Powerbook


Recommended Posts

eccomi,intanto che il forum era chiuso sono andato a comprare un Ti 800 e ho fatto il confronto con un Imac800 e con il Ti 500 con speed x ecco il risultato:

Titanium 500 ram 512: seconds-6.10 MIPS 461

Imac 800 ram 256: seconds-5.40 MIPS 576

Titanium 800 ram 512: seconds-4.96 MIPS 609

tutti avevano il disco vuoto e macosx 10.14

non sò se la differenza tra il Ti 800 e l'Imac sia da imputarsi alla ram o alla bontà del processore.

Le mie impressioni:differenze Ti 500-800

a-avvio identico,cioè lento,speriamo in Jaguar.

b-scalda meno

c-il disco è più rumoroso di prima

d-lo schermo è più definito,più luminoso,più contrastato,non è come quello del newImac.

e-il suono delle casse è migliorato nettamente.

f-ho giocato a 4X4 evo2 è la scheda video non è ancora all'altezza,come è successo per WINzos alla ATI devono sviluppare meglio i drivers.

g-il rendering video con Imovie 2 è migliorato nettamente.

infine airport2 è una figata,vi scrivo dal terrazzo...

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 8.5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ciao Daniel,

complimenti per l'acquisto, sopratutto per averlo trovato in pronta consegna...

Credo che la differenza in meglio tra il Ti 800 e l'iMac Lcd 800 sia essenzialmente il bus a 133mhz...

Non vedo l'ora di averlo tra le mani...

Mickey

Link to comment
Share on other sites

ciao Mickey,grazie,scherzavo, lo avevo prenotato

1 minuto dopo che Steve lo aveva presentato.

Posso aggiungere che consuma parecchio,la batteria dura il 20% in meno che nel Ti 500.

Nonostante le recenti affermazioni sull'ottimizzazione del consumo.Può darsi che sia anche perchè uso airport con ADSL ovunque,anche al cesso!Ho un pc athlon XP 2100,raid ultrata 133,512 ddr 2700, scheda radeon 8500,con bus a 300mhz (150x2)

e con il videodigitale è più lento!

e si pianta pure!

da 24 ore non accendo più il PC anzi se vuoi te

lo vendo quel bidone.

ciao a più tardi Daniel

Link to comment
Share on other sites

Nel Novembre 2001 decido di cambiare il mio iBook 366, reso obsoleto dall'uscita di X, e lo sostituisco con il Titanium 550 (si diceva: col G4 X vola). 4.000.000 di lire la differenza. Una bella botta. Li è valsi quei 4 milioni? Sì e no. Il mio Ti si è dimostrato una macchina affidabilissima, con uno schermo "gorgeous" (come dicono gli americani), certamente più veloce dell'iBook, certamente più bello. Ma. Ma appare (dico appare perchè non ho mai avuto il coraggio di testarlo) fragile, non è il massimo in quanto a trasportabilità (per via della dimensioni e, appunto, della fragilità), la sua ricezione della rete airport fa schifo (e, nella torrida estate milanese, non poter usare il Ti sul terrazzo a Nord esposto è una iattura), la gestione di applicazioni non-altivec-ready (Office, browser, email client, che sono poi quelle da me unicamente, o quasi, utilizzate, assieme a itunes) lascia un po' a desiderare, non risparmiandomi talvolta il famoso "spinning of death" (spero si dica così). E infine, la ventola. Sorbirsi il rumore di un elicottero in volo non appena, dopo 30 minuti di navigazione web, si apre un filmato quicktime, è fastidioso (l'iBook credo ne fosse addirittura sprovvisto, della ventola). Questo il consuntivo. E a noi? Direte. E poi: e allora? Già. E allora l'idea di cambiarlo. E le opzioni sono due: nuovi TiBook (nella fattispecie il 667), nuovi (forse, martedì, ma solo forse) iBook. Il nuovo Ti sembrerebbe colmare alcune lacune dei primi (cache di 3 livello, miglior scheda video, bus di sistema a 133Mhz). Dunque migliori prestazioni (anche grazie a Jaguar). Ma le perplessità riguardo airport, fragilità, trasportabilità e surriscaldamento (reports contrastanti) rimangono. E l'investimento, di circa 1000-1200 €, fa pensare. Rimane l'iBook. 700Mhz (forse 800, come spero), ancora G3, ma quelli nuovi. Minor consumo, quindi maggior durata delle batteria e minor surriscaldamento, incremento prestazionale, rispetto ai vecchi G3 di pari Herzaggio, del 20% (credo sia merito della cache portata a 512K). Ottima trasportabilità, maggior robustezza (ma qualche perplessità su quel case bianco e così suscettibile ai graffi e all'imbarco), ottima ricezione airport. Certo il monitor è ben più piccolo (l'iBook da quattordici lo trovo orrendo), ma ho lavorato per anni (4) su monitor analoghi (e con minor risoluzione): 3400 prima, iBook poi. Le prestazioni? Boh, per me restano un mistero. Devo ancora capire nella gestione del semplice finder (ottimizzato per altivec) quanto conti il G4 e quanto i Mhz. Se cioè un G3 a 700 o a 800 sia meglio di un G4 a 550. E di quanto. Stante il fatto poi, che nelle applicazioni non altivec-ready l'ago dovrebbe pendere, e non di poco visto l'incremento di 150-250 Mhz, dalla parte del G3. Ma anche qui, che influenza ha il system (ottimizzato) nella gestione di tali applicazioni? Che faccio? Mi tengo il Ti550 e la smetto di rompere le palle? Mi prendo il 667 sborsando i 1000-1200 € e poi espio adottando un bambino a distanza? Mi prendo l'iBook rimettendoci qualche manciata di € per poi scoprire che con X è un bradipo che neanche il G4 450? Aspetto 6 mesi in modo tale che il mio Ti dimezzi il suo già scarso valore? Mi trovo una donna così la smetto di farmi le seghe mentali con i Mhz e i Mbyte?

