Sign in to follow this  
manuelmagic

Velocità di masterizzazione?

Recommended Posts

Ciao a tutti,

ho un MBP (quelli di giugno 2007), e masterizzo poco. Uso Disco (http://www.discoapp.com/).

Ultimamente mi è capitato di fare un po' di DVD, con dentro pochi file di grandi dimensioni (>500 MiB). I DVD erano 16x TDK, il masterizzatore dovrebbe scriverli a 8x. Però facendomi 2 conti andava molto più piano.

So che è normale che non vada sempre a 8x, ma che sia inferiore, ma vorrei vedere se almeno ogni tanto passa i 4x, per capire se è tutto ok.

C'è un modo per vedere la velocità istantanea del masterizzatore?

Non ditemi "con Toast" perché non ce l'ho.

ciao e grazie,

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti,

ho un MBP (quelli di giugno 2007), e masterizzo poco. Uso Disco (http://www.discoapp.com/).

Ultimamente mi è capitato di fare un po' di DVD, con dentro pochi file di grandi dimensioni (>500 MiB). I DVD erano 16x TDK, il masterizzatore dovrebbe scriverli a 8x. Però facendomi 2 conti andava molto più piano.

So che è normale che non vada sempre a 8x, ma che sia inferiore, ma vorrei vedere se almeno ogni tanto passa i 4x, per capire se è tutto ok.

C'è un modo per vedere la velocità istantanea del masterizzatore?

Non ditemi "con Toast" perché non ce l'ho.

ciao e grazie,

Ciao Manuel.

La velocità max di masterizzazione dipende sempre sia dal supporto (Cd o Dvd che sia) e sia dal masterizzatore che hai sul Mac (per accertarti dei valori supportati dal tuo, puoi guardare in System Profiler). Ovviamente, come già sai, la velocità effettiva oscilla un po' durante il processo, difficilmente sarà costante.

Detto questo, se hai l'impressione che la velocità effettiva in un dato momento non corrisponda a quella visualizzata dall'applicazione, la differenza potrebbe dipendere da un'imprecisione di Disco nel calcolarla. Se poi la velocità del masterizzatore è realmente troppo bassa, volendo escludere un malfunzionamento, potrebbe dipendere da quanti programmi e processi hai in corso in contemporanea.

Se hai poca Ram, masterizza sempre lasciando chiusi gli altri programmi. Altrimenti Disco va "in riserva" e si deve arrangiare con quel che trova...

Fai questa prova e facci sapere. ;)

Per ciò che riguarda Toast, ok..non ce l'hai, ma se puoi compralo. Vale i soldi che costa e ci puoi fare molto di più che semplici masterizzazioni! Per il Mac, al momento, è il meglio!

Jospin

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se poi la velocità del masterizzatore è realmente troppo bassa, volendo escludere un malfunzionamento, potrebbe dipendere da quanti programmi e processi hai in corso in contemporanea.

Se hai poca Ram, masterizza sempre lasciando chiusi gli altri programmi. Altrimenti Disco va "in riserva" e si deve arrangiare con quel che trova...

Non siamo nel 2000, siamo nel 2008.

La potenza presa per la masterizzazione è max sul 10% del mio G4 1 GHz, su Intel è quasi zero.

L'*unica* cosa da controllare è che le altre app non pastrocchino col disco fisso, quindi non metterti a copiare file qui e là mentre masterizzi, o cose simili. Time Machine potrebbe essere un problema, interrompilo se parte durante la masterizzazione.

Per ciò che riguarda Toast, ok..non ce l'hai, ma se puoi compralo. Vale i soldi che costa e ci puoi fare molto di più che semplici masterizzazioni! Per il Mac, al momento, è il meglio!

Pare sia davvero il migliore, infatti la masterizzazione sotto mac è penosa, perfino Toast, il migliore, quasi non fa nulla che già non faccia il Mac OS X da linea di comando o con software gratis (e bacati, però: burn-app.sf.net).

Toast fa tante cose accessorie, però se ti serve solo masterizzare, risparmia i soldi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non siamo nel 2000, siamo nel 2008.

La potenza presa per la masterizzazione è max sul 10% del mio G4 1 GHz, su Intel è quasi zero.

L'*unica* cosa da controllare è che le altre app non pastrocchino col disco fisso, quindi non metterti a copiare file qui e là mentre masterizzi, o cose simili. Time Machine potrebbe essere un problema, interrompilo se parte durante la masterizzazione.

