Quello che di MAC OS X non si dice


Recommended Posts

Ringrazio per le risposte, ma sono costretto ancora una volta a precisare: non conosco Mac, non conosco il suo mondo, non ne conosco la terminologia, e ho semplicemente tradotto GROSSOLANAMENTE un articolo inglese.

Quello che ho scritto non corrisponde al mio pensiero.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 209
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Nessun problema, almeno per quanto mi riguarda (a parte qualche travaso di bile:))...

alcune "animosità" sono emerse anche a causa della eccessiva malafede di chi ha scritto l'articolo...malafede, non so come altro definirla. aggiungerei cialtronaggine, dato che da alcuni passaggi si evince che quello certe operazioni manco ha provato a farle!...

detto questo, resto quanto tu stesso hai scritto nel tuo messaggio iniziale: il fatto che ti sei stufato dei continui traffici, disservizi, casini eccetera con Windows.

quello che posso dirti è che conosco personalmente numerose persone che sono passate a Mac...nessuna di loro tornerebbe indietro; l'unico rammarico espresso da una ragazza è stato quello di non averlo fatto prima...

poi, c'è chi si trova meglio con l'uno o con l'altro...e con l'altro ancora...

adesso sto scrivendo con un assemblato con XP...resisto...anche se l'essere costretto ad usare Explorer è un offesa al mio senso estetico, oltre che alla mia intelligenza...:)

Link to comment
Share on other sites

@ Nemomnis: non hai bisogno di giustificarti, chi ti ha letto attentamente ha perfettamente capito.

Quel che non mi lascerebbe sereno però, rispetto alla tua decisione di aprire e gestire questo thread, sarebbe sapere per certo che allo sforzo che hai fatto per riportarci quelle critiche (Mac OS X Is Not User-Friendly!) non è corrisposto un eguale e contrario sforzo per riportare da qui a quell'autore le risposte e le controcritiche. Anche semplicemente riassunte (e moderate) campionate con almeno l'inequivocabile serie di “sbagli†commessi da quel fine sperimentatore di OSX. Poiché in quel blog è possibile inserire commenti mi aspetto di leggerne uno tuo … prima che ti venga in mente di tradurci anche l'altra perla (OS X vs Windows 7 on Window Management, or Dock + Expose vs Windows 7 Taskbar) alla quale la maggior parte di noi potrà rispondere solo dopo l'effettiva disponibilità sia di Windows 7 che (ovviamente a seguire per evitare di dare suggerimenti come da tradizione) di SnowLeopard.

Edit: accidenti m'era sfuggito, hai già tradotto anche quello :o

… beh allora potresti cimentarti con questo http://www.macvswindows.com/index.php?title=Main_Page

Link to comment
Share on other sites

Ho comprato un Mac (Book Pro) circa 11 mesi fa, prima ho sempre usato DOS e Windows (e giusto un piccolo assaggio di Ubuntu) fino a XP. Quindi non sono affatto un navigato di OS X, che uso ancora con discreta inesperienza e inoltre non ho abbandonato XP per un paio di programmi che mi servono.

Esprimerò le mie opinioni, soggettive ma (come si constaterà di persona) imparziali, su alcune critiche (soprattutto quelle fondate, cioè basate su "mancanze" effettive).

Cosa è vero e cosa non è vero di quanto scritto?

Ecco il documento (si consideri che non ho mai utilizzato Mac, quindi alcune traduzioni potrebbero essere inesatte).

Alcune cose che OS x non può fare

Tasto destro per creare file di testo : Bisogna aprire TextEdit, navigare nella giusta cartella e fare "Salva come" per creare uno stupido file.

Questa è una critica che condivido in toto (ancora rimango interdetto ogni volta che devo creare un file di testo da 0 in una cartella dove mi trovo). Infatti ho appena installato NuFile (devo provarlo ancora).

Impostare un'immagine come sfondo: Non si può affatto selezionare in Finder un'immagine per sceglierla come sfondo.

Questo può darsi, non so, ma per il resto non c'è paragone in favore di OSX (si può impostare una serie di immagini che cambiano con un certo intervallo e con vari tipi di transizioni ad esempio).

