Pisugo

Riflessione su Xpress/Indesign

Recommended Posts

Salve a tutti, mi scuso per l'argomento stra-inflazionato, ma ho bisogno di ascoltare il parere di gente esperta. Io sono un grafico autodidatta e uso Indesign Cs3 per la mia società. Secondo me è ottimo e si integra alla perfezione con gli altri programmi dell Suite. La settimana scorsa ho iniziato un corso di grafica per migliorare/certificare la mia professione. Ebbene i software da studiare sono ILLUSTRATOR, PHOTOSHOP E..... XPRESS! L'insegnante lavora in una tipografia da anni e dice che Indesign da' dei problemi che Xpress non da'. e questo me lo sento ripetere da TUTTI i tipografi dai quali mi servo.

Secondo me Xpress è semplicemente obsoleto. Quindi mi chiedo: non sarà che gran parte dei tipografi (gente non piu' giovanissima per la mia esperienza), ha ormai acquisito quel modo si lavorare e non ha la voglia di andarsi a vedere gli strumenti in piu' che fornisce Indesign, semplicemente per una abitudine radicata? Cosa ne pensate? Xpress nasconde veramente queste fantomatiche perle introvabili in altri softwares?

Share this post


Link to post
Share on other sites

no, probabilmente è proprio come dici...io uso ndesign per scelta e xpress per forza (in una redazione dove impagino un giornale hanno quello) e penso che indesign al giorno d'oggi sia nettamente superiore al rivale. non ho ancora provato xpress 8 e indesign cs4 però non so quanto potra cambiare la cosa...

pode

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho abbandonato xpress da quando è uscita la cs e invio pagine in molti Paesi.

Il problema è che troppo spesso chi lavora ritiene di non dovere più imparare nulla e di potere andare avanti con ciò che sa (questo vale per tantissimi ambiti, non solo per la grafica).

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me tutta questa storia infatti sa un po' di luogo comune, come quando si dice che il 45 giri si sentiva meglio del CD.

Mi piacerebbe sentire anche il parere di qualcuno che lavora in tipografia...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non lavoro in tipografia ma in una fotolito, visto che non è la tipografia in genere che prepara gli impianti di stampa, la limitata conoscenza ed esperienza in questo punto della lavorazione si fa sentire. Posso tranquillizzare Pisugo, la Suite di Adobe oggi è quello che di meglio c'è sul mercato (oggettivamente non penso ci sia altro) :)

Xpress dall'avvento di MacOsX è rimasto indietro, ha bisogno di essere riscritto completamente, come del resto purtroppo è morto FreeHand con la versione (9.0.1) secondo me.

Il cuore di stampa (PDF) della suite adobe è decisamente migliore di quella della controparte in Quark, vuoi perchè adobe ha sviluppato il Postscript (prima) e il PDF (dopo), di strada Xpress ne deve fare ancora tanta. Sicuramente Indesign ancora non è un programma maturo, per quanto riguarda appeal e semplicità di utilizzo, xpress forse nella versione (4.1) è la migliore per produrre ed impaginare. Detto questo se il tuo istruttore ti insegna a lavorare con entrambi i programmi di sicuro non ti fa male ;) però se dovessi focalizzarmi su un programma che mi dia maggior garanzie questo è proprio Indesign, vediamo la cosa come si svilupperà ma oggi per un grafico, sia per i costi che per gli strumenti, la suite adobe è l'unica che può offrire tutti gli strumenti di sviluppo adeguato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno a tutti,

ho letto una serie di commenti su InDesign e Xpress e vi confesso che sono meravigliato del fatto che il 99% degli utenti, dei grafici e dei pubblicitari e degli addetti ai lavori non siano ancora culturalmente e professionalmente pronti e preparato ad accettare almeno 2 software per impaginare. Ripeto, il 99% degli addetti ai lavori abbandona e critica il vecchio per tuffarsi nel nuovo. Condivido in pieno il provare il nuovo ma non il criticare il vecchio. Scusate ma io sono schietto. Il fatto e' che l'utente medio vuole spendere poco e avere molto. InDesign da l'impressione di dare molto e a poco ma non e' cosi'. La stessa ed identica cosa vale per Xpress. Si dice che InDesign gestisce le note: vero. Peccato che che gestisca 1 sola tipologia di note rispetto alle 16 piu' "diffuse" e utilizzate.