Pare sia davvero il migliore, infatti la masterizzazione sotto mac è penosa, perfino Toast, il migliore, quasi non fa nulla che già non faccia il Mac OS X da linea di comando o con software gratis (e bacati, però: burn-app.sf.net).

Toast fa tante cose accessorie, però se ti serve solo masterizzare, risparmia i soldi.

Ehhh giovane...! Datti una calmata, innanzitutto, co 'sto tono sarcastico e baldanzoso.

Se hai delle cose da contestare, ne hai pieno diritto, ma fallo con garbo ed educazione.

Detto questo...

1) Se nel 2008 hai un Mac vecchio, hai solo 1 Ghz di Ram, tieni aperte anche solo 3-4 altre app (magari pesanti!) mentre masterizzi, voglio proprio vedere se masterizzi con tranquillità e a velocità decente! Sempre se riesci a masterizzare! Non serve più di tanto, in questo caso, fare attenzione alle cose che dici tu: ti sei già ciucciato tutte le risorse del computer tenendo aperti troppi programmi.

2) La masterizzazione su Mac sarà anche poco evoluta, ma almeno funziona a meraviglia... fa esattamente quello che gli chiedi in modo intuiitivo, efficiente e semplicissimo anche per chi è totalmente a digiuno di informatica.

Sul Winzozz che tanto ami tu, entra ad esempio in Nero...tanto per parlare del progr. più noto, e per fare una stupidaggine qualunque ci metti mezzora e ci esci pazzo persino tu che pensi d'essere Mandrake. Duecento passaggi inutili e dispersivi per fare una cavolata che il Mac ti permette di fare in 1 solo, unico passaggio. Per non parlare dei 4000 messaggi d'errore assurdi che Nero ti da un giorno si..e l'altro pure! Se riesci a masterizzare la metà delle volte che provi, sei un uomo decisamente fortunato.

Nel tuo profilo hai scritto che, "per fortuna", non possiedi solo Mac..

Bene, allora non so cosa ci faccia tu qui fra noi. Sei fuori tema, e fuori "forum". E inoltre non capisco come mai hai "anche" un Mac se non ti piace... E' evidente che un motivo ci sarà! Anzi, più di un solo motivo! ;)

Jospin

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nero sarà complicato e contro intuitivo (vero! concordo!) ma se vuoi fare qualcosa di avanzato te lo permette. Su Mac semplicemente non puoi.

Nero ha poi l'interfaccia per novizi che uso pure io, quando non devo fare cose avanzate (che poi ... non chiedo nulla di particolare, solo di poter usare nomi file più lunghi di 64 caratteri in Joliet!!! SOLO questo!). L'interfaccia è semplicissima e non dà problemi.

Io masterizzo con un computer di 4 anni fa, quindi so cosa comporta.

Possiamo anche discutere di come sia difficile masterizzare con un Commodore-64 o col computer di bordo del Pioneer 10, ma l'utente che ha fatto la richiesta ha un MBP. Che è Intel. Che è veloce. Che non usa più del 5% di potenza per masterizzare.

Solo l'accesso al disco da parte di altri programmi influenza la masterizzazione, non l'ho negato e l'ho pure confermato. Dire di non tenere aperti programmi è invece semplicemente insensato. Non fa danni, ma non aiuta nemmeno, mentre causa scomodità.

Spendere 2k euro e poi, per sicurezza, comportarsi come se si avesse un computer vecchio è tutto tranne che saggio.

Nel tuo profilo hai scritto che, "per fortuna", non possiedi solo Mac..

Bene, allora non so cosa ci faccia tu qui fra noi. Sei fuori tema, e fuori "forum". E inoltre non capisco come mai hai "anche" un Mac se non ti piace... E' evidente che un motivo ci sarà! Anzi, più di un solo motivo!

Eh?

Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nero sarà complicato e contro intuitivo (vero! concordo!) ma se vuoi fare qualcosa di avanzato te lo permette. Su Mac semplicemente non puoi.

Nero ha poi l'interfaccia per novizi che uso pure io, quando non devo fare cose avanzate (che poi ... non chiedo nulla di particolare, solo di poter usare nomi file più lunghi di 64 caratteri in Joliet!!! SOLO questo!). L'interfaccia è semplicissima e non dà problemi.

Olaf..

E..quali sarebbero queste cose "avanzate" che fa Nero rispetto a Toast? Attento, Olaf... attento a dire cose che non sai. L'hai mai usato Toast? Ti sei documentato prima di dire cosa puoi o cosa non puoi fare con Toast? Ti sei mai sforzato di capire come usare il Mac (in generale) prima di usarlo?

