Quello che di MAC OS X non si dice


Recommended Posts

  • Replies 209
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Quante risposte... Avevo immaginato che avrei toccato un tasto dolente. Come ha già detto sem - che ringrazio -, io non conosco affatto OS X se non di vista, e ho solo tradotto un articolo NON MIO, per vedere se vi fosse un fondo di verità. Vi ringrazio intanto per le delucidazioni date (grazie molte anche a chi ha postato immagini) : mi saranno certo utili per convincermi al 100% per l'acquisto di un MacBook/MacBook Pro.

Aggiungo che, come prospettabile, di solito queste "mancanze" sono semplici bricioline in confronto a ciò che manca in Windows.

Questa sera inserirò la seconda parte della traduzione

Link to comment
Share on other sites

Quelli secondo me non sono i veri problemi di Mac OS X... Io sono stato costretto a comprare un portatile winzozz per un semplice fatto di compatibilità! Molti programmi ecc... non girano sul mio iMac G5 (e neanche posso installare il bootchamp). Per tutto il resto va un meraviglia! Oggi ho comprato all'Apple Store il nuovo sistema operativo Leopard... Spero mi soddisfi quanto o più del mio adorato Tiger (al quale sono affezionatissimo...)! ;D

Link to comment
Share on other sites

E' evidente che Nemomnis ha sbagliato forum: è il suo PRIMO post, e senza aver MAI messo le mani su un Mac ne descrive gli "innumerevoli" difetti.

Suggerisco a Nemomnis di NON COMPRARE UN MAC o di sospendere il giudizio fino a che non ne abbia provato uno (per bene, non 5 minuti in un negozio).

E' evidente che tu non hai letto il primo paragrafo del primo post di Nemomnis...:confused:

Comunque vengono perlopiù citate "caratteristiche" del finder, che secondo me, è la parte dell'OS X che più ha bisogno di una sistemata...

Con Leopard hanno aggiunto features utilissime tipo quicklook...

Alcuni aggiustamenti sarebbero ben accetti, tipo un "visualizzatore di immagini" integrato migliore di anteprima, soprattutto per visionare intere cartelle miste (immagini + altro), o una maggior personalizzione di spotlight (che rimane ottimo)...

ps... è sempre avvilente vedere personaggi "pseudo-intelligenti" che ripetono a pappagallo "Windowsfaschifo, Windowsfaschifo", senza un minimo di ritegno...

Link to comment
Share on other sites

rispondo a pezzettini, per quello che so, e a puntate; vengono posti quesiti, quindi, sarebbe il caso di mantenere il controllo dei nervi...

Alcune cose che OS x non può fare

Tasto destro per creare file di testo : Bisogna aprire TextEdit, navigare nella giusta cartella e fare "Salva come" per creare uno stupido file. C'è un plugin, ma non funziona proprio bene. Alcuni dicono che basta selezionare il testo e trascinarlo sul Desktop per creare un file di testo. Beh, ciò è un processo davvero fastidioso se vuoi iniziare con un file vuoto, e bisogna cambiare l'estensione ".textclipping". Senza aggiungere che non sempre si ha una finestra aperta con il testo.

vero...ma, oltre al già citato Promemoria (sui cui post-it si più appiccicare di tutto, dai filmati all'audio etc), ci sono plug-ins di terze parti (gratuiti) o si può creare un semplicissimo flusso di lavoro, costituito da una sola azione, con Automator (autentica gemma con la quale si può fare di tutto e di più....tranne farcire i tortellini...almeno IO non sono stato capace di farglielo fare)

Impostare un'immagine come sfondo: Non si può affatto selezionare in Finder un'immagine per sceglierla come sfondo. Nessuna applicazione di OSX te lo permette. Devi attraversare una lunga serie di processi dal desktop e trovare manualmente il tuo file. L'unico altro modo è aprire la tua immagine con Firefox ed impostarla come sfondo. Forse iPhoto riesce a fareciò, ma è inutile per file che non sono foto. Progettazione orribile.

vero...forse. dato che attualmente c'è un orrido pdf come sfondo della mia scrivania...ce l'ho messo con un click del mouse. adesso, senza dover rovistare da nessuna parte, il pdf non c'è più e c'è un'immagine...altro piccolo flusso di lavoro da impostare con Automator, dato che, in effetti, non lo si ha di default (mi sbaglio?)...ad essere sinceri, un qualche problemino con le immagini c'è, quantomeno per chi non sa come fare per dare un'occhiata all'interno dell'apparentemente blindatissima libreria di iPhoto (ctrl-clic o pulsante destro del sorcio. Mostra contenuto); ad ogni modo, se si tengono le preferenze di sistema a portata di clic, cambiare l'immagine di sfondo è azione che richiede due secondi.

