Sign in to follow this  
giuppe

Il Forum e la Pirateria

Recommended Posts

guass, ma che centra!!!

il concetto che non si arriva a capire e che non si danneggia niente e nessuno!! i programmi che si scaricano non li si comprerebbe lo stesso!!! questo è quello che Theskyscared e alex hanno detto, punto

io per il mio aggiungo

1 non ho mai scaricato nulla dalla rete,

2 non si giustifica niente, ma è una questione di CAPIRE e COMPRENDERE.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema principale risiede nella convinzione che il download illegale di materiale coperto da copyright non sia equivalente al furto.

rotfl

il furto è punito con la reclusione fino a tre anni, il "download illegale" non è neanche penalmente perseguibile...

boh, capisco, sarà un problema, ma è una convinzione piuttosto fondata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

senti guass non tutto quello che non è permesso dalla legge è eticamente immorale. io sono per la correttezza e l'onestà nella vita di tutti i giorni.

e non mi sento proprio un ***** se mi installo office che mi presta un amico oppure mi faccio fotocopie di un libro, oppure mi viene voglia di aprire limewire e scaricarmi una canzoncina perchè magari ho finito il credito della mia postepay e non posso acquistare su iTunes. ma su, dai. questo è un corretto modo di vivere, gli eccessi dall'una e dall'altra parte non mi sono molto simpatici.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest gennaro_mac

non sono uno studente.

anche a me che faccio musica, mi roderebbe il sedere se qualcuno se la scarica da emule. ma è così che va che vuoi farci? che posso farci? io non scarico musica spesso. ogni tanto qualche canzone per farmi un'idea degli album che vorrei comprare (quando non uso l'anteprima di itunes). ma poi NON cancello i file che ho scaricato. e non mi sento un *****. tu vieni a dirmi che lo sono? ok.

io parlavo per conto di altri, cioè studenti (miei amici anche) che si copiano office oggi ma che domani se lo possono permettere originale.

Se rileggi il mio post t'accorgerai che non mi riferivo a te come "studente", ma come persona che ha detto che usare per lavoro Acrobat per 2 giorni non è un reato.

e cmq insisto col libro fotocopiato. non venirmi a dire che non l'hai mai fatto. e all'autore non roderebbe il sedere?

A parte che non devo ammettere o giustificare nulla a te (così come a Michele T.), che ci creda o meno non ho mai fotocopiato in vita mia un libro. Neanche quando all'università ero ll'unico, perché credo che il libro sia oltre che un manuale su cui studiare (o divertirsi o altro) anche un oggetto prezioso di per se.

il concetto che non si arriva a capire e che non si danneggia niente e nessuno!! i programmi che si scaricano non li si comprerebbe lo stesso!!! questo è quello che Theskyscared e alex hanno detto, punto

Se, come dice l'amico del post di sopra, a lui server Acrobat per 2 giorni e mai più, e non potesse trovarlo sul P2P che farebbe, lo comprerebbe o rinuncerebbe al lavoro? Scommettiamo che lo comprerebbe? E quindi non è una licenza persa per adobe? PUNTO.

non si giustifica niente, ma è una questione di CAPIRE e COMPRENDERE.

Concordo, è questione di capire che il software al pari della musica, del prosciutto, dei vestiti non si ruba, e comprendere che se le software house s'incazzano e sono felici che il pirata si becchi una bella multa hanno tutta la ragione per farlo.

senti guass non tutto quello che non è permesso dalla legge è eticamente immorale. io sono per la correttezza e l'onestà nella vita di tutti i giorni.

e non mi sento proprio un ***** se mi installo office che mi presta un amico oppure mi faccio fotocopie di un libro, oppure mi viene voglia di aprire limewire e scaricarmi una canzoncina perchè magari ho finito il credito della mia postepay e non posso acquistare su iTunes

Se sei per la correttezza e l'onestà non ti appropri illegalmente del frutto del lavoro altrui. Se hai finito il credito alle poste pay vai alla posta e ti fai la ricarica, non vedo perché la tua pigrizia o impossibilità di fare la ricarica la debba pagare la Apple o una casa discrografica.

PS: A scanso d'equivoci per i curiosi, ho centinaia di CD TUTTI originali, l'ho acquistati quando ero studente, rinunciando a ciò che reputavo meno prezioso della musica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

infatti.

non ci credo.

ribadisco, se ad una persona serve un software per lavoro se lo compra, com'è giusto che sia, se uno studente, che vuole solo capire magari com'è fatto per sapere se gli serve realmente nella vita o per imparare un pò di più magari se lo fa prestare dall'amico, lo prova quindi se vede che gli è inutile lo cancella (che tiene spazio occupato sull'ard disk per nulla??)

se vede che potrebbe servirgli nella sua vita fa bene a comprarselo....

punto. ripeto, in questo caso la software house è stata danneggiata dalla pirateria?? non mi pare, che strano.

ripeto

capire

comprendere

non giustificare.

ma non mi sembra che si voglia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest gennaro_mac

infatti.

non ci credo.

Sono càzzi tuoi. Se viene la GdF a casa mia io sto tranquillo. Tu? ;-)

ribadisco, se ad una persona serve un software per lavoro se lo compra, com'è giusto che sia, se uno studente, che vuole solo capire magari com'è fatto per sapere se gli serve realmente nella vita o per imparare un pò di più magari se lo fa prestare dall'amico, lo prova quindi se vede che gli è inutile lo cancella (che tiene spazio occupato sull'ard disk per nulla??)

