Chi paga più tasse: l'utente Mac OS X o quello Windows?


Recommended Posts

Forse allora mi sono spiegato male.

In realtà mi riferivo ai tanti che (ancora oggi) sostengono che Apple fidelizza i clienti proteggendo il loro investimento e seguendoli con più attenzione.

Tu stesso quindi confermi che la mia tesi (cioè che questa è una panzana colossale) è fondata.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 299
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Dai ad un rappresentante una vettura poco confortevole rumorosa affidabile solo a patto di complicate e ridondanti manutenzioni, molto probabilmente la disprezza e farà mal volentieri il suo lavoro con conseguente abbassamento del suo rendimento.

Questo discorso è lo stesso se si considera qualsiasi persona munita di un qualsiasi strumento per compiere una qualsiasi attività.

Gli IT manager da "bravi" tecnici se ne sbattono dei discorsi che vanno un poco oltre il puro mantenimento di un sistema in funzione... semplicemente non hanno ne il tempo ne la voglia di farlo; in oltre se si considera il fatto che non c'è alcuna legislazione o norma che imponga loro di rispettare l'utente si capisce maggiormente la pena di quei poveri cristi che non sanno di essere macellai. "A noi piace smanettare far manutenzione risolvere problemi... si impara anche qualche cosa, è giusto che sia così anche per gli utenti !"

Io da progettista meccanico mi devo preoccupare di rispettare norme di ergonomia di salute e igiene sul lavoro quando sviluppo un qualsiasi progetto. Non vedo perché un programmatore di software non debba rispettare alcunché quando sviluppa un qualsiasi applicativo.

Charles_ ha capito il clima che tira qui, ha fato una fotografia perfetta di quello che è questo forum, secondo me il suo "problema" non è sopportare o no il contraddittorio, penso lo possa fare senza problemi, ma è chiedersi se ha senso discutere con persone con idee inamovibili e granitiche che usano il forum con l'unico scopo di riaffermare in continuazione la propria supremazia ideologica in una dialettica sterile... insomma è tutto un girare e rigirare la frittata in cui "vince" chi ha più tempo da perdere e che dice l'ultima parola.

m100 gira e rigira i discorsi svicolando via con abilità dialettica e di contenuti su livelli sempre diversi per aggirare alcune questioni e guass che cerca di mettergli un freno senza mai riuscirci e senza mai mollare, uno spettacolo che ai miei occhi appare pietoso inutile e... già visto altre 2000 volte.

Charles_ torna con le tue argomentazioni interessanti... se lo farà sicuramente non è per dimostrare ai 2 di non avere perso o per imporsi come er mejo degli opinionleader.

Link to comment
Share on other sites

Gli IT manager da "bravi" tecnici se ne sbattono dei discorsi che vanno un poco oltre il puro mantenimento di un sistema in funzione... semplicemente non hanno ne il tempo ne la voglia di farlo;

non sono un "IT manager" ma rispondo lo stesso.

Le responsabilità di un IT interno (dove ancora esiste, ed è raro) sono svariate, e la manutenzione dei sistemi è solo uno dei tanti.

Ci sono aspetti di sicurezza ogni giorno più pressanti, ci sono sempre nuove sfide e opportunità legate alla connettività (penso ad esempio al progressivo sostituire i centralini tradizionali con soluzioni voip e alle vpn sempre più pervasive in un mondo che delocalizza produzioni e gestioni), ci sono le esigenze esigenze di data mining degli utenti che crescono, c'è un panorama di soluzioni e tecnologie che cambia ogni giorno ed è sempre più difficile da dominare eccetera eccetera. E c'è da padroneggiare tutto questo con budget sempre più ridotti.

In in quadro di questo tipo, il semplice manutenere i sistemi è appunto una delle tante voci, e ti assicuro che se esistesse una soluzione che potesse evitare questa incombenza la si adotterebbe ben volentieri e di gran carriera.

in oltre se si considera il fatto che non c'è alcuna legislazione o norma che imponga loro di rispettare l'utente si capisce maggiormente la pena di quei poveri cristi che non sanno di essere macellai. "A noi piace smanettare far manutenzione risolvere problemi... si impara anche qualche cosa, è giusto che sia così anche per gli utenti !"

Guarda che a nessuno "piace smanettare". Forse parli del ragazzino che formatta il pc del vicino di casa, non certo delle pratiche che si usano in aziende serie.

