Commenti al Keynote di WWDC 2005 e al futuro di MacIntel


admin
 Share

Apple e Intel - evento epocale per il mondo IT: cosa ne pensate?  

474 members have voted

  1. 1.

    • L'idea più geniale di Jobs per conquistare mercato e prestazioni
      50
    • Una scommessa sul futuro che vedo positivamente
      205
    • Una semplice scelta di mercato
      97
    • Sono perplesso: mi sento tradito
      100
    • Sono sconvolto, è la fine di Apple
      51


Recommended Posts

Guest gennaro_mac

ma anche prendendo per buono il fatto che *adesso* il G5 sia migliore del PIV, il punto è: il processore PIV tra un anno sarà diverso, probabilmente più potente dell'attuale, il G5 rischiava di rimanere lo stesso. siamo sempre lì, non vi pare?

Guarda che io tutta questa nuova corsa di Intel non la vedo. Effettivamente tra il '99 ed il '02 hanno incrementato tantissimo il clock delle CPU (anche se hanno allungato le pipeline a dismisura ... infatti i Prescot sono più lenti dei Northwood). Ma ora non mi pare che ci sia la situazione di un PowerMac da 2ghz ed un P4 da 4Ghz.

Dite il Centrino. ok è un ottimo processore mobile, il primo buono che fa intel. Ma quanto c'ha messo Intel per fare un processore mobile "buono" come il G4? Ma vi ricordate che sol l'anno scorso mi sbranavate quando dicevo che un portatile Intel poteva essere migliore di un PB?

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 2.7k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Abbiamo sempre detto che il Mac è integrazione HW-SW blabla. Giusto. Non vogliamo un Mac brutto, e non vogliamo un Mac OS X che a seconda del PC (!) su cui lo metti si comporti in 76 modi diversi subito dopo un clean install. E questo mica deve cambiare.

Se cambi un pezzo e il risultato finale non cambia io ci sto.

era quello che volevo dire io quando dicevo "filosofia di fondo"

Link to comment
Share on other sites

Ma toglietemi una curiosità. Ma perché queste cose non le avete dette fino a 3 giorni fa?!

A me della velocità non me ne può fregare di meno, perchè, per l'uso che faccio del mio PB, gli attuali 1.25 GHz vanno benissimo.

Il problema è che fra 4 anni non lo so nemmeno io cosa vorrò farci col mio Mac, si avvicina l'era della HDTV, la foto digitale sforna mostri da 7-8 MP di risoluzione e poi... poi che cavolo ne so.

So però che ad un certo punto avrò bisogno di una macchina più veloce, lo sa pure Jobs e, da quel che ne sappiamo noi, Moto e IBM non reggono il passo.

FATEVENE TUTTI UNA RAGIONE.

Poi il discorso del cambiamento: la quota di mercato del Mac OS cambia in peggio da motli anni, non sei spaventato?

2 diviso 100 fa 0.02, sai com'è, in certi ambiti si può approssimare a zero.

Link to comment
Share on other sites

Guest ziodiavle

Ma toglietemi una curiosità. Ma perché queste cose non le avete dette fino a 3 giorni fa? Voglio dire, se venivo qua diciamo 4 giorni fa e dicevo: il PPC è morto

3 giorni fa il PPC non era morto, anzi, vedendo le prospettive dei futuri PPC per console, c'era da sperare bene... evidentemente non si avevano le info complete sui progetti di IBM...

Sinceramente, oltre alle reazioni contrarie, mi sarei aspettato un atteggiamento generale più "umile", nel senso che si sarebbe aperta un'autocritica. Invece state dando tutti l'idea del saltare sul carro del vincitore.

Ti si potrebbe rinfacciare il fatto che quando le cose vanno male, tu sei sempre il primo a dire "OMG!!! è la fine!!!uno ", poi come quando presentarono il G5, bum! torni a fare l'hooligan della Apple...

:rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

Guarda che io tutta questa nuova corsa di Intel non la vedo. Effettivamente tra il '99 ed il '02 hanno incrementato tantissimo il clock delle CPU (anche se hanno allungato le pipeline a dismisura ... infatti i Prescot sono più lenti dei Northwood). Ma ora non mi pare che ci sia la situazione di un PowerMac da 2ghz ed un P4 da 4Ghz.

Certo, certo. Il punto è che Intel continuerà a progettare e produrre processori per Personal Computer, no? Non sappiamo quali fossero le intenzioni di IBM al riguardo.

Link to comment
Share on other sites

Beh magari non aveva macchine e software pronto per ora....però poteva benissimo aspettare un 6 mesi prima di dare l'annuncio e, continuando nel frattempo a vendere i mac di oggi, quando annunciava la bomba lo faceva già con del software e hardware pronti per essere visti e dimostrati, spulciati, con nuove features a livello estetico...insomma dei prototipi magari un powermac e un powerbook di nuova generazione.......e poi ancora un 6 mesi prima di immetterli sul mercato. ecco in questo modo avrebbe sicuramente scatenato meno putiferio e meno malcontenti visto che cmq sono sicuro che quando lo farà presenterà ottime macchine.

annunciarlo l'altro giorno è stato solamente per far parlare il più possibile della cosa a favore della pubblicità che l'affermazione in sè viene a portare in casa apple

Link to comment
Share on other sites

Guest gennaro_mac

Il problema è che fra 4 anni non lo so nemmeno io cosa vorrò farci col mio Mac, si avvicina l'era della HDTV, la foto digitale sforna mostri da 7-8 MP di risoluzione e poi... poi che cavolo ne so.

