Powerbook


Recommended Posts

  • Replies 8.5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Significa due anni, a meno che diventi un'opinione anche l'aritmetica.

Riflettevo piuttosto, col caffé in mano, ad alcuni degli ultimi post, compresi quelli "natalizi" di Chest in altro thread.

1. Il ribasso di prezzo, decisamente consistente e attraente, pone d'ora in poi il titanium in una fascia competitiva con i wintel, cosa che prima assolutamente non era.

La cosa ha un retrogusto: significa che il costruttore era fino a ieri convinto di poter smerciare a qualunque prezzo, tanto la sua clientela ingoiava comunque amo e lenza con la scusa del design, del (poco) titanio, di un sistema operativo impareggiabile e stabilissimo (ciò che non è).

Qualcuno si deve essere accorto, anche in Apple, che non c'è più la supremazia tecnologica e nemmeno, in parte, la competitività, e che ora un titanium, nonostante il marchio prestigioso, si deve vendere alla pari con la concorrenza; un po' come dovette fare la Lancia, per essere chiari, magari mascherandolo con milionate di accessori in regalo.

Tutti contenti per il ribasso, ci mancherebbe, ma non è un bel segnale strategico.

2. Il valore dell'usato è stato letteralmente silurato: considerando che il basso di gamma attuale ha prestazioni superiori al vecchio alto di gamma e costa la metà, tutti gli acquirenti fino all'altro ieri hanno buttato al vento una cifra sufficiente a sentirsi deliberatamente presi in giro.

E come dargli torto? Pur essendo una prassi commerciale, non è obiettivamente degna di una azienda che punta molto sulla fidelizzazione dei clienti: o sta vendendo in perdita ora, o considerava ieri la propria clientela poco più del classico parco buoi. Non ci siamo; se i margini erano così alti su un prodotto già in parte sbollito, i listini andavano ritoccati prima.

3. Un portatile come il titanium, anche paragonato alla concorrenza, non può comunque costare meno di così: credo anch'io, come disse mi pare Chest, che questa linea non potrà che mantenere elevato il valore residuo, anche perché non si troverà certo facilmente chi butterà via il proprio titanium acquistato nei dodici mesi precedenti a un terzo di quanto pagò. Ci sarà una riduzione di offerta del modello precedente, in pratica, che tenderà a livellare il valore della macchina su un plafond non molto inferiore all'attuale prezzo di listino, anche perché i vecchi modelli 400/500 saranno inadeguati ai prossimi OS e software.

In altri termini, per chi ha vantaggi di scarico fiscale può considerarsi addirittura un acquisto conveniente a prescindere.

4. Scusatemi, ma non stanno proprio in piedi le sparate del genere "pagai quattro cucchi l'Apple IIe", queste sono lepidezze. Qui non stiamo parlando di nuovi modelli, ma di un ritocchino appena più che marginale a un modello in listino da due anni con alterne fortune: più clock del 25% (ma è stato stabilito da molti che la velocità non conta e peggiora la qualità della vita, roba da fessacchiotti-intel-inside, quindi come definirlo un improvement?), stessa scheda grafica già montata su portatili di altre marche, stepdown invece sui dischi rigidi, più lenti nonostante ne siano disponibili nell'aftermarket anche a 5400 rpm.

La novità grossa, quindi, è il prezzo, non i contenuti tecnici che tra l'altro sono ottenuti a scapito dell'autonomia già non all'altezza dei powerbook g3.

Link to comment
Share on other sites

La Cpu più veloce del 25% non serve, la scheda video migliore sul mercato non va bene perchè la montano anche gli altri (???) e il dvd-r non è nemmeno degno di menzione...

Ma sto titanium doveva sparare le ragnatele e fare il caffè per non parlare di "ritocchi marginali"???

Cisco

Link to comment
Share on other sites

Impara a leggere bene, per piacere.