Riguardo al discorso sulla legislazione: a parte che il chiedere il rispetto dell'utente per legge è una cosa palesemente ridicola, ma forse non ti rendi conto che l'IT non è mai il core business delle aziende (a parte, ovviamente, quelle che appunto si occupano di informatica); noi IT siamo un male necessario affinché il management, il marketing, i commerciali, le amministrazioni, le produzioni, insomma affinché tutti i settori aziendali possano svolgere al meglio il loro lavoro. Meno ci si nota e meglio è. L'utente è il mio cliente (anche se è un collega) e come tale devo soddisfarlo, anche perché il lavoro di un bravo commerciale o di un buon amministrativo non può essere appaltato, al contrario del mio.

Io da progettista meccanico mi devo preoccupare di rispettare norme di ergonomia di salute e igiene sul lavoro quando sviluppo un qualsiasi progetto. Non vedo perché un programmatore di software non debba rispettare alcunché quando sviluppa un qualsiasi applicativo.

cosa c'entrano adesso i programmatori, dio solo può saperlo.

Ad ogni modo ti rendo noto che i programmatori non lavorano di testa propria. Come dice la parola, essi "programmano", scrivono istruzioni comprensibili alla macchina. Per farlo seguono delle specifiche, che vengono date loro dal committente (se si tratta di lavoro per conto terzi) o dal management (nel caso di sviluppo interno). Non è il programmatore che decide che la voce riguardante la firma di outlook deve stare sepolta in un sottomenu.

Charles_ ha capito il clima che tira qui, ha fato una fotografia perfetta di quello che è questo forum, secondo me il suo "problema" non è sopportare o no il contraddittorio, penso lo possa fare senza problemi, ma è chiedersi se ha senso discutere con persone con idee inamovibili e granitiche che usano il forum con l'unico scopo di riaffermare in continuazione la propria supremazia ideologica in una dialettica sterile... insomma è tutto un girare e rigirare la frittata in cui "vince" chi ha più tempo da perdere e che dice l'ultima parola.

non pretendo di sapere cosa pensi Charles_. Penso che nessuno gli abbia mancato di rispetto e penso che un forum, perlomeno nelle aree non tecniche, abbia senso nella misura in cui si confrontano idee differenti. Se così non fosse non esisterebbe discussione e verrebbe meno la funzione del forum stesso.

Link to comment
Share on other sites

...

Charles_ ha capito il clima che tira qui, ha fato una fotografia perfetta di quello che è questo forum, secondo me il suo "problema" non è sopportare o no il contraddittorio, penso lo possa fare senza problemi, ma è chiedersi se ha senso discutere con persone con idee inamovibili e granitiche che usano il forum con l'unico scopo di riaffermare in continuazione la propria supremazia ideologica in una dialettica sterile... insomma è tutto un girare e rigirare la frittata in cui "vince" chi ha più tempo da perdere e che dice l'ultima parola.

m100 gira e rigira i discorsi svicolando via con abilità dialettica e di contenuti su livelli sempre diversi per aggirare alcune questioni e guass che cerca di mettergli un freno senza mai riuscirci e senza mai mollare, uno spettacolo che ai miei occhi appare pietoso inutile e... già visto altre 2000 volte.

...

Guarda che qui non c'è nessuna guerra e quindi non c'è nessun vincitore e nessun perdente. La questione è semplice: dire che il Mac è meglio dei pc con Windows è sensato e può appoggiarsi su solide basi. In fondo, quasi tutti qui dentro siamo utenti Mac e se abbiamo scelto i prodotti della mela è logico che sia perché li troviamo migliori degli altri. E' invece sbagliatissimo dire che Windows fa schifo, che i pc sono tutti cassoni assemblati male e studiati peggio, che non ci si riesce a lavorare, ecc. Anche in questo caso se Microsoft ha venduto e vende tuttora milioni di copie di Windows, un motivo ci sarà. Noi possiamo non condividere quel motivo, ma bocciare in toto l'altra piattaforma mi sembra un discorso assurdo.

mc100 non gira e rigira nulla, come giustamente detto da qualcun altro lui vede le cose solo ed esclusivamente da un punto di vista tecnico e se ne sbatte di "dettagli" quali sensazione d'uso, ingegnerizzazione, semplicità, emozioni nell'utilizzare un certo prodotto. Per lui è solo una questione di numeri (mhz, percentuale di utenti, numero di programmi compatibili, anni di retrocompatibilità, prezzo, ecc.). A sentire parlare di "filosofia" riguardo a un prodotto di elettronica di consumo gli si rizzano i capelli in testa, perché non riesce proprio a capire come un computer possa anche rappresentare una filosofia di vita.

Link to comment
Share on other sites

Guass, non è del tutto vero.

Se frequento il forum e leggo tutti i giorni un buon numero di siti dedicati al mac, se ho ancora voglia di avere sempre un mac in casa (anche se tutto sommato non mi serve), se ho più o meno tutti i libri dedicati ad apple in lingua inglese ecc. ecc. vuol dire che non sono così "asettico" come tu mi vedi.

