Powerbook


Recommended Posts

E allora ne caccio giù un'altra.

Ogni volta che si ascolta un brano mp3 con iTunes, esso viene copiato, non identificato con alias o altre tracce, nella cartellina "musica" dell'utente (dentro "users" o "utenti" a seconda della fase del ciclo).

Ho buttato via qualcosa come 700 mega di file mp3 che se ne stavano, giustamente, tranquilli in originale su un'altra partizione.

In questo momento, avendo avviato in sottofondo l'Ungherese di Liszt, sto cazonte di sistema operativo ha appena creato un file da 5.3MB nella suddetta cartellina, e lì rimane fino alla prossima pulizia manuale.

Se una cosa simile accadesse su Windows, se ne farebbero numeri da cabaret.

Vabbé. Ho capito che sono io a essere il solito naitsab, basterebbe che mettessi i file mp3 dove vuole X e tutto funzionerebbe al meglio.

Avanti savoia.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 8.5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

In effetti manca la combinazione mela+alt+maisucolo+4 per catturare le finestre.

E di Grab (Istantanea) ne vogliamo parlare? Anche lui non fa la foto di una finestra ma almeno salva in TIFF.

Link to comment
Share on other sites

Se volete una finestra, la scrivania o un menù, premete Mela+Shift+4 e poi Barra Spaziatrice, il crocino diventerà una macchina fotografica ed evidenzierà per intero la selezione, senza dover selezionare i bordi. Per il formato non lo so, ma comunque non mi sembra un problema cruciale, forse avevo letto che si poteva modificare da terminale, ma ripeto, vista la mancanza di mia interesse, non ho approfondito.

Link to comment
Share on other sites

Certo, c'è un box da spuntare nelle preferenze, che di default ti copia il brano nella cartellina di iTunes "quando lo aggiungi alla libreria".

Il problema è che, dopo averlo deselezionato, prima o poi me lo ritrovo nelle stesse condizioni di default - non ti so dire se se sia connesso al "cambio automatico" del proprietario e dei permessi della partizione principale. Mi accade ogni tanto anche con altri settaggi, ora che ci penso.

Ammetti comunque che è poco comprensibile perché per ascoltare un brano devi per forza metterlo in una libreria.

Non puoi ascoltarlo una volta senza desiderare di risentirne più parlare?

Ma incomincio anche a non provarci più interesse, se X funziona più o meno bene, se ha i driver necessari o se non ne ha, se l'aqua è minerale o piovana.

Il sistema ha un'interfaccia che mia moglie ha definito "infantile", ma è subito piaciuta a mio figlio di sette anni, e che ha obiettivamente ridotto le dimensioni del monitor: quando si passa a platinum sotto classic, l'ambiente è più austero, forse sa un po' di vecchio, ma sembra di avere 2" in più.

Di sicuro, finché la situazione del software è questa non spendo un centeuro in hardware Apple nuovo, e un nuovo laptop di fascia alta mi servirebbe.

Link to comment
Share on other sites

Quella di copiare il file nella libreria in realtà non è una cattiva cosa, specie per gli utenti meno esperti, che tendono a muovere i files (o a cancellarli) senza rendersi conto che così facendo le playlist mp3 non funzionano più (o pensi forse che winamp funzioni se sposti i files??? Ha ha ha!!!). Per i più esperti c'è la checkbox. Certo, se mi dici che le preferenze saltano, è un bug, non c'è dubbio.

Sui 2" in meno concordo, almeno fino a 1024x768. Salendo ti rendi conto che l'ergonomia tiene bene.

E' invece scandaloso l'antialising, nonchè le dimensioni del font di sistema che specie nei menu contestuali costringe a vedere 5 items sfocati nello stesso spazio in cui windows te ne mostra 10 nitidi...

Infine: mi spiace deluderti ma secondo me OSX non è un sistema per bambini. La probabilità che il movimento accidentale di un file distrugga la stabilità complessiva è altissima, a meno che tu non riesca a definire un nuovo user con privilegi bassissimi. Io non lo saprei fare, almeno credo.

Link to comment
Share on other sites

Dai ragazzi! fino a OSx 10.1.4 da terminale si poteva selezionare il formato di screen shot preferito (era un'operazione quasi immediata)... purtroppo dal 10.1.5 in poi non è più possibile Posted Image

ora voglio provare ciò che suggerisce Settimio!

