Quanta potenza per windows X?


Recommended Posts

"Cloni IBM" è una cosa, "assemblati" è un altra.

I cloni sono praticamente tutti i PC Wintel (lo so che c'è pure Linux, sto semplificando), anche i Vaio e gli HP.

Quando si parla di assemblato, si intende il computer che uno si costruisce o si fa costruire dal rivenditore, su misura, partendo da componenti presi separatamente.

Chi tratta assemblati, può stare con prezzi bassi, perché prende i componenti bulk in grossi stock direttamente dai produttori, li sbatte in una scatola grigia, ci mette due ventole e t'ha fatto il computer... senza spendere una lira in progettazione, ricerca e sviluppo, test e ***** varie.

E' giusto anche così. Io che i PC me li assemblo da solo per risparmiare, in effetti scelgo i pezzi e il guscio. A fianco del mio iMac ho un assemblato con un P4 HT da 3400 MHz, 1 GB RAM DDR 400, Scheda ATI RADEON 850 XT da 256 MB Ram, Hd Western SATA da 200 GB 7600 Rpm, Soundblaster Audigy ZX 24 bit, Masterizzatore DVD DL Lightscribe TDK. Il fatto è che molti PC di marca vengono ASSEMBLATI con queste componenti. Esempio: salvo la 850 XT i modelli di punta Pavillon HP hanno le stesse cose del mio PC, anzi! con qualcosa in più, tipo lettore multischede, scheda radio TV ed altri ammenicoli. L'"interpretazione" della parola quindi è alquanto "mutaforma". L'unica vera differenza stà che il Pavillon monta una scheda madre di altra marca (io ho una ASUS) e la Ati Radeon 600X. Avrà speso qualche soldo per fare la partizione di ripristino, questi si

NanRen, mutante per necessità

;)

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 67
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

> NanRen, che all'ultimo test di intelligenza di Focus come punteggio è risultato: "clinicamente morto"

...e si capisce il perché!

Prendi gli ingredienti di una qualsiasi torta, sei sicuro di riuscire a farla buona solo perché sono quelli giusti?

Detto in soldoni: ti fermi solo sulla "superficie" delle cose e pensi di conoscere l'informatica perché inserisci schede in slot, attacchi qualche cavetto e pistoli su qualche jumper e magari riesci a barcamenarti in modo agile tra driver e conflitti software vari.

Non hai ancora capito che la forza dei MAC è nella integrazione tra un hardware poco variegato e di un OS ben fatto ritagliato su misura, la ricetta è semplice!

I MAC non sono dei SUPER COMPUTER RIVOLUZIONARI sono delle macchine che fanno dignitosamente quello che devono fare punto e basta.

Mi sembri uno si quei manovali con il mito dei muscoli che piuttosto di usare un utensile per svolgere il lavoro più comodamente usano la forza bruta e si spaccano la schiena.

Naturalmente da questi manovali non ci si può aspettare nessuna soluzione furba per alleviare la fatica del lavoro.

Fai senza essere affettuoso non ne abbiamo bisogno...semmai è vero il contrario

ciao ciao

Link to comment
Share on other sites

> NanRen, che all'ultimo test di intelligenza di Focus come punteggio è risultato: "clinicamente morto"

...e si capisce il perché!

Prendi gli ingredienti di una qualsiasi torta, sei sicuro di riuscire a farla buona solo perché sono quelli giusti?

Direi che le cose vanno di pari accordo per funzionare. Prova a fare una buona meringa mettendoci dentro del rognone :D

Detto in soldoni: ti fermi solo sulla "superficie" delle cose e pensi di conoscere l'informatica perché inserisci schede in slot, attacchi qualche cavetto e pistoli su qualche jumper e magari riesci a barcamenarti in modo agile tra driver e conflitti software vari.