Ribadisco anche io per chi ha voglia di capire e comprendere. Lo studente ha a scuola e/o all'università il suo bravo laboratorio. non vedo come si possa insegnare che so Photoshop, senza avere uno schifo di laboratorio su cui farlo vedere. D'altra parte ci sono un sacco d'aziende in Italia che distribuiscono prodotti educational a volte anche con sconti incredibili (vedi ex. la Media Direct).

Se lo studente è pirata, la software house perde i soldi della licenza educational, magari s'incazza e non propone più tale versione, e lo studente onesto che l'ha sempre comprata se la prende in saccoccia, come sempre.

Share this post


Link to post
Share on other sites

senti guass non tutto quello che non è permesso dalla legge è eticamente immorale. io sono per la correttezza e l'onestà nella vita di tutti i giorni.

e non mi sento proprio un ***** se mi installo office che mi presta un amico oppure mi faccio fotocopie di un libro, oppure mi viene voglia di aprire limewire e scaricarmi una canzoncina perchè magari ho finito il credito della mia postepay e non posso acquistare su iTunes. ma su, dai. questo è un corretto modo di vivere, gli eccessi dall'una e dall'altra parte non mi sono molto simpatici.

Chi stabilisce il limite per non finire nell'eccesso? La legge morale dentro di me?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Due domande per i detrattori della pirateria:

1) piratare = rubare. Perche'? Perche' piratare danneggia il proprietario del software che e` soggetto ad un mancato guadagno. Ma seguendo questo ragionamento piratare qualcosa che non compreresti non e` come rubare perche' non c'e` il mancato guadagno.

2) La risposta alla pirateria sono le tecnologie DRM. Che cosa pensate delle tecnologie DRM? Io ho la fortissima impressione che il DRM non sia altro che un modo per creare nuovi diritti per i piu` forti (= software house, case discografiche, etc) ad esempio il diritto di farti ascoltare una certa canzone solo fino a dicembre, o permetterti di usare al piu` tre computer per ascoltarla oppure di farti vedere il film che hai comprato solo in una certa area geografica... e si potrebbe continuare all'infinito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest gennaro_mac

Chi stabilisce il limite per non finire nell'eccesso? La legge morale dentro di me?

Te lo dico io: l'interesse personale ;-) Se chi pirata, giustificando i casi "non estremi" fosse colui che il software lo vende, la penserebbe molto diversamente. :-D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest gennaro_mac

1) piratare = rubare. Perche'? Perche' piratare danneggia il proprietario del software che e` soggetto ad un mancato guadagno. Ma seguendo questo ragionamento piratare qualcosa che non compreresti non e` come rubare perche' non c'e` il mancato guadagno.

Chi scarica un software per non usarlo? Nessuno. Chi scarica il software in un modo o un altro lo usa. Vuoi per lavoretti "saltuari", vuoi per scambio, vuoi per altro. Va sempre a finire però che il software piratato viene usato. Quindi chi vende perde una (o più) licenze.

2) La risposta alla pirateria sono le tecnologie DRM. Che cosa pensate delle tecnologie DRM? Io ho la fortissima impressione che il DRM non sia altro che un modo per creare nuovi diritti per i piu` forti (= software house, case discografiche, etc) ad esempio il diritto di farti ascoltare una certa canzone solo fino a dicembre, o permetterti di usare al piu` tre computer per ascoltarla oppure di farti vedere il film che hai comprato solo in una certa area geografica... e si potrebbe continuare all'infinito.

L'idea del controllo tramite DRM mi da fastidio a pelle (vuoi perché ciò che posseggo è regolarmente registrato?), ma d'altra parte se si arriva ad estremi come il caso Italia, in cui la pirateria è il veicolo principale su cui viaggia il software, allora capisco e comprendo chi vuole tutelare i propri diritti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non parcheggiare in doppia fila, non guidare senza cinture, non fotocopiate libri, non ascoltatevi un cd masterizzato che un vostro amico mette in macchina mentre siete con lui, non vedetevi un dvd che vi presta un amico (è reato eh), non ascoltatevi un cd originale che vi prestano (non si può fare), non mettete musica ad una festa senza fare la scaletta e pagare la siae (altro reato). non salvate sul vostro hard disk immagini dalla rete protette da copyright. non acquistate roba tarocca. non acquistate cellulari e vestiti nuovi e imballati, da un privato, di dubbia provenienza. non scaricate mai niente coperto da copyright, non fatevi mai una canna, non guidate se avete bevuto 2 bicchieri di vino e una birra, non guardatevi un porno se siete minorenni, se vedete al cinema un horror vm14 e vedete un bambino in sala fatelo presente al personale, fate sempre la fattura, richiedete sempre ogni fattura. pagate sempre il bollo, tutte le multe, il canone rai, se parcheggiate nei parcheggi a pagamento fate sempre il ticket (altrimenti state rubando i soldi allo stato, e quindi, è paragonabile ad un furto con scasso e al download)....

QUESTI Sì CHE SONO VERI PROBLEMI. eh già.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest gennaro_mac

No mio caro amico, il problema non è tanto farlo (oddio, il problema è anche farlo ...), quanto giustificare ciò che si è fatto o chi l'ha fatto!

Anch'io ho parcheggiato, e quando sono "costretto" parcheggio (ma a dire la verità preferisco rinunciare ad usare la macchina per evitare problemi di parcheggio ...) in seconda fila. Ma se qualcuno mi fa notare che NON si fa, non cerco giustificazioni. Chiedo scusa e se multato mi becco la multa, se no, mi vado a trovare un altro parcheggio.

Mi spiace ... è questione di correttezza e moralità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this