Sign in to follow this  
vittorit2

Apple e NetBook: il mercato non è ancora maturo?

Recommended Posts

Dissento :P

E' un vero sistema operativo eccome, è la scelta di non rendere disponibili "alcune" features all'utente che è discutibile (cosa "facilmente" aggirabile ... basterebbe mettere a disposizione una sorta di "home", mica l'intero FS di OS X). Tra l'altro questa cosa la si aggira anche con programmi gratuiti di terze parti. Ma concordo, Apple dovrebbe dare un suo "tool".

infatti non si chiede la luna...

ma almeno salvare, copiare, incollare, rinominare, creare file o qualche cartella sarebbe il minimo pe run dispositivo che strizzerebbe l'occhio ai netbook...

Stesso discorso sul multitasking ... già a volte è "problematico" sui computer veri, figuriamoci su dispositivi non certo "potenti" come Eeepc o smartphone. Comunque anche qui, le novità sono in attesa, almeno per quanto riguarda l'iPhone :-P

ok... forse un multitasking vero e proprio con grossi programmi è chiedere troppo su dispositivi del genere... limitiamo l'accezione a "poter far girare un programma in background"... un palmare/smartphone (recente) con wm lo fa, e anche agevolmente, così come symbian... iphone/itouch no...

un eeepc (magari non il 7") o un acer aspire one, o un samsung nc10 fanno girare benissimo e senza sforzi windows xp (nonchè leopard ;) ), quindi un sistema operativo completo...

gli ultimi netbook da 9 e 10", di fatto, sono veri e propri computer, non surrogati o semplici front-end...

lo vedrei limitante un net-mac con un OS X stile iphone, castrato e vincolato a chissà quali elucubrazioni di jobs fatte per la nostra "sicurezza"... o quanto meno leggermente fuori mercato...

ma mai mettere mano alla provvidenza.. ultimamente il "marchio apple" venderebbe anche preservativi ai preti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma almeno salvare, copiare, incollare, rinominare, creare file o qualche cartella sarebbe il minimo pe run dispositivo che strizzerebbe l'occhio ai netbook...

Niente impedisce di farlo già da ora, evidentemente la "filosofia" delle apps attuali piace ed è funzionale per quel tipo di dispositivo.

ok... forse un multitasking vero e proprio con grossi programmi è chiedere troppo su dispositivi del genere... limitiamo l'accezione a "poter far girare un programma in background"... un palmare/smartphone (recente) con wm lo fa, e anche agevolmente, così come symbian... iphone/itouch no...

Guarda la pensavo anch'io così, ma poi ho (evidentemente :-p) cambiato idea. Alla fine preferisco un'applicazione che va a razzo piuttosto 2-3 o 4 che vanno a rallentatore. Aspetto di vedere quel nuovo servizio di "multitasking" presentato un po' di tempo fa e che ancora non s'è visto.

un eeepc (magari non il 7") o un acer aspire one, o un samsung nc10 fanno girare benissimo e senza sforzi windows xp (nonchè leopard ), quindi un sistema operativo completo...

gli ultimi netbook da 9 e 10", di fatto, sono veri e propri computer, non surrogati o semplici front-end...

Si, ma se arrivo a spendere 500-600 euro il discorso netbook non so quanto diventa conveniente per il grande pubblico.

Per le nicchie il discorso è diverso ma a quel punto ... se di nicchia si parla c'è sempre l'air :-P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Niente impedisce di farlo già da ora, evidentemente la "filosofia" delle apps attuali piace ed è funzionale per quel tipo di dispositivo.

mmm.... diciamo che "ufficialmente" non c'è alternativa...

Guarda la pensavo anch'io così, ma poi ho (evidentemente :-p) cambiato idea. Alla fine preferisco un'applicazione che va a razzo piuttosto 2-3 o 4 che vanno a rallentatore. Aspetto di vedere quel nuovo servizio di "multitasking" presentato un po' di tempo fa e che ancora non s'è visto.

anche qui come sopra... e sinceramente non vedo rallentamenti nemmeno su un wm... basta avere memoria...

anch'io vorrei vedere questo fantomatico "virtual multitasking"... ma finora...

