Powerbook


Recommended Posts

  • Replies 8.5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Diego

Io sono sempre un pò ironico. Poco importa ciò che vedi tu o ciò che vedo io oltre l'etichetta gialla. Potrebbero scrivere Consorzio Parmiggiano Reggiano. La qualità é altra cosa. Io parlo sempre valutando cò che appare a tutti. Perché la gente non dispone di raggi X e si fida.

E alcune volte piglia anche i pacchi.

:-)

Link to comment
Share on other sites

Attilio

Questo forum mi pare interessante.

La linea editoriale, le informazioni e i servizi, sono supervisionate da Apple?

Mi piacerebbe molto rendermi conto che il sito non subisce pressioni esterne.

Sono novello e non conosco la vostra storia.

Spero che non lo sia.

Perché allora é veramente un balcone privilegiato dal quale vedere il mondo mac.

E' vero che i Titanium visti a S.Francisco scaldavano molto?

Link to comment
Share on other sites

cixxo, tra noi ed Apple Italia non ci sono rapporti di nessun genere, a volte Apple decide di fare pubblicita' da noi, a volte decide di non farla, certamente non hanno nessuna supervisione su cio' che scriviamo, ci mancherebbe. La linea editoriale la decide ogni singolo redattore, io, come fabrizio, settimio, fabio, ben, newton, enrico e gli altri che scrivono ogni tanto, decidiamo in piena autonomia cosa scrivere, senza supervisione neppure da parte degli altri della redazione. Naturalmente abbiamo scelto i collaboratori con una certa attenzione e verificandone, quando necessario, le capacita' giornalistiche prima di lasciare carta bianca a chiunque, ma oggi tutti i membri dello staff scrivono quello che vogliono in piena autonomia.

Il problema della linea editoriale semplicemente non lo abbiamo: non dobbiamo difendere gli interessi di nessuno quindi non dobbiamo darci una linea editoriale. Faccio un esempio: io lavoro molto con pacchetti Microsoft ed in alcuni casi li apprezzo, Fabio ritiene che i pacchetti Microsoft non siano affatto buoni, entrambi scriviamo, se capita, di Microsoft, ognuno dal suo punto di vista. Stesso discorso su Apple, quando è il caso di segnalare problemi li segnalamo, quando abbiamo buone notizie le diamo, a me non piacciono gli iMac, evito di parlarne e, se ne parlo, non ne parlo in termini lusinghieri, non mi piacciono come macchine e non mi piace come argomento :-)

Ti diro' di piu': noi siamo sempre i primi a dare informazioni su nuovi modelli, su cosa conviene comprare, quando conviene aspettare, credi che questo possa far piacere a chi invece ha i magazzini pieni di materiale da dover tirare fuori? Sicuramente non ci rende piu' simpatici, ma questo e' il lavoro che ci siamo scelti :-)

Stesso discorso sulle pressioni da parte di altri, distributori e rivenditori, quando capita rinunciamo alle sponsorizzazioni (ed e' capitato); non lo facciamo perche' noi siamo buoni e puri d'animo, ma perche' facciamo considerazioni diverse e forse a piu' lungo termine: la ricchezza di macity non sono gli sponsors o gli inserzionisti, ma sono i lettori, la nostra vera ricchezza siete voi, che ci venite a leggere tutti i giorni. La nostra credibilita' nei vostri confronti e' la cosa piu' importante, di sponsors se ne trovano quanti se ne vuole, cambiano e nel tempo si avvicendano, un lettore affezionato non e' altrettanto facile da trovare e soprattutto, una volta perso, l'ho perso per sempre.

Chi comprava il corriere della sera 10 anni fa, probabilmente ancora lo compra, ma gli inserzionisti di 10 anni fa sono completamente diversi, trovavi informatica ed automobili, oggi trovi telefonia e web company, banche on-line e brokers, tutta gente che 10 anni fa non esisteva, ma il lettore rimane sempre lo stesso...

Per finire: i Titanium scaldavano, ma non piu' del mio G3 FireWire, soprattutto in funzione del fatto che stavano su un bancone illluminato dall'interno che scaldava molto gia' da solo...

ciao

Link to comment
Share on other sites

Da oggi in poi allora mi esprimerò senza veli.

Sempre comunque a titolo personale e nel pieno rispetto del buon gusto.

Da parte mia non posso che consigliare ai miei amici di iscriversi a Forum.

:-).

Link to comment
Share on other sites

Leggendo le news apprendo che toshiba ha fatto ciò che avrebbe potuto fare Apple.

Un portatile con tanta sostanza da ridicolizzare il bel titanium.