Scegliere intere cartelle come sfondi : Puoi aggiungere una cartella, ma le sottocartelle NON SONO INCLUSE. C'è qualcosa che riesce a fare ciò? Di nuovo, iPhone è inutile per tutto quello che non è foto.

Preferenze di sistema: selezione di una cartella di foto e impostazione del tempo per il cambio immagine

Unire insieme cartelle: Quando copi una cartella, se il nuovo posto contiene una cartella dello stesso nome, non c'è modo di unire insieme le due cartelle. Al contrario, Finder sovrascrive la cartella originale con la nuova. Tutti i file della prima cartella sono perduti. L'unico modo per aggirare il problema è usare il comando unix mv... progettazione davvero poco user-friendly

il Finder non sovrascrive niente, perché ti avvisa del fatto che in quel posto c'è già una cartella con lo stesso nome...non mi pare un limite, ma una garanzia..."unire" le due cartelle è semplicissimo: si aprono entrambe, si piglia il contenuto di una e lo si sposta nell'altra.

Operazioni basilari per cui v'è bisogno di plugins:

* Dinistallare: Il semplice trascinare l'applicazione nel cestino non elimina i file di preferenza ad essa associati.

a prescindere dal fatto che, assonanze a parte, i plug-ins non sono delle piaghe, ogni programma civile ha il proprio installer e uninstaller...ad ogni modo, non sempre è vero, dato che ci sono applicazione in cui TUTTO è contenuto nella cartella delle applicazioni. presumo che in Windows non sia molto diverso, altrimenti non saprei spiegarmi perché, tanto per fare un esempio, Adobe abbia perso tempo a creare l'Uninstaller e lo script di pulizia anche per quelli di Redmond.

* Evitare che il computer entri in modalità "sleep" quando si chiude il coperchio.

altri hanno già risposto...io non so nulla al riguardo, dato che il 30 pollici un coperchio non ce l'ha:)

* Ridimensionare la finestra senza utilizzare solo l'angolo in basso a destra .

vero...ma dubito che questo possa costituire un problema.

* Aprire il terminal in ogni cartella dal finder.

si piglia l'icona dell'applicazione Terminale e la si sbatte nella barra laterale del finder...di più, si può impostare l'apertura dell'applicazione al logic.

* Non c'è Stereo Mix. Anche con Soundflower, è impossibile sia inviare suoni che riprodurli.

uso Soundflower per l'input audio a composizioni interattive di Quartz Composer...si riproducono e si inviano suoni...basta impostare l'input e l'output audio nella giusta maniera nelle Preferenze di sistema (suono)

il resto fra un po'...:)

Link to comment
Share on other sites

Inserisco il secondo ed ultimo pezzo della traduzione da me effettuata di un articolo sui difetti di Mac Os X. Sottolineo ancora una volta - sembra che ve ne sia bisogno - che questi commenti riportanti NON SONO MIEI (difatti, in tutta la mia vita ho usato un Mac solo una ventina di minuti in un negozio Apple), e che vi chiedo delucidazioni sull'effettivo peso di queste fantomatiche pecche proprio perchè tra qualche mese comprerò un MacBook.

PS: Ottimo lavoro, Renato. Aspetto i prossimi aggiornamenti del tuo post.

----

Spreco di spazio sullo schermo

La maggior parte delle applicazioni occupano troppa risoluzione verticale: Perché non possono avere icone più piccolo? Né si può “restringerleâ€. Un esempio: Safari. Why

Il dock occupa troppo spazio: Se è grande, occupa troppo spazio. Se è piccolo, è impossibile selezionare un’applicazione o un’altra, soprattutto da finestre minimizzate.

Lento il ripristino (di finestre chiuse?) Dal momento che occupa così tanto spazio per essere utilizzabile, voglio nasconderlo. Ma c’è un ritardo elevato quanto si pone il mouse nella giusta posizione. Non personalizzabile.

Di nuovo problemi con Finder: La vista di lista (ed altre viste) occupa lo stesso spazio per visualizzare meno file di quanto faccia l’Explorer di Vista, anche se la dimensione del testo è 8.

