Sign in to follow this  
giuppe

Il Forum e la Pirateria

Recommended Posts

Per una volta, su questo argomento vado contro corrente: non è vero che i Mac users siano mediamente più onesti dei Pc users, sono "solo" più intelligenti. La maggior parte di chi usa un Mac pirata tanto quanto chi ha un winzozziano pc, con la differenza che evita di andare a chiedere info in proposito sui forum pubblici. E questo sostanzialmente per due motivi:

1. Essendo più intelligente, non necessità di informazioni su come e dove piratare, lo scopre da solo.

2. Nei rari casi in cui ha qualche difficoltà in proposito, essendo comunque più intelligente cerca di risolvere il problema da solo o al limite chiedendo aiuto solo su forum e chat specializzate nella pirateria (Hotline, Carracho, Opennap e simili).

E qui arrivano gli switcher: essi, con la loro scelta di passare al Mac, dimostrano di essersi finalmente evoluti rispetto alla massa di utenti pc e che la loro intelligenza sta crescendo. Però, quest'intelligenza latente è ancora annebbiata da mesi o addirittura anni di utilizzo di Windows e il loro cervello ci mette un po' a ingranare e a capire che quanto fatto fino a quel momento era stupido. Così, vengono sul nostro forum a fare domande imbarazzanti che li espongono alle rappresaglie della GdF e che rischiano di mettere in pericolo anche gli onesti amministratori di Macity. Compito di tutti i vecchi utenti è dunque quello di richiamare subito all'ordine queste intelligenze ancora acerbe in maniera cortese ma decisa, in modo da aiutarli a sviluppare quelle facoltà intellettuali che già covano sotto la cenere ma che ancora non sono completamente venute alla luce. Grazie al nostro aiuto e soprattutto all'uso del Mac, nel giro di breve tempo diventeranno anche loro intelligenti utilizzatori di computer ed entreranno a fare parte di quella schiera di silenziosi Mac-pirati che scaricano senza clamori nell'intimità della propria stanza e nel grembo sicuro delle reti P2P e di quelle client/server sopravvissute!!!

:D :D :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest gennaro_mac

1. Essendo più intelligente, non necessità di informazioni su come e dove piratare, lo scopre da solo.

Non è una bella affermazione quella dell'intelligenza.

D'altra parte si potrebbe anche osservare che c'è SurferSerial quasi immancabilmente installato sui mac di chiunque (tra l'altro in un testo intitolato più o meno "Reti locali" in cui appariva la schermata di un Mac, era ben visibile l'icona di Surfer Serial sul desktop).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è una bella affermazione quella dell'intelligenza.

D'altra parte si potrebbe anche osservare che c'è SurferSerial quasi immancabilmente installato sui mac di chiunque (tra l'altro in un testo intitolato più o meno "Reti locali" in cui appariva la schermata di un Mac, era ben visibile l'icona di Surfer Serial sul desktop).

Dai, Gennaro, non dirmi che non capisci quando sto scherzando (anche se, in effetti, che gli utenti Mac siano mediamente più intelligenti di quelli Windows potrebbe non essere solo una battuta...)! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

il discorso di "intelligenza" "facoltà intellettuali" ecc. di guass mi sembra privo di ogni riscontro pratico e di ogni prova, ma del resto lo considero un tuo parere. per il resto credo che vada scoraggiato, a volte con un po' di buon senso e pazienza, chi vuole scaricare software illegalmente, e sopratutto lo fa in un forum pubblico e legale

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest gennaro_mac

Scusa Guass, non avevo inteso che stavi scherzando :-P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono switcher (da poco più di un anno). SurferSerial so neanche che cos'è. E non mi interessa saperlo. Quoto quanto detto da gennaro, che secondo me, ha centrato il problema:

D'altra parte secodno il tuo ragionamento, lo studente che colleziona libri rubati che non legge, ma li colleziona così non commetterebbe reato? Certamente no!

Il fatto è che il software non viene ancora percepito come "bene", come qualcosa di valore reale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scherzi a parte e fermo restando che sono effettivamente convinto che non sia poi così vero che gli utenti Mac piratino meno di quelli Windows, sono d'accordo con Gennaro. Il problema principale risiede nella convinzione che il download illegale di materiale coperto da copyright non sia equivalente al furto. Anzi, in molti credono che sia un atto di "giustizia" nei confronti di chi mantiene i prezzi di musica, film e software a livelli eccessivi. E' difficile fare capire il valore dei bit a chi con i bit non ci lavora. "In fondo - si dicono - se scarico una canzone da Internet mica impedisco di vendere quella canzone ad altri"... Per questo non è sentito come rubare un prodotto "vero" e non è capita l'entità del danno creato... Avete mai provato a spiegare l'informatica a qualcuno che non ne sa davvero nulla? Io l'ho fatto (a mia madre): tempo per farle capire il funzionamento dell'hardware, meno di mezz'ora. Tempo per farle capire il software, incalcolabile (alla fine ci ho rinunciato)!!!