Questa è una MIA scelta: qualsiasi computer di "marca" oggigiorno (Apple, IBM, Compaq, CDC, VOBIS, Packard Bell, ecc. ecc. ecc) ti evita di pistolare tra Jumper driver e cose varie (e per le mani me ne passano PARECCHI)

Io lo faccio per risparmiare. Per inciso: una volta fatto non ho più nessun bisogno di rifare il chirurgo, se non per necessità personali di aggiornamento. Piuttosto che impiegare il tempo a guardare la De Filippi... Uno può comprarsi un PC già fatto, se è quello che cerca. Sapere COME è fatto non è affatto un delitto, credimi...

Non hai ancora capito che la forza dei MAC è nella integrazione tra un hardware poco variegato e di un OS ben fatto ritagliato su misura, la ricetta è semplice!

E vero! Ma credo anche che, al di fuori di certi campi di applicazione, non abbia vantaggi incrementali rispetto ad altre macchine già pronte all'uso!

I MAC non sono dei SUPER COMPUTER RIVOLUZIONARI sono delle macchine che fanno dignitosamente quello che devono fare punto e basta.

Ma in certi casi te li fanno pagare come se sffettivamente lo fossero. Penso si chiami disonestà persino in Italia...

Riguardo al fatto che "fanno onestamente il loro lavoro" si può dire lo stesso di altre macchine. Vero che mac fà questo. Vero che non è l'unico, anzi... comprese quelle che assemblo io!

Mi sembri uno si quei manovali con il mito dei muscoli che piuttosto di usare un utensile per svolgere il lavoro più comodamente usano la forza bruta e si spaccano la schiena.

Piuttosto di quei manovali che si interessano a capire come funzionano le cose. Quei manovali che guardano un rubinetto e sanno come ripararlo. Se per te "più furbo" vuol dire pagare 100 euro un idraulico che ti stringe un raccordo mettendoci un pò di teflon allora si: mi spacco la schiena. E ne sono felice.

Naturalmente da questi manovali non ci si può aspettare nessuna soluzione furba per alleviare la fatica del lavoro.

Socialmente la tua affermazione non potrebbe essere più "standardizzata": al giorno d'oggi chi si dà da fare, si "sporca" barcamena, lavora sulle cose, cerca di capirle, analizzarle, viene in effetti bollato di una certa "militanza machiavellica" (nel settore informaticano assumono l'inquietante denominazione di hacker). Meglio pagare e che si sporchino gli altri. Io Ho, per esempio Photoshop 7 sia sul mio iMac che sul PC. L'avvio e il modo di lavorare col programma è identico. A parità di programmi non vi è differenza sensibile lavorare su Una Shell XP. Gnome, Mac OS o KDE. Intendo dire se uno deve LAVORARE, almeno da quello che ho visto maneggiandoli. E sul PC con WIN non ho avuto problemi di sorta. Anzi: non riesco ancora a far funzionare i DVD Video che masterizzo con l'iMac e devo continuare col mio troccolo Wintel... spero che qualcuno mi aiuti a risolvere! Avvii, lavori, salvi. Possono esserci più o meno problemi, per carità, il Mac (su WIN) ha il vantaggio di una maggiore stabilità, sicurezza e in molti casi è più user friendly ma conti alla mano ti fà pagare molto il marchio. La prova inconfutabile e imprescindibile di ciò la troviamo proprio nella storia di Apple: cloni che (overcloccati) costavano di meno e andavano di più stavano affossando i Mac Apple. Prima perciò di essere assolutisti con le nostre convinzioni, mettiamo le persone di fronte ad una scelta. E' sintomo di intelligenza e moralità!

Una lancia la spezzo poi a favore della produttività: un PC con meno problemi è più produttivo e può mitigare il Gap di prezzo, che rimane comunque spesso INGIUSTIFICATO

Fai senza essere affettuoso non ne abbiamo bisogno...semmai è vero il contrario

Sono sicuro che in rete troverai siti dedicati ai masochisti in abbondanza ;):D

ciao ciao

ciao ciao anche a te

Nanren, che ha fatto anche il manovale e il pescatore

Link to comment
Share on other sites

Guest _jovenal

Ciao Nànrén, come stai.