L'unica cosa che può inibirne l'acquisto, da parte di un utente mac, è windoz, mentre chi è gia cliente pc non vedo proprio come possa essere tentato a passare al PB.

Tra le caratteristiche del portatile in oggetto spicca la cpu da 850Mhz, mentre altri produttori già adottano il processore da 933 su bus da 133mhz.

A questo punto è auspicabile che Apple, al più presto, aggiorni il suo prodotto anche dentro e non solo fuori come è solita fare da qualche mese.

Link to comment
Share on other sites

Pasquale, il portatile di Toshiba e' un buon prodotto, ma..., ma lo annunciano oggi, sara' disponibile quando? oggi? non credo..., forse tra un mese? forse..., forse ancora piu' in la'... ed il monitor, nonostante i 15", ha caratteristiche non paragonabili allo schermo "wide" di titanium. Certamente il masterizzatore e' appetibile, cosi' come la GeForce 2 Go, anche se prima di giudicare una scheda video andrebbe visto come si comporta sul campo, se hai letto le news di venerdi' scopri come la costosissima e favolosa Radeon ottiene le prestazioni di una Rage Pro in alcuni test... e sui dispositivi mobile le differenze diminuiscono, e con una scheda nVidia vorrei essere sicuro di non dover lavorare solo in mirroring con un monitor esterno ma anche in modalità "monitor affiancati"...

Infine, un Pentium mobile da 850 non lo scambierei con nessun G4 :-) e con la firewire chissa' che ci faranno visto che di software firewire per PC al momento non c'e' grande disponibilita' (per una volta, almeno!)...

ehheheeh, non tutto cio' che luccica poi risulta essere oro...

ciao

Link to comment
Share on other sites

Poi secondo i vostri articoli Mac OSX dovrebbe a questo punto garantire un minimo di "traduzione" per Altivec anche per le applicazioni che non lo supportano.

Dai test emerge un grande vantaggio nelle applicazioni che supportano Altivec..

E mi immagino un MacOS accelerato con Altivec..

Ciò mi rinfranca.

E chissà quanto costerà il Toshiba.

Le prestazioni del Titanium 400, visto che la scheda é quella del G3, sono da assimilare ad un G4 Ykes o un G4 Sawtooth?

Il processore G4 é perfettamente uguale al precedente?

Link to comment
Share on other sites

e poi una cosa fondamentale...

che mi ha sempre fatto rimpiangere di avere scelto un toshiba in passato...

non ha la trackpad!

Per quanto riguarda i masterizzatori...

tieni conto che al G4 puoi aggiungerne quanti vuoi e portatilissimi

come il Freecom Traveller con batteria

e il nuovissimo VST che si alimenta direttamente dalla firewire.

Per non contare di come viaggerà un portatile con MacOS X e G4 a bordo...

Link to comment
Share on other sites

Salve!

Ordinerò il Titanium, o Titanic.

Lo ordinerò perché comunque é il miglior portatile in circolazione.

Ben venga una macchina professionale che gira meglio con Photoshop. Assimilare Photoshop a Quake significa perdere di vista il reale peso delle cose. Altrimenti vi comprate un Pc, che si rompe e resta fermo per un mese, che in soldoni vi fa perdere 720 ore, ovvero 2592000 secondi; se amate i risparmi di tempo! Quanto tempo perdono in settaggi, puntatori del mouse, blocchi del sistema e altre tragedie i nostri "colleghi del Pc"?

Molto più del piccolo vantaggio che può dare una differenza del 10% in un rendering. Ma quale professionista della grafica manderà mai un rendering di 8 ore ( e un risparmio del 20% sarebbe allora visibile) nel tragitto Bari-Bologna se la batteria dura 5 ore se lavorate in Word?

Del resto secondo la logica becera del consumismo sterile anche una reflex tradizionale sulla carta offre meno di una compatta giapponese che ti fa il caffé ma che ha un'ottica da due lire.

Col mac vogliamo giocare ma soprattutto lavorare.

Ringraziando Apple per avere fatto ancora brutta figura con le stupidaggini mi auspico un graduale allontanamento da questa logica di omologazione verso standard nemici che ha prodotto computer poco in sintonia con la storia e il carattere dell'azienda.

Sperando in un futuro senza Pc ma con IBook meno somiglianti alle cozze, forse un giorno anche le ATI si estingueranno.

Così saranno tutti felici.

Forse allora avrò un Pc, avrò fallito nelle mie utopie creative. Certamente mi sarò meritato anche una brutta moglie ma avro il PC carino, con una insana fascia blu laterale progettata dal figlio del fornitore locale. Ma con 32 di maledetta memoria in più.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share