Quello che di MAC OS X non si dice


Recommended Posts

  • Replies 209
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Grazie per l'ottima guida Macantos, non si finisce mai di imparare, ho sempre ignorato, stupidamente, Automator come Azioni Cartella. Ottimi post, anche il precedente se non si fosse capito...

Sempre felice di essere utile a chi apprezza certe cosine... :) del mac come utente sono un novellino ma Unix, grazie al cielo, "qualcosina" la so' fare :P ...ti devo dire la verità ... secondo me uno dei punti di forza del Mac oggi è Os X in generale ... un sistema operativo stupendo... il secondo punto che merita una belal medaglia è cocoa/xcode... secondo me delle pietre miliari dell'informatica moderna.

Oggi i Mac senza Os X, per quanto siano delle belle macchine, sarebbero poco più di frullatori o filpper, come piace a me chiamare i PC ;)

Qualche volta mi spiace vedere certi Mac relegati a scopi minimali, come contenitore di fotografie e/o un modo comodo per andare su Internet... Os X è un sistema operativo fantastico, e per quanto possa avere anch'esso dei piccoli problemi del tutto risolvibili, forse è di quanto meglio c'è sul mercato... Os X ha quello che manca a Linux ed è poco più costoso si un PC, se si valuta solo il prezzo di acquisto... ma se poi si va a valutare l'affidabilità, l'efficacia, e i software che velocemente stanno migrando verso questa piattaforma... i beneficio/prezzo ha un valore molto positivo... se poi diciamo che la vita media per una macchina apple (sempre grazie ad Osx), prima di diventare veramente obsoleta è quasi il doppio se non di più di un PC... allora si potrebbe ardire che investire sul Mac si risparmia...

Tutto questo lo dobbiamo unicamente alla lungimiranza di Steve Jobs... che spero si rimetta in fretta... e sistemi (spero) quelle cosine di Apple che oggi non mi piacciono tanto... come la blindatura dell'iphone... il Mobile Me così costosto... in non permettere ai produttori di terze parti (sotto specifiche costruttive e certificazioni di compatibilità severe) di creare dei Mac "compatibili".

I tempi sono cambiati, l'opensource fa da padrone, e liberare vuol dire sicuro successo... penso che anche come indotto economico Apple ne beneficerebbe... ma ho fiducia in Steve... lui queste cose le sa' meglio di me (penso)... e forse cerca solo che i tempi siano maturi.... chiaramente scrivo opinioni personali.. qualcuno storcerà il naso... lo rispetto... ma la mia opinione è questa... per ora.:)

Link to comment
Share on other sites

macantos, come già detto più volte, Apple vive vendendo hardware... MacOS X, così come iLife e iWork - per quanto siano prodotti fenomenali e rappresentino il vero "valore aggiunto" di ciò che esce da Cupertino - servono solo per rendere appetibile l'hardware Apple. Permettere l'installazione di OS X su macchine non Apple vorrebbe dire la fine dell'azienda nel giro di pochi anni, altro che "sicuro successo". Poi, ovviamente, anche la mia è un'opinione...

Link to comment
Share on other sites

Permettere l'installazione di OS X su macchine non Apple vorrebbe dire la fine dell'azienda nel giro di pochi anni, altro che "sicuro successo".

Già, anche perché Apple non riuscirebbe di certo a compensare il crollo delle entrate derivanti dalla vendita di hardware con l'incremento delle vendite dei software. Quello che si sta verificando in questo periodo fa capire che non ci sia poi così tanta "fame" di Mac OSX in giro. Mi spiego: il modo di "schiodare" il sistema operativo c'è; se ci fosse un mercato potenziale enorme, non ci troveremmo con una Psystar da una parte, una ApplePc qui e una PearPc di là e qualche altro assemblatore di cui ignoriamo l'esistenza sparso a macchia di leopardo (la coincidenza!!!) sul pianeta...avremmo assistito ad un'invasione, un ingresso in massa sul mercato...dato che non credo che siano problemi di carattere etico a fermare un'intrapresa del genere, penso che il motivo possa essere ricondotto ad una valutazione delle potenzialità del mercato: il gioco non vale la candela (né il rischio).

OSX è una meraviglia, ma quanti acquistano un computer partendo dalla valutazione del sistema operativo?

Da quando mi sono accorto di come l'utenza media (la parola ha un senso diverso rispetto a quello che ha all'interno di una comunità -questa- dove anche chi è alle prime armi dimostra una volontà di crescita, apprendimento, approfondimento...diversamente non starebbe qui) sottoutilizzi OSX, mi sono messo a dare lezioni gratuite...partendo non dall'abc, ma da prima...perché, in alcuni casi, s'ha da spiegare persino che il comp non si spegne tenendo premuto il tasto di accensione...partenza: Menù Mela...e via: differenza fra Stop, riavvia, spegni...spiegare perché alcuni comandihanno i tre puntini...eccetera. alla fine mi sono scocciato e, adesso, quando qualcuno mi viene a chiedere consiglio sull'acquisto di un Mac, indago, chiedo cosa ci vorrebbe-dovrebbe fare e, nella maggior parte dei casi, lo indirizzo verso un cesso di PC...io! che ho fatto conoscere il Mac a chissà quanta gente...mi sono ridotto a questo perché mi piange il cuore a vedere lo scempio che ne fanno...

