I virus buoni di Microsoft


Recommended Posts

Tra l'altro facendosi pagare gl'aggiornamenti firmware dell'iPod Touch venduto precedentemente volutamente castrato lo dimostra pure abbastanza schiettamente.

Anche io sono rimasto deluso, poi sono andato a controllare e ho visto che era stato brevettato come prodotto non aggiornabile, ecco perché devi pagare. Te l'avrebbero dato gratis se l'avessero saputo. Sono obbligati dalla legge a farti pagare quei 17 euro.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 77
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ahahah! Sai che me lo dicono tutti? :) Io rispondo loro che invecchiare dopotutto è brutto, e spero di rimanere così come sono anche a 32 e 42 anni. Sto così bene. :D

So benissimo che Steve Jobs non ha progettato gli iPod. 'Tali le progetta', era definito a Ive. Chiaramente. Era ovvio. Mi stupisce sinceramente che tu non l'abbia capito. E poi non offendo nessuno :)

Te la sei presa per il 'cervello incrostato'? Ma scherzavo dai :D

Dico solamente che per la Apple i soldi sono una cosa secondaria. Se Steve Jobs fosse stato interessato ai soldi, perché riprendere in mano la Apple nel 1997? Non certo per farne di più visto che ne da il 50% in beneficenza e piglia solo 1 dollaro l'anno di stipendio. Lui era già milionario e aveva Pixar e Next. Sarebbe passato alla storia come "L'uomo che aveva inventato il Personal Computer" e la sua reputazione sarebbe stata ancora migliore visto che, una volta andato via da Apple, essa ha cominciato a calare lentamente. Diciamo che tu conosci Apple esattamente quanto me e non puoi dire la loro filosofia, ok? A meno che tu non sia Steve Jobs o Ive.

Forse un Mac negli anni 80 costava 10000 dollari perché era almeno due volte più potente di ogni computer, era anche a 32 bit ed era l'unico ad avere l'interfaccia grafica.

Ammetterai che un gioiello della tecnica del genere deve avere costi molto elevati di progettazione.

E poi di quale Mac parli in particolare? Così magari mi documento meglio e bon.

DanGi, DanGi, su, non fare il furbo con me... Tu hai scritto (testuale) "La Apple è un'incarnazione della filosofia di Steve Jobs visto che è lui il creatore e visto che Ive altro non fa che eseguire i suoi ordini. Steve Jobs è un buddhista Zen a cui non importa nulla dei soldi e che ama le cose belle, compiute, minimaliste, perfette e tali le progetta". Dalla costruzione della frase, è chiarissimo che il soggetto di "tali le progetta" è Jobs. Guarda che essere in grado di ammettere che si è scritta una cavolata - magari solo per distrazione - è segno di intelligenza e maturità. Ma tu stesso ammetti che tutti ti dicono che sei ingenuo e immaturo e che ne sei fiero, quindi va bene così. Accetto comunque volentieri le tue scuse per il "cervello incrostato", anche se le hai poste in modo indiretto.

Per il resto, non aggiungo altro a quanto da me già scritto, come avevo detto per quanto mi riguarda il mio precedente post chiudeva il discorso. Aggiungo solo di stare attento a non farti infinocchiare dalla questione del 1 dollaro di stipendio all'anno: quello è solo un proforma che a Jobs va benissimo per una questione di tasse, il suo reale guadagno per il suo lavoro in Apple è di svariati milioni di dollari annui.

Concludo informandoti che negli anni 80 i Mac non erano affatto due volte più potenti di qualsiasi computer, mentre invece è vero che l'interfaccia grafica era un prerogativa dei Macintosh (anche se Windows 1.0 risale al 1985, fino all'uscita di Windows 3.1 nel 1991 l'interfaccia grafica di MS ebbe pochissimo successo e quasi tutti usavano il DOS). Per documentarti su tutti i Mac della storia di Apple, puoi usare l'ottimo programma Mactracker, che trovi partendo dal link www.versiontracker.com/dyn/moreinfo/macosx/10816 (in realtà, i prezzi dei Mac partivano da circa 3500 dollari, per salire a quasi 10.000, ma era sempre decisamente più di un equivalente PC anche di marca).

Anche io sono rimasto deluso, poi sono andato a controllare e ho visto che era stato brevettato come prodotto non aggiornabile, ecco perché devi pagare. Te l'avrebbero dato gratis se l'avessero saputo. Sono obbligati dalla legge a farti pagare quei 17 euro.

