Basta portatili di casa APPLE !!!


Recommended Posts

  • Replies 199
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

mah, nn so, non ho avuto modo di provare un macbook pro o un powerbook nel campo dell'audio finora.. per la mia esperienza, posso dire che l'affidibilità di windows aumenta sensibilmente se lo si conosce e se si conoscono quei 5-6 programmini giusti per ottimizzarlo (freeware of course, e non a pagamento come qualcuno diceva).. e soprattutto, dipende dalle caratteristiche della macchina su cui gira... ecco xkè, lo stesso windows xp home su un acer nn riconosce l'usb 2.0 (fatto realmente accaduto!) mentre su un toshiba o su un vaio ( anche di fascia bassa) va benissimo...

e poi..

i dialer, i virus e quanto altro, se hai un minimo di capacità informatiche li eviti alla grande...

e di conseguenza eviti i vari "freezamenti" (che spesso dipendono da un sacco di *****ware che gira sotto le applicazioni senza che ce ne accorgiamo e nn da win in sè)...

i mac questo problema nn ce l'hanno (ancora) perkè sono pokissimi quelli ke ne hanno uno e quindi sono pokissimi i virus, ma se tutto il malware ke gira nel web fosse sia per win ke per mac nn credo ke il mac sarebbe poi così tanto sicuro.. :)

no allora non ci siamo...

sai perchè sono passato a mac?

registro la mia band in studio e usavo cubase sx su windows....e sai in cosa avevo problemi? hai presente quando si attiva un fumetto in basso a destra per comunicare qualche notifica? bene, ogni volta volta che appariva (a casaccio non avevo modo di prevederlo tra norton, aggiornamenti java, microsoft update bla bla bla e robaccia varia) e avevo cubase aperto l'audio che magari avevo in cuffia in registrazione aveva un ritardo di una frazione di secondo che mandava fuori tempo chi in quel momento stava registrando. sicuro che magari gli odiosi fumetti avrei potuto disattivarli in qualche modo...però mi sono detto che non si può lavorare così. e non c'entrano virus, dialer ecc. è windows in sè che è bacato e che non va affatto bene per dei lavori seri. succede che is impalla il computer spesso a caso anche solo con 1 applicazione aperta e tu maledici il momneot in cui non hai salvato i dati.

insomma vabbè non voglio stare qui ad elencarti i difetti di windows li sai già

volevo solo farti una domanda: ma non ti sembra ridicolo che nel 2006 bisogna ancora stare in questo modo? negli anni 90 pensavo in chissà quale modo il 2000 avrebbe rivoluzionato l'informatica, e invece sempre lui, un figlio di windows 95 che non ha un bel niente di nuovo rispetot a 10 anni fa. E' GRAVE.

Link to comment
Share on other sites

Sicuramente ci sarebbero problemi in più, ma le debolezze intrinseche di Windows restano. Ad esempio su Linux non mi pare ci sia tutto questo abbondare di malware, spyware ecc. ecc.

Linux, come è anche emerso recentemente, è abbastanza buggato.

Tuttavia, al pari di OS X, è troppo poco diffuso per suscitare interesse e far investire risorse ai cracker.

Link to comment
Share on other sites

per quanto riguarda il malware: non sono d'accordo con te, la questione non è solo di diffusione, ma anche di struttura del sistema. Bucare Mac OS X è mooooolto più difficile che bucare Winzoz.

In questa affermazione c'è una parte "teorica" (basata sull'archittettura dietro OSX) vera, ma una parte "pratica" non verificabile. Per poter dire che è più sicuro, dovremmo esser certi che chi prova ad attaccare le debolezze di Win lo faccia anche con OSX. Cioè, ci dovrebbe essere parità di "risorse umane" impiegate nel forzare i sistemi.

Link to comment
Share on other sites

Guest gennaro_mac

Tuttavia, al pari di OS X, è troppo poco diffuso per suscitare interesse e far investire risorse ai cracker.

Beh, veramente Linux serve circa la metà dei webserver che si stanno al mondo, quindi un certo interesse lo suscita eccome.

Linux, come è anche emerso recentemente, è abbastanza buggato.

Link please :-D

Link to comment
Share on other sites

In questa affermazione c'è una parte "teorica" (basata sull'archittettura dietro OSX) vera, ma una parte "pratica" non verificabile. Per poter dire che è più sicuro, dovremmo esser certi che chi prova ad attaccare le debolezze di Win lo faccia anche con OSX. Cioè, ci dovrebbe essere parità di "risorse umane" impiegate nel forzare i sistemi.

Tempo fa, proprio su macity, apparve la notizia che la difesa USA passava a Mac. La scelta, ovviamente, dopo gli ennesimi problemi di sicurezza.

Ora... siamo tutto bravi e smanettoni, ma credo che se il governo USA ha fatto questa scelta, avrà prima fatto dei test seri.

Nessuno dice che MacOS è sicuro in assoluto, ma probabilmente è più sicuro di Windows.

Link to comment
Share on other sites

In questa affermazione c'è una parte "teorica" (basata sull'archittettura dietro OSX) vera, ma una parte "pratica" non verificabile. Per poter dire che è più sicuro, dovremmo esser certi che chi prova ad attaccare le debolezze di Win lo faccia anche con OSX. Cioè, ci dovrebbe essere parità di "risorse umane" impiegate nel forzare i sistemi.

hanno indetto addirittura un concorso per chi riusciva a bucare un Mac Mini senza avere un Account sul mac mini! risultato: mac mini inviolato!

Link to comment
Share on other sites

Guest gennaro_mac

Dai mi ci metto anch'io :-P

Tempo fa lessi che chiesero a Kevin Mitnick ti provare a violare un sistema Mac OS X, uno Linux ed uno con Windows XP. Il risultato fu che il sistema con Windows fu violato praticamente in un nuiente, per Linux e OS X ci volle un po' di più ... ma alla fine anche l'ultimo bastione (OS X) cadde. :-D

Link to comment
Share on other sites

Guest gennaro_mac

E chi se lo ricorda. Ricordo che ci volle molto più tempo a violare Linux e poi Mac OSX rispetto a Windows però ...

Link to comment
Share on other sites

Linux (...) al pari di OS X, è troppo poco diffuso per suscitare interesse e far investire risorse ai cracker.

se tu fossi un cracker ansioso di combinare qualcosa degno di nota troveresti più interessante progettare l'ennesimo virus per Windows o il primo per Mac OS X?

;)

Link to comment
Share on other sites

per me non sono tanto i portatili apple ad essere migliori, bensì il sistema operativo che montano.

Se si potesse montare OS X su un qualsiasi altro pc le vendite di portatili apple calerebbero di colpo. Ora non so se le cose sono cambiate con l'Intel Core Duo ma quando l'Apple montava i processori G4 le prestazioni che avevano non differivano per nulla da un computer portatile intorno ai 799 euro, per la precisione un ibook da 14" che costava mi pare 1200 e passa euro aveva le stesse prestazioni di un portatile hp nx 6110che ne costava 800. Ciò che rende buono il portatile quindi non è tanto l'hardware ( sempre buono ma non ottimo) bensì il sistema operativo che monta, una prova è il fatto che mentre la discussione era incentrata sui portatili sia pian piano scemata arrivando ai confronti tra linux windows e mac.

A parer mio spero che la Apple non faccia mai la boiata di togliere l'esclusiva mac al suo hardware.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share