Io da almeno 10 anni mi affido ad Xtension (alcune costose) per realizzare e implementare le funzioni di Xpress (molte non esistono per InDesign e neppure sono incluse nella CS4). Ad oggi posso garantirvi che xpress, opportunamente potenziato, mi permette di fare cose che i concorrenti ancora non fanno. Cio' che posso dirvi e' di allargare l'orizzonte delle conoscenze perche', credetemi, esistono software per impaginare, attualmente in commercio, che Xpress e InDesign non li vedono neppure con il binocolo. Attualmente, al Mondo, ci sono ALMENO 6 software, in continuo sviluppo, specifici per l'impaginazione. La crescita professionale dipende da quanto si e' disposti a spendere ed informarsi. Un'ultima cosa: da qualche parte ho letto che Xpress e' destinato a morire o una cosa simile. Ricordo ai non informati o preparati che Xpress e' il prodotto MINORE sviluppato da Quark. Sarebbe come dire che la Ferrari, avendo fatto un flop con lo sviluppo e vendita degli orologi Ferrari, e' prossima a morire.... senza sapere che Ferrari produce auto. Ecco, ad oggi, nel 2009, che ancora chi crede che Quark produca solo Xpress.

Buona giornata a tutti e se volete scrivermi ([email protected]) saro' ben contento di rispondervi.

Andrea

Share this post


Link to post
Share on other sites

tutto quello che dici è interessante, ma non fai un nome...

dici che ci sono delle xtension che fanno cose che indesign non fa, ma non ne citi una ne fa menzione specifica a queste funzioni, dici che ci sono software molto piu potenti dei vari xpress e indesign, ma non ne citi nessuno...

proprio perché ciò che dici è interessante sarebbe anche interessante poter approfondire attraverso tue segnalazioni...

poi il paragone che fai su xpress e ferrari è proprio sbagliato... quark sta alla ferrari come xpress puo stare alla 430...se uno dice che xpress va a morire non dice che la quark va a morire, a maggior ragione se come dici tu xpress è un programma minore della casa...anche se vedendo il sito della quark non pare tanto minore, visto che sembrano promuovere solo quello... se uno dicesse che la ferrari 430 è un flop e andra a morire, non dice certo che la ferrari va a morire...

bye

Pode

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quella che tu consideri impreparazione culturale e professionale, sarà mica mancanza di grano? Voglio dire che per come si muove adesso il mercato soprattutto dei grafici e degli impaginatori probabilemnte non c'è né tempo né denaro per baloccarsi fra diverse soluzioni, e non penso soltanto ai soldi necessari per acquistare la licenza del software.

La concorrenza è sempre più spinta e selvaggia, si sceglie il mezzo che pare garantire i risultati migliori e ci si butta su quello. Ad usare diversi software c'è anche il problema della compatibilità reciproca nel momento in cui si decide di spostare un progetto da un programma all'altro.

Che InDesign non sia perfetto, credo sia cosa acclarata, altrimenti non si capisce perché dovrebbero sfornare sempre nuove versioni, però credo che ormai sia superiore al rivale storico sotto molti (non tutti) i punti di vista, uno su tutti la stabilità e l'integrazione con gli altri programmi Adobe.

Quanto agli altri software per impaginazione, a me ne vengono in mente un paio: potresti essere più chiaro, qui, sul forum, o è materia da servizi segreti? ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rispondo a Pode,

intanto il paragone Ferrari/Quark che ho fatto non e' sbagliato.

Come ho scritto Quark non sviluppa solo Xpress. Per capire quanto il mondo del DTP e' informato e preparato in materia ti basta chiedere agli utenti quali altri prodotti quark conoscono oltre ad xpress. Forse te ne diranno 1. Credimi Xpress copre una grossa fetta del fatturato ma fra i prodotti che sviluppano e' il piu' piccolo (oltre a CopyDesk). In secondo luogo bisogna evidenziare un secondo aspetto "deformato" del nostro settore e cioe' che gli utenti sono facilmente manipolabili dalle grandi software house tant'e' che e' facile farli diventare i primi "venditori". Non e' un caso che molti abbandonino un prodotto per passare ad un'altro. Ho provocatoriamente citato 6 software di impaginazione perche' la maggior parte di quelli che fanno il nostro lavoro conosco SOLO quello che viene proposto dalle grandi case di sviluppo. Conosci Interleaf QuickSilver? LaTex? Hai mai sentito parlare di 3B2? Posso solo dirti che per quanto riguarda il trattamento del testo 3B2 NON HA RIVALI. Lo conoscevi? Secondo te, quanti conoscono 3B2? Fai un sondaggio fra quelli che conosci. Potrai constatare che 9 su 10 non lo conoscono e neppure l'avevano sentito nominare. Lo stesso vale per le xtension. Scusa ma per comprensibili motivi (diciano che ho investito diversi milioni) non mi sembra il caso di elencarle: comprendimi, farei consulenza gratuita dopo aver speso dei soldi. Pero' ti posso dire una cosa nonostante tutto riconosco che InDesign per alcune cose e' meglio ed e' per questo che fa parte dei miei programmi (al plurale) per impaginarecome riconosco che 3B2 e' ideale per altre ecc ecc.

