Quanta potenza per windows X?


Recommended Posts

e invece è esattamente quello che succede con apple,

una volta stabilito che è la piattaforma che fa per le proprie esigenze, sull'hardware e sulla qualità bisogna stare assolutamente tranquilli e pensare il meno possibile :D

In effetti: chi sà di meno, vive sereno ;)

NanRen, che al contadino non far sapere, quanto sia buono il formaggio con le pere!

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 67
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

poi ma chi vi dice che anche apple non faccia fare manodopera all'estero?

E infatti! Usano manodopera Cinese, con componeti assemblati da altri asiatici. Solo il Design proviene da Cupertino. Leggere sulla confezione (o sul retro del prodotto) per credere! La cosa angosciante è che Apple è da anni che non ne fà mistero, eppure c'è ancora chi è rimasto psicologicamente al Macintosh Plus, quando ancora veniva fatto materialmente in america e in europa.

NanRen, che rimane perplesso da certe affermaziioni.

Link to comment
Share on other sites

Guest ziodiavle

ma che vuol dire di marca? i cinesi non possono lavorare bene (e tanto, forse troppo) anch'essi? altrimenti le aziende non devolvono lavoro fuori solo per i costi, devono avere an<che un ritorno qualitativo.

come per le chitarre, orami un sacco di fender sono fatte fuori dagli USA poi tornano in america e ci montano su 4 viti e viene forgiata del marchio made in USA. e io che faccio non suono più perchè in cina le chitarre non sanno farle? non avrei alternative cmq no? e fender rimane sempre sinonimo di Marca con la M maiuscola.

poi ma chi vi dice che anche apple non faccia fare manodopera all'estero?

Adesso ti rileggi il mio post e mi spieghi dove minkia ho fatto l'assunto "computer di marca = non fatto dai cinesi".

Eccheccazz.

Link to comment
Share on other sites

Guest ziodiavle

Dove credi che Apple faccia assemblare i suoi PC scusa? [...]Nanren, che pensa che sia ora che si scenda dall'albero!!!

Ziodiavle invece pensa che sia ora che la gente legga i post almeno 2 volte prima di metter mano alla tastiera.

Quando ho scritto che IBM ha venduto il settore PC (inteso come desktop/laptoP) a Lenovo, intendevo dire che IBM non vende + PC studiati e pensati in casa IBM.

Se poi IBM li fa costruire dai cinesi o dai meganoidi, non centra una fava.

Il concetto di computer di marca secondo ziodiavle:

Dicesi computer di marca, il computer realizzato da un produttore che per offrire il migliore/+ innovativo/+ bello/+ user friendly/+ metticiquellochettepare prodotto, investe denaro e risorse intellettuali.

Per me una "Marca" si misura dal grado di innovazione, anche se solo sperimentata.

Vorrei vedere quanti brevetti hanno depositato Vobis e CDC rispetto ad una IBM, una HP o una Sony (non ce la metto neppure Apple).

Gli assemblatori e i produttori di PC di serie B (tipo Packard Bell o Dell), si limitano ad utilizzare tecnologie e soluzioni studiate, sviluppate e sperimentate dalle vere marche o dai produttori di periferiche, in quel modo non spendono una ceppa in R&D e possono tenere bassi i prezzi.

Detto questo, non ho intenzione di perdere altro tempo a spiegare l'ovvio.

Link to comment
Share on other sites

Ziodiavle invece pensa che sia ora che la gente legga i post almeno 2 volte prima di metter mano alla tastiera.

Quando ho scritto che IBM ha venduto il settore PC (inteso come desktop/laptoP) a Lenovo, intendevo dire che IBM non vende + PC studiati e pensati in casa IBM.

Se poi IBM li fa costruire dai cinesi o dai meganoidi, non centra una fava.

Il concetto di computer di marca secondo ziodiavle:

Dicesi computer di marca, il computer realizzato da un produttore che per offrire il migliore/+ innovativo/+ bello/+ user friendly/+ metticiquellochettepare prodotto, investe denaro e risorse intellettuali.

Per me una "Marca" si misura dal grado di innovazione, anche se solo sperimentata.