No. Non l'hai fatto. La tua è solo la solita "prosopopea" di utente winzozz che usa il Mac (chissà perché poi! ;)) o ne (s)parla senza conoscerlo.

Se vuoi, ti faccio la lista di tutte le caratteristiche di Toast, poi mi fai sapere se quella zozzeria di Nero le ha e soprattutto quanti milioni di passaggi servono per ottenere gli stessi risultati.

Ci credo che in Nero usi l'interfaccia per novizi, si stuferebbe pure un topo a girare 2 ore su una ruota immobile! ;). Sai cosa?... Nero è uno degli esempi più clamorosi dell'inutile farraginosità di Windows...

OVVERO: Mentre tu dopo un'ora sei ancora lì che cerchi anche solo di capire come fare una cosa col Winzozz, io col Mac ne ho già fatte 20. Punto. Questa è la verità.

Olaf, tienti il tuo Winzozz... se il Mac non ti piace, non usarlo... e se non lo conosci, taci. Ti ricordo che qui sei nella tana del lupo, qui sappiamo tutti il fatto nostro e non puoi venirci a raccontare favole.

Solo l'accesso al disco da parte di altri programmi influenza la masterizzazione, non l'ho negato e l'ho pure confermato. Dire di non tenere aperti programmi è invece semplicemente insensato. Non fa danni, ma non aiuta nemmeno, mentre causa scomodità.

Ti faccio presente che, fermo restando che le tue argomentazioni non sono del tutto sbagliate, io ho un iMac Intel 2 Core con 2,16 Ghz di Cpu e 2 Giga di Ram...(quindi una discreta macchinetta) che avrà più o meno le stesse caratteristiche del MBP del ns amico.

Ebbene... Se permetti, quando ho 20 programmi aperti in contemporanea con Toast, ti dico io se Toast va in sofferenza "anche" perché lo affamo di Ram!

Qualsiasi processo di qualunque programma, compresa la masterizzazione, va in sofferenza se ti ciucci tutta la Ram con ventimila programmi aperti. Non solo sul Mac, Olaf... Pure sul tuo amato Pc.

Quanto al "disegnino" che hai allegato, ti informo che mancava la didascalìa :D

Dai.. si..lo so... volevi fare lo spiritoso con un messaggio subliminale lanciato col disegnino della tangente...

Peccato che non fa ridere.

Jospin

Share this post


Link to post
Share on other sites

Olaf..

Attento, Olaf... attento a dire cose che non sai. L'hai mai usato Toast? Ti sei documentato prima di dire cosa puoi o cosa non puoi fare con Toast? Ti sei mai sforzato di capire come usare il Mac (in generale) prima di usarlo?

Jospin, Olaf non ha bisogno di essere difeso, però non trattarlo come un cogliòne.

Non so da quanto tu usi Os X sta di fatto che non è perfetto come tu credi.

Usavo Nero su Windows e ricordo che ci si poteva fare ogni cosa, registrare fonti sonore, masterizzare qualsiasi cosa, convertire e togliere protezioni ai film.

Anche secondo me Os X è più comodo, ma la masterizzazione non è certo uno dei pregi del Mac!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jospin, Olaf non ha bisogno di essere difeso, però non trattarlo come un cogliòne.

Non so da quanto tu usi Os X sta di fatto che non è perfetto come tu credi.

Usavo Nero su Windows e ricordo che ci si poteva fare ogni cosa, registrare fonti sonore, masterizzare qualsiasi cosa, convertire e togliere protezioni ai film.

Anche secondo me Os X è più comodo, ma la masterizzazione non è certo uno dei pregi del Mac!

Ciao Vintage.

1. Non ho trattato da ***** nessuno. Ho solo ribattuto, come è mio diritto, a un utente che ha espresso lui per primo con arroganza e sarcasmo idee su cose che non conosce. Per dire che una cosa fa schifo o che è penosa in confronto ad un'altra, bisogna conoscere a fondo entrambe le cose. Se mi sono espresso con veemenza, vabé... ognuno ha il suo carattere. Ma non ho offeso nessuno. Dire che uno ha della "prosopopea" non è offendere, è come dire che quella persona si vanta a vanvera...