Ti direi Spaccati pure la schiena a fare come già fai, ma i polmoni non è necessario, molti ti rispondono semplicemente rimanendo coerenti con la propria scelta. Che non è inconsapevole come dici, almeno finora non è stata importante la consapevolezza a cui ti riferisci.

Io ho costruito e costruisco ancora molti apparecchi elettronici: ci devo fare delle cose per le quali quell'apparecchio non c'è, o se c'è necessita di cambiamenti tali da renderne sconveniente l'acquisto. Gli apparecchi che faccio, in pratica rimangono per sempre in fase di costruzione: li chiudo [se posso dire così] solo perché svolgano la sessione di operazioni che serve per un determinato evento o momento, poi li riapro: magari la sera stessa, finito il teatrino.

Perché il mio mestiere è quello: di adoperare un attrezzo per ogni cosa nuova che mi serve, quindi di aprirlo.

Per fare quella specifica cosa, non mi serve di comprare il pezzo più costoso né più bello: mi serve quello che fa così, e lo scelgo io.

Ho anche alcuni mac, e non li ho mai aperti. Nemmeno la ram cambio da me, lo faccio fare: ci spendo due lire [ci spendo meno degli altri perché non rompo le palle al tizio, anche se mi fa una stronzata non lo offendo, lui si sente meglio e mi fa lo sconto: sempre]. I mac non si devono fermare, non devono essere modificati, devono fare quello che devono fare. Nel loro uso per noi, devono fare e anche se vengono spremuti di più non devono dare problemi, restituire comportamenti non previsti, bloccarci, non farci provare, bloccarci a priori, o durante.

Non mi è mai successo di aggiornare applicazioni, os o altro incappando in un problema: mai [sarà per questo? io, in.consapevolezza, ci voglio credere: alla fine non mi costa nulla]. I dischi si rompono ogni tre anni sugli imac e ogni 4 sui pm, con i modi che usiamo. Questo devono fare e solo quelli lo possono fare, solo dei mac.

Tu lo sai [se non lo sai, sei un cattivo costruttore di apparecchi]: perché sia così, anche le viti sono importanti: anche gli 0.08 centesimi in più al metro dei fili.

Fondamentalmente, finora i macintosh sono stati impianti ad alta fedeltà al proprio compito, alla restituzione dei propri compiti: per farsi restitutire proprio quello non puoi costruire da te la stessa cosa e risparmiando, intendendo con ciò l'economia totale sui tempi lunghi o non previsti.

Nonostante il cambio ad intel, se apple mantiene questo cuore fedele ai compiti dei suoi prodotti, ne potranno venire fuori sempre prodotti di fascia alta. Considera che i compiti stanno cambiando.

Tutto questo, politiche e morale escluse.

A dopo.

Link to comment
Share on other sites

Ciao! Bella risposta! Io NON sono nè un costruttore, nè un ingeniere elettronico, ma uno smanettone che interessandosi a quello che usa cerca di capire cosa sta succedendo. Sono stati però ingenieri elettronici con cui ho lavorato alla riparazione di PC/Mac che mi hanno spiegato e fatto capire certe cose (oltre che forum e altre fonti di informazione). Posso solo dirti che a livello anche di MATERIALE (quidi cavi, cavetti, viti) non ci sono differenze qualitatitive tra un Mac ed un PC. Ciascuno poi, fà le sue scelte, ovvio. Puoi provare tu stesso facendo un trapianto d'organi tra una macchina e l'altra. La Ram io magari me la monto da solo, perchè portare ingiro dei boiler come possono essere un G5 Power Mac o un PC Desktop è scocciate. Apro, installo, chiudo. Sono in grado di farlo, lo faccio. Anzi, apple è pioniere dell'accessibilità alle frattaglie dei propri prodotti. Il GAP reale tra il Mac è un PC è il sistema operativo, se questo è windows. La cosa viene drammaticamente ridotta con altri OS. E' vero che non tutti hanno voglia di sbattesi a sapere ciò che usano, ma non è questo il discorso: assemblatori e ditte SERIE non appartengono solo alla Apple. Persone che tengono al proprio lavoro possono montarti economicamente una macchina affidabile, di buona qualità, e con quello che ti serve per lavorare BENE esistono. Fanno lo stesso lavoro degli Ingenieri Apple, se ci pensi. Ho assemblato PC con Win e Linux ad un sacco di gente che li usa per lavoro anche da parecchi anni: sò cosa usare e spendendo poco hanno macchine che svolgono egregiamente il loro compito. HP, Dell, Sony ed altri fanno ottimi prodotti.