Vorrei vedere quanti brevetti hanno depositato Vobis e CDC rispetto ad una IBM, una HP o una Sony (non ce la metto neppure Apple).

Gli assemblatori e i produttori di PC di serie B (tipo Packard Bell o Dell), si limitano ad utilizzare tecnologie e soluzioni studiate, sviluppate e sperimentate dalle vere marche o dai produttori di periferiche, in quel modo non spendono una ceppa in R&D e possono tenere bassi i prezzi.

Detto questo, non ho intenzione di perdere altro tempo a spiegare l'ovvio.

"Il mondo che esiste nella nostra mente non esiste

La realtà è il nostro corpo fisico e l'ambiente che ci circonda

La presenza mentale nel mondo della realtà

E' il segreto per godersi la vita"

Giulio Cesare Giacobbe

Laureato in filosofia all'università di Genova e in Psicologia Negli USA. Titolare dell'isegnamento delle discipline psicologiche orientali Presso la facoltà di lettere e Filosofia dell'Università di Genova

Per inciso, è un assioma fondamentale dello Zen

Definizione di Computer di "Marca" secondo la REALTA', oggi, nel duemilacinque, pianeta terra:

HP. Dell, Sony, Compaq, CDC, Vobis ecc. ecc. :

Desktop:

Prendo le frattaglie dai vari produttori con prodotti pronti e finiti e decido cosa voglio inserire dentro il mio modello.

(stessa cosa che fanno gli assemblatori)

Scelgo il sistema operativo

(stessa cosa che fanno gli assemblatori)

Contatto i vari produttori di software per il corredo di programmi. In qualche rarissimo caso, creo programmi multimediali (come SONY nei modelli VAIO) e qualche cazzatina.

(stessa cosa che fanno gli assemblatori, a parte la creazione di programmi ovviamente)

Contatto i produttori di Cabinet e scelgo, tra un catalogo praticamente infinito di prodotti prevalentemente Taiwanesi, il grezzo, poi ci faccio appiccicare il marchio e colorarlo. Se ho le palle compro l'esclusiva del modello per un tot di tempo. In casi RARISSIMI, nel mondo AMDWintel, posso anche fare un cabinet su misura, ma sono come le losche bianche perchè farebbe lievitare i prezzi. Apple lo fa per il G5

(lo fanno anche gli assemblatori)

Fatto questo metto al lavoro i miei programmatori, che creino la partizione (o i dischi) di ripristino, e che lavorino sul BIOS affinchè presenti all'accensione il marchio della mia ditta e che contenga le istruzioni per accedere alla partinzione di ripristino guidata.

(questo lo fanno in parte anche gli assemblatori, o perlomeno ti consegnano la macchina funzionante e testata. L'immagine del BIOS è quella della ditta della Scheda Madre)

Portatili oppure ALL IN ONE:

Il discorso è ovviamente diverso:

Contatto i produttori di hardware, chiedo quali pezzi posso inserire in una scheda madre per portatili, se no chiedo il permesso di utilizzare la tecnologia e la faccio ridisegnare su una scheda madre che includa il circuito del pezzo che mi serve. Come fà Apple del resto e tutti gli altri; nel senso che una ASUS che supparta i Processori INTEL ha una circuiteria diversa dalle schede che montano AMD. Apple, ovvio, usa una scheda con circuiteria adatta ai Power PC (che comunque Cambia al G4 al G5, o perlomeno viene riadattata)

Scelgo il sistema oprativo

Nel caso di Apple, se lo fà da se

Contatto i Vari produttori di Software, oppure in casi come Apple, ho una divisione di sviluppo software e faccio fare alcune cose o le commissiono, e commissiono il boundle software.

A seconda delle esigenze o uso cabinet standard da un vastissimo catalogo, oppure a seconda del disegno della scheda madre, lo faccio fare su misura, a seconda delle scelte di marketing e alla fascia di utenza a cui mi voglio rivolgere. Come fa Apple per i suoi iMac o gli stupendi VAIO della Sony.

Assemblo, creo la partizione e modifico il BIOS all'uopo.