Si, ma se arrivo a spendere 500-600 euro il discorso netbook non so quanto diventa conveniente per il grande pubblico.

Per le nicchie il discorso è diverso ma a quel punto ... se di nicchia si parla c'è sempre l'air :-P

i netbook più "performanti" che montano Windows Xp Home edition sono tutti con queste caratteristiche:

schermo 10" 1024x600 (il samsung a led)

intel atom 1,6ghz

1 gb ram (max2Gb)

HD da 120-160 GB

wi-fi (l'asus draft-n)

ethernet

bluetooth

tastiera full size

3 usb, vga out, lettore SD

batteria 6 celle

asus eeepc 1000h 10" 350-400 euro...

samsung nc10 10" 360-410 euro...

msi wind u100 350-420 euro...

direi che il solco del mercato è tracciato e sta facendo proseliti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

mmm.... diciamo che "ufficialmente" non c'è alternativa...

Il "problema" è questo. Ogni applicazione su iPhone vive all'interno di una sandbox, al cui interno ha le cartelle documents, library, temp ecc. ecc. Questo per motivi di "sicurezza".

Niente viete allo sviluppatore d'inserire nel programma una funziona di "scambio" dati su Fs con il Mac. Il fatto è che la filosofia attuale funziona bene e quindi a parte pochi casi, questa è una features che nessuno usa.

anche qui come sopra... e sinceramente non vedo rallentamenti nemmeno su un wm... basta avere memoria...

Sul "famoso" iPaq 6815 con WM5 di rallentamenti ne ho eccome. Alla fine credo che bisogna tenere presente lo scopo principale del dispositivo, il resto è un "di più".

direi che il solco del mercato è tracciato e sta facendo proseliti...

Quelli che hai postato sono dei veri e propri concorrenti ai notebook entrylevel. In più hanno dalla loro dimensioni (e peso) decisamente più contenute.

Siccome in tasta comunque non ce li metti, se devo portarmi comunque una borsa appresso, un notebook "normale", magari Apple visto che di norma sono più compatti e leggeri della concorrenza, continuo a preferlo.

Boh ... a me onestamente sti cosi danno più l'idea di un'"aggressione", con una filosofia differente al mercato entry dei notebook (mercato che Apple già non ricopriva).

Per chi ha necessità mobile spinte, reputo che un subnotebook tradizionale (come un Air, o se preferisci un ThinkPad) è una scelta "migliore", per il resto effettivamente basta uno smartphone "evoluto".

Share this post


Link to post
Share on other sites

...

i netbook più "performanti" che montano Windows Xp Home edition sono tutti con queste caratteristiche:

schermo 10" 1024x600 (il samsung a led)

intel atom 1,6ghz

1 gb ram (max2Gb)

HD da 120-160 GB

wi-fi (l'asus draft-n)

ethernet

bluetooth

tastiera full size

3 usb, vga out, lettore SD

batteria 6 celle

asus eeepc 1000h 10" 350-400 euro...

samsung nc10 10" 360-410 euro...

msi wind u100 350-420 euro...

direi che il solco del mercato è tracciato e sta facendo proseliti...

secondo me quelli non sono net PC, sono solo dei mini laptop, sono cose diverse, un vero net PC dovrebbe essere solo dotato di un browser internet e basta, non inporta quale sia l'OS tanto risulterebbe invisibile, tutto deve essere svolto all'interno del browser, giochi compresi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gennaro e Power Ross, OSX Mobile É multitasking...

Fate partire un brano musicale, avviate Safari e da un form Web mandatevi una mail che arriverá immediatamente in Mail.app :)

Il multitasking non é CONSENTITO per applicazione di terze parti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il "problema" è questo. Ogni applicazione su iPhone vive all'interno di una sandbox, al cui interno ha le cartelle documents, library, temp ecc. ecc. Questo per motivi di "sicurezza".