E dato che hai tirato in ballo Gli HI Fi: conosci audiofili che comprano quegli stereo "all in one?"? O cercano il lettore giusto, i cavi giusti, le casse giuste, i supporti giusti per il genere che preferiscono? (quando non si montano le cose loro stessi nei casi più estremi!) Io ho Un Ampli della Unison research a valvole, lettore della Lynn, casse B&W, Cablaggi artigianali con rame ad alta conducibilità. Non ho preso un Sony compatto, per quanto sia buona la marca Sony. Fare queste cose però costa TEMPO, in ricerca e confronti. La soddisfazione però, ripaga ampliamente.

Non voglio imporre il mio punto di vista o il mio modus operandi, per carità, ma se dico che, sopratutto in passato, apple ha ABUSATO del proprio marchio, lo faccio con cognizione di causa. Aggiungo che sono piacevolmente soddisfatto del mio iMac G5. Appena riuscirò a masterizzare i Film in maniera funzionale, ne sarò addirittura ENTUSIASTA.

ciao

NanRen, che sembra cattivo verso il mac, ma che in fondo gli vuole un gran bene! :)

Link to comment
Share on other sites

Guest _jovenal

Ehi.

Non hai torto, poi sei anche molto chiaro e di solito per me già così è sufficiente.

Ti dico solo: il confronto con l'hardware audio in hifi non lo dovresti intendere così, pari pari. In qualche modo [ma prorpio in un modo specifico] scegliere i componenti esatti per una riporoduzione audio, l'ambiente ideale, e scegliersi un mac per l'esigenza che si sente di avere, sono due disposizioni a fare che si somigliano: dicono entrambe Voglio esattamente che sia così, che rimanga così senza imprevisti.

Sulle cose che si aprono, invece, la propria diposizione [esigenze, anche vantaggi, anche no se si sbaglia] è un'altra.

A tutti i modi, è più quello su cui concordo che il contrario.

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

Guest ziodiavle

Questa è una MIA scelta: qualsiasi computer di "marca" oggigiorno (Apple, IBM, Compaq, CDC, VOBIS, Packard Bell, ecc. ecc. ecc)

IBM ha venduto il settore PC ai cinesi

Compaq è kaput.

CDC di marca?

Vobis di marca?

Packerd Bell di marca? <--- forse nel '95...

Hai dimenticato Honeywell :D

Comunque capisco perchè ti sembrano alti i prezzi di Apple, se consideri Computer Discount una marca...

Link to comment
Share on other sites

Il GAP reale tra il Mac è un PC è il sistema operativo, se questo è windows

io sono dell'idea che all'utente MEDIO (di cui è composto il mercato) non deve importare niente di quello che c'è dentro al computer (tutt'al più un'infarinatura di ram scheda video, scheda audio e pci), ma preoccuparsi solo del risultato finale.

il mac è soddisfacente, davvero. computer bellissimi e funzionali, ottimo sistema operativo, bellissima interfaccia grafica. di più non mi interessa sapere.

