Sign in to follow this  

Recommended Posts

Salve, ho notato una cosa strana ma molto importante.

Ho comprato il DVD di Matrix per testare il DVD player (ma come sono stato originale) e, come scritto in un altro thread, l'immagine e' formata da una striscia molto piatta.

Li' per li' la attribuivo ai 16:9 che caratterizzano il film.

MA NON E' COSI'!!!!

Ho infatti misurato (con un righello) l'altezza e la base della striscia e risultano circa in rapporto di 2.4, assai maggiore dei 16:9=1.8 circa.

Il rapporto e' invariato a tutte le risoluzioni del monitor, anche se cambiano le dimensioni assolute.

Per fare un esempio: monitor base iMac, risoluzione 640x480, altezza circa 11cm, larghezza circa 26cm.

Corollario: l'IMMAGINE E' DISTORTA.

Mi sbaglio?

Ho fatto una congettura (e qui perdo il 70% dei lettori): che il coefficiente 2.4 venuto fuori sia in realta' la frazione 64/27, risultato di 16:9 moltiplicato per 4:3.

Come se il 4:3 di una qualche geometria di base (forse i pixel del monitor, forse i pixel nativi del dvd) contribuisse a dilatare l'immagine.

Invito tutti a fare misure e conti. E a chi ha una spiegazione a scriverla!

Ciao, Andrea.

P.S.: mal comune mezzo gaudio. Stesso effetto su un PC.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Guarda che (se le immagini sono nelle giuste proporzioni) può essere PERCHE' IL FILM NON E' IN 16/9!!!

non tutti lo sono.

Olaf

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il formato di matrix e 2.35:1 ovvero un piede di altezza (30.48 cm.)ogni 2.35 di larghezza.Mentre altri film in dvd li puoi trovare in 1.85:1 quasi un 16:9(1.78:1) raramente in 4:3 (1.33:1)al limite su un lato 4:3 pan & scan e sull'altro il formato originale letterbox.

Il rapporto d'aspetto è il formato in cui il film originale è stato girato.

Una volta il form.cinematografico era di 1.85:1

poi per rendere sempre più spettacolari le immagini nelle sale cinematografiche molti registi sono passati al 2.35:1.

Per fare un esempio,al cinema vediamo un film 2.35:1 sullo schermo largo 7.162 m.e alto 3.042 m.

ciao gianluca

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non si finisce mai di imparare.

Ah avete notato che i post piu' eruditi derivano quasi sempre ad quelli che postano poco?? :)

Infatti anche Bug's life mi sembra schiacciato come il rettangolo sopra.

Aprofitto per una domanda visto che e' quasi pertinente:

Sul mio 9.04, come su quello dell iMac DV 400 blueberry di un mio amico non c'e' un estensione che invece c'e' nel system di un altro mio amico che ha preso un DV+ sage.

Purtroppo non ricordo il nome esatto ma qualcosa con "cinema" "movie" "schermo" o qualcosa del genere nel nome.

Sapete a cosa serva??

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusatemi per la pedanteria, ma vorrei precisare che i film sono nati nel formato "Academy", corrispondente al rapporto tra i lati di un fotogramma sulla pellicola (16 mm e 35 mm).

Tale rapporto è circa 1.37:1.

I normali televisori (e i monitor in genere) hanno un rapporto d'aspetto di circa 1.33:1 (4:3) proprio per questo motivo (tra l'altro faceva comodo per i primi tubi catodici la forma quadrata)...

Poi quando la TV in USA si è diffusa e la gente ha diminuito la propria affluenza verso i cinematografi il cinema si è inventato alcune novità per risollevare l'interesse: tra queste il formato allargato (o panoramico) che oltre ad essere più spettacolare è anche più rispondente a quello che è il campo visivo normale dell'uomo (più naturale).

Per semplificare la storia degli esordi, diciamo che è stato inizialmente ottenuto per via anamorfica (il classico Cinemascope, introdotto nel 1953, poi diventato Panavision) ed era nei due formati 2.35 oppure 2.55 (a seconda della banda ottica o magnetica del sonoro).

Visto il successo, sono stati introdotti altri formati panoramici più economici (tipo il VistaVision) che essenzialmente si basavano sul principio che, essendo le pellicole di qualità sempre maggiore, si poteva mascherare le parti in alto e in basso rendendo l'immagine rettangolare senza perdita di risoluzione evidente.

Ovviamente il regista deve tenerne conto in ripresa, soprattutto nel caso del soft-matting che prevede la mascheratura in fase di proiezione.

Chiaramente in questo modo i formati possibili sono pressochè infiniti, ma i due più diffusi sono lo standard europeo (1.66, quello tipico delle produzioni più economiche) e quello americano (1.85).

Per vedere in TV i film ci sono due possibilità.

Il Full Screen, che può essere:

1) Pan&Scan - tipicamente usato con i film anamorfici (2.35) - si mostra solo metà dell'immagine tagliando l'altra metà e, se fatto con cura (sic!), si introducono falsi movimenti di macchina per seguire l'azione del soggetto;

2) Full Frame - possibile solo con i film non anamorfici - si mostra tutta l'immagine, anche quella che dovrebbe essere mascherata, col rischio di vedere entrare in campo la giraffa col microfono o di vedere le mutande della sirena che dovrebbe essere nuda.

Oppure il LetterBox:

si copre l'area in alto e in basso sullo schermo con due bande nere (questo è l'unico modo che riproduce la visione cinematografica).

I nuovi cinescopi in formato 16:9 sono una trovata:

a) per rinnovare il parco TV ormai saturo;

b) per rendere la visione della TV più naturale e spettacolare;

c) per vedere meglio i film grazie alla maggiore risoluzione possibile con il formato anamorfico.

Per le industrie vale "a", per la pubblicità vale "b", per me vale "c"...

Comunque, teoricamente i DVD possono contenere dei codici per il P&S, e quindi con un titolo registrato bene si dovrebbe poter scegliere se vedere in 16:9, 4:3 LB oppure 4:3 P&S dallo stesso dischetto.

Purtroppo non mi risulta che alcun titolo presente sul mercato sfrutti tale possibilità, però l'Apple DVD Player si accorge da solo della presenza dell'opzione anamorfica e quindi dovrebbe garantirci la possibilità di sfruttare la maggiore risoluzione anche su un monitor 4:3 come quelli che usiamo...

Ciao a tutti e buona visione!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Chiedo disperato aiuto:

Volendo vedere dei DVD-Video con un codice diverso da quello europeo, ho cercato e trovato un patch per il firmware che mi permettesse di cambare codice tutte le volte che volevo. Da qualche tempo pero' il mio lettore non riesce piu' a leggere dei CD-R e RW.

Qualcuno sa percaso se e' possibile re-installare il vecchio firmware (ossia quello originale) e dirmi dove trovarlo?

Grazie a tutti quelli che mi potranno aiutare.

Ciao

Volpe

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Quale Firmware hai installato in questo momento? Esistono diversi firmware per l'8583.

Per il cambio di regione ti suggerisco vivamente di usare l'utlities Region che trovi sempre sul sito da te indicato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Il firmware e' il C61f.

Grazie per il consiglio.

Il problema piu' grande e' pero' di non riuscire piu' a leggere i CD-R e CD-RW. Non so se e' colpa del firmware.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this