di NOTTE, spento o in stop?


nastyboy
 Share

Recommended Posts

Ho detto che lo SLEEP è una peculiarità dei computer Macintosh. Tanto per fare un esempio, perché di computer stiamo parlando: non mi sognerei mai di paragonare lo SLEEP allo STAND-BY di Windows...

infatti lo STAND-BY di win crea solo casini ... a me ha sempre dato più problemi che vantaggi!

Io ho la scrivania di fronte al letto e metto anch'io "ostacoli" davanti al LED per non esserne disturbato! :D Segnalo una piccola curiosità: con lo SLEEP a display aperto l'intensità della luce diminuisce e da meno fastidio.

ma allora non me lo ero sognato che c'era una differenza !!! grazie per la conferma ;)

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 61
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Lo SLEEP, volgarmente tradotto in italiano con il vocabolo STOP, è una prerogativa dei computer Macintosh: si spengono tutti i componenti e resta alimentata soltanto la memoria RAM che serve a farlo risvegliare velocemente senza perdere le impostazioni e le applicazioni aperte prima di tale stato.

Eliano premetto subito che intervengo malvolentieri, generalmente mi diverte leggerti. OSX mutua il controllo della PMU, quindi anche il controllo degli "sleep states", da Unix sfruttando lo stesso comando unix "pmset" comune a queste architetture.

http://www.math.utah.edu/~beebe/unix/p/pmset.html

Il fatto che apple chiami "stop" quello che in tutti gli ambienti rappresenta uno degli sleep states della PMU cioè il suspend on ram oppure STR oppure S3 (secondo la nominazione ACPI che è presente pure sull'EFI) non rende nè il termine "sleep" nè lo "stop" una prerogativa macintosh.

Prerogativa in "italiano" sta per "prima richiesta","privilegio","preminenza".

Non capisco cosa entri windows: usa modalità diverse dai sistemi unix (e unix derivati) di controllo dell'ACPI per giungere al suspend on ram. Se lo "standby" di windows funzioni bene o male... ammesso che dei macusers possano avere un parere imparziale nel confrontarlo allo "stop" ...non mi sembra rilevante.

Link to comment
Share on other sites

Eliano premetto subito che intervengo malvolentieri, generalmente mi diverte leggerti. OSX mutua il controllo della PMU, quindi anche il controllo degli "sleep states", da Unix sfruttando lo stesso comando unix "pmset" comune a tutte queste architetture.

http://www.math.utah.edu/~beebe/unix/p/pmset.html

Il fatto che apple chiami "stop" quello che in tutti gli ambienti rappresenta uno degli sleep states della PMU cioè il suspend on ram oppure STR oppure S3 (secondo la nominazione ACPI che è presente pure sull'EFI) non rende nè il termine "sleep" nè lo "stop" una prerogativa macintosh.

Prerogativa sta per "prima richiesta","privilegio","preminenza".

Non capisco cosa entri windows... ma non importa.

Ti diverte leggermi?!? :confused: Non mi riconosco nei panni di un comico... comunque.

Molti associano lo SLEEP del Macintosh allo STAND-BY di Windows, proprio perché, ad occhio, le due macchine sospendono le attività in corso senza spegnersi. Ora, non sono un tecnico e non mi permetto di entrare nello specifico ma ho tenuto a sottolineare che mentre lo STAND-BY di Windows è disastroso e quindi quando si finisce di lavorare è meglio spegnere il proprio computer, lo SLEEP del Macintosh sospende altrettanto le attività del computer ma al risveglio la macchina si comporta come se non fosse mai stata messa in stallo!

Il vocabolo prerogativa significa anche: caratteristica peculiare e tipica di qlco.

Dai non stiamo a fare inutili discussioni: la maggior parte degli utenti usa macchine con sistemi Windows, di conseguenza lo SLEEP diventa una prerogativa dei sistemi Macintosh! ;)

Link to comment
Share on other sites

E vabbe ... tra l'altro mi correggo avendo riportato una imprecisione (pmset appartiene a darwin) che però non cambia l'inopportunità del termine.

Vuol dire che accetteremo che lo sleep state S3, STR, Suspend on RAM, (o come diavolo lo si voglia chiamare) che è una caratteristica hardware di tutti i computer, diventi una prerogativa dei sistemi macintosh :-).

Link to comment
Share on other sites

E vabbe ... tra l'altro mi correggo: pmset appartiene a darwin.

Ok vuol dire che accetteremo che lo sleep state S3, STR, Suspend on RAM che è una caratteristica hardware di tutti i computer, diventi una prerogativa dei sistemi macintosh :-).

MACBUK non ho proprio intenzione di polemizzare, davvero!

Rispondimi solo a questa domanda: esiste una funzione uguale a quella dello SLEEP del Macintosh sui computer con sistema operativo Windows?