scusate la partenza per la tangente...ma, ahimé, Mac OSX è una meraviglia, nella maggioranza dei casi è l'utenza a non essere alla sua altezza:)

Link to comment
Share on other sites

Oggi i Mac senza Os X, per quanto siano delle belle macchine, sarebbero poco più di frullatori o filpper, come piace a me chiamare i PC ;)

Qualche volta mi spiace vedere certi Mac relegati a scopi minimali, come contenitore di fotografie e/o un modo comodo per andare su Internet... Os X è un sistema operativo fantastico, e per quanto possa avere anch'esso dei piccoli problemi del tutto risolvibili, forse è di quanto meglio c'è sul mercato... Os X ha quello che manca a Linux ed è poco più costoso si un PC, se si valuta solo il prezzo di acquisto... ma se poi si va a valutare l'affidabilità, l'efficacia, e i software che velocemente stanno migrando verso questa piattaforma... i beneficio/prezzo ha un valore molto positivo... se poi diciamo che la vita media per una macchina apple (sempre grazie ad Osx), prima di diventare veramente obsoleta è quasi il doppio se non di più di un PC... allora si potrebbe ardire che investire sul Mac si risparmia...

Tutto questo lo dobbiamo unicamente alla lungimiranza di Steve Jobs... che spero si rimetta in fretta... e sistemi (spero) quelle cosine di Apple che oggi non mi piacciono tanto... come la blindatura dell'iphone... il Mobile Me così costosto... in non permettere ai produttori di terze parti (sotto specifiche costruttive e certificazioni di compatibilità severe) di creare dei Mac "compatibili".

I tempi sono cambiati, l'opensource fa da padrone, e liberare vuol dire sicuro successo... penso che anche come indotto economico Apple ne beneficerebbe... ma ho fiducia in Steve... lui queste cose le sa' meglio di me (penso)... e forse cerca solo che i tempi siano maturi.... chiaramente scrivo opinioni personali.. qualcuno storcerà il naso... lo rispetto... ma la mia opinione è questa... per ora.:)

Mi permetto di farti notare, come dovrebbero fare parecchi quando parlano di Apple, hardware Macintosh e OS X, che la mela morsicata è nata costruendo computer con il suo sistema operativo ( a partire dal primo Apple Computer che, già unico nel suo genere, conteneva in ROM il linguaggio BASIC ). E la storia si è ripetuta per tutte le categorie di computer che Apple ha introdotto, seguendo sempre la filosofia di vendere al cliente una macchina affidabile, capace di soddisfare al 100% le esigenze e le necessità di questi e facile da usare ( è l'uomo che controlla la macchina, che non deve condizionare l'operato di questo ).

Venendo ai nostri Macintosh di oggi e OS X, questa filosofia e visione del mondo informatico, non è cambiata visto che la relazione "virtuosa" ( una piattaforma hardware stabile e collaudata per un sistema operativo avanzato, veloce ed efficiente ) è anche la chiave del successo di Apple, come dimostrato dai dati di mercato, nei confronti di altri "assemblatori". Quindi hardware e software sono complementari tra loro e svincolare quest'ultimo da Macintosh, significherebbe rigettare tutto un progetto di fondo. Apple, per la verità, provò la strada della cessione in licenza del Mac OS e della tecnologia Macintosh per creare un mercato di "cloni", ma l'esitò fu disastroso con un profondo deficit di bilancio per un mercato che non decollò nemmeno e contribuendo all'aborto della naturale evoluzione del Mac OS ( Copland ).

In realtà, oggi, cedere in licenza OS X sui PC sarebbe un suicidio per Apple perchè nel giro di breve tempo si ritroverebbe nelle stesse condizioni di Microsoft con Windows: sviluppare un sistema operativo per una miriade di hardware e periferiche installate con standard prestazionali non omogenei. Significherebbe quindi dare sempre più risorse per il supporto a scapito dello sviluppo!!

Link to comment
Share on other sites

Una Apple che vendesse Mac OS X aperto a tutti senza produrre hardware, dovrebbe (a logica) fare cose del tipo:

- aumentare i prezzi della licenza di OS X (+40-50%)

- aumentare i prezzi di tutti i software non "pro" come iLife e iWork (+40-50%)

- introdurre i numeri seriali

- potrebbe rendere Mac OS X compatibile con un particolare tipo di scheda madre certificata, ma le innumerevoli opzioni hardware aggiuntive la costringerebbe a ridurre il numero di release a favore di aggiornamenti di mantenimento

- non potrebbe bloccare gli smanettoni/assemblatori da quattro soldi... trovandosi a fronteggiare una parte di clientela "parallela" (ovvero che usa OS X su hardware non certificato) probabilmente scontenta per il cattivo funzionamento dell'OS e quindi avrebbe una pubblicità fortemente negativa che sarebbe sfruttata dai concorrenti (MS e Linux).