Niente viete allo sviluppatore d'inserire nel programma una funziona di "scambio" dati su Fs con il Mac. Il fatto è che la filosofia attuale funziona bene e quindi a parte pochi casi, questa è una features che nessuno usa.

filosofia che a me francamente non piace, ma è soggettivo...

preferisco ordinare i file come voglio (posto che certi programmi lo fanno meglio di me, vedi itunes che apprezzo assai)...

Sul "famoso" iPaq 6815 con WM5 di rallentamenti ne ho eccome. Alla fine credo che bisogna tenere presente lo scopo principale del dispositivo, il resto è un "di più".

prova un wm 6.1 ;) regge navigatore gps e telefono in contemporanea senza scatti...

Quelli che hai postato sono dei veri e propri concorrenti ai notebook entrylevel. In più hanno dalla loro dimensioni (e peso) decisamente più contenute.

Siccome in tasta comunque non ce li metti, se devo portarmi comunque una borsa appresso, un notebook "normale", magari Apple visto che di norma sono più compatti e leggeri della concorrenza, continuo a preferlo.

Boh ... a me onestamente sti cosi danno più l'idea di un'"aggressione", con una filosofia differente al mercato entry dei notebook (mercato che Apple già non ricopriva).

Per chi ha necessità mobile spinte, reputo che un subnotebook tradizionale (come un Air, o se preferisci un ThinkPad) è una scelta "migliore", per il resto effettivamente basta uno smartphone "evoluto".

quelli che ho postato sono l'ultimo gradino prima dei subnotebook...

stanno facendo successo più dei precedenti 7" o 9" perche:

- ingombri e peso solo sensibilmente maggiori ma prestazioni da vero laptop (entry level chiaro)

- schermo leggibile e tastiera full size;

- sistema operativo vero e completo, win xp soprattutto per interfacciarsi a reti aziendali (sarebbe il mio caso);

- prezzo concorrenziale;

- connessioni fisiche di uso comune pronte all'uso senza adattatori, oltre alle connessioni wireless...

L'utenza è fatta da chi vuole qualcosa di più simile possibile al suo portatile "da scrivania" ma che stia in un ventiquattrore senza imbottitura, il tutto per un prezzo che non te lo faccia riporre in una teca di vetro...

Sono il primo che sbaverebbe per un eventuale giocattolino marchiato Apple con questi requisiti ma sono abbastanza scettico vista la deriva che Jobs sta dando a questi dispositivi..

In particolare ho paura che un eventuale net-mac possa avere:

- scocca in alluminio... non certo per un uso "da battaglia"

- connessioni fisiche inesistenti, air-style... così va a farsi friggere la compatibilità con i poveri mortali che non vivono in un mondo senza fili...

- sistema operativo dedicato e "limitato" iphone-style...

- prezzo assolutamente fuori mercato... se un iphone lo piazzano a 500 euro figurati un suo "fratello maggiore"...

in ogni caso vale la regola che se hanno una Mela stampata sopra di questi tempi si vendono pure i mattoni a 100 euro cadauno...

io spero che ciò non accada, ma sono scettico (e sfiduciato)...

Share this post


Link to post
Share on other sites

prova un wm 6.1 regge navigatore gps e telefono in contemporanea senza scatti...

Guarda, sai bene che non critico un prodotto senza averlo provato, persone che conosco mi dicono che quasi quasi era meglio il 5 ... proverò, magari sono da smentire. Un po' di scetticismo però mi rimane visto il comportamento del predecessore in questo campo.

quelli che ho postato sono l'ultimo gradino prima dei subnotebook...

stanno facendo successo più dei precedenti 7" o 9" perche:

- ingombri e peso solo sensibilmente maggiori ma prestazioni da vero laptop (entry level chiaro)

- schermo leggibile e tastiera full size;

- sistema operativo vero e completo, win xp soprattutto per interfacciarsi a reti aziendali (sarebbe il mio caso);

- prezzo concorrenziale;

- connessioni fisiche di uso comune pronte all'uso senza adattatori, oltre alle connessioni wireless...