Link to comment
Share on other sites

Ne aggiungo una appena scoperta (tanto per girare il dito nella piaga). Gli inventori del cestino (Apple) si sono fatti ampiamente superare anche in questa cosa. Con Windows 2000 puoi scegliere quali elementi presenti nel cestino eliminare e quali no (basta entrare nel cestino e selezionare i files col tasto destro; un successivo elimina li distrugge). Con OS X a fatica riesci a vuotarlo, in molti casi.

Ragazzi, le cose vanno dette, se no non capiremmo come mai Microsoft in un momento di perdite generali ha (notizia di oggi) aumentato i profitti! A suon di violazioni di leggi, di monopoli, di avvocati, di acquisizioni di aziende e di mercati, e di qualche ottimo ingegnere ha messo tra se' ed il resto del mondo una distanza tecnica praticamente incolmabile.

Link to comment
Share on other sites

Cestino? Prima di andare a cena lo ho svuotato e ci sono rimasti due file, che beninteso non ho mai cestinato personalmente e non so cosa siano, per i quali comunque "non ho i privilegi necessari", e sono l'unico utente del powerbook, e nessuno lo tocca.

Adesso ho riaperto a manina il lucchetto in "proprietario e permessi" sulla partizione principale (che peraltro avevo settato come aperto non più tardi di oggi a qualche ora) e ho subito svuotato il cestino: il problema era quello.

Ma il lucchetto si chiude da solo mentre il padrone è assente?

E ogni tanto cambia anche il proprietario da franco a system, solo lettura?

La sensazione di un sistema "gommoso", poco controllabile, capriccioso anche se magari formalmente stabile (cioè si inchioda raramente), mi induce seriamente a meditare molto prima di decidere se affidargli in futuro i miei dati, e cioè più seccamente la mia performance professionale.

A forza di prove ora riesco a stampare da Word (il trucco consiste nell'eliminare sempre la stampante che genera il centrostampa, e tenere solo la "epson usb" che genera il driver epson francese), ma per una singola pagina a 1200dpi ci vogliono molti minuti, contro i circa 30 secondi a freddo con OS 9.

Inoltre, e non chiedetemi perché, prima di ogni stampa va tolto e reinserito il cavo usb, sennò la stampante non parte e il centrostampa resta ore in "elaborazione".

Link to comment
Share on other sites

Mi pare abbiate detto tutto.

Aggiungo solo, per i tanti che irinizzano con winzozz e winbug ecc., che Ms nel corso degli anni ha assunto un bel numero di teste pensanti da Apple stessa e da altre importanti societa', quindi sarebbe ora di finirla di pensare che "in MS sono tutti incompetenti".

MS ha delle pratiche commerciali ributtanti, ma un bun numero dei suoi sw piu' recenti sono decisamente ben fatti.

Link to comment
Share on other sites

E' una tua opinione rispettabilissima.

A me win2000, dopo oltre un anno di uso intensivo su una macchina "di marca" (Toshiba) non ha dato il minimo problema.

Lo stesso a mio padre su un assemblato da 4 soldi (celeron 600).

Lo stesso ad un parente architetto che usa autocad con intensita' (dell).

Dove lavoro ci sono circa 200 macchine, quelle con win2000 o xp sono risultate nel complesso stabili e esenti dai ben noti casini strani che hanno afflitto in passato win95 e 98 (per tacere di ME).

Ovviamente qualsiasi statistica basata sui numeri personali e' poco significativa, specie nel mondo windows-intel-amd, dove le possibili combinazioni di hw e sw sono innumerevoli, pero' la mia esperienza e quella di coloro che conosco e' positiva.

Personalmente sono tornato a comperare un mac con l'uscita del 10.1 e all'inizio ne ero entusiasta.

Il sistema nel complesso mi piace ancora, ma sono abbastanza deluso da un certo numero di piccoli problemi, disattenzioni, inaccuratezze ecc. che me lo fanno ritenere piu' una gigantesca versione beta che una release definitiva, e dalla lentezza generale della interfaccia.

Se non fosse per la buona stabilita' (buona, non eccezionale: ho gia' visto 2 kernel panic sotto jaguar) e per lo strato unix con cui mi diverto a giocare, lo considererei una grossa delusione.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share