Sign in to follow this  
giuppe

Il Forum e la Pirateria

Recommended Posts

10 anni fa Photoshop veniva scopiazzato a man bassa e oggi anche di più, secondo me. Eppure Adobe è un colosso che guarda negli occhi Microsoft... quindi al posto di Gennaro starei tranquillo. :)

Non fate crociate alla Superciuck*, vi prego.

___________________

*impagabile personaggio del fumetto "Alan Ford": rubava ai poveri per dare ai ricchi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate eh ma io non vedo la necessità di piratare un software che ti serve per "qualche giorno" quando una grande percentuale ti permette di usarlo per un periodo di 30/15 giorni! Premetto che sono uno sviluppatore e sono in gran parte d'accordo con gennaro_mac. Tuttavia per quanto riguarda la musica e i film la vedo diversamente. Non è giusto piratarla, ma neanche comprarla con quella miriade di restrizioni imposte. Io per conto mio i film li affitto soltanto, tanto quante volte lo devi vedere un film e la musica la compro in posti un po' più economici (e che ti danno mp3 senza DRM quindi) che affermano di essere in regola, e lavorano da anni senza problemi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest gennaro_mac

Ok Alex, allora non ci lamentiamo poi che il mercato ascolti l'esigenza delle corporation (che in linea di massima pagano) a discapito dell'utenza "singola".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chi scarica un software per non usarlo? Nessuno. Chi scarica il software in un modo o un altro lo usa. Vuoi per lavoretti "saltuari", vuoi per scambio, vuoi per altro. Va sempre a finire però che il software piratato viene usato. Quindi chi vende perde una (o più) licenze.

Non c'entra che venga usato, c'entra se non venisse piratato non sarebbe neanche comprato (e quello che ci avrebbero fatto piratandolo l'avrebbero fatto con roba gratis, facendolo fare all'amico che ce l'ha oppure non l'avrebbero fatto per niente). Come si giustifica il danno in questo caso?

L'idea del controllo tramite DRM mi da fastidio a pelle (vuoi perché ciò che posseggo è regolarmente registrato?), ma d'altra parte se si arriva ad estremi come il caso Italia, in cui la pirateria è il veicolo principale su cui viaggia il software, allora capisco e comprendo chi vuole tutelare i propri diritti.

Appunto: il DRM da fastidio a chi paga e quindi lo subisce, chi pirata lo aggira, semplicemente. Dunque alla fine non serve solo a creare nuovi diritti per i grossi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

10 anni fa Photoshop veniva scopiazzato a man bassa e oggi anche di più, secondo me. Eppure Adobe è un colosso che guarda negli occhi Microsoft... quindi al posto di Gennaro starei tranquillo. :)

Non fate crociate alla Superciuck*, vi prego.

___________________

*impagabile personaggio del fumetto "Alan Ford": rubava ai poveri per dare ai ricchi.

Sì, e in questo modo decine di software alternativi pensati ad usi casalinghi non hanno mai preso piede perché tutti vogliono il magico Photoshop. Sai quanti hanno chiuso perché la gente vuole sempre quel che è considerato il top? Con il risultato che poi non lo sa neanche usare come potrebbe con software semplice. Un mio amico aveva i problemi con un soft per fare i panorami. Ce ne era uno incluso nella macchinetta ma lui ha copiato Stitcher. In 3 giorni non è riuscito a finire un panorama decente. Messo quello della macchinetta ha ottenuto un ottimo risultato in 3 click...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest gennaro_mac

Non è giusto piratarla, ma neanche comprarla con quella miriade di restrizioni imposte.

Neanche a me piace la politica delle case discografiche e cinematografiche. Aiutato anche dal fatto che ho praticamente comprato tutto quello che m'interessa nei tempi in cui la musica costava (un pò) meno, è da circa 5-6 anni che non acquisto un CD audio. Pur avendo un'immensa passione per i Pink Floyd, il film "Live at Pompei" l'ho comprato solo qualche settimana fa quando l'hanno dato in allegato (con ovvio "conguaglio") a Panorama (o l'Espresso?).

