Sign in to follow this  
squarz

iPhone SDK rilasciato

Recommended Posts

Ma scusate, secondo voi per le canzoni su itunes quanto pagano??? sono le stesse condizioni, e poi non per entrare in polemica, ma avete presente cosa significa la distribuzione su itunes e che possibilità offre?

ma itunes non è l'unico canale di distribuzione musicale... è uno dei tanti.

mentre invece quello degli applicativi per iphone è il solo e unico canale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

che in assoluto può non essere una cifra pazzesca ma neanche spiccioli .. dopo tutto ciò quando devi distribuire il SW ti serve la benedizione di mamma Apple che se non gli garba la tua applicazione ti dice PICCHE ....

ecco è in particolare questa ultima parte che mi da un po di fastidio

Invece io la vedo differentemente, se parli con gli MVP microsoft, sai cosa dicono? windows va bene, ma sono le applicazioni che sono scritte male. Ora apple sa benissimo che se tu fai un applicazione che blocca il telefono o lo impalla o virus o malware o altro. loro perdono la faccia. Quindi vogliono tutelare il loro prodotto, e i loro acquirenti che così quando scaricano da itunes sanno che essendo software trusted sono tranquillo e non rischiano problemi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma scusate, secondo voi per le canzoni su itunes quanto pagano??? sono le stesse condizioni, e poi non per entrare in polemica, ma avete presente cosa significa la distribuzione su itunes e che possibilità offre? soprattutto per un programmatore indipendente? visibilità gestione distribuzione ecc...

E poi non dovete dimenticare la filosofia apple, iphone è un telefono e deve funzionare sempre, essere reattivo, garantire l'esperienza dell'utente. Tutte le applicazioni saranno certificate da apple e con firma digitale.

Non ci sarà la possibilità, se non sbloccando il telefono, di scaricare applicazioni pirata, questo è il futuro.

Sapete perché il futuro??? perché per quanto assurdo possa sembrare, il futuro del software libero e l'abolizione degli oligopoli sta nei DRM e nei controlli dei diritti d'autore, in che senso? se tu non potessi installare office pirata, e fossi obbligato a sborsare davvero il suo prezzo esorbitante quanti userebbero open office??? e quanti linux?

Poter avere la garanzia della distribuzione, permette ai piccoli ed onesti programmatori di fare un applicazione bella curata, investirci del tempo e poterla vendere anche a 1 2 euro, ma se la scaricano in quanto a basso costo 1 milione di persone nel mondo, numeri che itunes può fare, ti arrivano 700 mila euro a casa. ti pare male??????

A mio avviso il gioco vale la candela.

Inoltre vi ricordo che di open source non si campa e se non c'è un modo per guadagnare il sistema collassa.

Infine, qualcuno che ne sa più di me di apple ha controllato il discorso dell'utilizzo di bluetooth??? ci sto perdendo il sonno, omonimo Michele attendo una tua risposta.

non credo che la Sony paghi nulla per vendere le sue canzoni su Itunes ... anzi credo che sia Apple che se vuole vendere le canzoni Sony deve garantire $$$$$$$$$$

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma itunes non è l'unico canale di distribuzione musicale... è uno dei tanti.

mentre invece quello degli applicativi per iphone è il solo e unico canale.

Certo ma ci sono anche tanti palmari non solo iphone, iphone lo fa apple e lo tutela a suo modo, vedi il mio post precedente.

Infatti se invece tu fai web app sono libere. Pensa che l'anno scorso manco lo volevano aprire iphone, ora lo hanno fatto ma sempre nell'ottica della tutela, visto che puoi accedere a quasi tutta a piattaforma.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Invece io la vedo differentemente, se parli con gli MVP microsoft, sai cosa dicono? windows va bene, ma sono le applicazioni che sono scritte male. Ora apple sa benissimo che se tu fai un applicazione che blocca il telefono o lo impalla o virus o malware o altro. loro perdono la faccia. Quindi vogliono tutelare il loro prodotto, e i loro acquirenti che così quando scaricano da itunes sanno che essendo software trusted sono tranquillo e non rischiano problemi.

se il tuo SO ti permette di farsi bloccare da un applicativo potrei dire che il SO è fatto male :P perchè ti permette di fare danni,se ti becchi un virus la colpa è del SO che aveva una falla o no??

perchè se non è cosi al Microsoft come dici tu dice il vero ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

lo ripeto, apple ha usato una politica di distribuzione degli applicativi che io reputo sporca.

