Sign in to follow this  
Guest

DearOldMac - vecchie discussioni

Recommended Posts

Guest

Fa male sapere che forse davvero gli utenti mac ormai al 90% rientrano in una delle 5 categorie indicate da Chest.

Oggi Apple paga caro molti errori che forse qualche anno fa nessuno avrebbe immaginato.

1) Ha sbagliato a non riscrivere a tempo adeguato molte componenti del Mac OS per rendere il sistema operativo più rivoluzionario al mondo veramente moderno.

2) Ha sottovalutato il mercato dei videogiochi. Moltissime persone si avvicinano al computer in "tenera" età, ed è innegabile che fino a qualche anno fa giochi per mac.... Anche se è stupido, molti ragazzi preferiscono un PC perchè li gira FIFA2000 e sul Mac no (e danno per scontato che tutto il resto il pc lo faccia altrettanto bene di un mac)

3) Ha sottovalutato l'importanza di internet. Il supporta ad internet delle vecchie versioni del Mac OS era (secondo me) insoddisfacenti e tuttora navigare per il web con il Mac è molto più scomodo e lento che farlo su un PC.

4) Anche se l'avvento di Jobs ha portato nuovo (momentaneo?) interesse verso la nostra amatissima piattaforma, forse l'acquisto di un sistema operativo paurosamente boccia dal pubblico come NeXT non è stata una scelta ottimale.

Dicevano di non poter riscrivere il sistema operativo classico perchè sarebbe costato troppo(?). Però hanno acquistato NeXT che produceva un sistema operativo per Intel (e in precedenza per 68k) e l'hanno dovuto riscriver per PPC, appesantendolo ulteriormente nella sua già lenta interfaccia grafica. Con i se e i ma non si fa la storia, però BeOS....

Ah, che tristezza. Pensando poi che se c'è gente che colleziona Mac (ed io sono fra questi), il mac di una volta dev'essere veramente stato qualcosa di eccezionale ed irripetibile!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cixxo

"No. Bisogna prendere atto che ormai ci stiamo riducendo ad un manipolo di gente che segue queste strade

1) Ama il design, e non trova un equivalente di Apple nel mondo PC

2) E' un taleban del MacOs, per cui qualunque cosa è meglio della fede altrui

3) Non sopporta Microsoft al punto di far di tutto per non comprare i loro prodotti

4) Vuole un elettrodomestico e non un computer

5) E' pieno di pilla al punto da sbattersene (questi hanno anche N PC, ovviamente) "

Te ne sei dimenticato alcune altre...

6) E' un musicista e sa che non ci sono macchine con prestazioni per migliori sul campo (vedi valori di latenza... fondamentali per chi fa audio con plugin, VST instruments e compagnia bella)

7) E' un designer e sa che non ci sono macchine migliori e piu' integrate per seguire tutto il processo dalla progettazione dell'oggetto alla sua presentazione

8) Vuole un computer facile da usare e ancora il Mac lo e' visto che anche su questo forum riusciamo a risolvere i problemi di molti con dei semplici consigli anche a distanza

9) Vuole far parte di un comunita' anche se ristretta molto collaborativa - vedi sempre questo forum

10) E' perennemente scoraggiato dai mhz altrui: in fondo e' un bambinone che va rassicurato, coccolato.

In ogni caso...

Personalmente sono felice di essere una minoranza, attiva, pensante, originale.

Tutti hanno il PC? Sono c...i loro!

Io ho firewire da 2 anni, monto i film con iMovie da 2 anni... uso artlantis da 8 quando i miei colleghi usavano 3Dstudio e aspettavano che terminasse la prima bozza di un rendering mentre io avevo gia' finito di realizzarlo da mezz'ora.

Gli altri hanno i Mhz? Prova ad acquisire un filmato con una telecamera da 5 minuti su un PC con un iMac 400 DV o con un Atlon 1800XP.... su quale macchina pensi di poterlo editare prima?

Chiedi ad un amico con processore Pentium 4 2000 di farti il rendering di un edificio realizzato con Autocad e 3 studio

e mettilo a confronto con il tempo che ci vuole per fare lo stesso rendering con VectorWorks e Artlantis su un Mac 800 e poi impaginare tutto, realizzare un CD con il filmato e i QTVR.

Mettere il tutto su Internet.

Chi riuscirebbe a completare il lavoro prima?

Chi avrebbe speso di meno (comprando software originale) per macchine e software? Chi avrebbe speso di meno per la formazione?