Quello che davvero mi infastidisce sono i culti: della personalità, dei marchi, delle soluzioni. Anche del mac.

O meglio, mi piacciono le persone che hanno una passione ma che sanno riconoscere la loro parzialità e sanno giocare sul loro essere tifosi.

Quelli che invece spacciano convinzioni per dogmi stimolano la parte peggiore di me. Se poi pensiamo che si parla solo di macchine...

Link to comment
Share on other sites

Guarda che qui non c'è nessuna guerra e quindi non c'è nessun vincitore e nessun perdente. La questione è semplice: dire che il Mac è meglio dei pc con Windows è sensato e può appoggiarsi su solide basi. In fondo, quasi tutti qui dentro siamo utenti Mac e se abbiamo scelto i prodotti della mela è logico che sia perché li troviamo migliori degli altri. E' invece sbagliatissimo dire che Windows fa schifo, che i pc sono tutti cassoni assemblati male e studiati peggio, che non ci si riesce a lavorare, ecc. Anche in questo caso se Microsoft ha venduto e vende tuttora milioni di copie di Windows, un motivo ci sarà. Noi possiamo non condividere quel motivo, ma bocciare in toto l'altra piattaforma mi sembra un discorso assurdo.

Guass hai sintetizzato benissimo...

Purtroppo però, lo sa anche tu, che continuano ad esistere "utenti" che molto più di altri si meritano l'appellativo di "fan", mancando di obiettività sia nell'esaltare cupertino che nell'affossare redmond...

ma direi che ormai sono diventate discussioni sterili...

ps... nonostante abbia qualche riserva, mi sto convincendo a farmi un bel regalo di natale (e compleanno) e cambiare il mio PB con un bel macbookpro (e a farmi tassare)...

il tutto dopo il macworld di gennaio ;) a scanso di sorprese...

Link to comment
Share on other sites

ma cosa doveva fare ms?

Non poteva certo fare come apple, che ha buttato a mare la compatibilità con tutto quello che era stato prodotto prima del 2001 (hw e software)?

Poteva usare una macchina virtuale come classic?

Certo, poteva farlo, ma ms non è apple. Non ha una base di clienti ridotta al 2% (come la apple del 2001), a differenza di apple il suo software è diffuso di milioni di ambiti differenti e collegato a milioni di hw diversi e il redigere una lista di compatibilità e priorità era impossibile.

Sai mc, qual è il problema? E' che tu vedi tutto nell'ottica MS vs. Apple o altri sistemi... E' indubbio che queste due aziende hanno avuto origini differenti e sviluppi differenti ( Apple è partita dall'hardware, Microsoft dal software ), ma ciò non toglie che Microsoft abbia dormito sugli allori in tutti questi anni sentendosi sicura della sua posizione predominante!! Posizione che non ha il coraggio di far valere nei confronti dei produttori di hardware, a parte qualche timido e tardivo inizio con Vista..

Purtroppo, per gli utenti in generale, questo "lassismo" di Microsoft nei confronti dell'ottimizzazione di Windows è causato dalla mancata percezione di competitività per una distorta visione del mercato. Per distorta, intendo dire che non ha quasi mai raccolto le reali necessità degli utenti, rendendola sempre più lontana e sorda!! Non sarà mica un caso, o un complotto, se Vista è stato accolto tutto sommato male dagli utenti e Microsoft stessa sia dovuta correre ai ripari per rilanciare non tanto un prodotto, ma piuttosto una immagine, oramai offuscata da troppe ombre...

E bada non è solamente un discorso tecnico, ma di filosofia aziendale... Innovare significa anche fare delle scelte, alcune volte anche di rottura, ma Microsoft, sebbene abbia tutte le potenzialità sia economiche che tecnologiche per farlo, ha sempre preferito mantenere lo status quo!!

Non per essere monotono nel ripetermi, ma Vista ha avuto una gestazione di cinque anni, cinque, che in questo settore sono una enormità di tempo.... Per poi cosa ottenere in cambio? Poco o nulla dal lato di come il sistema operativo è strutturato!!

Apple, per conto suo, ha "buttato al mare" la retrocompatibilità perchè doveva ( pena fallimento ) cambiare la sua strategia nei confronti del mercato e puntare all'innovazione senza compromessi per riguadagnare posizioni e, indubbiamente, ha centrato questo obiettivo. Microsoft invece in un anno di Vista ha perso, poco ma ha perso, appena c'è stato un minimo di competitività tra sistemi operativi e piattaforme.