Inoltre, per molti ragazzini avere diversi programmi piratati significa essere "fichi" agli occhi degli amici. Ho conosciuto persone che si vantavano di avere le versioni 3, 4, 5, 6 e 7 di Photoshop e alla mia domanda su cosa se ne facessero mi guardavano con aria di sufficienza, evidentemente pensando che un "matusa" come me non potesse capirli... E' un po' come quando da ragazzini (l'ho fatto anch'io, lo ammetto) ai concerti ci portavamo di nascosto un registratore e ci sentivamo dei miti se riuscivamo a creare così il bootleg dell'esibizione. In genere, si trattava di cassette inascoltabili, piene di fruscii, di urla, di risate, di chiacchiere in sottofondo, con la musica rimbombante e la voce del cantante praticamente inesistente. Eppure, averle ci dava una sensazione davvero inebriante e ci innalzava agli occhi dei compagni!!!

In ogni caso, sono convinto anch'io che non siano questi ragazzini a creare reali danni alle case di produzione... Certo non a quelle di software, forse un po' di più alle major musicali e in modo più contenuto a quelle cinematografiche. La cosa davvero preoccupante è che, convinti come sono che in fondo non ci sia nulla di male, ne vanno a parlare apertamente a destra e a manca "inquinando" in questo modo i forum come Macity, dove la maggior parte degli utenti cerca soluzioni reali a problemi reali e dove al limite si discute del futuro di Apple, si giudica il suo presente e si rimpiange il suo passato. Molti si sono spesso lamentati della sezione OFF TOPIC, che in fondo è come se fosse un bar all'interno di un'azienda, un luogo dove ci si può rilassare un po' tra un discorso serio e l'altro con 4 risate e qualche chiacchiera. Tutt'altra faccenda i topic dedicati alla pirateria, che spuntano come bische clandestine all'interno di questa "azienda" onesta con il suo piccolo bar rilassante. In questi "luoghi", girano ovviamente informazioni e materiali illegali che mettono in pericolo tutti gli utenti del forum e i suoi stessi amministratori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

il software è in realtà un prodotto molto "vago". pochi riescono a percepire il peso reale di un'applicazione e il proprio valore. al contrario, tutti riescono a guardare una porsche (per es) e vederci 100.000 euro. ben pochi ne ruberebbero una.

se te mostri un cd originale da 1000 euro a qualcuno beh, la reazione media è "ma come un cd 1000 euro?? ma copiatelo, che idiota che sei"... è una superficialità che non concepisco.

però mettiamo caso che a me serva un domani Adobe Acrobat a tutti i costi per fare un certo tipo di lavoro che solo con questo software posso fare. Che faccio? Spendo un sacco di soldi per poi buttarlo nel cesso? No, mi rivolgo ad un amico che magari ce l'ha, me lo presta, me lo installo. Non c'è niente di male sarebbe la stessa cosa che farsi prestare un computer per un paio di giorni per fare delle cose, tanto poi lo restituisci. Ma un software l'hai installato, gli ridai l'originale ed è ok, a quel punto ti ritrovi un programma su hard disk che fai? disinstalli? in quanti lo farebbero?

Di fronte ad un esempio del genere "rubare" è una parola eccessiva.

D'altro canto ci sono migliaia di ragazzi che magari non hanno Office, poi si ritrovano che devono sostenere un esame all'università con Excel. Ecco perchè un'università ti impone di spendere tanti soldi per un pacchetto che magari non vuoi usare? Ecco qui che entrano in gioco gli amici, che magari pure loro ce l'hanno masterizzato, e te ne passano una copia. Non ci vedo nulla di male. Non si può proprio fare altrimenti. In fondo si deve pur andare avanti in qualche modo. Poi un giorno magari quando sei titolare di un'azienda l'Office te lo procuri originale e puoi rientrarci con i costi. Allora sì che sono d'accordo.

Siete un po' troppo integralisti per i miei gusti.

Ammettete anche voi di averlo fatto, magari non con un software (perchè vi sta a cuore) ma non venitemi a dire che non avete mai fotocopiato in vita vostra un libro, un manuale, coperto da copyright, o parte di esso. non è anche questo lo stesso tipo di reato?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest gennaro_mac

però mettiamo caso che a me serva un domani Adobe Acrobat a tutti i costi per fare un certo tipo di lavoro che solo con questo sotware posso fare. Che faccio? Spendo un sacco di soldi per poi buttarlo nel cesso? No, mi rivolgo ad un amico che magari ce l'ha, me lo presta, me lo installo.