Ogni parere (e ogni proposta) sono ben accetti.

Ciao e grazie

Link to comment
Share on other sites

A sentir alcuni report sui siti americani, ed a leggere le caratteristiche dei nuovi Titanium, le prestazioni dovrebbero essere realmente migliorate, aver adottato processori nuovi, cache L3, scheda video nuova qualcosa dovrebbe proprio aver influito sulla macchina.

Sulla scelta tra Titanium e nuovo iBook qualora uscisse, beh dipende dalle possibilità economiche, e cmq prima vediamo cosa presentano.

Sulla scelta Ti vs. Ibook vs. una donna...che dire, sicuramente l'ultima!!!

Mickey

Link to comment
Share on other sites

Mickey, non è tanto la velocità per la velocità. Sono convinto che i nuovi Titanium siano molto meglio, in termini di prestazioni, dei vecchi. Ma renderizzare un'immagine in 27,3 sec non mi interessa, poichè io non renderizzo. Mi piacerebbe invece poter scrivere un intero documento word senza che parta la pallina magica quando formatto o copio/incollo e giocare, magari in background, a CivIII senza che parta la supermegaventola dopo 10 minuti (chè mi sgamano subito).

Link to comment
Share on other sites

Lo so che qualunque iBook presentino (sempre che lo presentino) sarà sicuramente più lento degli attuali Titanium. Ci mancherebbe. La questione è se sia più o meno lento del mio Ti550 nell'uso di tutti i giorni. Poi, come dicevo, vince a mani basse per portabilità, resistenza, ricezione e silenziosità.

Link to comment
Share on other sites

Tommaso, nel silenzio del mio 'bunker' e della campagna una ventola particolarmente rumorosa non aiuta la concentrazione. Ma se tu esci spesso all'aperto con Airport - sulla terrazza - non dovresti sentirla: ...a Milano i rumori 'ambientali' di sicuro non mancano.

Anche in ambiente Wintel ci si deve abituare alle ventole: ...con l'aumentare delle prestazioni, diventa inevitabile il surriscaldamento.

In generale direi che se puoi permetterti di spendere tutti quei soldi per comprare il nuovo PowerBook - che se fosse fatto di vero titanio non si scalderebbe piu' di tanto - non dovresti aver problemi nemmeno a trovare una splendida fidanzata: ...sei un ottimo partito! Posted Image

Per la serie: 'Che ventola il Titanium di Tommaso. E che 'sventola' la sua ragazza!'

Link to comment
Share on other sites

Comunque, io vivo in un quartiere molto tranquillo e il mio terrazzo dà sull'ampio giardino del condominio ove è udibile il solo vocio (qualche volta delle vere e proprie urla) dei bambini che giocano. Quando la ventola parte non odo più alcunché. I bambini, laggiù, odono me.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share