So però che ad un certo punto avrò bisogno di una macchina più veloce, lo sa pure Jobs e, da quel che ne sappiamo noi, Moto e IBM non reggono il passo.

FATEVENE TUTTI UNA RAGIONE.

Alex, come ho detto più volte, io NON ci credo che il PPC sia morto. Motorola/IBM ha surclassato in tutto e per tutto Intel dall'era del 68000 fino al G3 ... commercialmente parlando 1983/1984...1999, ora dal 1999 al 2005 abbiamo una Intel che in alcuni campi prevale. Non capisco perché PPC è morto dopo 6 anni "sottotono" mentre Intel no dopo 15 anni di 286 e 386.

IBM fa delle workstation per calcolo scientifico avanzatissimo, ed i processori sono i Power, perché IBM non dovrebbe/potrebbe sfornare CPU che surclassano le Intel? I rapporti che Jobs/Apple ha instaurato (segretamente) con Intel non potrebbero aver stufato IBM? O magari l'ostinarsi di Apple su alcune cose (Altivec) non ha frenato lo sviluppo di CPU?

Poi il discorso del cambiamento: la quota di mercato del Mac OS cambia in peggio da motli anni, non sei spaventato?

2 diviso 100 fa 0.02, sai com'è, in certi ambiti si può approssimare a zero.

L'emorragia più grande si ebbe quando le nostre CPU andavano a 350mhz (PPC640ev) mentre la concorrenza andava a 200Mhz con i primissimi Pentium II ;-)

Link to comment
Share on other sites

Ovviamente rinuncio totalmente a cercare di seguirvi in questa orgia di commenti e pagine su pagine che i server (x86 o Xserver??? :) ) di macity stanno macinando...

Prima nota:

la discussione sta scivolando verso la peggiore specie dei forum pcisti fanatici...diamoci una calmata...

Seconda nota:

la rivoluzione sarà veramente pazzesca...nessuno finora si è minimamente posto il problema degli Xserver...macchine che a detta di tutti sono all'altezza del compito anzi forse meglio di molte concorrenti x86... non credo che gli Xserver saranno esclusi dalla rivoluzione, ma continueranno ad esistere, ad essere prodotti? con Itanium (palesemente inferiori???)...che gran casino che ha fatto Jobs...ma P.r.a miseria NON POTEVA FARLA 2ANNI FA LA RIVOLUZIONE????

Si passava direttamente ad Intel e buona notte...

Myname

Link to comment
Share on other sites

Scusate l'intrusione, ma non ho resistito alla tentazione di iscrivermi al forum e dirvi che non condivido tanto ottimismo letto in questo thread. Si è sempre affermato che il PPC ha un'architettura più moderna degli X86. Se lo switch verso Intel è stato fatto per motivi tecnici (ma questo credo che nessuno lo sostenga) è un errore (a meno che non ci siamo raccontate ***** fino ad ora....). Se invece SJ è passato a Intel perchè non aveva altra scelta, perché era messo all'angolo, perché aveva l'acqua alla gola (usate la metafora che preferite) allora è ancora peggio. Come dire: non è libero di decidere, la stada è obbligata, ovunque porti. In teoria, anche alla catastrofe. Si può dunque solo sperare che in questa situazione di necessità gli eventi si possano ribaltare a nostro favore. Sperare, appunto. Ma, sinceramente, motivi per brindare io non ne vedo. Questo credo sia il punto. A margine, altre due piccole considerazioni. Condivido lo sconforto e l'opinione di chi dice che il Mac ha ora perso l'"anima" (o quello che restava, forse solo l'illusione di essere "diversi" dagli altri). Personalmente non irriderei questo atteggiamento. Su Win XP. Smettiamola, per favore, di vederlo come il peggio del peggio. Conosco un sacco di gente felice di stare su XP. Gente che, per quello che deve fare, non ha problemi o fastidi di sorta. A questi non dico, ovviamente, che sul mio Titanium 1Ghz, ho ancora 10.2.8. Che ho 10.3.9 (comprato il giorno stesso che è uscito) sul disco esterno FW e mai montato sull'HD del PB perché ha ANCORA fastidiosissimi bugs (ripeto: versione 10.3.9!). Che, sullo stesso disco esterno FW, in un'altra partizione, ho Tiger (comprato etc....) che non mi permette di collegarmi in rete usando il modem interno del Titanium. Ho dovuto aspettare qualche settimana prima di trovare la soluzione su Internet. Ora, ogni volta che voglio entrare in rete con Tiger, devo caricare il modem dal Terminale. Ultima nota personale: mi sono sempre piaciute da matti le eleganti trasparenze nell'interfaccia di Jaguar. Trasparenze perdute con il passaggio a Panther e Tiger con la loro "pesante" interfaccia metal (ripeto: gusto personale). Ora pare che in Longhorn le finestre saranno semitrasparenti. Potremmo dire che M$ è sempre indietro....

Saluti a tutti

Link to comment
Share on other sites

Michele, 2 anni fa non avevano tutti 'sti soldi. Come avrebbero fatto a vendere MENO computer per un annetto buono? (perché succederà, eh!)

La differenza tra Apple e Osborne per ora è anche questa: la Osborne quando annunciò il suo mirabolante prodotto futuro aveva già un piede nella fossa (finanziariamente parlando), ad Apple in questo momento i $ escono dalle orecchie.

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share