funzioni salvataggio


Christian B.
 Share

Recommended Posts

Salve, potreste spiegarmi esattamente a cosa portano queste opzioni nel salvataggio di un immagine da photoshop nel caso specifico di un file TIF ed un EPS, non chiedo un papiro come risposta in caso se avete qualche link approfondito è ben accetto, grazie

opzioni eps

http://img77.imageshack.us/img77/2088/opzioniepsgk0.png

opzioni eps tendina anteprima

http://img77.imageshack.us/img77/1158/opzioniepstendinaanteprbl8.png

opzioni eps tendina codifica

http://img410.imageshack.us/img410/4830/opzioniepstendinacodifiwl9.png

opzioni tif

http://img363.imageshack.us/img363/5153/opzionitifxr3.png

Link to comment
Share on other sites

Detta alla buona, potremmo dire che si tratta di voci strettamente legate alla compatibilità del file con i RIP che devono processarlo: in un eps jpeg qualità massima il file è compresso ed è codificato perché conservi la massima qualità pesando tutto sommato poco; in un eps con codifica binaria il file viene descritto mantenendo intatte le informazioni (infatti pesa tantissimo). Nei workflow di un tempo, spesso era necessario fornire la codifica binaria perché altrimenti si incazzava il RIP e faceva dei pastrugni...

Le anteprime penso abbiano uno scopo identificativo del file stesso...

Comunque guarda qui e qui

Link to comment
Share on other sites

Leggevo nell'articolo di Boscarol che sconsiglia l'inserimento di eps su impaginati, e pensare che il formato mi è sempre stato consigliato con file tipo loghi in vettoriale, a sto punto fatemi capire ma di ogni logo che mi mandano in eps meglio se lo converto in PDF e lo importo o lo lascio nativo in .ai comunque indesign lo inserisce, siete concordi con queste scelte?

Link to comment
Share on other sites

Dietro a questa diatriba c'è sostanzialmente, secondo me, una logica di mercato e di evoluzione inevitabile del meccanismo di flusso di lavoro. Non sono d'accordo che il PS sia una pratica "morta" come sostiene la fonte autorevole di cui sopra abbiamo parlato. Io conosco un fottio di persone che utilizza questo formato e non mi è mai stato segnalato (se non sporadicamente) alcun problema grave... Riconosco i limiti intrinseci a tale formato (profili, trasparenze ecc...), ma se lo sai usare... lo usi, con ottimi risultati. Ogni volta che prendono piede innovazioni che rivoluzionano drasticamente il proprio metodo di lavoro è naturale che le posizioni assumano una connotazione di solenne gravità (vedi Boscarol), il mercato lo pretende e noi ci dobbiamo adeguare.

È il punto di vista di uno che usa ancora spessissimo il PS e XPress, trovandosi molto, molto bene... Non disdegno l'altro sistema che incorona il formato pdf, ma i risultati che ottengo con il vecchio sistema sono validi (anche perché la verifica del pdf di stampa la faccio sempre prima di spedirlo allo stampatore, e se c'è qualcosa che non va me ne accorgo sempre).

Link to comment
Share on other sites

ok quindi ancora filosofie diverse vedo, nel frattempo mi sono venute in mente altri dubbi pensando a questo trhead, mettiamo caso che mi arrivino delle foto in jpg da inserire in un depliant, ok le converto in cmyk, ma nel salvataggio conviene tenere l'estensione jpg mettendo la qualità massima o posso trasformarle in tif, escludo l'eps dato gli ultimi pareri

Link to comment
Share on other sites

pejo, interessante punto di vista il tuo…saranno pure leggi di mercato ma se Kodak implementa l'Adobe Pdf Print Engine nei suoi ctp perchè questo gli risolve almeno il 70% dei casini che hanno avuto col PS, Brisque ecc. qualcosa vorrà pur dire…nella realtà quotidiana ci saranno pure stampatori che usano ancora flussi basati su PS ma se la metà dei grafici gli manda dei PDF 1.7 e loro non sanno che farci chi credi sia il caso di aggiornare? se il ex leader xpress ha basato così tanto i suoi aggiornamenti sul pdf anche se con librerie diverse e l'attuale InDesign è preparatissimo all'esportazione pdf lasciando al suo destino un Distiller che Adobe mantiene solo perchè c'è ancora qualcuno che lo usa, saranno i grafici a fare un passo indietro? non sono solo scelte di mercato, io con Indesign lavoro il doppio in metà tempo che con xpress con meno della metà dei problemi… la trovi una questione di soldi? certo che sì, risparmio e guadagno nello stesso tempo…scelte sfiziose di mercato? Boscarol è un'autorità in materia, quello che dice ora lo pensava 5 anni fa…sta a noi decidere se prendere l'intercity o aspettare la littorina locale.

Link to comment
Share on other sites

in pratica dipende da che linea segui…

l'eps PSD lo lascerei proprio perdere e quindi lo convertirei

i tiff vanno bene sempre

i jpeg li puoi anche usare se non hanno una perdita di qualità alta

se il tuo lavoro finisce in un pdf HiRes x offset potresti anche lavorare in rgb [se sei convinto della qualità delle foto] e convertire in profilo Fogra di destinazione quando esporti in pdf…

Difficile dare consigli su queste cose…ognuno deve essere in grado di decidere se le foto devono essere convertite o meno. Ti faccio un esempio: se mando in ristampa un lavoro di 10 anni fa dove ho le foto in DCS Eps c'è il rischio che a convertirle ora il risultato rischi di essere ben diverso…

Link to comment
Share on other sites

pejo, interessante punto di vista il tuo…saranno pure leggi di mercato ma se Kodak implementa l'Adobe Pdf Print Engine nei suoi ctp perchè questo gli risolve almeno il 70% dei casini che hanno avuto col PS, Brisque ecc. qualcosa vorrà pur dire…nella realtà quotidiana ci saranno pure stampatori che usano ancora flussi basati su PS ma se la metà dei grafici gli manda dei PDF 1.7 e loro non sanno che farci chi credi sia il caso di aggiornare? se il ex leader xpress ha basato così tanto i suoi aggiornamenti sul pdf anche se con librerie diverse e l'attuale InDesign è preparatissimo all'esportazione pdf lasciando al suo destino un Distiller che Adobe mantiene solo perchè c'è ancora qualcuno che lo usa, saranno i grafici a fare un passo indietro? non sono solo scelte di mercato, io con Indesign lavoro il doppio in metà tempo che con xpress con meno della metà dei problemi… la trovi una questione di soldi? certo che sì, risparmio e guadagno nello stesso tempo…scelte sfiziose di mercato? Boscarol è un'autorità in materia, quello che dice ora lo pensava 5 anni fa…sta a noi decidere se prendere l'intercity o aspettare la littorina locale.

Ciao carissimo... io sostenevo soltanto che il linguaggio PS non è affatto morto (non ancora, almeno). Che poi l'esportazione diretta del pdf sia una realtà sulla quale investire sempre più, nessuno lo nega. Non mi sembrava di aver effettuato un approccio sostenendo che quello che sta nascendo ora è cacca, a differenza di quello che si era sempre usato fino a lì... Facevo un ragionamento sul "passaggio del testimone" assai repentino da un flusso di lavoro all'altro...

L'esempio che hai fatto sui treni mi piace un sacco... Ma tu lo sai che io personalmente ho avuto più casini, guasti, ritardi con i treni di ultima generazione rispetto a quelli vecchi? ;)

Ovviamente è solo una battuta... Un caro saluto

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share