- perderebbe l'appeal

Link to comment
Share on other sites

Renato... purtroppo parecchi che utilizzano un computer, sono vittime di un marketing ignorante e di una filosofia distorta di potenza.

Basta fare un giro in tanti forum per computer PC ( windows ) e leggere i contenuti dei post... Nel 90% si legge di persone che schiave del benchmarking, assemblano sistemi superpompati ( leggere e vedere certe soluzioni hardware mi viene da ridere perchè in realtà verranno sfruttate mediamente al 40% del loro potenziale ) per avere quei 4/5 frames in più o quella frazione di velocità aggiuntiva, che si rivela del tutto ininfluente nell'uso quotidiano. E sono tutti li a pendere e sbavare su quella scheda madre o su quei banchi di memoria, così Windows sarà più veloce, più stabile...

Il mio iMac ha due anni appena compiuti, è passato da Tiger a Leopard senza perdere un colpo e senza rinunciare a nulla!!! Probabilmente con SnowLeopard avrò un sistema ancora ampiamente efficiente, se non di più, e sarà anche più leggero in termini di spazio occupato e compattezza di codice, senza sentire la necessità del Gigahertz in più o di una scheda grafica a doppia GPU con super sistema di raffreddamento misto aria/liquido!!

Link to comment
Share on other sites

ahimé! magari fosse...gli smanettoni si collocano su un gradino più alto nella scala evolutiva dell'utilizzo del comp...almeno sanno cosa sia una scheda madre...

credo che una buona metà degli utilizzatori di computer sia vittima di quella che è la più grossa manipolazione mediatica (e culturale) degli ultimi venti anni: la necessità di avere un computer (uso non a caso Avere e non Usare).

questo lo si scopre andando "on the road", quando incocci contro il solito "mi sono trovato sulla scrivania..." e inciampi sull'ennesimo "perché il mio non lo fa"...sigh!

ho smesso di alzare gli occhi al cielo quando vedo mia moglie trafficare con il suo iMac...adesso mi pare un hypergeek...

lasciamo Apple ad Apple, diversamente, succederebbe quello che sia tu sia Macteo scrivete:

la microsoftizzazione di Apple...

Link to comment
Share on other sites

Una Apple che vendesse Mac OS X aperto a tutti senza produrre hardware, dovrebbe (a logica) fare cose del tipo:

- aumentare i prezzi della licenza di OS X (+40-50%)

- aumentare i prezzi di tutti i software non "pro" come iLife e iWork (+40-50%)

- introdurre i numeri seriali

- potrebbe rendere Mac OS X compatibile con un particolare tipo di scheda madre certificata, ma le innumerevoli opzioni hardware aggiuntive la costringerebbe a ridurre il numero di release a favore di aggiornamenti di mantenimento

- non potrebbe bloccare gli smanettoni/assemblatori da quattro soldi... trovandosi a fronteggiare una parte di clientela "parallela" (ovvero che usa OS X su hardware non certificato) probabilmente scontenta per il cattivo funzionamento dell'OS e quindi avrebbe una pubblicità fortemente negativa che sarebbe sfruttata dai concorrenti (MS e Linux).

- perderebbe l'appeal

D'accordo su tutto quanto scrive Macteo, tranne su un punto: per contenere (sottolineo, contenere, NON annullare) le perdite date dalla minore vendita di hardware, Apple dovrebbe aumentare il prezzo di OS X e dei software non pro non del 40-50% ma almeno del triplo. Insomma, OS X costerebbe quanto Windows vista Ultimate (intorno ai 400-500 euro) e per iLife e iWork ci vorrebbero almeno un paio di centoni ciascuno. Alla fine il risultato sarebbero un sistema operativo e delle applicazioni consumer mooolto più cari e mooolto meno stabili ed efficaci. Una soluzione del genere si rivelerebbe quindi negativa per tutti, sia per Apple che per gli utenti.
Link to comment
Share on other sites

...

ultime indiscrezioni riguardanti SL...

a proposito del vituperato cestino:

sembra che sia stata reintrodotta la possibilità di ripristinare files dal cestino...probabilmente dietro sollecitazione di numerosi utenti Windows:)

Stacks: si potrà navigare nelle cartelle all'interno di Stacks, mentre ora, se si clicca su una cartella,

questa si apre in una nuova finestra del finder...bene!

http://www.macrumors.com/2009/02/12/snow-leopard-adds-minor-often-requested-tweaks-put-back-stack-folder-navigation/

Link to comment
Share on other sites

...ultime indiscrezioni riguardanti SL...

a proposito del vituperato cestino:

sembra che sia stata reintrodotta la possibilità di ripristinare files dal cestino...probabilmente dietro sollecitazione di numerosi utenti Windows:)

Forse hanno ascoltato gli utenti di mac os 9 e precedenti in cui era presente ripristina, a differenza dell'inutile " svuotami solo questi files " del cestino di windows

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share