Sign in to follow this  
nserretti

aggiornameto iLife a 8,95 euro

Recommended Posts

Ragazzi scusatemi, ho fatto una richiesta per l'aggiornamento di iLife e quando mi chiedeva il giorno di acquisto del mac io ho messo 7 gennaio quando in realtà è 23 dicembre. Adesso può succedere qualcosa con il mio mac registrato in una data diversa da quella di acquisto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me non è neanche corretto vendere un computer con una suite preinstallata che verrà cambiata di li a pochissimo. Stranamente il programma di update prevede dal 6 gennaio in poi , uh che strano proprio dopo la befana. Magari hanno aspettato che tra Natale e Befana tutti comprassero i loro prodotti e poi fregarli.

onestamente, se ci riesco preferisco fregare io loro che farmi fregare....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pazzesco!

Questo tipo di ragionamenti mi fanno cadere le braccia, se non altro...

Adesso si tira pure in ballo la "correttezza" nel vendere un software che a breve verrà aggiornato... ma per piacere!

Apple ha presentato un nuovo software in data 6 gennaio, da quella data, chiunque acquista un Mac senza la nuova versione ha diritto a riceverla a prezzo scontato... più chiaro, lineare e corretto di così, non so cosa si possa fare.

E' da anni che è così: e sono anni che esiste internet, questo forum e google... bastava leggere un po' in giro, così come si vedono decine di utenti che chiedono quando è il momento giusto per comprare...

Francamente dubito venga accettata la tua domanda, e mi auguro che sia così.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me non è neanche corretto vendere un computer con una suite preinstallata che verrà cambiata di li a pochissimo. Stranamente il programma di update prevede dal 6 gennaio in poi , uh che strano proprio dopo la befana. Magari hanno aspettato che tra Natale e Befana tutti comprassero i loro prodotti e poi fregarli.

onestamente, se ci riesco preferisco fregare io loro che farmi fregare....

Bene, allora ti dico che sei Fuori Strada e stai sbagliando di GROSSO.

Prima di tutto la data che ha messo Apple è semplicemente perché il software è stato annunciato il 6 gennaio, data del MacWorld (che tutti conoscevano, quindi se per te era importante dovevi aspettare a comprare), la forma di up-to-date è un vantaggio che apple ti da a te nuovo cliente e per questo va ringraziata, la suite di iLife vecchia continua a funzionare, mica smette.

Visto che comunque la nuova Suite è in consegna dai primi di febbraio dare la possibilità di aggiornare ad 8 euro è un lustro per gli acquirenti nel mese di gennaio, visto che poi hanno Licenziata due versione della suite con poca spesa.

Secondo te cosa dovrebbe fare allora, smettere di vendere fino a che non esce una versione aggiornata del software, ma che ragionamento fai, up-to-date dovrà partire da una data di rilascio (in questo caso di annuncio, quindi ancora meglio per noi), oppure perchè il computer lo avevi comprato tu 15 giorni prima dovevano interpellarti e chiederti il permesso. :D

Apple in questo caso si comporta molto bene con i propri clienti. Penso che se ci siano delle cose da imputarle proprio non sono queste.

Ciao

Edited by giuppe
sbagliata data di annuncio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nserretti, non conosci la Apple.

È famosa per il fatto che non stabilisce il prezzo dei suoi prodotti in base al costo industriale e di commercializzazione, fin dal 1980.

Ha sempre fissato il prezzo di vendita in base alla valutazione del gradimento e della risposta del mercato.

Questo dovrebbe illuminarti sulla risibilità della tua ipotesi e sull'errore di valutazione commesso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora a questo punto preferisco Microsoft che quando ci fu il passaggio da Xp a Vista molti mesi prima rilasciava nei portatili acquistati coupon per fare l'upgrade a 79 euro....

E' da anni che è così: e sono anni che esiste internet, questo forum e google... bastava leggere un po' in giro, così come si vedono decine di utenti che chiedono quando è il momento giusto per comprare...

No...il discorso di controllare su internet non lo accetto...