Chi avrebbe speso meno ore-uomo? Chi avrebbe avuto piu' possibilita' di osservare il proprio lavoro in progress sotto diversi punti di vista?

Contesto quindi il punto 5.

Il mac viene acquistato da gente che vuole risparmiare.

Risparmiare in tempo, manutenzione, apprendimento, sfrucugliamento del registro di sistema, reinstallazioni...

o no?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Domanda di Cixxo:

I prossimi computer avranno il processore a 64 bit, oggi a 64 bit ci sono alpha(quasi morta) Sun e SGI e non vanno cosi` veloci, Itanium non ha sfondato, AMD sta forse facendo la scelta migliore con processori compatibili 32/64 bit, e il ppc?

Da quel poco che so Il PPC e` completamente scalabile, quindi se ho ben capito, quando arriveranno a 64 bit non ci saranno problemi con il SW, al contrario dei programmi per win che dovranno essere riscritti, la stessa cosa accadrebbe ai programmi scritti per un ipotetico Apple/AMD.

Le ultime notizie sulla velocita` dei processori IBM lasciano ben sperare anche per il PPC, Quindi in fondo non credo che la scelta sia stata sbagliata. Il problema e` stata la scelta del velocity engine di motorola, probabilmente gia` ora IBM ha processori molto piu` veloci di 1 GHz ma non hanno Altivec, Motorola non va affatto bene e forse ha rallentato anche in ricerca e sviluppo.

Il problema e` politico, i processori PPC sono due, quelli di IBM vanno veloci quelli di Motorola No ma Apple ha scelto motorola.

Forse se IBM utilizzasse Altivec in pochi mesi potrebbe essere superato il gap con i pc.

Che ne dite un bell`upgrdade del vostro G4 con un processore a 64 bit 1500 Mhz?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ammetto che avevo proprio bisogno di leggere un bell'intervento come questo di Settimio per mitigare le recenti delusioni da parte del mio computer e ancora una volta in più apprezzare la meravigliosa comunità di noi utenti mac. Questa è forse l'unica cosa che gli altri proprio non avranno mai Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ma perchè mai Apple vorrebbe farsi tanto male e scegliere ostinatamente i processori Motorola quando la casa con le alette sta rallentando paurosamente la ricerca e lo sviluppo del settore dei semiconduttori e dei processori in generale?

Che IBM sia in grado di sfornare processori PPC ben più veloci in Mhz degli attuali è fuori discussione. Ricordo infatti che nei primi mesi del '99 vidi sul sito www.applemuseum.seastar.net il prototipo di un G3 IBM a 1Ghz!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il discorsio di Settimio è sensato, ma incompleto.

Chiedi a un amico di tirarti fuori le ultime sentenze della Cassazione sul danno riflesso al sopravvissuto.

Chiedi a un amico di cercarti sul dizionario di lingua italiana i sinonimi di "perditempo".

Dove si finisce prima, su un iMac o su un pc?

Nota bene che su un iMac senza vpc non si finisce, né si incomincia.

Nessuno discute che in molti ambiti Mac sia meglio: se devo usare Poser, lo faccio sul powerbook.

Ma se voglio dettare perizie-annotazioni-riflessioni mentre ragiono o studio carte, o assumo una dattilografa o uso ViaVoice.

Francamente, la spinta a comperare un pc (che comunque funziona senza rogne e senza emanare esalazioni sulfuree) si è concretizzata il giorno in cui lessi che VPC 5 rallentava non poco, e per motivi strutturali difficilmente risolvibili.

Per quel che costa, mi dissi, ne compero uno e proviamo, tanto il monitor era già in programma come complemento da scrivania del powerbook.

Non mi interessavano né i mhz né gli euro di differenza, ma la versatilità: in ambiente windows ci sono archivi e programmi che mi servono e devo poterci accedere senza sacrificio.

Credo sia una necessità tutt'altro che isolata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ciao a tutti,

per andare nella neve ho la jeep, per viaggiare in autostrada uso una bella berlina, se siamo in sette ho la monovolume.

Il messaggio è:

non esiste attualmente un computer perfetto per tutte le occasioni.

Prendiamo quello che c'é sul mercato e cerchiamo di tirarci fuori il meglio.

Posso andare nella neve con la berlina, ci monto le catene.

Posso usare i programmi per PC, installo VPC (tra parentesi è uscito VPC v502 con miglioramenti sostanziali nella velocità).