Non si può nascondere la barra dei menu: Non c’è un modo di default per nascondere il menu superiore e risparmiare spazio. (Molte applicazioni non hanno bisogno di un menu). Si può usare presentMyApps. Ma gli shortcut di tastiera per lanciare Spotlight non funzioneranno più quando sarà nascosta la barra dei menu.

Gestione delle finestre

Nessun pulsante “Mostra Desktopâ€: Il modo in cui Expose lo fa lascia parti delle finestre sullo schermo finchè non si torna indietro.

Nessun modo per visualizzare le finestre fianco a fianco: Bisogna manualmente muovere e rimpicciolire le finestre, il che è difficile dal momento che si può fare solo dall’angolo in basso a destra .

Non si può aprire un’altra finestra per la stessa applicazione con il mouse: Si può fare cmd-N o cmd-T in tutti i modi. Ma non c’è effettivamente un vero modo per aprire una nuova finestra con il MOUSE (Cliccare sull’icona nel dock seleziona solo l’applicazione).

Expose non include finestre minimizzate: Perciò è inutile per visualizzare TUTTE le finestre aperte. Bisogna controllare quelle minimizzate manualmente.

Nascondi e minimizza: Perciò un’applicazione può rimanere in 4 stati. Chiusa, aperta con la finestra, aperta senza essere visualizzata, aperta ma minimizzata. Se si dimentica tutto ciò, probabilmente si farà cmd-Q sull’applicazione per chiuderla.

Icone minimizzate separate: Per logica, le finestre appartenenti alla stessa applicazione non dovrebbero essere visualizzate separatamente dall’icona dell’applicazione sul dock.

Difficile scorrere tra finestre: Usare Expose richiede un click ulteriore (e non visualizza le finestre minimizzate). Cmd-Tab cambia tra le applicazioni. Chi ha bisogno di farlo se l’applicazione non ha una finestra aperta? Cmd-~ si limita alle finestre di una stessa applicazione. Witcher è un software di terze parti che permette di cambiare tra le finestre. Non è più freeware( e, secondo me, non funzionava nemmeno tanto bene).

Il pulsante Plus: Non ci sono scorciatoie di tastiera per esso. L’applicazione non riesce a stabilire la grandezza corretta. E’ per la maggior parte inconsistente. Firefox lo usa solo per massimizzarsi.

C’è bisogno di Massimizzare: Il semplice avere il pulsante Plus non aiuta. Su uno schermo di un MacBook a bassa risoluzione, una “dimensione corretta minima†è quasi comunque lo schermo intero, e non si può fare molto con lo spazio restante. A questo punto perché non occupare tutto lo schermo?

Lettori video

Ci sono molti video players per OS X. Quicktime è incluso in OS X. I restanti bisogna scaricarli da sè.

Quicktime: Non ha abbastanza codecs di default. Cattiva interfaccia, non può visualizzare video in fullscreen a meno che non si paghi.

Niceplayer/Perian: Ha un’interfaccia grafica carina, minimale. Il codec di Perian non visualizza video a 720p senza un lungo lag. Non visualizza in modo liscio i video h264 a 1080p.

Movist: Come sopra.

VLC: Come sopra, con l’eccezione di una brutta interfaccia. Spesso va in crash mentre si visualizzano video.

MPlayer OSX Extended: Può visualizzare efficientemente tutti i video. Non riesce a visualizzare i video a 1080p in modo fluido.

Plex: L’unico player che visualizza i video a 1080p in modo fluido. E’ un media center, non un player. Controlli orribili, audio basso. Non lo si userebbe per nient altro se non per i video a 1080p.

Il KMPlayer: Il miglior player mai esistito. Riproduce i video 1080p in modo fluido. Visualizzazione veloce, interfaccia grafica bella ed efficiente, eccellente supporto di sottotitoli e scorciatoie di tastiera. Non disponibile per OS X. (Non si pensi nemmeno a caricarlo con VMware. Non funzionerà).

Documenti/Immagini/PDFs

Anteprima Non c’è nessun pulsante “Avanti†o “Indietroâ€, quindi non si può scorrere in una cartella con Finder. Quicklook non è un’assolzione. Non appena clicchi da qualche altra parte o su un file non relativo, esso scompare o cambia. Inoltre, non c’è modo di utilizzare lo scroll del mouse per zoomare in un documento mentre lo si visualizza. Bisogna tenere ciccato il pulsante Zoom o premere la scorciatoia con il tasto 3.