Faccio fare la scatola e vendo

Non esistono assemblatori "negoziettosottocasa" che fanno all in one e portatili. Non ci sarebbero differenze apprezzabili di prezzo, ma li fanno VOBIS, COMPAQ, CDC, OLIDATA, ACER e tutta quella costellazione di "marche minori", e li fanno come tutti gli altri.

Sono ANNI e ANNI che Compaq, HP, Dell non fanno anche solo la scheda madre disegnata dai suoi ingenieri. Il resto è frattaglie da assemblatore da magazzino a parte, come ho detto, leggere modifice al BIOS e la partizione di ripristino.

IBM sta semplicemente abbandonando i prodotti come personal per dedicarsi ai Server aziendali, di rete e supercomputer. non c'era nessuna differenza, infatti, tra un IBM e un HP che costava di meno ed era ugualmente affidabile.

NanRen, che rinnova l'invito di scendere dall'albero (o perlomeno guardare le specifiche dei vari PC. Oppure fare una boutade nell'Hard-Core ed aprirne qualcuno!)

Link to comment
Share on other sites

Guest gennaro_mac

Definizione di Computer di "Marca" secondo la REALTA', oggi, nel duemilacinque, pianeta terra:

HP. Dell, Sony, Compaq, CDC, Vobis ecc. ecc. :

Non ti ostinare, CDC, Vobis non sono computer di marca.

Fatto questo metto al lavoro i miei programmatori, che creino la partizione (o i dischi) di ripristino, e che lavorino sul BIOS affinchè presenti all'accensione il marchio della mia ditta e che contenga le istruzioni per accedere alla partinzione di ripristino guidata.

Semmai questo lo fai fare ad un tecnico o un sistemista.

Non esistono assemblatori "negoziettosottocasa" che fanno all in one e portatili. Non ci sarebbero differenze apprezzabili di prezzo, ma li fanno VOBIS, COMPAQ, CDC, OLIDATA, ACER e tutta quella costellazione di "marche minori", e li fanno come tutti gli altri.

A parte che Vobis e CDC non fanno portatili, i kit per assemblare i notebook ci sono eccome. Il problema è che di solito si vuole portare in giro un portatile che non pesi 5k ed abbia un'autonomia di 1h. Inoltre il prezzo dei laptop assemblati non è dissimile di quello di "marca".

Sono ANNI e ANNI che Compaq, IBM, HP, Dell non fanno anche solo la scheda madre disegnata dai suoi ingenieri. Il resto è frattaglie da assemblatore da magazzino a parte, come ho detto, leggere modifice al BIOS e la partizione di ripristino.

E' evidente che non sai di cosa stai parlando.

Link to comment
Share on other sites

Non ti ostinare, CDC, Vobis non sono computer di marca.

Ma fanno le cose come se lo fossero... mah! Hanno le stesse componenti, stesso programma di ripristino, stesse funzionalità...

Semmai questo lo fai fare ad un tecnico o un sistemista.

Chiedo venia e grazie alla precisazione

A parte che Vobis e CDC non fanno portatili,

Oddio!!! E questo cos'è???? L'invasione degli ultracorpi???

http://www.computerdiscount.it/common/p_elenco.asp?cod=U220&PRODUTTORE=CDC%20COLUMBUS

i kit per assemblare i notebook ci sono eccome.

E io che ho detto?!?

Il problema è che di solito si vuole portare in giro un portatile che non pesi 5k ed abbia un'autonomia di 1h. Inoltre il prezzo dei laptop assemblati non è dissimile di quello di "marca".

E io che ho detto?

E' evidente che non sai di cosa stai parlando.