Non ho detto che uno speed bump o una scheda video all'altezza siano un male, ci mancherebbe: ho solo fatto notare che non costituiscono per nulla un plus tecnologico, ma un semplice adeguamento alla concorrenza (in lieve ritardo sulla scheda video, affannoso e in forte ritardo sulla performance), e che comunque sono un adeguamento in corsa, nessuna novità sostanziale -a meno che fossero dei gran cacciaballe coloro che sostenevano che Jaguar girava benissimo su un 667.

Il dvd-rw slot-loading è tutto da collaudare, lo proverà qualcun altro e dopo adeguati report positivi sull'affidabilità poi ci penserò anch'io - intanto, ricordando che il mio vecchio titanium 500 passò più tempo in Olanda che sulla mia scrivania, non faccio esperimenti sulla mia pelle. Non dimentichiamoci che se si guasta o inceppa resti senza computer, non senza unità dvd.

Tra gli altri commenti in giro per l'internet, per esempio, PowerBook Zone (http://www.pbzone.com/index.shtml) dice:

Overall, the biggest surprise about this PowerBook update is not the performance; after all, what's really been added here? Faster processors and graphics capability in the same almost-24-month-old case design. To be sure, 1 GHz and ATI Radeon 9000 graphics are nothing to sneeze at, but the real surprise is the price point Apple has set for these machines. The entry level model at $2299 for 867 MHz, 40 GB drive, and a combo drive is quite impressive.

Link to comment
Share on other sites

Franco:

12 mesi + 12 mesi significa che i primi 12 mesi di garanzia sono a totale carico di Apple, come succedeva del resto in passato, il resto, adeguandosi alla normativa europea, significa che il prodotto guasto viene riparato in garanzia A PATTO CHE l' utente dimostri CON UNA PERIZIA A SUO CARICO che il danno è imputabile a difettosità dell' hardware e non a maldestro utilizzo. Se qualcuno gridasse allo scandalo ricordo che questa è la linea adottata da TUTTI i produttori di HW del mercato IT (compresa Epson).

Inoltre la normativa europea (nata per gli elettrodomestici) non si applica ai prodotti acquistati con P.ta IVA. Quindi tecnicamente Apple, quando dice che la garanzia è soltanto di un anno, è tecnicamente nel giusto.

- Matteo

Link to comment
Share on other sites

Franco,

Perdonami ma non sono completamente d'accordo con le tue analisi. Innanzitutto dire che il Titanium è un ritocchino "poco più che marginale" non mi pare obbiettivo. La macchina in questione ha:

1) Uno dei processori più performanti mai montati su un portatile (un "vero" G4 con tanto di cache di terzo livello) che regge benissimo il paragone, come del resto faceva anche l' 867, con i processori della concorrenza di valore nominale assai più alto.

2) Una scheda video che rappresenta il top per un portatile, quando la 7500 del precedente modello è considerata adesso un po' lo standard in tutta la produzione di notebook.

3) Caratteristiche estetiche e funzionali già ampiamente collaudate che rendono il design del Titanium ancora all' avanguardia dopo diversi mesi dalla presentazione. Insomma, non mi venite e dire che rivolete le bay perchè altrimenti proprio non ci siamo!

4) E' praticamente il primo portatile col quale si possa fare video sul campo e produrre DVD al volo. Con questo non dico che non esistono altri modelli con tale capacità, dico solo che a) Non ne ho visti ancora in giro b) Non hanno la stessa fortissima integrazione di HW/SW che hanno i sistemi Apple.

Quando tu dici:"ma è stato stabilito da molti che la velocità non conta e peggiora la qualità della vita, roba da fessacchiotti-intel-inside, quindi come definirlo un improvement?" beh, credo sia una sparata abbastanza gratuita. Nessuno credo sostenga la tesi che "più lento è meglio", ma soltanto che le velocità dichiarate non si traducono necessariamente in un vantaggio in termini operativi. Poi possiamo stare a disquisire se il G4 a 1 Ghz sia più o meno performante di un PIV Mobile a 2,4, ma il fatto è che mai nessuno, prima di adesso, ha visto un portatile così denso di caratteristiche interessanti a quel prezzo, e col marchio Apple poi! Io credo fermamente che questo sia un killer-notebook, e sicuramente ci farò un pensierino (nessuno vuole un iMac Superdrive? ;-) ).

