Commenti al Keynote di WWDC 2005 e al futuro di MacIntel


admin
 Share

Apple e Intel - evento epocale per il mondo IT: cosa ne pensate?  

474 members have voted

  1. 1.

    • L'idea più geniale di Jobs per conquistare mercato e prestazioni
      50
    • Una scommessa sul futuro che vedo positivamente
      205
    • Una semplice scelta di mercato
      97
    • Sono perplesso: mi sento tradito
      100
    • Sono sconvolto, è la fine di Apple
      51


Recommended Posts

Guest gennaro_mac

Grande Turbobradipo ... a sto punto certo, l'iPod con la radio, il lettore di smart card nei portatili, le usb frontali nei case ... dimentico qualcosa? Ah si, ovviamente l'intel inside appiccicato :-)

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 2.7k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Mi state facendo diventare ottimista! Effettivamente intel potrebbe permettere d'aver due partizioni una Os X e una Win.. il che potrebbe essere comodo agli swicc...e per chi crea siti internet...basta non facciano entrare virus! E che non erediti instabilità! Ma avete sentito il tg5? ha detto che prima della metamorfosi ci vorran 10 anni! ? E' un tempo assurddo e la mela farebbe in tempo a marcire e con i semini a rinascere!

E' la solità mal informazione o è vero? Non si parlava di 2007=operazione conclusa!

Link to comment
Share on other sites

comunque il vero fattore di informatizzazione delle masse non è stato il macos né win né intel o ibm o la fw o il mouse.

è stato il porno (ghei nel mio caso, ovvio) e la musica gratis in rete.

fine offtopic mezzo serio e mezzo no... però davvero, tutti gli anni persi sul dos e lotus... cacchio... mi bastava un mac che andava anche lento lento, manco me ne accorgevo, per imparare..

Link to comment
Share on other sites

Grande Turbobradipo ... a sto punto certo, l'iPod con la radio, il lettore di smart card nei portatili, le usb frontali nei case ... dimentico qualcosa? Ah si, ovviamente l'intel inside appiccicato :-)

----------------------------------------------------------------E il floppy guarda che puo' essere utile, ci hai mai pensato?

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Guest _jovenal

Mi state facendo diventare ottimista! Effettivamente intel potrebbe permettere d'aver due partizioni una Os X e una Win..

Seeee, sai che cojoni ogni volta riboottare per cambiare uncatzo di system. no, voglio che la cosa sia legata all'account, e voglio pure il cambio rapido nelle preferenze di controllo, nel pannello di sitema, nel cappello di d'alema. Quevviva quevviva.

Link to comment
Share on other sites

Ho passato tutta la serata di ieri a ragionare ed elucubrare su questa notizia. La prima reazione che ho avuto è stata sconvolgente, mi ero sentito anche io tradito in un certo modo, e vedevo quasi esclusivamente aspetti negativi.

Dopo averci pensato però parecchio su, il mio punto di vista e il mio stato d'animo sono decisamente cambiati.

Innanzitutto abbiamo quasi la sicurezza al 100% che Mac Os X NON girerà su tutti i pc, ma solo su macchine costruite e certificate da Apple.

L'obiettivo di Apple non è quello di far girare mac osx sui pentium e su pc, ma di avere Intel che sviluppi i suoi processori per il futuro. Il che è leggermente diverso a mio avviso.

Altre considerazioni da fare sono anche queste.

Ovvero anche ora un Mac è un computer con componenti assemblati da diversi produttori;

di hardware Apple esiste ben poco: dischi toshiba, ram samsung, processore Ibm , etc etc.

Quello che fa Apple sui suoi prodotti è una scelta e un controllo produttivo. E quello che fa davvero la differenza è il sistema operativo.

E' Os X a far si che un G5 sia la miglior workstation sul mercato e che lo resterà ancora per due anni, nonostante il G5 non sia il processore più potente del mondo, nonostante gli Hd usati da apple non siano i più performanti, etc etc..

Ed è sempre il sistema operativo, assieme alla cura progettuale delle macchine, che fa si che anche il Powerbook, che è ancora su G4 sia ancora il miglior portatile che puoi comprare.

Apple quindi continuerà a fare le SUE macchine, e quello che cambierà sarà solo il processore all'interno. Apple è "Apple" perchè da sempre si butta in rivoluzioni, si migliora e migliora la tecnologia e il digital lifestyle.

Non vedremo MAI la scritta "Intel Inside" su un Mac, state tranquilli.

Gli aspetti ancora oscuri sono però diversi, questo è vero.

Uno è certamente quello che si è sentito spesso in queste ore, ovvero: chi comprerà macchine Apple da qui a due anni?

Non è una domanda facile da rispondere certo.

Da una parte tutti sappiamo bene che in generale quando compri una macchina oggi, fra un anno circa è bella che superata (e se compri un pc questo invecchiamento è anche più rapido)

e quindi è normale che in due anni una macchina abbia notevoli miglioramenti, e se tutti ragionassero così, nessuno dovrebbe mai comprare computer.

Certo un conto è dirselo da soli, e un conto è sapere PER CERTO che nel 2007 non verrà più investito sui G5 e che ci saranno macchine di nuovissima generazione.