Link to comment
Share on other sites

Neanche un pubblico ministero mi parlerebbe così.:)

Secondo me il suspend on ram dei sistemi windows è altrettanto efficace. Io uso Ubuntu, uso Windows, uso solo portatili e non ho mai avuto problemi di sorta nè con la sospensione sulla ram (lo stand by) nè con la sospensione sull'hard drive (la sospensione / ibernazione). Se devo essere sincero peraltro le BIOS dei computer X86 fissi consentono un controllo molto più approfondito dell'ACPI di quanto non faccia OSX sulla PMU. Sempre ad onor del vero però le caratteristiche della PMU inaccessibili a OSX sono però accessibili al terminale via PMSET e offrono (so essere onesto) più di quanto non conceda la bios di un portatile o le impostazioni del risparmio energetico di windows in una macchina portatile x86.

Link to comment
Share on other sites

non per polemizzare macbuk, solo per discutere davvero... ma parlando recentemente con un mio amico questo mi ha detto che la modalità sleed di mac os X è molto ma molto superiore e più affidabile di quella di win (tu mi dirai che tecnicamente sono due cose diverse ma sta di fatto che per un utente medio lo stand by di win o lo sleep di mac fanno la stessa cosa). posso testimoniare che di computer questa persona ne sa e pure tanto, il suo curriculum lavorativo lo puoi confermare (questa frase non venga intesa che tu non se ne sai altrettanto o forse di più) e poi per di più è un utente che è cresciuto su win e che solo recentemente ha fatto lo switch perciò il suo commento non può essere fazioso ma solo tecnico !

Link to comment
Share on other sites

per completezza altrimenti sembra che parlo per sentito dire: il mio intervento di critica sullo stand by di win non è frutto di letture o elucubrazioni teoriche sulla base della discussione con questo mio amico ma il risultato di un anno di utilizzo di un portatile con su windows xp nel periodo 2004-05!

Link to comment
Share on other sites

Bonu va... (diremmo dalle nostre parti).

L'endpoint è lo stesso... lo Sleep state S3 che si chiama "stand by" su win e linux e "stop" o "sleep" sul mac e windows vista.

Come giustamente detto da Eliano: viene alimentata solo la ram con tutto quello che si trova al momento.

# S3: known as Suspend to RAM (STR) in the BIOS, Standby in versions of Windows through Windows XP and in some varieties of Linux, Sleep in Winows Vista and Mac OS X, although the ACPI specification mentions only the terms S3 and Sleep. In this state, main memory (RAM) is still powered, although it is almost the only component that is. Since the state of the operating system and all applications, open documents, etc. lies all in main memory, the user can resume work exactly where he/she left off—the main memory content when the computer comes back from S3 is the same as when it was put into S3. (The specification mentions that S3 is rather similar to S2, only that some more components are powered down in S3.) S3 has two advantages over S4; the computer is faster to resume than to reboot, secondly if any running applications (opened documents, etc) have private information in them, this will not be written to the disk. However, disk caches may be flushed to prevent data corruption in case the system doesn't wake up e.g. due to power failure.

# S4: Hibernation in Windows, Safe Sleep in Mac OS X, also known as Suspend to disk, although the ACPI specification mentions only the term S4 (main article: Hibernate (OS feature)). In this state, all content of main memory is saved to non-volatile memory such as a hard drive, preserving the state of the operating system, all applications, open documents etc. That means that after coming back from S4, the user can resume work where it was left off in much the same way as with S3. The difference between S4 and S3, apart from the added time of moving the main memory content to disk and back, is that a power loss of a computer in S3 makes it lose all data in main memory, including all unsaved documents, while a computer in S4 is unaffected. S4 is quite different from the other S states and actually resembles G2 Soft Off and G3 Mechanical Off more than it resembles S1–S3. A system that's in S4 can also be put in G3 (Mechanical Off) and still keep its S4 save state information, so that it can resume the operating state after getting back power.

Per questo ho ritenuto una forzatura distorsiva chiamare lo "sleep" una prerogativa dei "macintosh". Non era oggetto della discussione disquisire se lo fa meglio ubuntu, freebsd, darwin o windows (anche perchè in questa sede non avrebbe senso). Tantomeno importante è preoccuparsi di dimostrare chi ne capisce di più. Una cosa è certa: sono tecnicamente la stessa cosa. Una notazione storica: tenere alimentata la ram per trovare tutto alla riaccensione si usava già dai primissimi 80 sia in ambito apple II che IBM.

Link to comment
Share on other sites

anche a me da' un po' fastidio e quando capita che lo debba lasciare la notte acceso/in stop metto sopra la lucina un bel post it (in realtà un paio)!!!

Io non avrò problemi, tra i led a intermittenza di router e switch, la luce della ciabatta (che dimentico sempre di spegnere) e il cellulare sotto carica, il mac sarà solo il benvenuto :D

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share