2. Uso Mac da circa 7 anni, e non ho mai detto che è perfetto. Quando ne parlo con entusiasmo è perché sto citando cose che davvero lo rendono superiore rispetto ad un Windows (che conosco altrettanto bene). Dei difetti del Mac, per me comunque molto pochi, sono profondamente consapevole e sono sempre disponibilissimo ad ammetterli e a discuterne con tutti. Utenti Windows compresi! Sempre che si parli di cose vere, però..non di luoghi comuni o di leggende metropolitane che si poggiano sul nulla o sulla non conoscenza.

3. Toast... che dire? Non è affatto perfetto... Ho detto solo che un ottimo programma e non mi interessa che mi faccia pure la pastasciutta! Mi basta che:

a) mi masterizzi bene e velocemente cd dati (R, RW - singola o multisessione) / Dvd dati (R, RW, Double Layer) / + una serie di altri supporti come il futuro BlueRay

b) mi consenta masterizzazioni solo Mac o ibride multipiattaforma

c) mi consenta una doppia opzione di cancellazione di supporti riscrivibili (veloce e completa)

d) mi crei copie Cd/Dvd "on the fly", al volo, aggiungendo un masterizzatore esterno a quello interno

e) mi permetta di creare e masterizzare contenuti Dvd, con menu graziosi e funzionali

f) mi permetta di creare e masterizzare immagini ISO

e) mi permetta di creare cd mp3

f) mi permetta di creare video cd

etc... etc... etc... e tante altre cose che non sto qui ad elencare, tutte concernenti la masterizzazione.

Non so... ti pare poco, Vintage?

Se Nero fa anche cose illegali come togliere la protezione ai Dvd, ciò non solo non gli fa onore ma..fa una cosa che non c'entra nulla con la masterizzazione.

Registrare fonti sonore? Beh... Lo faccio benissimo, innanzitutto, col QuickTime. Non mi serve che lo faccia Toast, perchè dovrebbe? Poi se voglio creare cose sempre più fini, vado da Garage Band a ad applicazioni superprofessionali delle quali, per Mac, c'è solo l'imbarazzo della scelta.

Convertire, dici? Anche questo, lo faccio meravigliosamente con il QuickTime e con mille altri programmi. Non ho bisogno di Toast per farlo.

Guarda... e mi fermo qui, che potrei parlare per ore ed ore e non voglio approfittare del forum e inondarlo di sterili battibecchi...

Jospin

Share this post


Link to post
Share on other sites

Olaf..

E..quali sarebbero queste cose "avanzate" che fa Nero rispetto a Toast? Attento, Olaf... attento a dire cose che non sai. L'hai mai usato Toast? Ti sei documentato prima di dire cosa puoi o cosa non puoi fare con Toast? Ti sei mai sforzato di capire come usare il Mac (in generale) prima di usarlo?

No. Non l'hai fatto. La tua è solo la solita "prosopopea" di utente winzozz che usa il Mac (chissà perché poi! ) o ne (s)parla senza conoscerlo.

Uh? eh?

Nah.. stai scherzando vero? (s)parlo del mac... ehm... senza conoscerlo? cose che non so? ROTFL!

Beh, era oltre un anno che qualcuno non me lo diceva, grazie.

Mettendo da parte le battute simpatiche, ho usato Toast 8 e Nero da 4 a 8 (lo danno anche con i masterizzatori da 30 euro, si fa presto a provarli tutti, Toast invece si paga a parte).

Toast fa quello che l'utonto vuole: masterizza dischi col semplice trascinamento, magari prende i file da iPhoto e simili. Io mi lamento come utente avanzato: voglio fare un disco in cui voglio personalizzare i campi aggiuntivi del disco, quali autore, data, editore, ... oppure voglio forzare il Joliet, per superare il limite di 64 caratteri, oppure fare dischi in formato ibrido, ... Toast fa una minima parte delle cose, Nero tutte o quasi quelle permesse dagli standard, più qualcosa in più. Per ovvi motivi non fa HFS, ma permette di masterizzare dischi HFS se si ha una immagine già pronta.

In più, Nero ha la stessa interfaccia semplice per gli utonti, se la si cerca. Solo che Nero permette agli avanzati di andare oltre. Solo questa cosa critico a Toast: rimane solo per utonti.

Ovvio che se non noti la differenza o non la senti importante, non sei un utente avanzato, ma sei l'utonto che ha sempre fatto i soliti cd/dvd trascinando i file e premendo "masterizza" (non è una offesa, solo una categoria di utenti). Il mio discorso non ti riguarda quindi, premi pure il bottone rosso "masterizza".