Secondo me Apple ha (quasi) sempre costruito i migliori computer nelle varie fasi di questo mercato sempre in evoluzione.

Franco->Tra i mei clienti ho uno studio di avvocati che usano tutti Mac con un DVD condiviso in rete per accedere ad una banca dati da qualsiasi postazione. Dizionari ed enciclopedie ce ne sono anche per Mac. Hai mai guardato il numero di formati grafici che usa Graphic Converter? Nel PC non sanno neanche che esistono...

La qualità Apple non è neanche paragonabile a quella dei PC con i quali fate i confronti dei prezzi. Te lo dice uno che vende e ripara PC dalla amattina alla sera...

XP è lontano anni luce da X (sopratutto perchè il suo codice è TOTALMENTE proprietario)

Possiamo continuare all'infinito ma in sintesi Apple è una grande azienda che fa prodotti innovativi.

Io ci credo e continuo a supportarla...

NB

PS L'LCII è una macchina terribilmente lenta, se vuoi veramente provare una pizza che va una scheggia trova un LC475....

Luca

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Tornando OT,

il mio LC ha fatto una brutta fine (bidone delle spazzatura),

ovviamente in casa ho ancora il mio SE/30 con la scheda di rete.

Il IIci l'ho invece buttato perchè occupava troppo spazio.

Il Pismo è il migliore portatile che Apple abbia mai fatto...

L'iMac nuovo con il suo design farà partire una nuova era anche nei PC...

Luca

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ho letto e riletto tutte queste opinioni che hanno improvvisamente inondato il forum, e continuo a pensare che nella comunità di Mac-users deve per forza imperare un sentimento di frustrazione e di autoflagellazione che porta ad affermazioni difficili da digerire; ad esempio quando leggo di paragoni con processori Sparc o UltraSparc e via discorrendo...

Ma avete mai provato a lavorare su una workstation Sun con l'ultima release di Solaris? Oppure a fare un browsing di un disco con qualche centinaio di cartelle su Windows 2000? Qualcuno ha mai utilizzato una workstation SiliconGraphics (una O2 o addirittura una Octane)? O a misurare quanto rallenta Win2k dopo qualche ora di utlizzo senza uno shutdown completo?

E siamo qui a lamentarci della lentezza di OS X? Non so se sbaglio se dico di parlare da un punto di osservazione privilegiato, visto che interagisco quotidianamente con tutti i tipi di piattaforme, ma non mi sento sminuito, nè rallentato nelle mie attività dal system che fa funzionare i 450Mhz del mio cubo, ma anzi apprezzo l'enorme salto in avanti tecnologico e funzionale che (pur con molti compromessi) mi è stato consentito con X.

E' vero che non esistono una macchina ed un sistema operativo migliori di altri in assoluto, perchè ciascuna combinazione è funzionale ai compiti che devono essere svolti, ma io mi rallegro delle possibilità di scelta che mi sono offerte e sono contento del fatto che dove avrò scelto Apple potrò godere in più, oltre che della miglior macchina per fare quel tipo di lavoro, di una piacere nell'utilizzo, di una estetica, di una qualità costruttiva e di una integrazione tra system ed applicazioni che tuttora non si riscontrano in nessuna delle altre soluzioni possibili.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Marco anch'io quotidianamente ho a che fare con diverse altre piattaforme, però quello che proprio non mi va giù di Mac OS X è che ormai il system si comporta come le prime versioni di Windows che davano errori incomprensibili ed apparenemente senza nessun motivo. Se è vero che Win2k rallenta vistosamente dopo poche ore di lavoro, è altrettanto vero che MacOS X comincia a carburare dopo ore di lavoro. Questo è quello che avviene sul mio computer, sintomo di un altro difetto di OS X, cioè quello di esser diverso, a parità d'installazione e gestione, da macchina a macchina. Un esempio se paragono OS X sul mio vecchio iMac bondi e sul nuovo (G3), mi sembra che ci siano operazioni addirittura più veloci se compiute con il vecchio (ad esempio lo scrolling di una finestra del finder con molti file) rispetto al nuovo, nonostante questi abbia mezzo giga di ram contro i soli 160 dell'altro.

Io continuerò a supportare Apple e a segurla, però ciò non deve impedirmi di non vedere la realtà, cioè che il divario Mac-Win è quasi colmato Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

A ragazzi, se proprio volete un macintosh da museo che sia anche veloce, trovatevi un SE/30, che secondo me fu il miglior computer mai uscito da Cupertino!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this