Spero di aver in parte (escluso il discorso Xtension) d'aver piu' o meno risposto alla tua domanda.

Buona giornata

Andrea

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rispondo a robattistella,

per quanto riguarda altri programmi vedi la risposta a Pode. Comunque sono Latex, 3B2, QuickSilver e se vuoi Frame Maker. Per quanto riguarda il paragone tra i due programmi riconosco che InDesign ha una serie di funzioni interessanti (tieni presente che io lo uso). Il discorso economico va bene ma non e' per quello che la gente non investe o non si informa. Il problema e' soprattutto culturale. Riconoscerai che la politica di Adobe sia dal punto di vista commerciale e altro e' stata azzeccata: ha convinto cani e' porci che con il loro pacchetto DIVENTI GRAFICO. Come se bastasse comprare le chiavi per fare il meccanico. Questa politica ha ROVINATO il mercato perche' ha dato la possibilita' a molte persone di inserirsi nel mercato senza avere nessuna conoscenza in materia. Molti sono stati convinti che con CS fai tutto... e che ci va!!!!!! Ed e' per questo che sono aumentati il numero di operatori del settore e quindi la concorrenza.

A proposito di aggiornamenti vorrei sottolineare che gli aggiornamenti a CSx non sono per nulla economici... anzi.

Per quanto riguarda l'interscambiabilita' tra i prodotti Adobe non e' poi come tanto decantano. Io ho riscontrato una serie di piccoli problemi che ho fortunatamente risolto.

Spero di aver risposto alla tua domanda.

Ciao

Andrea

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rispondo a Pode,

intanto il paragone Ferrari/Quark che ho fatto non e' sbagliato.

Come ho scritto Quark non sviluppa solo Xpress. Per capire quanto il mondo del DTP e' informato e preparato in materia ti basta chiedere agli utenti quali altri prodotti quark conoscono oltre ad xpress. Forse te ne diranno 1. Credimi Xpress copre una grossa fetta del fatturato ma fra i prodotti che sviluppano e' il piu' piccolo (oltre a CopyDesk). In secondo luogo bisogna evidenziare un secondo aspetto "deformato" del nostro settore e cioe' che gli utenti sono facilmente manipolabili dalle grandi software house tant'e' che e' facile farli diventare i primi "venditori". Non e' un caso che molti abbandonino un prodotto per passare ad un'altro. Ho provocatoriamente citato 6 software di impaginazione perche' la maggior parte di quelli che fanno il nostro lavoro conosco SOLO quello che viene proposto dalle grandi case di sviluppo. Conosci Interleaf QuickSilver? LaTex? Hai mai sentito parlare di 3B2? Posso solo dirti che per quanto riguarda il trattamento del testo 3B2 NON HA RIVALI. Lo conoscevi? Secondo te, quanti conoscono 3B2? Fai un sondaggio fra quelli che conosci. Potrai constatare che 9 su 10 non lo conoscono e neppure l'avevano sentito nominare. Lo stesso vale per le xtension. Scusa ma per comprensibili motivi (diciano che ho investito diversi milioni) non mi sembra il caso di elencarle: comprendimi, farei consulenza gratuita dopo aver speso dei soldi. Pero' ti posso dire una cosa nonostante tutto riconosco che InDesign per alcune cose e' meglio ed e' per questo che fa parte dei miei programmi (al plurale) per impaginarecome riconosco che 3B2 e' ideale per altre ecc ecc.

Spero di aver in parte (escluso il discorso Xtension) d'aver piu' o meno risposto alla tua domanda.

Buona giornata

Andrea

1- sulla ferrari, così chiudiamo questa parentesi, intendo che sbagli quando, nel precedente post, dici: la gente dice che xpress muore, è come dire che la ferrari muore, ma xpress è solo un programma della quark... il problema è solo formale, non centra nulla con la sostanza del topic, era stata solo una puntualizzazione: la gente dice che xpress muore, non che la quark muore...la ferrari è un azienda come la quark, la 430, invece, è un auto della ferrari che potrebbe morire se non vendesse, così come potrebbe morire xpress senza far morire quark...capit ;) ?

2. passando a cose piu serie e interessanti: di latex e 3B2 si è parlato qua sul forum (di latex tantissime volte), gli altri non li conosco proprio. Latex mi pare sia un prodotto orientato su cose diverse rispetto ad indesign...formule, schemi, ecc, mentre indesign è molto piu per un design creativo, e vanta in questo senso l'integrazione con la cs...sbaglio?

3. ho capito il discorso delle xtension e della riservatezza...la tua politica su un forum è condivisibile o meno, ma è sicuramente una politica lecita e comprensibile.

bye

Pode

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now