Un ultimo appunto sull' autonomia della batteria: è assai sogettivo dire quale sia quella giusta. Supponendo che non vi siano unità difettose, molti utenti Wintel gridano al miracolo quando si raggiungono le due ore in utilizzo "controllato". Ora col mio iBook 500, masterizzando anche CD raggiungevo abbondantemente le due ore e mezza sotto OSX. Credo che se il TiT 1GHZ facesse altrettanto, magari dopo qualche giorno di assestamento della batteria ci si potrebbe ritenere enormemente soddisfatti; con tre ore credo nessuno avrebbe più dubbi. l' unica è aspettare e provare. Qualora me ne capitasse qualcuno sul punto vendita, magari organizzerò un test...

- Matteo

Link to comment
Share on other sites

Matteo, la cosa è interessante ma le mie fonti sono un po' diverse - ho acquistato nel 2002 qualche oggetto (non molti, ma tutti con partita Iva, e tra questi un monitor 15" lcd e poche settimane fa un 17") e ho una regolarissima garanzia di due anni, forse ex lege, forse per iniziativa del produttore.

Se lo fa una sottomarca della Acer, non vedo perché non possa farlo Apple su uno dei suoi top di gamma.

Anche la garanzia della mia autovettura, acquistata ai primi di gennaio 2002 come bene strumentale con tanto di applicazione della Tremonti, è stata "d'ufficio" prorogata a due anni, senza clausole peritali di sorta, anzi a quattro anni e 150.000 km visto che avevo acquistato una garanzia estesa di ulteriori due anni.

Potrebbe darsi che vi siano norme diverse per diverse categorie di prodotto, ma per i monitor?

Link to comment
Share on other sites

Matteo >"Io credo fermamente che questo sia un killer-notebook, e sicuramente ci farò un pensierino"

Certo, condivido la definizione, ma per il prezzo, non per le caratteristiche che non hanno nulla di più avanti rispetto alla concorrenza.

Una volta (diciamo due-tre anni fa) Apple faceva la scia, ora ci nuota, tutto qui.

Personalmente ne ho già programmato l'acquisto per gennaio, ma non prenderò il superdrive - ovviamente è una valutazione personale.

A volte faccio qualche filmato anche fuori sede (metti, operazioni peritali in un'altra città), ma francamente non ho mai bisogno di consegnare un dvd in giornata.

Circa l'uso come "stazione video nomade", comunque, o è largamente insufficiente come hardware, o è una grandiosa mistificazione l'offerta di desktop multiprocessore (e a clock superiore). Ma quasi quasi propendo per una ipotesi intermedia.

Circa i bay, sono ovviamente più "rozzi", ma hanno l'insormontabile vantaggio di non fermarti la macchina in caso di guasto: ormai tutti i produttori praticano assistenza centralizzata, e quindi devi restare senza strumento di lavoro.

Mi perdonerai tu se non mi fido di un oggetto di nuova introduzione e che finora non monta nessun altro, visto che tutti usano il tray-loading, e per giunta quasi sempre estraibile.

Un ultimo appunto sull' autonomia della batteria: è assai sogettivo dire quale sia quella giusta

Dodici ore, con utilizzo normale; ovvero, quanto serve per stare in giro un giorno lavorativo intero.

Nessun portatile attuale ci arriva nemmeno vicino, ma l'autonomia auspicabile è quella; d'altronde, con il mio primo cellulare nel '94 mi portavo in tasca due batterie di ricambio, con l'attuale posso anche stare via un giorno intero e usarlo spesso.

