Sign in to follow this  
iDNAmac

"Chiamala innovazione, se vuoi"

Recommended Posts

incomincio questo thread scusandomi con gli amministratori per aver usato un loro titolo, ma quello che leggo in questa news è a dir poco sconcertante e vergognoso, se non per le cavolate dette(da come leggo), per lo meno dal modo in cui io, ma penso e spero molti altri, mi sento preso in giro da uno stato (in quanto a ministri e ministrelli) che dicono: "Il ministro (tra le cui affermazioni si può citare la non memorabile frase: "con l'ASDL si possono fare un sacco di cose") ha decantato quanto in Italia la diffusione della banda larga stia proseguendo a ritmi altissimi "prima o al massimo seconda in Europa" tra il generale assenso dei presenti"

ma la cosa che ancor più mi fa paura è :"tra il generale assenso dei presenti" :confused:

Ora! Capisco che pensano che l'italiano medio è stupido e credulone, e a volte hanno ragione! Ma tutto ha un limite!

Da italiano mi sento preso in giro e offeso da questo modo di fare informazione, sia da parte dei ministri che da Rai Tre, visto che dovrebbe essere il canale della cultura....mi piacerebbe sapere cosa ne pensate voi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io penso che vivo a 5 metri dalla principale Via di Bologna e io, come tutti quelli della mia zona, non posso avere una ADSL con velocità maggiore di 800k e non posso lasciare Telecom... e non posso utilizzare il VOIP... e non sono stato informato prima di fare un contratto ADSL... e per fortuna non ho fatto una flat.

...e parecchio mi girano!

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh, si diffonde così rapidamente che nel mio paese non c'è neppure.

telecom, dopo due anni di insistenze, ha invitato la popolazione per una riunione la cui sostanza era:

"se abbiamo almeno 60 abbonati (ci sono 1400 abitanti nel mio paese, di cui molti anziani ed appena 2 o 3 aziende commerciali) la metteremo a febbraio 2006, altrimenti nisba. a data da destinarsi"

questo è il risultato di privatizzare nominalmente mantenendo i monopoli di fatto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarò in conttrotendenza ma devo dire che il ministro ha ragione: infatti non si parla di valore di diffusione in assoluto, ma del tasso di crescita della diffusione. E di questo bisogna dare atto che sta procedendo molto rapidamente.

Per i paesi non ancora coperti da ADSL c'è da pazientare ancora un pò, a meno che non siete tra le 5 fortunate regioni (tra cui la mia!) in cui in autunno partirà la sperimentazione del WiMax, che sulla carta è molto migliore e più veloce dell'ADSL, senza i problemi di copertura delle centrali Telecom.

Se proprio vogliamo lamentarci facciamolo con i gestori (Telecom in primis) che in Italia hanno ancora dei prezzi altissimi rispetto gli stessi servizi che offrono al resto dell'Europa!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se proprio vogliamo lamentarci facciamolo con i gestori (Telecom in primis) che in Italia hanno ancora dei prezzi altissimi rispetto gli stessi servizi che offrono al resto dell'Europa!

questa la straquoto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarò in conttrotendenza ma devo dire che il ministro ha ragione: infatti non si parla di valore di diffusione in assoluto, ma del tasso di crescita della diffusione. E di questo bisogna dare atto che sta procedendo molto rapidamente.

Ma ora si è fermata! E il ministro dell'innovazione dovrebbe fare qualcosa...non cantare le odi di un periodo passato, come se fosse attuale...quì in friuli ci sono moltissimi quartieri che non sono raggiunti da ADSL, ovvero la Telecom ha coperto le strade principale, mentre le traverse(a come dice la stessa fornitrice del servizio) non avranno mai l'ADSL...

Per i paesi non ancora coperti da ADSL c'è da pazientare ancora un pò, a meno che non siete tra le 5 fortunate regioni (tra cui la mia!) in cui in autunno partirà la sperimentazione del WiMax, che sulla carta è molto migliore e più veloce dell'ADSL, senza i problemi di copertura delle centrali Telecom.

Se proprio vogliamo lamentarci facciamolo con i gestori (Telecom in primis) che in Italia hanno ancora dei prezzi altissimi rispetto gli stessi servizi che offrono al resto dell'Europa!

Quali sono le 5 regioni? :)

Concordo che la colpa non è dello stato sui problemi della copertura, ma le associazioni dei consumatori sembrano non muovere un dito, e lo stato non incoraggia il cittadino a rivendicare i propri interessi, piuttosto aiuta Telecom ad averla come sempre vinta! Quindi è colpa dello Stato che può e non fa! Ah! Lo sapevate che i ministri e i parlamentari sono sponsorizzati dalle grandi case? E lo sapevate che Telecom è tra queste?

Allora perchè questi dovrebbero fare i nostri interessi e non queli dei propri sponsor? :mad::mad::mad:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this