Già, la penso così anch'io :-)

Invece io la vedo differentemente, se parli con gli MVP microsoft, sai cosa dicono? windows va bene, ma sono le applicazioni che sono scritte male. Ora apple sa benissimo che se tu fai un applicazione che blocca il telefono o lo impalla o virus o malware o altro. loro perdono la faccia. Quindi vogliono tutelare il loro prodotto, e i loro acquirenti che così quando scaricano da itunes sanno che essendo software trusted sono tranquillo e non rischiano problemi.

Michi ... ci può stare che un'apps sia scritta male e faccia danno. Ma questo NON riguarda la Apple, così come un'apps scritta male per Windows NON riguarda Microsoft.

A me quello che non va giù, discorso monetario a parte, è che qualcuno vuole controllare quello che tu fai con il tuo dispositivo. Ok, ci sono delle cose reputate "pericolose". Bene, inibisci l'uso da parte dello sviluppatore e per chi vuole accedervi metti su un programma di certificazione.

Quello che vorrei sottolineare è che questa forma di controllo da parte del produttore è un'operazione da un certo punto di vista monopolista e non troppo dissimile dal concetto del DRM.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma mica mi riferisco alle solite falle, ma se tu fai un programma che manda info private, o impalla iphone (vedi il divieto di applicazioni in background) sono tutte sulla linea di garantire l'utente finale. E' una scelta politica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Già, la penso così anch'io :-)

Michi ... ci può stare che un'apps sia scritta male e faccia danno. Ma questo NON riguarda la Apple, così come un'apps scritta male per Windows NON riguarda Microsoft.

A me quello che non va giù, discorso monetario a parte, è che qualcuno vuole controllare quello che tu fai con il tuo dispositivo. Ok, ci sono delle cose reputate "pericolose". Bene, inibisci l'uso da parte dello sviluppatore e per chi vuole accedervi metti su un programma di certificazione.

Quello che vorrei sottolineare è che questa forma di controllo da parte del produttore è un'operazione da un certo punto di vista monopolista e non troppo dissimile dal concetto del DRM.

La Vedo esattamente cosi ....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma mica mi riferisco alle solite falle, ma se tu fai un programma che manda info private, o impalla iphone (vedi il divieto di applicazioni in background) sono tutte sulla linea di garantire l'utente finale. E' una scelta politica.

Anche il Drm è a fin di bene ... :-P

Comunque l'utente lo garantisci fornendo un prodotto che funziona bene ... spetta poi all'utente mantenerlo in buona salute.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricordo che l'attuale tendenza è chiudere sempre più le applicazioni in sandbox o conteiner e dare sempre meno accesso alla macchina, vedi virtualizzazione ecc...

Vedi che stiamo arrivando ad una visione comune .... chiudi tutto quello che reputi pericoloso e poi però non ti impicciare di che cavolo ci metto dentro il mio telefono ...e come lo metto ..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Già, la penso così anch'io :-)

Michi ... ci può stare che un'apps sia scritta male e faccia danno. Ma questo NON riguarda la Apple, così come un'apps scritta male per Windows NON riguarda Microsoft.

A me quello che non va giù, discorso monetario a parte, è che qualcuno vuole controllare quello che tu fai con il tuo dispositivo. Ok, ci sono delle cose reputate "pericolose". Bene, inibisci l'uso da parte dello sviluppatore e per chi vuole accedervi metti su un programma di certificazione.

Quello che vorrei sottolineare è che questa forma di controllo da parte del produttore è un'operazione da un certo punto di vista monopolista e non troppo dissimile dal concetto del DRM.

Io la vedo sempre come un voler proteggere l'utente finale, con questa piattaforma, hanno possibilità infinite, del tipo vendere iphone sotto costo e ripagarselo con i giochi o altro che ti scarichi. Come sempre una politica commerciale originale, ma che a mio avviso darà i suoi frutti. E ripeto, secondo me agevola e tutela proprio il piccolo programmatore.

Non vedete i DRM come la chiusura o il male. C'è un altra visione, alternativa ed a mio avviso valida. Quella di tutelare il piccolo programmatore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this