Allora, siccome esordisci dicendo che un domani *per lavoro* ... allora se è per lavoro, Acrobat è uno strumento come lo è qualsiasi altro che usi, quindi LO DEVI avere. D'altra parte Adobe vende Acrobat sperando proprio che un domani a qualcuno serve. Se tutti vanno con l'idea che solo un domani per un paio di giorni, nessuno venderebbe più software.

E' proprio difronte ad un'esigenza (da professionista, tu stesso dici per lavoro, perché se NON è per lavoro nessuno ti obbliga a usare Acrobat ... puoi usare tanti altri prodotti shareware, freeware, opensource ecc. ecc.) che definisco l'uso del software illegale un furto.

D'altro canto ci sono migliaia di ragazzi che magari non hanno Office, poi si ritrovano che devono sostenere un esame all'università con Excel. Ecco perchè un'università ti impone di spendere tanti soldi per un pacchetto che magari non vuoi usare?

Ripeto la solita storia da anni. Le università hanno i laboratori, se ce l'aveva l'Unical ce l'avrà qualunque altra università/dipartimento. Ed in ogni caso per gli studenti esistono degli sconti FORTISSIMI, specialmente su PC. Soldi che equivalgono a 2 sabati cui si rinuncia alla serata in pizzeria.

Siete un po' troppo integralisti per i miei gusti.

Il problema è che tu sei un fruitore di software, cui può fare comodo piratare, anche solo per un paio di giorni. A me, che il software lo creo, creare sistemi di protezione ai software, perché la gente frega come più può, costa ore, giorni di lavoro incredibile, e quindi se mi permetti, discorsi come il tuo mi fanno un pò rodere il sedere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

no, amico.

non sono uno studente.

anche a me che faccio musica, mi roderebbe il sedere se qualcuno se la scarica da emule. ma è così che va che vuoi farci? che posso farci? io non scarico musica spesso. ogni tanto qualche canzone per farmi un'idea degli album che vorrei comprare (quando non uso l'anteprima di itunes). ma poi NON cancello i file che ho scaricato. e non mi sento un *****. tu vieni a dirmi che lo sono? ok.

io parlavo per conto di altri, cioè studenti (miei amici anche) che si copiano office oggi ma che domani se lo possono permettere originale.

e cmq insisto col libro fotocopiato. non venirmi a dire che non l'hai mai fatto. e all'autore non roderebbe il sedere?

Share this post


Link to post
Share on other sites

no, amico.

non sono uno studente.

anche a me che faccio musica, mi roderebbe il sedere se qualcuno se la scarica da emule. ma è così che va che vuoi farci? che posso farci? io non scarico musica spesso. ogni tanto qualche canzone per farmi un'idea degli album che vorrei comprare (quando non uso l'anteprima di itunes). ma poi NON cancello i file che ho scaricato. e non mi sento un *****. tu vieni a dirmi che lo sono? ok.

io parlavo per conto di altri, cioè studenti (miei amici anche) che si copiano office oggi ma che domani se lo possono permettere originale.

e cmq insisto col libro fotocopiato. non venirmi a dire che non l'hai mai fatto. e all'autore non roderebbe il sedere?

E se a uno serve il motorino per andare a scuola e non ha i soldi per comprarlo cosa fa, se lo ruba? In fondo, poverino, è uno studente e a scuola ci deve pure arrivare, mica gli si può chiedere di prendere i mezzi, ma scherziamo? E gli servirà ben una cartella per mettere le fotocopie che si è fatto, no? Ma si, dai, che c'è di male a entrare in un centro commerciale e nascondere sotto il giubbotto un bello zaino? In fondo, i centri commerciali saranno certamente assicurati e quindi non ci perdono poi molto...

Office per studenti costa due lire, software per creare pdf ce ne sono a dozzine tra gli shareware da pochi euro e così per tutte le altre necessità che può avere uno studente. Quanto alla musica, si può comprare su iTMS o simili senza spendere una cifra folle (altirmenti, c'è sempre la radio, è gratis) e per i film esistono le serate al cinema a 5 euro oppure si possono affittare in videoteca per 3 euro. Quanto ai libri, basta comprarli usati, è pieno di librerie che vendono testi scolastici di seconda mano (ma quante volte devo scrivere le stesse cose?).

Theskyscared, con tutto il rispetto, non cercare di convincerci che la pirateria può essere una necessità, se lo fai sei semplicemente in malafede!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this