Se oggi ti vai a comprare una macchina e tra 10 giorni vedi il modello nuovo girare per strada hai sbagliato tu a non girare su internet per vedere su usciva una nuova versione o forse era più "corretto" da parte del concessionario avvertirti che nel giro di 10 giorni sarebbe uscito il modello nuovo?

Io ho comprato il nuovo macbook con il touchpad che malissimo si integra con iphoto '08...speravo che con il '09 lo potevo sfruttare meglio però spendere 80 euro per aggiornare programmi comprati 20 giorni fa mi sembra un pò troppo. Soprattutto dopo che ne ho spesi 1200 per il portatile, 29 euro per collegarlo al monitor e soprattutto senza porta firewire e senza un lettore di schede.....tutte cose che il mio hp aveva gia incluse (anche il telecomando) costando anche meno.

Si è creato un mito su apple che ancora oggi devo capire.....

...quello che ho notato in questi giorni è che tutto quello che fanno è lecito, se fa qualcosa microsoft è tutto sbagliato....sembra un pò come il duello destra/sinistra in Italia....

Cmq vi avevo solo chiesto se succedesse qualcosa con la registrazione in data diversa.....le lezioni di correttezze non le avevo chieste....grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nserretti, non conosci la Apple.

È famosa per il fatto che non stabilisce il prezzo dei suoi prodotti in base al costo industriale e di commercializzazione, fin dal 1980.

Ha sempre fissato il prezzo di vendita in base alla valutazione del gradimento e della risposta del mercato.

Questo dovrebbe illuminarti sulla risibilità della tua ipotesi e sull'errore di valutazione commesso

Forse è per questo che hanno una quota di mercato (in america dove vanno meglio) solo del 7%...se non inventavano l'ipod non sò dove andavano a finire.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora a questo punto preferisco Microsoft che quando ci fu il passaggio da Xp a Vista molti mesi prima rilasciava nei portatili acquistati coupon per fare l'upgrade a 79 euro....

No...il discorso di controllare su internet non lo accetto...

Se oggi ti vai a comprare una macchina e tra 10 giorni vedi il modello nuovo girare per strada hai sbagliato tu a non girare su internet per vedere su usciva una nuova versione o forse era più "corretto" da parte del concessionario avvertirti che nel giro di 10 giorni sarebbe uscito il modello nuovo?

Io ho comprato il nuovo macbook con il touchpad che malissimo si integra con iphoto '08...speravo che con il '09 lo potevo sfruttare meglio però spendere 80 euro per aggiornare programmi comprati 20 giorni fa mi sembra un pò troppo. Soprattutto dopo che ne ho spesi 1200 per il portatile, 29 euro per collegarlo al monitor e soprattutto senza porta firewire e senza un lettore di schede.....tutte cose che il mio hp aveva gia incluse (anche il telecomando) costando anche meno.

Si è creato un mito su apple che ancora oggi devo capire.....

...quello che ho notato in questi giorni è che tutto quello che fanno è lecito, se fa qualcosa microsoft è tutto sbagliato....sembra un pò come il duello destra/sinistra in Italia....

Cmq vi avevo solo chiesto se succedesse qualcosa con la registrazione in data diversa.....le lezioni di correttezze non le avevo chieste....grazie!

Vivere oggi con la testa sotto la sabbia (cioè non leggere internet) è prepararsi a farsi del male da soli... oltre che non essere realisti.

E' compito del cliente informarsi, per qualunque acquisto.

I rivenditori non sanno un bel niente, fidati.

Il MacBook l'hai comprato e sapevi che aveva determinate caratteristiche... pretestuoso lamentarsi che il vecchio HP aveva più cose e costava meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse è per questo che hanno una quota di mercato (in america dove vanno meglio) solo del 7%...se non inventavano l'ipod non sò dove andavano a finire.....

Non hai molto chiaro quello di cui stai parlando.

La Microsoft produce software per far funzionare hardware in genere prodotto da chiunque vuole ed ha i mezzi per farlo.

La Apple produce Hardware e il software per farlo funzionare, anche se da poco, non in eclusiva.

Le proporzioni che indichi quindi vanno interpretate in questo senso, le macchine Apple hanno il 7% (o quel che sia) del mercato dei computer e sono praticamente tutte corredate del software OSX.