Link to comment
Share on other sites

mc100 e PowerRoss, è insito in noi esseri umani essere "tifosi" o "fan" e fare assurgere a divinità perfettissima qualsiasi cosa ci appassioni. Basta guardare quello che succede con il calcio, dove la nostra squadra del cuore non solo è sempre la migliore ma tutte le altre fanno schifo, dove i tifosi avversari sono nemici da abbattere, dove se la squadra perde non è mai perché l'altra è stata più brava ma perché l'altra ha avuto cùlo o l'arbitro è venduto (oltreché cornuto) o ancora l'allenatore non è quello giusto, ecc. Basta vedere in politica (oddio, mi dovrei autobannare), dove quelli di sinistra ritengono quelli di destra degli strònzi e quelli di destra ritengono quelli di sinistra degli imbecilli. Basta vedere nel cinema, dove se il nostro attore preferito fa una pubblicità è perché è molto artistica mentre se la fanno gli altri è solo per soldi. Basta vedere in musica, dove qualsiasi accordo strimpellato a caso dal nostro cantante preferito è un suono celestiale mentre quelli che non ci piacciono fanno una musica di mèrda e non hanno voce, dove per andare a sentire il nostro idolo siamo disposti a spendere cifre assurde e a fare ore e ore di coda con qualsiasi tempo. Basta vedere nella religione, dove il nostro Dio è il solo e l'unico mentre gli Dei degli altri sono falsi e inesistenti. E potrei continuare così per ore a citare ambiti più o meno importanti della vita. Il fanatismo è insito nell'essere umano e la maggior parte di noi trasforma una scelta o una preferenza in una fede incrollabile e del tutto acritica. C'è chi lo fa con il calcio, chi con la politica, chi con la religione, chi con la musica e ovviamente chi con l'informatica. E' un modo per avere una propria identità ben definita, garantita proprio da certezze incrollabili.

PS: mi scuso per il lungo OT pseudo-filosofico, ma a quest'ora mi è venuta così... :P

Link to comment
Share on other sites

Io nella mia modesta opinione credo che siamo arrivati ad un punto dove l'informatica si e' estesa in cosi' tante modalità di uso ed applicazioni che difficilmente una persona puo' ritenersi esperto in tutto.

L'utenza poi e' cosi' vasta che ne fà l'uso piu' diverso e non sempre tutti sono così pratici nell'usare un PC, qualunque SO adotti.

Difficilmente si puo' dire , il sistema Operativo X e' meglio del sistema Operativo Y ecc.. ecc.. , sono troppe le variabili in gioco, si parte dalla preparazione del semplice utente, alla bravura di chi dall'alto ti amministra, dall'uso che se ne fa e chi piu' ne ha, piu' ne metta.

Io credo che Microsoft paga semplicemente lo scotto della sua maggiore diffusione, in aggiunta mettici qualche utente pasticcione, ed in piu' come contorno mettici un sistema (attualmente Vista) che non e' effettivamente uscito come tutti volevano, ed ecco che tutti gli danno addosso.

Io sono cresciuto con Microsoft, utilizzandolo dalla Versione 3.1 fino ad XP, non lavoro nel campo dei Computer ma ne ho sempre avuto una passione innata e purtroppo con Windows ho sempre dovuto constatare che l'utente un po' deve saperci fare per "Metterlo a Puntino", e' questa la realtà.

Ormai ho abbandonato i PC con Windows, uso un MacPro, credo che non tornero' piu' indietro.

Accendo il computer elaboro le mie foto ed i miei video (lo uso esclusivamente per quello) e lo spengo.

Mi dedico solo ed esclusivamente alla parte creativa, niente piu' configurazioni, niente di niente... solo lavoro, basta.

Probabilmente tutto questo lo paghi in termini di quattrini, ma sono soddisfattissimo della mia macchina.

Per la posta? Internet? Qualche lettera o testo da scrivere e stampare ogni tanto ?

Un pc di tutti i giorni insomma, senza particolari pretese?

Qui una piccola provocazione al Signore di Redmond che parla di tasse.

Perche' sono costretto ad acquistare un portatile ( a me serviva quello per navigare ) e non posso comprare solo l'hardware ? Perche' dovunque vado a comprare un pc mi sbattono davanti al muso la licenza di Windows da acquistare? Non potrebbe essere considerata una tassa questa?

Alla fine son riuscito a comprare un portatile senza SO, ma quanta fatica per un comune mortale trovarlo per poi metterci semplicemente una distro Linux.

Ho speso scarsi 300 Euro in tutto.

Per concludere, tutto dipende dall'uso che ne dobbiamo/vogliamo fare, i casi sono molti, perche' siamo in molti ad usare un computer, questo e' il mio caso, uno dei tanti :)

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share