Questione di tecnologie e di risorse investite: evidentemente, l'autonomia non interessa poi molto al marketing.

Le cinque ore del lombard e del pismo (quando era nuovo) già non erano male, ma dovrebbero essere aumentate, non ridotte.

Link to comment
Share on other sites

Mi sembra che la valutazione di Franco sul valore dell'usato sia corretta, e credo anch'io che saranno in pochi a disfarsi dell'ultima generazione del TI.

Comunque Apple ha fatto la mossa giusta al momento giusto (anche perchè in questo momento altro non poteva fare).

Sarà interessante vedere come si evolverà la situazione nei prossimi mesi.

Sempre per Franco Apple sta progettando il portatile dei suoi sogni, fa il caffè e costa 1 Euro al MHz. Posted Image

Luca

Link to comment
Share on other sites

Franco e Matteo avete fatto delle interessanti considerazioni entrambi.

Condivido il timore di Franco per il SuperDrive sul Ti effettivamente potrebbe avere dei problemi di gioventù, cosa già accaduta al Combo, poi abbondantemente superata e raffinata, l'attuale meccanica del Combo è semplicemente eccellente...

Certo il riposizionamente del prezzo dipende da diversi fattori, fra i quali anche la presa visione di Apple di non poter più contare su diverse superiorità teccologiche rispetto alla concorrenza, e cmq anche ipotizzando di essere alla pari, l'esplosione del mercato dei Notebook ha portato ad un allargamento della fetta di emrcato, nella quale Apple ai vecchi prezzi si era resa conto di non poter stare...

Apple ha sbagliato forse a non ribassare il prezzo della precedente linea ad Agosto o Settembre quando lo avrebbe potuto fare, ignoro i veri motivi di questa scelta, potremmo fare diverse illazioni, ma non lo sapremo mai.

Forse se avesse ribassato di un 15% ad Agosto, adesso l'ulteriore riposizionamento di prezzo e dotazioni sarebbe stato meglio digerito da gente come Gianmichele...

Tutto si può dire, anche che sia l'ultima revisione del Titanium così come lo conosciamo, può darsi che il prossimo portatile Pro di Apple sia diverso e quindi il ribasso si giustifica anche così, ma del resto Apple sui portatili professionali ha mantenuto le linee quasi sempre 3anni, rinnovandole in piccoli particolari, ma il case era quello.

Ricordate i Lombard/WallStreet/Pismo?? 3 anni...il Titanium è a 2 se non ricordo male...

Non so, so di certo che l'attuale linea potrebbe far fare ad Apple un bel salto nelle percentuale di vendite dei Notebook a livello mondiale...

Franco sui Bay...non sono completamente d'accordo con te, se si rovina il connettore del Bay, devi sempre spedire il portatile intero...insomma...

Sull'affidabilità di questi mostri della concorrenza...ma ragazzi non me ne capitano moltissimo sotto le mani ma tutti quelli che mi passano hanno problemi.

In Hotel ogni settimana facciamo almeno un paio di meeting con l'uso di portatile...ogni settimana problemi, dalla difficoltà a far convivere bene il portatile con il Videoproiettore, a portatili settati che il gg dopo perdono completamente tutto, a portatili che improvvisamente "muoiono" e non scherzo, in questo mese ne sono successi 2.

Un nuovissimo ed enorme Acer (iperpompato con Pntium IV e Win XPPro), che di portatile non ha più nulla, che segnaalva di attaccare la presa per esaurimento della batteria, il propietario non è riuscito a farlo in tempo, il portatile si è spento, e da una settimana non si riaccende più...

Ora ragazzi non so, capitano tutti da me?

WinXp Pro, è uno scandalo, di un lentezza che in confronto OSX 10.xxx era un accettabile, ogni click è una attesa altro che ridimensionamento delle finestre...con tutti i nuovissimi portatili ovviamente, con ram, hd moderni e processori monstre...

Mickey

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share