è come quando compro una macchina: non sto lì a scervellarmi sulla collocazione del motore all'interno della struttura portante dell'automobile e non mi serve sapere a memoria le 4 fasi del motore a scoppio, devo solo scegliere la più bella, che abbia un buon rapporto km/l, che sia comoda, spaziosa, e quant'altro... per un computer vale lo stesso discorso.

chissenefrega quindi qual è il GAP tra mac e pc. l'importante è quello che più si addice alle mie esigenze, senza poi dover stare a pensare perchè.

Link to comment
Share on other sites

IBM ha venduto il settore PC ai cinesi

Compaq è kaput.

CDC di marca?

Vobis di marca?

Packerd Bell di marca? <--- forse nel '95...

Hai dimenticato Honeywell :D

Comunque capisco perchè ti sembrano alti i prezzi di Apple, se consideri Computer Discount una marca...

ma che vuol dire di marca? i cinesi non possono lavorare bene (e tanto, forse troppo) anch'essi? altrimenti le aziende non devolvono lavoro fuori solo per i costi, devono avere an<che un ritorno qualitativo.

come per le chitarre, orami un sacco di fender sono fatte fuori dagli USA poi tornano in america e ci montano su 4 viti e viene forgiata del marchio made in USA. e io che faccio non suono più perchè in cina le chitarre non sanno farle? non avrei alternative cmq no? e fender rimane sempre sinonimo di Marca con la M maiuscola.

poi ma chi vi dice che anche apple non faccia fare manodopera all'estero?

Link to comment
Share on other sites

IBM ha venduto il settore PC ai cinesi

Compaq è kaput.

CDC di marca?

Vobis di marca?

Packerd Bell di marca? <--- forse nel '95...

Hai dimenticato Honeywell :D

Comunque capisco perchè ti sembrano alti i prezzi di Apple, se consideri Computer Discount una marca...

Dove credi che Apple faccia assemblare i suoi PC scusa? Leggo or ora le Chiappe del mio Imac: Designed in Cupertino, California, Assembled in China. Stessa cosa sul sederino di un Ipod Photo 30 Gb che ho sotto il naso: Designed in Cupertino, California, assembled in China. Non è esattamente da ieri che lo fanno. sono anni e anni!

Io ho aperto inoltre i PC della CDC: Stesse componenti che trovi nei Sony, Nei Compaq, negli HP, tanto che puoi fare tra l'uno e l'altro la donazione organi. Puoi addirittura trasferirli su un Power Mac G5, alcune cose su schede PCI, purchè ci siano i driver, e anche i dischi rigidi. Anch'essi Designed da qualche parte, Europa o America, assembled in Taiwan, o China o altro paese manodoperaabassosalariosfruttataeconpochionientediritti per risparmiare. Di "marca" si intende un PC venduto al pubblico con una sigla di modello prodotto da una determinata Ditta., non un PC fatto: "Mi dia due etti di scheda video, 4 etti di RAM e due fette belle grosse di HD" come il mio. Non credo, in ogni caso, che esistano oggi molti PC di marca che abbiano componenti che possono competere come qualità e potenza con le budella ferruginose del mio "fatto in casa"

Saluti

Nanren, che pensa che sia ora che si scenda dall'albero!!!

Link to comment
Share on other sites

chissenefrega quindi qual è il GAP tra mac e pc. l'importante è quello che più si addice alle mie esigenze, senza poi dover stare a pensare perchè.

E' quello che succede anche al normale utente PC. Tieni presente che sapere qualcosa su ciò che si compra è assolutamente utile, fosse altro per non pagare il più del dovuto

NanRen, che fà fatica a guadagnare i soldi e non vuoe buttarli al vento

Link to comment
Share on other sites

E' quello che succede anche al normale utente PC. Tieni presente che sapere qualcosa su ciò che si compra è assolutamente utile, fosse altro per non pagare il più del dovuto

NanRen, che fà fatica a guadagnare i soldi e non vuoe buttarli al vento

e invece è esattamente quello che succede con apple,

una volta stabilito che è la piattaforma che fa per le proprie esigenze, sull'hardware e sulla qualità bisogna stare assolutamente tranquilli e pensare il meno possibile :D

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share