Unire insieme cartelle: Quando copi una cartella, se il nuovo posto contiene una cartella dello stesso nome, non c'è modo di unire insieme le due cartelle. Al contrario, Finder sovrascrive la cartella originale con la nuova. Tutti i file della prima cartella sono perduti. L'unico modo per aggirare il problema è usare il comando unix mv... progettazione davvero poco user-friendly.

Critica che condivido. In realtà trovo incompleto anche Win perché mi sembrerebbe più necessaria una funzione di sincronizzazione.

Non puoi svuotare il cestino in modo selettivo: Non c'è modo per cancellare uno o alcuni elementi in differenti volte. (Utile quando si vuole controllare due volte prima di eliminare del tutto). Si può solo svuotare il cestino tutto in una volta.

Non si può ripristinare ciò che è nel cestino: Se si sposta accidentalmente qualcosa nel cestino, non c'è modo di far sì che questo oggetto venga ripristinato nel suo luogo originale. Bisogna ricordare dove si trovava.

Condivido. Trovo molto più comodo in XP selezionare il singolo file che mi interessa, cliccarci col destro e premere "ripristina". Ritorna automaticamente nella sua posizione. Oppure eliminare definitivamente solo quello. Cmq è una mancanza veniale.

Inoltre il cestino di Leopard ha una funzione avanzata opzionale che Windows non ha, ovvero l'eliminazione sicura, che rende non banale il recupero dei file cancellati (privacy).

Non si può disabilitare il cestino: Nonostante faccia davvero schifo, non c'è modo di disabilitarlo. Non c'è modo di eliminare i file direttamente senza muoverli nel cestino dalla GUI di Finder.

Questo penso sia un pregio.

Non c'è il "taglia" : Manca l'opzione "taglia", come in moltri altri OS. Perciò, per spostare un file bisogna navigare alla destinazione con una finestra separata di Finder e trascinarlo, o trascinarlo attraverso varie cartelle -sperando di non perdersi- dalla stessa finestra di Finder.

A parte che il trascinamento attraverso varie cartelle è ben fatto e potente (funziona ovunque, dagli spaces al Dock ecc.), concordo abbastanza.

Non si può calcolare la dimensione totale: Quando selezioni alcuni file e clicci con il tasto destro su --> Informazioni, Finder mostra un box per OGNI elemento con la dimensione individuale. Non voglio questo. Non voglio sommare manualmente le dimensioni dei file.

Falso, si può. Invece che CMD+I (che permette di fare una comoda comparazione visuale su vari metadati che in Win non è possibile) basta fare CTRL+CMD+I.

Ancora più difficile il rinominare di massa: Non c’è modo per selezionare tutti i file, rinominarli, e fare in modo che Finder gli associ un numero crescent come in Vista. Un compito così facile non dovrebbe richiedere l’utilizzo di Automator.

Condivido (Automator ancora non lo conosco, sicuramente sarà utilissimo ma è meno immediato). E funziona anche su XP (mai usato Vista per fortuna).

Cattiva navigazione

Nessun pulsante unico per cancellare: E’ cmd-backspace. L’eliminazione dovrebbe essere più accessibile.

Ah sì? E chi l'ha detto? In realtà per questioni di sicurezza e praticità è proprio il contrario. Trovo comodissimo e più veloce il CMD-BACKSPACE (molto più comodo di: CANC, "Sei sicuro?", INVIO, che non mi pare così "accessibile") e a prova di errore. Scelta azzeccatissima.

Il resto mi sembrano critiche futili o ignoranti e che altri hanno competentemente smentito in gran parte.

L'unico vero neo, non di Mac OSX ma nel suo uso, è, secondo me, la mancanza di alcuni programmi, che ancora non tutti sono multipiattaforma per "colpa" degli sviluppatori, ma il trend mi pare stia cambiando.

