a parte, il sRGB "non esiste" come profilo di partenza.

E' il profilo colore di tutte le immagini web e di quasi tutte le fotocamere compatte.

E' quello che a prima vista ha il maggior impatto (colore, brillantezza), ma in realtà ha una gamma colore inferiore (meno informazioni) di Adobe RGB e soprattutto di ProPhoto.

Di fatto anche i plotter/stampanti di ultima generazione, con carte e inchiostri al top, non riescono a contenere il gamut colore Adobe RGB.

Non ricordo bene ma mi sembra che gli Epson lasciano fuori parte dei verdi,

mentre HP difettano qualcosa sui blu.

Chiaro che stiamo parlando di prestazioni di alto livello, difficilmente apprezzabili se non in comparazione e con immagini realizzate e scelte per lo scopo.

@ Carletto

Io penso che il jpg prodotto dal processore della fotocamera, sia imbattibile per qualità e ottimizzazione, ma penso anche che sia difficile compararle un jpg prodotto dalla macchina con uno prodotto dal computer. Come fai?

ciao

PS:

Su questi argomenti, sono veramente pochi gli specialisti (fotografi, tecnici, tipografi etc) che hanno le idee chiare.

Link to post
Share on other sites

Sul monitorino non bisognerebbe vedere lo scatto, ma l'istogramma.

Come detto, con la gestione immagini degli ultimi software, non ha quasi più senso scattare in jpg, se non per esigenze particolari tipo consegna immediata/spedizioni per via telematica/etc.

Ad esempio, e se non sbaglio, le ultimissime Nikon hanno la possibilità scattare immagini scegliendo tra preset settati/caricati da computer. E' un'opzione che giudico poco utilizzabile in concreto, ma in alcuni casi potrebbe rivelarsi eccellente.

ciao

Hamon, sono d'accordo con te che un jpg ben "costruito" in macchina può essere stampato direttamente con grande qualità, ma converrai anche che controllare uno scatto su un monitorino da 3" non sia cosa facile. Bisogna comunque visionarlo sul computer ed eventualmente ritoccarlo via software.

Se scatto già con l'idea di stampare non ho dubbi: RAW.

Se scatto alla cena con gli amici vado di jpg fine.

(alla radio stanno passando Dazed and Confused, mhhhh)

Link to post
Share on other sites

Grazie a tutti anche se si è un pò usciti dal tema originario. Volevo solo sapere se decido di stampare su carta direttamente senza modifiche, vale la pena scattare in RAW o basta il JPEG?

Per Robattistella: su un tuo messaggio hai detto "ma nessuno manda in stampa un RAW o un JPEG esportato da un RAW senza apportare la minima modifica". Volevo chiederti perché. Proprio perché io sto facendo proprio così; scatto in RAW (sperando che la qualità sia migliore) e stampo su carta dopo aver convertito in TIFF. Sbaglio? (Tieni presente che parlo solo di foto che non intendo ritoccare)

Link to post
Share on other sites

Più che scegliere tra jpg e raw ! :P

Battute a parte, il sRGB "non esiste" come profilo di partenza.

E' il profilo colore di tutte le immagini web e di quasi tutte le fotocamere compatte.

E' quello che a prima vista ha il maggior impatto (colore, brillantezza), ma in realtà ha una gamma colore inferiore (meno informazioni) di Adobe RGB e soprattutto di ProPhoto.

Di fatto anche i plotter/stampanti di ultima generazione, con carte e inchiostri al top, non riescono a contenere il gamut colore Adobe RGB.

Non ricordo bene ma mi sembra che gli Epson lasciano fuori parte dei verdi,

mentre HP difettano qualcosa sui blu.

Chiaro che stiamo parlando di prestazioni di alto livello, difficilmente apprezzabili se non in comparazione e con immagini realizzate e scelte per lo scopo.

Se invece mando a stampare in un laboratorio fotografico la gamma più ampia trova riscontro oppure no?

Link to post
Share on other sites

Grazie a tutti anche se si è un pò usciti dal tema originario. Volevo solo sapere se decido di stampare su carta direttamente senza modifiche, vale la pena scattare in RAW o basta il JPEG?

Per Robattistella: su un tuo messaggio hai detto "ma nessuno manda in stampa un RAW o un JPEG esportato da un RAW senza apportare la minima modifica". Volevo chiederti perché. Proprio perché io sto facendo proprio così; scatto in RAW (sperando che la qualità sia migliore) e stampo su carta dopo aver convertito in TIFF. Sbaglio? (Tieni presente che parlo solo di foto che non intendo ritoccare)

In partenza, come diceva Carletto, il RAW è più "slavato" e se tu mandi in stampa senza operare alcun tipo di correzione ti conviene mandare il "Fine JPEG" prodotto dalla fotocamera

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now