Editare immagini: Non c’è una vera applicazione di disegno gratuita. Seashore non è buono quanto Paint.net per Windows. Gimp è brutto e scocciante.

Problemi con altre applicazioni di default

Safari: Non c’è modo di aprire l’ultimo tab accidentalmente chiuso (senza un plugin). Non sto parlando delle sessioni. Con finestre multiple, non si può trascinare una finestra in un’altra finestra di Safari come tab a meno che la finestra che si trascina non sia un tab. E’ un fatto di minore importanza, ma Google Chrome può farlo.

iTunes: Prende ogni file musicale che si ha nella libreria. Bisogna utilizzare un altro player se si vuole solo testare l’ascolto (per raggirare l’ostacolo, si può cancellare dopo il file dalla libreria, ma è scomodo).

iTunes ha un meccanismo per organizzare i file musicali basato su metatags. Come qualsiasi altra cosa di Apple, non è personalizzabile. Sono disposti in base ad artista/album/titolo della canzone. E se si volesse genere/compositore/album/titolo della canzone? E’ inoltre molto difficile trasferire la libreria di iTunes in un altro player.

Photo Booth: Non c’è modo di spegnere i flash ed I click quando prendi le immagini. Dopo un po’ stanca. E’ addirittura più ridicolo quanto quello che selezioni non è un autoritratto. (Correzione: Premere Opzioni per togliere il countdown, shift per togliere il flash).

iPhoto: Più fastidioso che utile per quelle che non sono foto. Non può creare cartelle intelligenti sulla base della risoluzione delle immagini.

Rubrica: C’è bisogno di un iPhone/iPod per sincronizzare I contatti Google con la rubrica, a meno che non si aggiri il problema in altro modo. Non ne capisco il motivo.

Altri problemi

QuickLook: Nessun modo semplice per specificare i tipi di file per Quicklook (ad esempio, PHP è un PLAINTEXT). Dovrebbe funzionare in QuickLook.

Nessuna scorciatoia di tastiera per Cambio Utente veloce come in Windows XP/Vista/7. E’ utile quando si lascia il computer e lo si vuole bloccare velocemente.

Tastiera esterna: I tasti funzione (Cmd, Ctrl, Alt, etc..) non funzionano molto bene sulle tastiere non-Apple. Qualche volta i giusti tasti funzione non vanno. Qualche altra volta sconvolgono la tastiera del laptop. Non c’è inoltre modo di emulare il tasto FN per le tastiere non-Apple.

Segnalibri di Firefox/Safari: Cliccare con il pulsante centrale su un preferito in Firefox o Safari non apre il link in un nuovo tab.

Boot Camp è menomato

Difficile cliccare con tasto destro con il touchpad su WIndowsHard to right click with touchpad on windows.

Lo scroll con 2 dita è fastidioso.

Nessun pulsante centrale per il touchpad.

Nessuna possibilità di tappino (?) per touchpad.

Non si può disabilitare il touchpad mentre si usa il mouse.

Dopo aver rimosso una partizione in Bootcamp, non son riuscito a crearne un’altra senza riformattare (ho provato la riparazione, il disk fix in modalità utente singolo, defrag, etc…). Non succede spesso, ma una volta basta ed avanza.

Hardware

Se non si vuole OS X, non c’è ragione di prendere l’hardware.

Un pulsante touchpad: Non più un problema per i nuovi pad in vetro, ma molto fastidioso se lo si ha.

Brutto schermo LCD: Lo schermo LCD del mio MacBook ha un angolo di visuale peggiore del mio Lenovo non-Thinkpad da 600$, di oltre un anno. Un amico con un MacBook Pro ha problemi simili.

Bassa risoluzione per la dimensione dello schermo: 1280x800 per 13.3" è semi-accettabile, 1440x900 per 15.4" non lo è! Dovrebbe essere almeno 1680x1050, preferibilmente 1920x1200. Se i PC laptops riescono a farlo , perchè i Mac no? (Sì, alcuni Pc hanno risoluzioni inferiori, ma non costano 2000$).

Solo 2 porte USB: Addirittura i netbook ne hanno 3.

Firewire è inutile: a meno che non si lavori con il video editing finale. Ok, i nuovi MacBook si sono sbarazzati della Firewire, ma HANNO ANCORA SOLO 2 PORTE USB!

Nessuna porta per il microfono : L’ingresso per il microfono è una menzogna. E’ una porta Line-in non amplificata. Non ci si può aspettare di collegare un microfono e vederlo funzionare.