La Microsoft produce software che viene installato sulla stragrande maggioranza dei pc in circolazione, il resto sono Linux, OSX, Solaris ecc.

La Microsoft ottiene profitti su questo settore, mentre la Apple, in pratica il software te lo regala (nel senso che te lo da in bundle con la macchina) e paghi una specie di rimborso spese od un costo limitato per gli upgrade superiori o le suite alternative a quelle Microsoft.

La Apple non aveva grossi problemi quando deteneva una quota globale inferiore al 3%, viveva benissimo.

E se vuoi una mia personale opinione, io anche...

Operazioni malintese come quella che hai compiuto non sono poi molto diverse dal craccaggio.

Potevi farlo direttamente, ti saresti evitato apprensione e il fastidio di postare in merito

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Apple non aveva grossi problemi quando deteneva una quota globale inferiore al 3%, viveva benissimo.

E se vuoi una mia personale opinione, io anche...

Operazioni malintese come quella che hai compiuto non sono poi molto diverse dal craccaggio.

Potevi farlo direttamente, ti saresti evitato apprensione e il fastidio di postare in merito

Da wikipedia: Nel 1990 era iniziata la corsa inarrestabile di Windows e Apple si era vista ridurre le quote di mercato, che erano passate dal 20% dell'inizio degli anni 90 al 5% della fine del decennio. La compagnia ha dovuto affrontare anche una crisi finanziaria che ha avuto il suo epilogo quando il 6 agosto 1996 Jobs annunciò che Microsoft aveva comprato il 7% circa delle azioni (senza diritto di voto) di Apple, per 150 milioni di dollari. L'acquisto delle azioni era stato subordinato a un accordo che prevedeva l'installazione di Microsoft Internet Explorer su tutti i computer prodotti da Apple. Microsoft sostenne la società annunciando anche che avrebbe continuato lo sviluppo della suite Office per Macintosh. La crisi finanziaria venne successivamente superata e le azioni in mano Microsoft vennero ricomprate, anche se la quota di mercato continua ad assottigliarsi e nel 2004 ha raggiunto il 3%.

è andata a finire in mano a Microsoft quindi mi sà che benissimo non viveva......ma io non sò di cosa parlo quindi scusa. Ti ringrazio di avermi spiegato che Microsoft fà i software...pensavo facesse gli infissi!

non hai neanche un software crakkato sul tuo computer?....se ce l'hai allora non sei "corretto", se hai un mp3 pirata...non sei "corretto"...se scarichi un film non sei "corretto"...quindi finiamola con la lezione sulla correttezza....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da wikipedia...

Vuoi che non lo sappia, ho comprato il mio primo Macintosh... vediamo... fra due mesi saranno 25 anni, dopodiché ne ho comprati altri 14.

La prova che Apple vivesse la hai dal fatto che tuttora c'è.

Ed io, puoi anche non crederci, ci ho sempre vissuto bene, mi ci sono divertito, per anni ha prodotto il reddito con cui ho vissuto abbastanza bene con tutta la mia famiglia e i miei collaboratori

... non hai neanche un software crakkato sul tuo computer?....se ce l'hai allora non sei "corretto", se hai un mp3 pirata...non sei "corretto"...se scarichi un film non sei "corretto"...quindi finiamola con la lezione sulla correttezza....

Sarà dura da credere, ma non posseggo software craccato, non ne ho bisogno, ho imparato a cercare e trovare tutto il software free ed open source che mi serve.

Quello professionale lo compro, posso permettermelo.

Non ho neanche l'ombra di software Microsoft sui miei Mac, invece troverai, NeoOffice, Gimp, Inkscape, Scribus ecc.

Per quel che riguarda documenti presi nei torrenti e nei file a libero scambio, hai in parte ragione.

Ma sono parco, di non originale troveresti ben poco di quello che non è reperibile sul mercato normale, ritengo un mio diritto (un po' allargato) procurarmi una cosa che mi interessa che non è disponibile con l'acquisto.

Non era una lezione di correttezza, comunque.

Ma se vuoi la possiamo chiamare lezione di logica, ma sarebbe antipatico, non ci infervoriamo fino a diventare poco attendibili, stiamo solo chiacchierando...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this