Vero... in parte. E' così negli USA, ma in Europa avrebbero anche potuto darlo gratis... Non mi ricordo più dove, ma sono certo di averlo letto da qualche parte!
Link to post
Share on other sites

Credo che dal Mac II in poi (1987) fossero pienamente a 32 bit (il 68000 aveva un bus interno a 32bit ed esterno a16). Ricordo sicuramente un aggiornamento software per "sbloccare" i 32bit sull'SE/30 :-)

Vero, Win 1.0 aveva la GUI ... come ce l'aveva anche l'Atari ST, Amiga, Apple IIGS e i vari Commodore 64, Apple II ecc. ecc. con GEOS :-)

Senza citare lo Xerox Alto :-)

Finalmente una persona seria (solo nella prima parte del discorso) ;).

Sul serio, ragazzi, ma voi avete mai visto l'interfaccia grafica di Win 1.0? E' uscito in ritardo ed era pure un cavallo sfiatato. Se ci pensate bene, cosa è cambiato da Win 1.0 a Vista? Moltissimo. Da Mac OS a Mac OS X? Il dock e qualche altra cosetta. La barra è sempre la stessa, il desktop e il cestino sono sempre gli stessi. La filosofia, nata perfetta, non è stata cambiata.

Link to post
Share on other sites

Finalmente una persona seria (solo nella prima parte del discorso) ;).

Sul serio, ragazzi, ma voi avete mai visto l'interfaccia grafica di Win 1.0? E' uscito in ritardo ed era pure un cavallo sfiatato. Se ci pensate bene, cosa è cambiato da Win 1.0 a Vista? Moltissimo. Da Mac OS a Mac OS X? Il dock e qualche altra cosetta. La barra è sempre la stessa, il desktop e il cestino sono sempre gli stessi. La filosofia, nata perfetta, non è stata cambiata.

L'interfaccia grafica da MacOS 1.0 a Leopard è cambiata almeno tanto quanto Windows dalla 1.0 a Vista.

'Azzo, ma possibile che con DanGi finisce che mi trovo quasi a difendere Windows?

Link to post
Share on other sites

DanGi, DanGi, su, non fare il furbo con me... Tu hai scritto (testuale) "La Apple è un'incarnazione della filosofia di Steve Jobs visto che è lui il creatore e visto che Ive altro non fa che eseguire i suoi ordini. Steve Jobs è un buddhista Zen a cui non importa nulla dei soldi e che ama le cose belle, compiute, minimaliste, perfette e tali le progetta". Dalla costruzione della frase, è chiarissimo che il soggetto di "tali le progetta" è Jobs. Guarda che essere in grado di ammettere che si è scritta una cavolata - magari solo per distrazione - è segno di intelligenza e maturità. Ma tu stesso ammetti che tutti ti dicono che sei ingenuo e immaturo e che ne sei fiero, quindi va bene così. Accetto comunque volentieri le tue scuse per il "cervello incrostato", anche se le hai poste in modo indiretto.

Per il resto, non aggiungo altro a quanto da me già scritto, come avevo detto per quanto mi riguarda il mio precedente post chiudeva il discorso. Aggiungo solo di stare attento a non farti infinocchiare dalla questione del 1 dollaro di stipendio all'anno: quello è solo un proforma che a Jobs va benissimo per una questione di tasse, il suo reale guadagno per il suo lavoro in Apple è di svariati milioni di dollari annui.

Concludo informandoti che negli anni 80 i Mac non erano affatto due volte più potenti di qualsiasi computer, mentre invece è vero che l'interfaccia grafica era un prerogativa dei Macintosh (anche se Windows 1.0 risale al 1985, fino all'uscita di Windows 3.1 nel 1991 l'interfaccia grafica di MS ebbe pochissimo successo e quasi tutti usavano il DOS). Per documentarti su tutti i Mac della storia di Apple, puoi usare l'ottimo programma Mactracker, che trovi partendo dal link www.versiontracker.com/dyn/moreinfo/macosx/10816 (in realtà, i prezzi dei Mac partivano da circa 3500 dollari, per salire a quasi 10.000, ma era sempre decisamente più di un equivalente PC anche di marca).

My bad! Non intendevo questo :D. Ho formulato male la frase. Sorry. So benissimo che è Ive è quello che progetta il tutto. :)

Conosco MacTracker e ce l'ho nel dock proprio dopo la mia amata suite Final Cut Studio :D. (Cosa che Windows non avrà MAI)

Ancora una volta, so benissimo che Jobs guadagna 1 dollaro l'anno per le tasse, ma il punto è: se i soldi non esistessero, Microsoft non avrebbe senso di stare in piedi, Apple si! E' questo il punto.