Di contro, da quando esiste l'iTMS, sarà per la facilità d'acquisto, sarà per il fatto che è un mezzo comunque più economico del CD tradizionale, ho ricominciato ad acquistare musica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest gennaro_mac

Non c'entra che venga usato, c'entra se non venisse piratato non sarebbe neanche comprato (e quello che ci avrebbero fatto piratandolo l'avrebbero fatto con roba gratis, facendolo fare all'amico che ce l'ha oppure non l'avrebbero fatto per niente). Come si giustifica il danno in questo caso?

Concordo, quel che ho detto infatti si riallacciava anche al post precedente. Io penso che ogni copia in giro è in un modo o un altro un danno economico per la casa madre.

Sì, e in questo modo decine di software alternativi pensati ad usi casalinghi non hanno mai preso piede perché tutti vogliono il magico Photoshop. Sai quanti hanno chiuso perché la gente vuole sempre quel che è considerato il top? Con il risultato che poi non lo sa neanche usare come potrebbe con software semplice. Un mio amico aveva i problemi con un soft per fare i panorami. Ce ne era uno incluso nella macchinetta ma lui ha copiato Stitcher. In 3 giorni non è riuscito a finire un panorama decente. Messo quello della macchinetta ha ottenuto un ottimo risultato in 3 click..

Cosa ancora più accentuato nel mercato della didattica (dove ho operato negli anni passati). Chi si compra un programmetto da 4 soldi per lo studio di una funzione quando ha sull'HD installato Mathematica (ho fatto solo un esempio, non ho mai venduto software per lo studio di una funzione :-P)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di contro, da quando esiste l'iTMS, sarà per la facilità d'acquisto, sarà per il fatto che è un mezzo comunque più economico del CD tradizionale, ho ricominciato ad acquistare musica.

Il problema di iTMS è che la musica scaricata non è fruibile che da iTunes. Volessi ascoltarla su Linux ad esempio, o magari amo usare un altro player non posso farlo se non perdendo ancora di qualità passandola su CD e rippandola. Nonostante ciò anche io acquisto spesso su iTMS, perché gli autori italiani non ci sono su l'altro sito, ma quando posso evito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo, quel che ho detto infatti si riallacciava anche al post precedente. Io penso che ogni copia in giro è in un modo o un altro un danno economico per la casa madre.

Appunto ma il danno e` molto piu` indiretto che "piratare = rubare", secondo me consiste principalmente in:

a) abbassare il valore percepito dei contenuti digitali

b) spingere lo sviluppo del DRM

Come conseguenza di a sempre piu` utenti diventano pirati, giustificati dal fatto che la loro idea di prezzo giusto e` piu` bassa di quella che gli viene chiesto di pagare, mentre la conseguenza di b e` che i sistemi usati dalla pirateria diventano sempre piu` sofisticati ed efficienti mentre il prodotto acquistato diventa meno appetibile a causa delle restrizioni sempre piu` grandi. Risultato: la pirateria e` il futuro (oppure lo stato di polizia digitale).

Share this post


Link to post
Share on other sites

....se non venisse piratato non sarebbe neanche comprato....come si giustifica il danno in questo caso?

è come se un ***** mi rubasse 1000 dal portafogli per andarli a riversare sul mio conto corrente :D che gli dici?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Due domande per i detrattori della pirateria:

1) piratare = rubare. Perche'? Perche' piratare danneggia il proprietario del software che e` soggetto ad un mancato guadagno. Ma seguendo questo ragionamento piratare qualcosa che non compreresti non e` come rubare perche' non c'e` il mancato guadagno.

...

Oddio, è proprio vero, non c'è peggior sordo... justme, in tutta la mia vita, io non potrò MAI comprarmi una Ferrari, nemmeno usata... Secondo il tuo ragionamento, sarei quindi autorizzato a rubarne una, tanto visto che non la comprerei, mica causo un mancato guadagno alla casa di Maranello... O forse mi è sfuggita qualche "sottigliezza" nel tuo ragionamento?