Non si può fare il boot da un drive USB.

Con tutti questi problemi…

Vuoi davvero un Mac? L’unico motivo per cui dovresti usare un Mac è se sei un programmatore e non puoi vivere senza TextMate. O se hai bisogno di una shell Unic e cygwin non ti è sufficiente.

So quello che I fanatici di Mac diranno: “Se non riesci a farlo in OSX, allora vuol dire che non hai bisogno di farloâ€, seguito da un sacco di insulti personali. Spero che questo post potrò almeno avvertire gli utenti che stanno per essere “influenzati a cambiare†nel comprare un Mac (ovvero, io che ho tradotto questo articolo) senza davvero sapere se ne hanno bisogno.

Link to comment
Share on other sites

PS: Ottimo lavoro, Renato. Aspetto i prossimi aggiornamenti del tuo post.

----

scusa, ma io mollo...:) leggendo la seconda parte, mi sono reso conto che non ha senso, perché le mancanze, difetti, pecche riscontrati sono in alcuni casi risibili e fanno subito capire che l'intento di chi ha scritto (non il tuo, quindi) era quello di sparare a zero, a prescindere da quello che si sarebbe trovato davanti...la faccenda del dock troppo grande o troppo piccolo è assolutamente pretestuosa...sistematelo dove e come ti pare, fallo sparire (come me)...se TUTTI i lettori multimediali fanno schifo, si può sempre installare windows media player...e nel caso di applicazioni, non ha senso (e non è onesto) confrontarne una con l'universo mondo...safari non fa questo, ma firefox lo fa...poi, quando una cosa non la fa neanche firefox, entra in scena chrome...

scusa di nuovo, ma non ha proprio senso...:)

Link to comment
Share on other sites

se quelle sono le problematiche ti sconsiglio l'aquisto e l'uso sia di piattaforme linux,che unix ( osx )......microsoft ha indubbiamente piu' esperienza commerciale sa' esattamente quello che vuoi non lo lasciare.......

comunque la dritta ti viene da uno ,che come molti qui' utilizza e conosce microsoft dalle primissime versioni dos fino all'attuale vista........ho circa 20 manuali ed alcuni sono veri cimeli di programmazzione e uso avanzato dei sistemi operativi microsoft......

e poi sinceramente , gia' e' difficile, che uno nella sua intera vita informatica, conosca abbastanza a fondo un solo linguaggio di programmazione ...........

figurarsi i sistemi operativi......

Link to comment
Share on other sites

Editare immagini: Non c’è una vera applicazione di disegno gratuita. Seashore non è buono quanto Paint.net per Windows. Gimp è brutto e scocciante.

Questo è abbastanza vero. Non è che Gimp sia brutto, ma è troppo potente e quindi difficile da imparare. Per cambiare un paio di pixel o per tracciare una freccia su un immagine non c'è nulla a disposizione.

Tutto il resto credo che sia una questione di abitudini. Ho lavorato per una settimana a fila con Mac OS X e ho continato a premere shift-aiuto credendo di incollare. Poi, tornato su Windows, premevo il tasto Windows e freccia-a-destra per andare in fondo alla riga credendo di premere il tasto Mela...

Non c'è niente da fare contro le abitudini, se non... prenderne altre.

Link to comment
Share on other sites

E' evidente che tu non hai letto il primo paragrafo del primo post di Nemomnis...:confused:

Comunque vengono perlopiù citate "caratteristiche" del finder, che secondo me, è la parte dell'OS X che più ha bisogno di una sistemata...

Con Leopard hanno aggiunto features utilissime tipo quicklook...

Alcuni aggiustamenti sarebbero ben accetti, tipo un "visualizzatore di immagini" integrato migliore di anteprima, soprattutto per visionare intere cartelle miste (immagini + altro), o una maggior personalizzione di spotlight (che rimane ottimo)...

ps... è sempre avvilente vedere personaggi "pseudo-intelligenti" che ripetono a pappagallo "Windowsfaschifo, Windowsfaschifo", senza un minimo di ritegno...

Ho letto tutto il post, compreso il primo paragrafo: Nemomnis ha tradotto un articolo senza citare la fonte o mettere un link: potrebbere essere stato scrito da "personaggi "pseudo-intelligenti" che ripetono a pappagallo "Macfaschifo, Macfaschivo", senza un minimo di ritegno".

p.s.

dicendo "pseudo-inteliggenti" qualcuno potrebbe anche offendersi.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share