Sign in to follow this  
fabricius

CrossOver su Macintosh con processori Intel

Recommended Posts

CodeWeavers ha annunciato che realizzerà una versione per OS X per processori Intel di CrossOver e CrossOver Office. Per chi non lo sapesse, CrossOver, basato su Wine, è un emulatore delle API di Windows che permette l'uso del software per Windows su Linux. Al contrario di un emulatore basato su una macchina virtuale (VirtualPC per esempio) non richiede l'installazione del sistema operativo di Microsoft in quanto emula esso stesso le funzioni di Windows. Il rovescio della medaglia è che l'emulazione non è perfetta, per cui non è garantita la compatibilità con tutto il software per Windows. Comunque, il software applicativo più diffuso, come i giochi, sono supportati.

http://www.macitynet.it/macity/aA25548/index.shtml

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest sephiroth

l' inizio della fine... c' è solo da sperare che faccia veramente schifo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa tecnologia può avere dei pregi, ma spero (e credo) che non venga utilizzata come scusa per non portare totalmente il software su Mac OS X! Così al posto di avere programmi con interfaccia OS 9, che non saranno più supportati su Intel, avremo programmi con la GUI di Windows…

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest gennaro_mac

che sarebbe un altro bel cetriolino...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il discorso sarebbe lungo da affrontare. Mi limito a fare qualche considerazione.

Pur esistendo da anni una versione Linux, non mi pare che le applicazioni per questo sistema siano sviluppate tutte con Wine. D'altro canto è anche vero che certi sviluppatori per semplificare il porting usano proprio Wine. Idem ci sono applicazioni Windows che probabilmente non vedremo mai su mac (a me viene in mente il SQLNavigator). E poi, che dovremmo dire delle applicazioni per X11 su OS X? E di tutte quelle che usano framework indipendenti dal sistema operativo come GTK, wxWindows, OpenGL, SDL, JDK e così via?

Share this post


Link to post
Share on other sites

forse non ci ho capito nulla ma mi sembra una cosa buona...

ditemi se dico una c.... ma si potranno usare applicazioni native per windows senza installare virtual pc e windows stesso, giusto????

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' come chiedere la differenza tra GNU/Linux e Fedora.

EDIT:

Notare che CodeWeaver non propone Wine solo come tecnologia per eseguire binari per Windows su un altro sistema, ma anche come libreria (Winelib) che permette di compliare binari nativi per quel sistema. Ovvero, lo sviluppatore potrebbe usare Winelib per portare la maggior parte del codice, scritto per Windows, su OS X, e modificare solo alcune parti per integrare meglio l'applicazione col sistema. CodeWeaver offre come servizio la possibilità di intervenire su Wine su richiesta per supportare quelle funzioni che eventualmente dovessero risultare errate o incomplete.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this