stampa fotografica di qualità


dersu
 Share

Recommended Posts

sono un fatografo amatoriale, dopo un periodo di stop sono passato da analogico a digitale. Premesso che ormai riesco ad ottenere file di buona qualità, sono incerto sulla gestione dell'output (stampa). Mi chiedo, e vi chiedo, se sia più conveniente (costi/risultati) sobbarcarsi la spesa per una stampante seria (esacromia o più, a3+ etc) oppure rivolgersi a qualche studio/tipografia.

La mia incertezza deriva anche dal fatto che le tipografie/laboratori dove sono andato non mi danno garanzie sufficienti:

Ad esempio, se io porto il file adobeRGB 1998 (anche formato lossless tipo tiff, 300 dpi e compagnia cantando) loro dicono che in CMYK cambia il colore e basta, pur chiedendo cifre non da poco. So che cambiando spazio colore cambia tutto, ma è possibile fare conversioni buone se ci si impegna!

non so che fare riguardo alla stampa, certo è che una epson stylus photo R1900 non me la posso permettere ora, nè credo sia conveniente spendere una barca di soldi per qualcosa che potrei "esternalizzare" presso dei professionisti.

Link to comment
Share on other sites

Dipende semplicemente da quanto pensi di stampare... Oltre una certa quantità conviene farselo a casa, considerando che puoi gestirti tutto il flusso di lavoro come preferisci (e non è poco)

Ad ogni modo per stampare le foto NON devi andare in tipografia!! Ma in qualche laboratorio fotografico serio che usi stampanti inkjet (epson sono le migliori). Le stampanti inkjet gestiscono i dati in RGB, per cui le foto non vanno assolutamente convertite in CMYK! Chi ti ha detto così è un incompetente...

Se sei di milano posso darti un paio di nomi di laboratori seri

Link to comment
Share on other sites

siccome non sono sicuro dei volumi di stampa ero incline (in questo primo periodo) ad appoggiarmi a uno studio.

So che la tipografia non è adatta, il fatto è che dove sto io (Gorizia - Friuli Venezia Giulia) gli studi sono per lo più "sviluppo e stampa x famiglie" e i posti più "professionali" mi son sembrati studi tipografici, ma che non sono neanche quello visto che fanno un pò di tutto (per questo mi hanno trato in inganno).

Quanto costa mantenere una epson tipo R1900? ovvero, quanto costano cartucce originali di quel genere? con quale frequenza si cambiano?

Qual'è secondo te la soglia oltre la quale conviene far da se?

Link to comment
Share on other sites

Come ha già detto Andre, non andare in tipografia, va piuttosto in una stamperia digitale o affini. I costi sono contenuti ed il risultato è ottimo soprattutto per eventuali ingrandimenti. Per quanto riguarda la conversione colore RGB -> CMYK è veramente un casino soprattutto quando hai dei colori molto accesi (tipo verde acido o blu elettrico), se vuoi evitare problemi fa tu la conversione (se puoi) con photoshop o simili e gioca un pò con le curve, i livelli o le correzioni colore.

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Ormai si sa da anni, i tipografi non sanno stampare... :D :D

Laboratorio di stampa fotografica digitale, non vedo alternativa...

me ne sono accorto :)

dovrò mettermi alla ricerca di un lab serio

avevo sentito che i risultati migliori si ottengono con stampa del digitale su carta chimica (processo tradizionale) ma si fa ancora?

per quanto ne so ormai il sistem ink-jet è superiore ala carta chimica, come qualità e come durata nel tempo.. e lo dice chi ne sa più di me: http://www.boscarol.com/index.html

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share