Quello che di MAC OS X non si dice


Recommended Posts

Stacks: si potrà navigare nelle cartelle all'interno di Stacks, mentre ora, se si clicca su una cartella,

questa si apre in una nuova finestra del finder...bene!

Che differenza c'è con la navigazione che si ha ora impostando "Mostra come cartella" invece che "Mostra come pila"?
Link to comment
Share on other sites

  • Replies 209
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

esatto, e questo è particolarmente utile se si deve navigare all'interno di cartelle e sottocartelle.

così com'è oggi, va bene per navigare in una cartella con non troppi documenti, in modo tale che si possa impostare come pila; altrimenti non si capisce a cosa serva, se dopo un clic mi ritrovo con la finestra del finder davanti.

Link to comment
Share on other sites

già: la vista ad elenco...fortuna che l'hanno reintrodotta non ricordo con quale aggiornamento...

personalmente, il primo contatto con Stacks mi ha fatto pensare che sì, c'era un sacco di scenografia in più, ma la sostanza?...le cartelle sul dock ce le mettevo da solo anche prima, per giunta erano navigabili.

ad ogni modo, un po' di scenografia non guasta...a giudicare dall'immagine pubblicata da Mac Rumors, la navigazione all'interno di uno stack in modalità griglia dovrebbe essere decisamente "teatrale"...

Link to comment
Share on other sites

già...non si vive di solo pane.

fra l'altro, certe cosucce "esteriori" sono le prime cose che fanno sbavare chi si avvicina per cercare di scoprire perché il balengo (tu) non usa windows...persino il dock, che a me impiccia, sembra roba da marziani...il cubo del cambio utente...spaces...il delizioso slow motion che si ottiene con shift-minimizza o, ancora meglio, aprendo una stack, possibilmente cicciotta, in visualizzazione griglia tenendo premuto il tasto shift...poi, il colpo di teatro finale:

lancio di Time Machine...:)

se poi l'altro vuole anche la sostanza, se ne può offrire a iosa...

Link to comment
Share on other sites

Ecco, Time Machine è una delle poche cose che Apple non ha pensato di rendere facilmente accessibile via terminale e hanno fatto male.

Il tasto shift non è una feature ma un vecchio lascito di Aqua che, infatti, ad oggi non funziona con tutte le animazioni.

Ciò che dicevo per gli stack si riferiva al fatto che non c'è nulla di nuovo se non l'effettino carino inutilino. Ok, puoi impressionare gli amici, ma non so quanti benefici effettivi porterà.

Link to comment
Share on other sites

Salve a tutti, sono un utente Windows con l'intenzione di acquistare un MacBook/MacBook Pro questa estate per l'Università. Stanco ormai di errori, installazione driver, finestre di dialogo ovunque (sperimentati anche sul nuovo WIndows 7), da qualche mese mi sto informando sul mondo Apple. Ho trovato, oltrei ai soliti, innumerevoli commenti positivi, anche un articolo interessante che ho pensato di proporre alla comunità di Macity, per poter capire quanto di vero sia scritto in esso. La versione originale era in inglese, ma ho tradotto la prima parte per comodità. Cosa è vero e cosa non è vero di quanto scritto?

Ecco il documento (si consideri che non ho mai utilizzato Mac, quindi alcune traduzioni potrebbero essere inesatte).

Alcune cose che OS x non può fare

Tasto destro per creare file di testo : Bisogna aprire TextEdit, navigare nella giusta cartella e fare "Salva come" per creare uno stupido file. C'è un plugin, ma non funziona proprio bene. Alcuni dicono che basta selezionare il testo e trascinarlo sul Desktop per creare un file di testo. Beh, ciò è un processo davvero fastidioso se vuoi iniziare con un file vuoto, e bisogna cambiare l'estensione ".textclipping". Senza aggiungere che non sempre si ha una finestra aperta con il testo.

Impostare un'immagine come sfondo: Non si può affatto selezionare in Finder un'immagine per sceglierla come sfondo. Nessuna applicazione di OSX te lo permette. Devi attraversare una lunga serie di processi dal desktop e trovare manualmente il tuo file. L'unico altro modo è aprire la tua immagine con Firefox ed impostarla come sfondo. Forse iPhoto riesce a fareciò, ma è inutile per file che non sono foto. Progettazione orribile.

Scegliere intere cartelle come sfondi : Puoi aggiungere una cartella, ma le sottocartelle NON SONO INCLUSE. C'è qualcosa che riesce a fare ciò? Di nuovo, iPhone è inutile per tutto quello che non è foto.

Unire insieme cartelle: Quando copi una cartella, se il nuovo posto contiene una cartella dello stesso nome, non c'è modo di unire insieme le due cartelle. Al contrario, Finder sovrascrive la cartella originale con la nuova. Tutti i file della prima cartella sono perduti. L'unico modo per aggirare il problema è usare il comando unix mv... progettazione davvero poco user-friendly.

Operazioni basilari per cui v'è bisogno di plugins:

* Dinistallare: Il semplice trascinare l'applicazione nel cestino non elimina i file di preferenza ad essa associati.

* Evitare che il computer entri in modalità "sleep" quando si chiude il coperchio.

* Ridimensionare la finestra senza utilizzare solo l'angolo in basso a destra .

* Aprire il terminal in ogni cartella dal finder.

* Non c'è Stereo Mix. Anche con Soundflower, è impossibile sia inviare suoni che riprodurli.

* Non si può disattivare l'accelerazione mouse. Bisogna usare un software come USB Overdrive.

Il Cestino non va

Non puoi svuotare il cestino in modo selettivo: Non c'è modo per cancellare uno o alcuni elementi in differenti volte. (Utile quando si vuole controllare due volte prima di eliminare del tutto). Si può solo svuotare il cestino tutto in una volta.