non parcheggiare in doppia fila, non guidare senza cinture, non fotocopiate libri, non ascoltatevi un cd masterizzato che un vostro amico mette in macchina mentre siete con lui, non vedetevi un dvd che vi presta un amico (è reato eh), non ascoltatevi un cd originale che vi prestano (non si può fare), non mettete musica ad una festa senza fare la scaletta e pagare la siae (altro reato). non salvate sul vostro hard disk immagini dalla rete protette da copyright. non acquistate roba tarocca. non acquistate cellulari e vestiti nuovi e imballati, da un privato, di dubbia provenienza. non scaricate mai niente coperto da copyright, non fatevi mai una canna, non guidate se avete bevuto 2 bicchieri di vino e una birra, non guardatevi un porno se siete minorenni, se vedete al cinema un horror vm14 e vedete un bambino in sala fatelo presente al personale, fate sempre la fattura, richiedete sempre ogni fattura. pagate sempre il bollo, tutte le multe, il canone rai, se parcheggiate nei parcheggi a pagamento fate sempre il ticket (altrimenti state rubando i soldi allo stato, e quindi, è paragonabile ad un furto con scasso e al download)....

QUESTI Sì CHE SONO VERI PROBLEMI. eh già.

Quoto in toto quanto ti ha già risposto Gennaro: il problema non è infrangere le regole e/o le leggi, tutti a volte lo facciamo in una cosa o nell'altra, il problema è volere a tutti i costi trovare giustificazioni in questo. Io sono uno che in macchina tende ad avere il piede un po' pesante. Per questo, mi hanno già ritirato la patente due volte. Personalmente, trovo che i limiti di velocità così come sono oggi siano assurdi e anacronistici, ma questa è la legge. Mi sono beccato le mie due sospensioni della patente, ho pagato le mie multe (a dire la verità, per il momento una sola) e me ne sono stato zitto, non sono mica andato su un forum di automobilisti a cercare di convinceli che andare a 190 in autostrada è cosa buona e giusta. Ho sbagliato, ho pagato, punto e basta!!!

In ogni caso, da quanto scrivi qui sopra mi pare che tu abbia le idee un po' confuse, visto che metti sullo stesso piano infrazioni lievi, altre più gravi, semplici mancati rispetti di regole arbitrarie, gesti di ingenuità e addirittura cose assolutamente legali (un mio amico può benissimo prestarmi un cd o un dvd originale, a condizione che non se ne sia fatto una copia da guardare o ascoltare nello stesso momento in cui lo guardo o lo ascolto io).

Per il resto, piratare software professionali non è MAI necessario. Lo studente non ha certo bisogno di Photoshop, può benissimo coprire TUTTI i suoi bisogni con Gimp o con Photoshop Elements o con Paint Shop Pro (su pc) o GraphicConverter (su Mac). E se proprio ha bisogno di imparare Photoshop per qualche esame, come dice Gennaro di sicuro il software sarà disponibile nel laboratorio informatico della scuola. Se poi hai bisogno di usare un programma un paio di giorni per fare una certa operazione una tantum e un tuo amico lo possiede regolarmente, invece di fartelo copiare vai dall'amico e fai il tuo lavoro sul suo computer, così ottieni il risultato senza infrangere alcuna regola. Ripeto, le alternative alla pirateria ci sono SEMPRE, basta volerle usare!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se poi hai bisogno di usare un programma un paio di giorni per fare una certa operazione una tantum e un tuo amico lo possiede regolarmente, invece di fartelo copiare vai dall'amico e fai il tuo lavoro sul suo computer, così ottieni il risultato senza infrangere alcuna regola. Ripeto, le alternative alla pirateria ci sono SEMPRE, basta volerle usare!!!

ti sei risposto da solo.

tu che dici in macchina ci vai pesante, beh trovi l'autostrada sgombra, nessuna pattuglia nelle vicinanze, sei in ritardo....affondi e ciao ciao limite di velocità (in barba alle forze dell'ordine che tanto non ti beccano)! questo vale per te che di infrangere le leggi con la macchina non ne fai troppo un problema. e, come giustamente dici, se sbagli e ti beccano, paghi, senza dire niente.

e lo stesso vale per chi copia software (tanto non li beccano) e di infrangere questo tipo di legge non ne fa un problema. se vengono beccati pagheranno.

io mi tiro fuori dalle 2 categorie di cui sopra e non vengo certo a dirti che (se sei in ritardo) non devi superare il limite. come non vado a dire a chi è a corto di soldi di non copiarsi software; ma allo stesso tempo condanno chiunque vada sempre veloce come un matto così come chi si copia migliaia di programmi, giochi, musica...

è normale direi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this