Sign in to follow this  
Wildwind

Impianto pdf "RGB"

Recommended Posts

E' corretto avere le fotografie in formato RGB sia per il discorso dei profili colore di cui si è parlato, sia perché quando si effettuano correzioni in Photoshop è meglio avere le immagini in RGB piuttosto che in CMYK.

La conversione in CMYK va effettuata in fase di creazione PDF dal programma usato per impaginare.

Se vuoi controllare l'effetto dell'immagine convertita in CMYK da Photoshop, usa la funzione SoftProof.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' corretto avere le fotografie in formato RGB sia per il discorso dei profili colore di cui si è parlato, sia perché quando si effettuano correzioni in Photoshop è meglio avere le immagini in RGB piuttosto che in CMYK.

La conversione in CMYK va effettuata in fase di creazione PDF dal programma usato per impaginare.

Se vuoi controllare l'effetto dell'immagine convertita in CMYK da Photoshop, usa la funzione SoftProof.

Se so che la mia immagine andrà stampata in cmyk, la prima cosa che faccio è convertirla in cmyk, per poi correggerla e lavorarla, così almeno vedo quello che sarà più vicino al risultato stampato (colori smorzati e slavati per primo...), di SoftProof non è che mi fido tanto (probabilmente a torto)... Poi francamente preferisco usare valori in cmyk che in rgb quando uso strumenti come "curve" o "livelli", sono valore che capisco meglio.

Se correggo e lavoro l'immagine in rgb ho sempre paura di avere brutte sorprese quando la converto in cmyk poi e spesso grande parte del lavoro fatto in precedenza potrebbe risultare inutile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se so che la mia immagine andrà stampata in cmyk, la prima cosa che faccio è convertirla in cmyk, per poi correggerla e lavorarla, così almeno vedo quello che sarà più vicino al risultato stampato (colori smorzati e slavati per primo...), di SoftProof non è che mi fido tanto (probabilmente a torto)... Poi francamente preferisco usare valori in cmyk che in rgb quando uso strumenti come "curve" o "livelli", sono valore che capisco meglio.

Se correggo e lavoro l'immagine in rgb ho sempre paura di avere brutte sorprese quando la converto in cmyk poi e spesso grande parte del lavoro fatto in precedenza potrebbe risultare inutile.

Mi sembra una osservazione più che logica... Anche io procedo così, nel senso che se il lavoro finale deve essere stampato in quadricromia, non capisco perché lavorare fino all'ultimo in RGB, col rischio di non "apprezzare" da vicino un risultato finale che potrebbe davvero dar luogo ad inconvenienti e sorprese... D'accordo che esistono l'avvertimento gamma e la prova colori direttamente dal programma, ma secondo me è un volersi complicare la vita (ovviamente pareri personali...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra una osservazione più che logica... Anche io procedo così, nel senso che se il lavoro finale deve essere stampato in quadricromia, non capisco perché lavorare fino all'ultimo in RGB, col rischio di non "apprezzare" da vicino un risultato finale che potrebbe davvero dar luogo ad inconvenienti e sorprese... D'accordo che esistono l'avvertimento gamma e la prova colori direttamente dal programma, ma secondo me è un volersi complicare la vita (ovviamente pareri personali...)

.

quoto ankio

lavoro a stretto contatto con le tipografie, e gia' calibrarsi con gli stampatori NON e' facile..

In RGB non lavoro mai, come gia' detto da robattistella l'RGB ha una "gamma tonale" ben piu' ampia, ci sono verdi, blu, aranci (ecc ecc...) che NON possono essere riprodotti i stampa (ci si avvicina, e in certi casi li si "ammazza" proprio).

Gia' SOLO avere un monitor (calibrato) che riproduca il piu' possibile lo spazio colore di lavoro e' una cosa che molti sottostimano... certo che costa un Eizo, un Nec, un Quato, ma son soldini spesi bene alla fine del risultato.

®

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lavorando su un'immagine CMYK i valori del nero si sballano in modo incredibile.

Sta all'esperienza di ciascuno sapere che se un'immagine è verde fluorescente, ovviamente in fase di stampa il verde non sarà quello visualizzato. Ma per la stragrande maggioranza delle immagini la conversione da RGB a CMYK non porta eccessivi cambiamenti.

Che profilo colore CMYK usate quando convertite le immagini RGB?

Share this post


Link to post
Share on other sites

di solito il profilo della periferica di stampa. per la tipografia ultimamente stiamo lavorando con profili fogra27 per patinate e fogra29 per uso mano. se non posso avere il profilo della stampante, di solito uso cmyk generico. capita quando faccio stampe delle foto in laboratori non particolarmente "avanti" dal punto di vista della gestione colore e del rapporto col cliente e devo dire che di solito ottengo risultati piuttosto neutri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco, questa cosa dei profili stampa non la conosco, io converto sempre in CMYK generico, cioè semplicemente passando dal "metodo" RGB di photoshop a quello CMYK. Ma deduco da quello che dite che questo sia il metodo più "alla buona" e meno preciso...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io NON uso profili colore. Mi baso sull'esperienza e ragiono per dati colorimetrici assoluti, con tavola cromatica alla mano, con l'occhio fatto sul mio monitor, con raffronti su cose già stampate...

I profili li disattivo sia in Photoshop che in InDesign... ed ovviamente anche in Distiller.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io NON uso profili colore. Mi baso sull'esperienza e ragiono per dati colorimetrici assoluti, con tavola cromatica alla mano, con l'occhio fatto sul mio monitor, con raffronti su cose già stampate...

I profili li disattivo sia in Photoshop che in InDesign... ed ovviamente anche in Distiller.

OT ) L'hai abbandonato Free Hand? (fine OT

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche io NON uso i profili (che ovviamente NON includo nel salvataggio da fotoscioppe), e devo dire che mi trovo abbastanza bene: monitor > laser > tipografia (dopo smadonnamenti e tarature) mi ci trovo alla grande.

®

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this