Rimozione Filtro AA a Nikon D200-300-700


Recommended Posts

Volevo chiedere a Matbard se abbia poi provveduto alla rimozione del filtro AA alla sua d700 e/o se qualcuno qui nel nostro Forum lo avesse fatto.

Ho sentito che il miglioramento è notevole - che occorre rimpiazzare il filtro con un cristallo neutro apposito - che va fatto da tecnici esperti - che si perde la garanzia.

Spero che qualcuno mi risponda perché mi piacerebbe farlo.

Saluti.

Pietro

Link to post
Share on other sites

No, non l'ho ancora fatto.

Dipende dall'uso. Per uso "generalista" la pratica è altamente sconsigliata. E' interessante solo per campi particolari, come l'astrofotografia.

C'è da dire che i nuovi filtri sono assai più sottili che non negli apparecchi di generazione precedente.

Link to post
Share on other sites

Approfitto dell'argomento per introdurre una domanda a Matbard: è un po' di tempo che vorrei avvicinarmi all'astrofotografia digitale, guardando un in giro ho notato la montatura Celestron CG5 motorizzata + Nextar a meno di 600 Euro; secondo te sarebbe una buon acquisto, considerando che la utilizzerei per guidare una macchina digitale per fotografare la Via Lattea o comunque ampi campi stellari, senza adattarla al telescopio?

Grazie

Link to post
Share on other sites

Per la scelta del telescopio occorre che si valutino diversi fattori. Primo - essenziale - cosa si intende osservare ed eventualmente fotografare. Se ci si limita ai pianeti ed alla fotografia a pieno campo in pratica serve solo un'ottima montatura(che è la cosa fondamentale), meglio se motorizzata e/o computerizzata. Se invece ci si vuole addentrare nella fotografia per proiezione dall'oculare di oggetti in profondo cielo l'ottica del telescopio diventa altrettanto fondamentale. Fermo restando che più un'ottica è luminosa meglio è, conta anche lo schema adottato, le dimensioni(a nessuno fa piacere andare per campi d'inverno con temperature polari per cercare i cieli puliti trascinandosi dei pachidermi...) e la qualità della costruzione.

Finito il pippone dell'astrofilo represso, ti posso solo dire come a mio avviso Celestron è caduta dannatamente in basso, e - per quanto mi secchi ammetterlo - probabilmente la scelta migliore oggigiorno è un Meade anche per quanto riguarda assistenza e manutenzione. Se non altro, vicino a dove abito io c'è il distributore nazionale...

Link to post
Share on other sites

Grazie per la tua risposta..in effetti la mia intenzione è restare per ora nell'ambito della fotografia a pieno campo, e la montatura di cui scrivevo prima, compresa del computer Nextar mi sembra avere un prezzo abbastanza contenuto..

Posseggo un piccolo rifrattore Celestron da 80mm di apertura, qualche oculare mediocre e un ottimo oculare al Lantanio LVW 3.5 che comprai a prezzo ridicolo una diecina d'anni fa negli US, che utilizzo solo per la Luna, Saturno e poco altro..e prima di tentare di fare foto in proiezione dall'oculare, vorrei far pratica con una montatura motorizzata.

Sento spesso dire che i Meade sono ottimi strumenti per astrofotografia..

Gli Astrophisics apocromatici sono stati invece un sogno di gioventù..ma il costo non li rende esattamente avvicinabili alle mie tasche.

Link to post
Share on other sites

L'astrofotografia si fa anche con quelli a specchi, non solo con quelli a lenti.

Lo so, anzi, la maggior parte di chi si diletta in questo campo utilizza riflettori di grande diametro..

Ho comunque visto foto di campi stellari realizzati con una sola digitale guidata da una montatura motorizzata e devo dire che sono veramente belle: è da lì che vorrei partire, perché comunque anche fotografare solamente con pose di 15, 20 minuti inseguendo una nebulosa ed evitando il mosso etc. non è semplicissimo, almeno per i neofiti. E poi mi intriga molto la post-produzione degli scatti.

Link to post
Share on other sites

Mi risultava che, per data spesa, le prestazioni di uno specchio fossero superiori, perché fare uno specchio non richiede processi particolari se non la correzione della curvatura, mentre una lente richiede lo stesso controllo di curvatura dello specchio (su una superficie minore per via appunto del prezzo), ma in aggiunta anche i trattamenti superficiali.

Poi io ho sempre avuto voglia di provare un Dobson, ma non ho mai conosciuto nessuno in possesso di tali telescopi.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now