L'utenza è fatta da chi vuole qualcosa di più simile possibile al suo portatile "da scrivania" ma che stia in un ventiquattrore senza imbottitura, il tutto per un prezzo che non te lo faccia riporre in una teca di vetro...

Tutto dipende dalle esigenze. Io credo che un prodotto del genere non ha comunque "cavalli" a sufficienza per farlo stare vicino ad un qualunque notebook entry, monitor inadeguato per gl'attuali OS "desktop", tastiera fullsize? Sicuro? Se è fullsize è larga quasi quanto un macbook quindi non poco ... a sto punto perdo anche le "dimensioni".

A sto punto ripeto ... dal mio punto di vista non hai le dimensioni da smartphone tali da tenere sto coso in tasca, ma non hai i vantaggi del notebook "vero".

Boh ... rimango scettico. :-P

Share this post


Link to post
Share on other sites

...

Sono il primo che sbaverebbe per un eventuale giocattolino marchiato Apple con questi requisiti ma sono abbastanza scettico vista la deriva che Jobs sta dando a questi dispositivi..

In particolare ho paura che un eventuale net-mac possa avere:

- scocca in alluminio... non certo per un uso "da battaglia"

- connessioni fisiche inesistenti, air-style... così va a farsi friggere la compatibilità con i poveri mortali che non vivono in un mondo senza fili...

- sistema operativo dedicato e "limitato" iphone-style...

- prezzo assolutamente fuori mercato... se un iphone lo piazzano a 500 euro figurati un suo "fratello maggiore"...

...

L'unica cosa certa è la questione del prezzo... come già detto da qualcun altro (ma pare che tu e vittorit2 questo non lo vogliate capire o, quantomeno, accettare), Apple non ha nessuna intenzione, almeno per ora, di vendere computer da 3 o 400 euro con margini che magari non raggiungono il 15%. E ovviamente, non avrebbe senso proporre un netbook con caratteristiche simili a quelli prodotti da Asus o Samsung ma a 6 o 700 euro. Apple su ciò che vende ci vuole marginare un tot, è anche questo che le permette di investire in ricerca e sviluppo, di avere disponibile una grossa liquidità e di potere acquisire aziende che hanno tecnologie che le interessano. Non vi piace questo modo di lavorare (ragionare)? Beh, allora fate meglio a non comprare più prodotti Apple, perché QUESTA è la filosofia di Jobs & Co e non certo da ieri.

E' inutile continuare a invocare computer da 400 euro, cellulari da 150 euro e iPod da 50 euro, questi prodotti non rientrano nel target di Apple... almeno per ora! Jobs non ha infatti chiuso la porta del tutto e se un giorno troverà il modo di guadagnare a sufficienza dai netbook, di sicuro non si farà sfuggire l'occasione. Ad Apple piace giocare secondo le sue regole, prima di fare un netbook deve essere certa 1. che la qualità sia all'altezza di quella a cui ci ha abituati (per favore, niente commenti inutili atti a scatenare flame, sindacare sulla qualità dei prodotti Apple sarebbe OT e comunque inutile) e 2. che abbia la possibilità di guadagnarci quello che Apple è abituata a guadagnare dalle proprie macchine (tra l'altro, da quanto si dice, già il Mac mini da questo punto di vista non rende molto contento Steve).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda, sai bene che non critico un prodotto senza averlo provato, persone che conosco mi dicono che quasi quasi era meglio il 5 ... proverò, magari sono da smentire. Un po' di scetticismo però mi rimane visto il comportamento del predecessore in questo campo.

urca... pensa il 5 allora...

scherzi a parte.. il mio Omnia monta il wm 6.1 e ti dirò.. non è affatto male... non si impalla, fa girar fluido qualsiasi programma, anche il player dvix con anche 10 applicazioni aperte che oocupano memoria...

non so come fossero le precedenti versioni del wm ma questa non mi pare "fallace"...