Non si può ripristinare ciò che è nel cestino: Se si sposta accidentalmente qualcosa nel cestino, non c'è modo di far sì che questo oggetto venga ripristinato nel suo luogo originale. Bisogna ricordare dove si trovava. Perchè si dovrebbe aver bisogno di un cestino quando non si ricorda nemmeno dove sono i file?

Non si può disabilitare il cestino: Nonostante faccia davvero schifo, non c'è modo di disabilitarlo. Non c'è modo di eliminare i file direttamente senza muoverli nel cestino dalla GUI di Finder.

Finder non va

Non c'è il "taglia" : Manca l'opzione "taglia", come in moltri altri OS. Perciò, per spostare un file bisogna navigare alla destinazione con una finestra separata di Finder e trascinarlo, o trascinarlo attraverso varie cartelle -sperando di non perdersi- dalla stessa finestra di Finder.

Non si può calcolare la dimensione totale: Quando selezioni alcuni file e clicci con il tasto destro su --> Informazioni, Finder mostra un box per OGNI elemento con la dimensione individuale. Non voglio questo. Non voglio sommare manualmente le dimensioni dei file.

Brutta scelta delle shortcuts: Enter è rinomina, Command-O è apri. Inefficiente. L’azione che si fa più spesso richiede più comandi di tastiera. Quali file sono più spesso rinominati più che aperti? Non esiste un modo per una navigazione veloce di tastiera, dal momento che non si può premere Enter per entrare in una sottocartella.

Ulteriori brute scelte delle shortcuts: Il tasto backspace dovrebbe muovere di un livello in alto nel Finder, non indietro. Passare al livello superiore è usato più spesso. E’ davvero stupido dover premere 2 tasti per farlo (cmd-up).

Rinominare i file è comunque difficile: Non si possono rinominare i files in succession. In Windows, si premerebbe F2, rinomina, tab fino al file successivo, rinomina, etc… In Finder, bisogna fare: Enter, nome, Enter, freccia inferiore, Enter, Nome, Enter, Nome, Enter …..

Ancora più difficile il rinominare di massa: Non c’è modo per selezionare tutti i file, rinominarli, e fare in modo che Finder gli associ un numero crescent come in Vista. Un compito così facile non dovrebbe richiedere l’utilizzo di Automator.

Dimensione icone limitata: Nella vista icone, l’icona più grande è 128x128 (ad eccezione della modalità di ricerca), inutile per vedere in anteprima file e documenti. Sì, esiste il quicklook, ma se si volesse visualizzare i file multipli tutti in una volta?

Difficile cambiare la dimensione delle icone: E’ ancora più difficile cambiare la dimensione delle icone. Bisogna andare in “Vedi opzioniâ€, il che richiede molti clicks (ad eccezione della modalità di ricerca

Cattiva gestione dello spazioBad Spacing: Gli spazi tra le icone sono eccessivi. Se si riduce lo spazio, i nomi dei file sono troncati senza motivo.

Difficile visualizzare i metadata : La maggior parte delle visualizzazioni non mostra i metadata dei file (dimensione, spazio, creato, ..). Solo una colonna e la modalità di ricerca lo fanno.

La vista in colonna ha problemi: Supponiamo che si stia visualizzando in anteprima una serie di immagini in Quicklook e si stiano cancellando quelle non desiderate (quindi si sta premendo la freccia inferior per passare al file successive). Quando si preme cmd-backspace per cancellare un file, il focus è RITORNO ALLA CARTELLA PARENT. Bisogna ricordare e navigare manualmente dove si è rimasti. Ci potrebbero essere 10000 files…

Il trasferimento file non visualizza la velocità di trasferimento (o la percentuale di trasferimento?)

Disordinata vista in lista: Si può facilmente ottenere una vista a lista disordinata espandendo trope cartelle. Non c’è modo che esse siano automaticamente chiuse. Si rimane incollati ad una visualizzazione disodinata.

Disposizione: Le cartelle non si trovano sempre in alto quando si dispone la vista per lista. Bisogna editare un file di sistema per ottenre ciò. Anche se le cartelle apparissero in alto, non si possono disporre ulteriormente in base ad una colonna addizionale.

Spotlight fa schifo

Niente personalizzazione: Ci sono solo 3 colonne nella vista ricerca in Spotlight. E’ difficile trovare informazioni su questi file.

Niente personalizzazione: Non si possono scegliere estensioni di file specifiche da includere/escludere. Solo una lista limitata di tipi.

Non si può sercare durante l’indicizzazione: E l’indicizzazione dura una vita.

Brutta sintassi della calcolatrice: 2^3 non funziona. Bisogna scrivere pow (2,3). Può essere la sintassi per C? Beh, questo non dovrebbe interessare.

Cattiva navigazione

Nessun pulsante unico per cancellare: E’ cmd-backspace. L’eliminazione dovrebbe essere più accessibile.

Tabs funziona solo su pulsanti di testo, non su bottoni o pulsanti di spunta.

Non si possono chiudere le proprietà/opzioni di dialogo con cmd-w: Inconsistente con alter finestre di Finder.

Nessuna shortcut per cambiare i tabs: Firefox, terminal, Adium… tutti hanno shortcuts per fare ciò. Textmate non ha nemmeno una shortcut. Nessuna shortcut nemmeno nelle preferenze.

Due modi per premere un pulsante: Enter= Preme il pulsante evidenziato/di default. Space= Preme il tasto circondato. Confondevole. Perché non si possono usare il tab o le frecce direzionali per spostare la selezione?

Smart folder è in effetti un file: Ciò significa che non si può navigare in essa tranne che con Finder.

Va bene....è ufficiale.... non capisci una fava di informatica: AHAHAHAHAH!
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share