C'è anche da dire però che un utente professionale aspetta un pochino prima di comprare una macchina di nuova generazione, c'è ancora un sacco di gente che continua ad usare OS.9 per gestire applicatvi di stampa tipografica, o che perlomeno è su doppio sistema.

E c'è anche da dire che questo salto architetturale è molto meno impegnativo di quello che fecero dieci anni fa.

Perchè ora c'è un'esperienza molto più matura, e perchè questo salto - come è dimostrato dal fatto che OSx è già pronto per farlo - è in preparazione da anni.

L'altro aspetto oscuro è come faranno ad impedire che la gente installi Os X su pc da 300 euro comprati all' Auchan o dalla mafia cinese.

Che qualcuno installi Windows su Mac non è affatto un problema, anzi..

Se sei pazzo e vuoi usare windows al posto di Os X è un tuo problema, e se invece ti serve per far girare certi applicativi che ora non girano (ad esempio gestionali di fatturazione) ben venga; questo aspetto anzi gioverebbe enormemente alle vendite di macchine Apple.

Il problema è appunto il contrario.

Ma Jobs ne ha sbagliate davvero poche in questi anni, anzi, ha portato la Apple a dei livelli mai raggiunti prima e certamente si merita un po' di fiducia.

Non è certo uno stupido, e non credo che abbia ingenuamente sottovalutato questo problema: o sanno già come impedire di far girare Mac Os su qualsiasi pc, o hanno calcolato che questa cosa non arrechi danni all'azienda. Perchè nessuno va al suicidio con la faccia beata.

Quindi aspettiamoci una bella sorpresa da qui a quando vedremo sui banconi i primi Mac con Intel.

Inoltre il passaggio a Intel permetterà un notevole abbassamento dei prezzi, rendendo Apple anche più concorrenziale sul mercato di fascia consumer e prosumer.

Continuo a leggere che comprare un Mac è troppo costoso, e che con gli stessi soldi ti puoi comprare un Pc migliore.

Questa è una castroneria, soprattutto ora.

Un Pc che abbia la stessa qualità di componenti, la stessa stabilità operativa, e la stesse performance produttive di un Mac non solo non esiste, ma costa anche di più.

Basta farsi due conti, non ci vuole molto.

Quindi se una persona è abbastanza intelligente da capire quale macchina sia migliore, continuerà a comprare un Mac.

Per quanto riguarda invece il lato "filosofico" della questione ci sono da dire diverse cose.

Il mondo Mac, appena appresa la notizia ha gridato allo scandalo, o perlomeno - come nel mio caso - ha sentito una grande tristezza per una specie di "resa", una specie di "tradimento".

Però dopo averci ragionato (elucubrato) un po', devo dire che la mia posizione è cambiata.

Sono meno amareggiato di quanto non fossi ieri sera, e anzi vedo delle possibilità positive.

Nel 1984, all'alba del primo Mac, il nemico era IBM. Nel 1991 IBM era diventata amica e cominciava a produrre e sviluppare i powerpc nonostante fosse un colosso nel settore Pc, e avesse da sempre appoggiato lo sviluppo e la diffusione di Dos e Windows.

IBM era diventata una grande amica, ed è stata amica fino a ieri.

Allo stesso modo sarà per Intel, è stato il nemico fino a ieri, e tra un po' di tempo non lo sarà più.

Quello che è sicuro secondo me, è che alla fine chi ci perderà di più sarà sempre e solo Microsoft. Con un concorrente sempre più forte sul campo, e con Sony che cerca sempre di più di fargli le scarpe.

Guarda caso la Sony è stata tra le prime a spingere per il passaggio a Intel.

(panorami futuri interessanti su questo tema)

Apple ha sempre stupito, e sono convinto che continuerà a farlo.

E una delle cose più belle di essere un Mac User, è sapere di far parte di un mondo che non solo "thinks different" ma che si getta a capofitto da rivoluzione in rivoluzione, che cerca sempre di fare il "prodotto migliore e più bello"

Per un utente Mac è VIETATO avere paura delle novità.

"..e non ho più nulla da dire su questa faccenda"

(citazione)

Ale

Link to comment
Share on other sites

[...]

2. questo ipotetico PB farà girare le apps ppc tramite "rosetta" (sarà perchè sono veneto, ma a me mi ricorda tanto la rosetta con dentro la bondola... Mi sta venendo fame!) ergo ci vorrà un pò per avere delle apps ottimizzate x86;

[...]

E' proprio per questo che gli sviluppatori hanno tempo un anno (minimo) per sfornare codice compilato per x86. ;)

Link to comment
Share on other sites

Guest _jovenal

però davvero, tutti gli anni persi sul dos e lotus... cacchio... mi bastava un mac che andava anche lento lento, manco me ne accorgevo, per imparare..

però davvero, se lo dicevi una colletta si alzava dai…

Link to comment
Share on other sites

Guest gennaro_mac

Hai ragione Turbo ... e che sparisca quella dicitura incomprensibile ... Macintosh HD ... meglio un più pratico C: ;-)

fine offtopic mezzo serio e mezzo no... però davvero, tutti gli anni persi sul dos e lotus... cacchio... mi bastava un mac che andava anche lento lento, manco me ne accorgevo, per imparare..

Maddaiii, no potevi usare Photoshop su Windows 3.1 ;-)

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share