Tutto dipende dalle esigenze. Io credo che un prodotto del genere non ha comunque "cavalli" a sufficienza per farlo stare vicino ad un qualunque notebook entry, monitor inadeguato per gl'attuali OS "desktop", tastiera fullsize? Sicuro? Se è fullsize è larga quasi quanto un macbook quindi non poco ... a sto punto perdo anche le "dimensioni".

A sto punto ripeto ... dal mio punto di vista non hai le dimensioni da smartphone tali da tenere sto coso in tasca, ma non hai i vantaggi del notebook "vero".

Boh ... rimango scettico. :-P

allora.. la tastiera è esattamente grande il 93% di una tradizionale da laptop... l'ho provata e l'adattamento è questioni di "secondi" non giorni come sugli eeepc più piccoli...

una risoluzione di 1024x600 è abbastanza per xp senza tagli di finestre... certo qualche pixel nelle prossime versioni sono ben accetti ma ci si può anche lavorare con un file di word o excel senza patemi...

idem con patate il processore... l'atom sarà solo un vecchio centrino miniaturizzato ma il suo dovere lo fa alla grande tanto che sono riusciti a farci girare qualche gioco http://www.netbooknews.it/samsung-nc10-netbook-da-gioco/ , giusto per dare un'idea che non stiamo parlando di un processore marvell da 500 mhz da smartphone...

per gli ingombri... beh l'unica è vederli dal vivo e soppersarli... ormai li trovi in qualsiasi supermercato...

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'unica cosa certa è la questione del prezzo... come già detto da qualcun altro (ma pare che tu e vittorit2 questo non lo vogliate capire o, quantomeno, accettare), Apple non ha nessuna intenzione, almeno per ora, di vendere computer da 3 o 400 euro con margini che magari non raggiungono il 15%. E ovviamente, non avrebbe senso proporre un netbook con caratteristiche simili a quelli prodotti da Asus o Samsung ma a 6 o 700 euro. Apple su ciò che vende ci vuole marginare un tot, è anche questo che le permette di investire in ricerca e sviluppo, di avere disponibile una grossa liquidità e di potere acquisire aziende che hanno tecnologie che le interessano. Non vi piace questo modo di lavorare (ragionare)? Beh, allora fate meglio a non comprare più prodotti Apple, perché QUESTA è la filosofia di Jobs & Co e non certo da ieri.

E' inutile continuare a invocare computer da 400 euro, cellulari da 150 euro e iPod da 50 euro, questi prodotti non rientrano nel target di Apple... almeno per ora! Jobs non ha infatti chiuso la porta del tutto e se un giorno troverà il modo di guadagnare a sufficienza dai netbook, di sicuro non si farà sfuggire l'occasione. Ad Apple piace giocare secondo le sue regole, prima di fare un netbook deve essere certa 1. che la qualità sia all'altezza di quella a cui ci ha abituati (per favore, niente commenti inutili atti a scatenare flame, sindacare sulla qualità dei prodotti Apple sarebbe OT e comunque inutile) e 2. che abbia la possibilità di guadagnarci quello che Apple è abituata a guadagnare dalle proprie macchine (tra l'altro, da quanto si dice, già il Mac mini da questo punto di vista non rende molto contento Steve).

Guass... scusa se te lo dico ma sono allibito...

povera Apple, che si priverebbe del mostruoso ricarico dei suoi prodotti... siamo proprio degli ingrati anche solo a pensarlo...

vado a darmi 10 frustate sulle mani...

almeno prima tutto si riduceva alla solita tiritera "Non ti piace Apple? Compra qualcos'altro"...

amen... così sia...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this