Se vuoi, ti faccio la lista di tutte le caratteristiche di Toast, poi mi fai sapere se quella zozzeria di Nero le ha e soprattutto quanti milioni di passaggi servono per ottenere gli stessi risultati.

Ok, falla. Poi ti aggiungo tutte quelle che Nero ha e Toast no. La mia sarà più lunga della tua.

In Nero i passaggi sono al massimo 5 click oltre ai click necessari a settare le opzioni volute, un ottimo compromesso perché, all'aumentare delle particolarità da te richieste, il peso percentuale dei click obbligatori cala. Con l'interfaccia utonto, invece, con 5 click fai l'intero disco. Toasto forse te lo fa con 3, ma non direi che è un peso insopportabile, 2 click.

Ci credo che in Nero usi l'interfaccia per novizi, si stuferebbe pure un topo a girare 2 ore su una ruota immobile!

Mi fido della tua esperienza, io non ne ho.

Sai cosa?... Nero è uno degli esempi più clamorosi dell'inutile farraginosità di Windows...

OVVERO: Mentre tu dopo un'ora sei ancora lì che cerchi anche solo di capire come fare una cosa col Winzozz, io col Mac ne ho già fatte 20. Punto. Questa è la verità.

Se è la verità... ma non mi risulta proprio. Lo ripeto: se vuoi fare cose semplici, Nero è paragonabile a Toast. Se vuoi andare oltre (ma evidentemente non ti sei mai posto il problema), Toast te lo impedisce.

E toast costa pure di più. Notare poi che non ho mai citato le possibilità avanzate di Nero e Toast, come fonti sonore e simili. Non le uso.

fermo restando che le tue argomentazioni non sono del tutto sbagliate

Le mie argomentazioni NON sono sbagliate, potranno al massimo essere incomplete.

Ebbene... Se permetti, quando ho 20 programmi aperti in contemporanea con Toast, ti dico io se Toast va in sofferenza "anche" perché lo affamo di Ram!

Qualsiasi processo di qualunque programma, compresa la masterizzazione, va in sofferenza se ti ciucci tutta la Ram con ventimila programmi aperti. Non solo sul Mac, Olaf... Pure sul tuo amato Pc.

Amato PC? eh? dove?

In ogni modo, tutto dipende dall'attività su disco, come ovviamente ho già detto. Se usi programmi grossi che obbligano il Win (ma anche il Mac, stanne certo) ad usare il file di swap, ricadi *evidentemente* nel caso da me descritto: attività nel disco.

Se stai dentro alla memoria che hai e il disco non è sfruttato molto, nessun problema. Non ti arrampicare sugli specchi, il consiglio di non tenere applicazioni aperte rimane insensato. O dimostra che non lo è con una casistica che non ti riporti all'interno delle mie considerazioni :-)

Peccato che non fa ridere.

Era una constatazione, non barzelletta. Comunque a me fa ridere comunque, come la tua prima frase che ho qui citato, all'inizio.

Jospin, Olaf non ha bisogno di essere difeso, però non trattarlo come un cogliòne.

Tranquillo, diventa più divertente ribattere.

Uso Mac da circa 7 anni, e non ho mai detto che è perfetto. Quando ne parlo con entusiasmo è perché sto citando cose che davvero lo rendono superiore rispetto ad un Windows (che conosco altrettanto bene).

E dopo 7 anni di Mac e Pc non ti sei mai accorto che Toast ti fa fare quasi solo il minimo indispensabile mentre Nero ti permette, su richiesta, di fare quasi tutto il possibile??

Non ti considerare esperto, dai.

E poi dove sto criticando il Mac? tu hai tirato fuori la cosa come se fossi un troll che va a difendere il win nei forum di Mac, io parlo di singole applicazioni!

Toast... che dire? Non è affatto perfetto... Ho detto solo che un ottimo programma e non mi interessa che mi faccia pure la pastasciutta! mi basta che bla bla bla

Ma siamo partiti da una discussione in cui tu consigliavi di non tenere programmi aperti e io dicevo che non serve a nulla in sé e per sé! che c'entra la pastasciutta e la qualità di Toast? Toast è al dente, ok. Ci piace. Ma è senza condimento e senza sale. Ti dà le calorie ma non il gusto (ok, io sono un po' patito, il gusto è per me la possibilità di personalizzazione, se cerco solo di masterizare file qualunque programma mi basta, come per le calorie).

Rimane il fatto che la pastasciutta, al dente o meno, scondita o meno, puoi mangiarla anche senza essere nudo e seduto, ma anche se hai addosso vestiti e stai leggendo un giornale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this