Edited by Macopo
cestino: eliminazione sicura
Link to comment
Share on other sites

strano a dirsi.... ma quella comodita' del ripristina,crea frammentazione........

in osx i file vengono di proposito riscritti totalmente per limitare la frammentazione.......

e pensare che il finder assomiglia molto di piu alle splendide norton utility sotto microsoft.......

l'explorer di windows e' blindato ed e' stato sempre fonte di problemi per chi ha bisogno sopratutto di affidabilita' e il pieno controllo su cartelle e file......

insomma mi sembra che quelli che erano problemi di windows nella gestione dei file.....oggi siano stati consacrati a virtu'......e riproposti in win7......

non credo a una parola di costui, win7 sara' la svolta per windows a tutti i livelli......

certo,ci sara' il compromesso a lasciare tante funzioni, ma, saranno funzioni oramai svincolate dal rapporto con i problemi......

Link to comment
Share on other sites

Questa è una critica che condivido in toto (ancora rimango interdetto ogni volta che devo creare un file di testo da 0 in una cartella dove mi trovo). Infatti ho appena installato NuFile (devo provarlo ancora).

.

mi cito:

Automator: azione di testo "Nuovo Documento TextEdit" e basta. salvata come plug-in per il Finder,

nulla di complicato...e non si deve installare niente.

...

a costo di ripetersi tremila volte: nessun sistema operativo è perfetto (fra l'altro, dovrebbe essere perfetto per CIASCUNO di noi, quindi ognuno dovrebbe avere il proprio); nessuno è esente da critiche.

anch'io vorrei un finder più completo, diversamente non avrei speso i soldi per PathFinder...

quello che scoccia è la tendenziosità...è come se io dicessi che Windows fa schifo perché non ha Core Animation o Quartz, oppure perché il cestino non funziona come dovrebbe.

personalmente, sono convinto che windows faccia schifo, ma non perché non ha Quartz:)

Link to comment
Share on other sites

Scusate, io però proprio non capisco una cosa: ma se uno vuole creare un documento di testo, suppongo che sia per scriverci dentro qualcosa. Allora che senso ha crearlo dal Finder per poi editarlo con Textedit? Tanto vale editarlo con TextEdit e poi salvarlo... sono sempre due operazioni da fare, non vedo davvero nessuna differenza. Se è per una questione di averlo in una data cartella, che sia da Finder o da TextEdit bisogna comunque navigare all'interno del filesystem, non mi sembra che sia più complicato farlo con il secondo metodo che con il primo. Anch'io a un certo momento avevo installato Nufile, ma non l'ho mai usato e dopo qualche settimana l'ho disinstallato.

Link to comment
Share on other sites

serve a risparmiare tempo...click destro del mouse e si apre un nuovo documento TextEdit...

non credo che sia questa gran cosa, ma, dato che sembra uan questione di importanza capitale (nonché una enorme carenza di Mac OSX), si danno indicazioni su come cavarsela...

...

disinstallazione di NuFile operata anche da queste parti: avevo provato a impostare nuovi documenti per le applicazioni di iWork...evidentemente c'è qualche conflitto...così l'ho mandato a confliggere da qualche altra parte:)

Link to comment
Share on other sites

Un piccolissimo OT, se mi è pemesso: come fai a crearlo nella cartella in cui hai fatto click?

semplice: quando lanci l'azione, quello che succede è che si apre un nuovo documento di TextEdit, ci scrivi (o incolli) quello che ci devi scrivere, poi lo salvi...e qui scegli la destinazione

Link to comment
Share on other sites

semplice: quando lanci l'azione, quello che succede è che si apre un nuovo documento di TextEdit, ci scrivi (o incolli) quello che ci devi scrivere, poi lo salvi...e qui scegli la destinazione

Sembra un po' l'equivalente di avere un file di testo vuoto sulla scrivania (o addirittura nel dock): apro, incollo il mio testo e salvo da un'altra parte con un altro nome.

Vabbè, non è il caso di andare OT ulteriormente. :)

Link to comment
Share on other sites

oggi chi scrive.....si accontenta di un text edit ......?

ma forse e' un nostalgico dell'EDIT del dos.........

dos:edit --- unix:pico

poi se non ricorda.......

sposta files

dos:move--- unix:mv

cerca stringa nel file

dos:find--- unix:grep

segnali alla microsoft i propi dubbi piuttosto....prima che finiscono win7........alla faccia del beta tester...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share