Sign in to follow this  
Sir. Vise

Canon Ae-1

Recommended Posts

Premetto che di fotografia non so nulla ...

Qui a casa ho una vecchia reflex , una Canon Ae-1 , che macchina è ? appena uscita che livello aveva ?

è di mio papà e onestamente la adoro :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

edit: ho trovato anche degli obbiettivi uno di questi , ancora nella scatola originale è enorme :) almeno per me ... c'è scritto 100-200 mm 1:5.6 (non so cosa voglino dire :) ha l'aria costosa mmmmmh ....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vecchia? Non offenderla! ;)

Io usavo abitualmente una A-1 ('78) e una AT-1 ('76). Attualmente uso una Leica IIIf ('51). Il "vecchio" esiste solo nelle macchine digitali. ;)

Comprati un rullino in bianco e nero (ILFORD HP5+ 400), prova gli obiettivi e giocaci un po'. Ti consiglio anche un manuale di fotografia o di leggerti il manuale della AE-1 per capire come funzionano diaframmi e tempi. Prendi anche la mano con la messa a fuoco che è manuale.

Quando avrai preso un po' di manualità trovati dei filtri adatti ai tuoi obiettivi e impara ad usarli. Vedrai, la fotografia a pellicola è tutt'altra cosa rispetto a quella digitale. Non dico sia migliore o peggiore, ma è la stessa differenza che passa tra un suono analogico ed uno digitale.

Qui trovi un po' di foto fatte con le due Canon che ti ho citato. Tranne le ultime quattro che sono fatte con la Leica, le altre sono tutte con A-1/AT-1.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Assolutamente. Chiaro, se la fai cadere si rompe ma come tutte le macchine fotografiche che non siano usa e getta. Dovresti avere la cinghia per metterla al collo: usa quella, copri sempre l'obiettivo quando non la stai utilizzando e presta un po' di attenzione quando ti muovi (meno sbatacchia minore è il rischio che sbatacchi contro qualcosa di duro).

A meno che la tua agilità non sia uguale o inferiore a quella di Pippo, con un po' di accortezza non le succede nulla. Ma, ripeto, non è più delicata di una reflex digitale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A sinistra hai una specie di "tondo" con cui puoi riavvolgere la pellicola. Tiralo verso l'alto e si aprirà da sé lo sportello.

Ti ricordo che quelle macchine non hanno la messa a fuoco automatica (quindi impara a capire quando è a fuoco) e spesso devono essere impostate perché abbiano la selezione automatica di tempi e diaframmi. Inoltre non so se la tua ha solo la priorità per i tempi o solo la priorità per i diaframmi e non la possibilità di renderla completamente automatica. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ho capito nulla sulla cosa che hai detto sui tempi e diaframmi (???) :) grazie delle info , dopo un attimo di panico perchè non riuscivo più a richiudere lo sportello ci sono riuscio :D Pippo 2 :la vendetta

Share this post


Link to post
Share on other sites

La corretta esposizione della pellicola si determina in base all'apertura del diaframma e al tempo di esposizione. Alcune macchine in passato potevano decidere autonomamente l'apertura e il tempo migliore (per loro), altre permettevano solo di impostarne uno (o il tempo o il diaframma) e l'altro veniva regolato automaticamente dalla macchina. In alcuni casi vuoi un tempo di esposizione lungo, altre volte breve; a volte vuoi un diaframma più aperto, altre volte un diaframma più chiuso. Altre macchine ancora richiedevano l'impostazione manuale di entrambi i parametri (diaframma e tempo).

Una foto bella è questione di scelte, lasciar fare tutto alla macchina spesso significa compromettere in qualche modo la riuscita dello scatto finale rendendo "carina" un'inquadratura potenzialmente "meravigliosa".

Non so quale sia la condizione della tua macchina. In ogni caso hai un esposimetro interno che funziona, ovviamente, con una pila. Controlla che questa sia carica.

Se tutto il mio primo paragrafo per te è cosa nuova, considera davvero l'acquisto di un libro di fotografia. La National Geographic ne pubblica diversi, vedi quello che è meglio per te. Oppure cerca su internet anche se ti consiglio il primo metodo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Arrivo sempre tardi!

La mitica AE1 è stata una delle poche reflex con un'automatismo di esposizione a priorità tempi (quello più conosciuto come Tv). Le altre reflex del periodo erano o manuali o con l'automatismo Av (priorità diafammi).

Sulle Canon funzionava a patto di spostare la ghiera diaframmi dell'obbiettivo su una P verde (verde sono sicuro, P non proprio ma non voglio togliere gli imballi per andare a controllare!).

Verifica solo se hai la batteria (PX28 se non ricordo male) e poi sei pronto a scattare. ;)

ciao

@ Apo758 anch'io ho avuto l'A1 e la F1 :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this