E poi le cose di qualità si pagano. E' tutto.

Link to post
Share on other sites

L'interfaccia grafica da MacOS 1.0 a Leopard è cambiata almeno tanto quanto Windows dalla 1.0 a Vista.

'Azzo, ma possibile che con DanGi finisce che mi trovo quasi a difendere Windows?

Naaaaah. Aggiungi un dock e i colori e hai Leopard. :D (volutamente molto esagerata).

Il punto è che l'interfaccia grafica Apple si è evoluta fino a diventare quello che è, utilizzando sempre la stessa filosofia.

Windows invece? Program Manager... poi Explorer... e ora con Vienna cosa faranno? Dicono che il kernel è piccolissimo! Sarà perché Allchin ha più volte ricordato che Vista è un maiale in termine di risorse. :D

Link to post
Share on other sites

Per il Touch, chissà come mai l'ha fatto pagare 17$ (17?) e non 1$. Già sarebbe bastato. Come ti ho già dimostrato, il 128k era a 16bit. Il II, sì, era a 32bit, ma era l'87. E stessa cosa vale per la GUI. Se cerchi di esprimere altri concetti, spiegati meglio. Se mi dici che i Macintosh negli anni '80 erano a 32bit, è una panzana. Se mi dici che negli anni '80 i Macintosh erano gli unici ad avere una GUI, è una panzana.

La mia età e la mia città sono nel mio profilo e a volte sono a Milano, ma Dio me ne guardi.

Comunque, guarda, hai ragione tu su tutto.

Jobs lo stanno beatificando ed è la reincarnazione di Kannon, altro che quel pelatino del Dalai Lama! Fa tutto per beneficenza, non ha il becco di un quattrino.

Si pensa, inoltre, che nello zoroastrismo, gli antichi avessero avuto una visione di Jobs e Gates dando al primo il nome di Ahura Mazda e al secondo di Angra Mainyu.

Link to post
Share on other sites

Per il Touch, chissà come mai l'ha fatto pagare 17$ (17?) e non 1$. Già sarebbe bastato. Come ti ho già dimostrato, il 128k era a 16bit. Il II, sì, era a 32bit, ma era l'87. E stessa cosa vale per la GUI. Se cerchi di esprimere altri concetti, spiegati meglio. Se mi dici che i Macintosh negli anni '80 erano a 32bit, è una panzana. Se mi dici che negli anni '80 i Macintosh erano gli unici ad avere una GUI, è una panzana.

La mia età e la mia città sono nel mio profilo e a volte sono a Milano, ma Dio me ne guardi.

Comunque, guarda, hai ragione tu su tutto.

Jobs lo stanno beatificando ed è la reincarnazione di Kannon, altro che quel pelatino del Dalai Lama! Fa tutto per beneficenza, non ha il becco di un quattrino.

Si pensa, inoltre, che nello zoroastrismo, gli antichi avessero avuto una visione di Jobs e Gates dando al primo il nome di Ahura Mazda e al secondo di Angra Mainyu.

Non so perché l'abbia fatto pagare quella cifra, ma di sicuro non sono i tipi da attaccarsi a 19 euro. Ci scommetterei la testa. Magari una ragione c'è, ma dovrei andare a vedere cosa prevede quella legge americana di non aggiornabilità. Bè, poi controllo.

Non dico IO che i Mac negli anni '80 erano a 32 bit. Lo dice lo spot, che magari può enfatizzare un prodotto e le sue qualità, ma di sicuro non dice 32 al posto di 16. Secondo Apple, il primo Mac del 1984 era a 32 bit. Punto. Vai a fare un giro su YouTube e guardati le prime ad sul Mac.

Seconda cosa: non sono un troll. Io rispondo e non posto mai nuovi post perché mi va. Se non lascio cadere un argomento è perché voi continuate a rispondermi.

Poi non devi andare a scomodare lo zoroastrismo visto che c'è Darwin a spiegare l'evoluzione della specie con tanto di Homo Sapiens Sapiens Sapiens che usa il Mac e il semplice Homo Sapiens Sapiens che usa il PC. Molti sono Homini Sapiens Sapiens Sapiens che non conoscono il Mac. Ok, questa era un pò una trollata. :D Però ci sta, dai. ;)

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now