Qui:

http://welcome.hp.com/country/it/it/prodserv.html

Ci sono le specifiche tecniche di moderni HP. Puoi andare a cercare anche nei siti della Dell, Toshiba ecc. Fai una ricerca sui modlli di qualche anno fa (che IO ho aperto e riparato o aggiunto schede e memorie) poi fai 2+2 e ti accorgerai che quello che non sà di cosa sta parlando non sono io

ciao ciao

NanRen, che l'albero è sempre più affollato

Link to comment
Share on other sites

Guest gennaro_mac

Che Acer, Asus, HP (economici) ecc. ecc. fanno portatili che sono tutti uguali ok, ci sta, ma stiamo parlando delle macchinette da supermercato (CDC). Ma non venirmi a dire che un ThinkPad o un VAIO (per non citare ovviamente i PowerBook) sono anche lontanamente paragonabili in termini di materiali, ingegnerizzazione, cura dei particolari ai Dell e compagnia bella ;-)

Link to comment
Share on other sites

nan se non la smetti con le frasine in fondo alla pagina ti faccio sbattere fuori! (simpaticamente)

:D

Se tu credi di fare scelte migliori degli altri cavoli tuoi, non trattare gli altri come fossero scimmie solo perchè fanno scelte diverse, sennò sembri tu la scimmietta ritardata che scaglia noci di cocco.

Ti consiglio di stare attento come parli, c'è gente qui che lavora da decenni sui computer (non io) e risulti estremamente offensivo.

Link to comment
Share on other sites

Che Acer, Asus, HP (economici) ecc. ecc. fanno portatili che sono tutti uguali ok, ci sta, ma stiamo parlando delle macchinette da supermercato (CDC). Ma non venirmi a dire che un ThinkPad o un VAIO (per non citare ovviamente i PowerBook) sono anche lontanamente paragonabili in termini di materiali, ingegnerizzazione, cura dei particolari ai Dell e compagnia bella ;-)

Economici? DIPENDE!!! Infilati in un Mediaworld, in un centro Comet o Unieuro: esistono si degli Acer asus e HP economici, ma ci sono delle sberle che si aggirano attorno ai 2000 euro che sembrano rubati dal set Di Star Trek: Voyager, con tanta di quella roba e funzionalità che c'è da mettersi le mani nei capelli. Confronta anche un Desktop di pari Fascia CDC o Vobis con Un Dell o Un HP e vedrai che i przzi si somigliano oltraggiosamente!

NanRen, che il negozio dove và ad arrotondare ha tutte queste marche

Link to comment
Share on other sites

nan se non la smetti con le frasine in fondo alla pagina ti faccio sbattere fuori! (simpaticamente)

:D

Se tu credi di fare scelte migliori degli altri cavoli tuoi, non trattare gli altri come fossero scimmie solo perchè fanno scelte diverse, sennò sembri tu la scimmietta ritardata che scaglia noci di cocco.

Ti consiglio di stare attento come parli, c'è gente qui che lavora da decenni sui computer (non io) e risulti estremamente offensivo.

E' solo un modo di dire "scendere dall'albero". Significa mettere i piedi per terra! Inoltre si discute di PRODUZIONE INDUSTRIALE, quindi non c'entrano scelte di questa o diquell'altra cosa. E questa dovrebbe essere la sezione adatta per discutere di queste cose... no. A meno che non si offendano perchè faccio vacillare certi dogmi e certezze personali.

NanRen

Niente frase, Cuntènt?

Link to comment
Share on other sites

Guest gennaro_mac

Infilati in un Mediaworld, in un centro Comet o Unieuro: esistono si degli Acer asus e HP economici, ma ci sono delle sberle che si aggirano attorno ai 2000 euro

Per quel che mi è possibile evito i negozi dove si fanno cattivi affari. Ad ogni modo, se sei così folle da avvicinarti ad un Acer che costa 2000 euro sono problemi tuoi.

Per quel che mi riguarda, visto che di solito uso il portatile in una certa maniera, mi serve un computer di un certo "spesso" (nel nel senso di spessore fisico ovviamente), ora tralasciando i PB, solo un cieco non si accorgerebbe della differenza che c'è tra un ThinkPad (il laptop PC che avevo prima) ed l'acerazzo da 4 soldi che ho ora.

Confronta anche un Desktop di pari Fascia CDC o Vobis con Un Dell o Un HP e vedrai che i przzi si somigliano oltraggiosamente!

Dell è una *cacca* ... la penso esattamente(!!!!!!!!!) come Ziodiavle, è un assemblatore come chiunque altro quello.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share