Sign in to follow this  
myskin_

firewire su macbook unibody 2008

Recommended Posts

Una cosa che mi ha sempre lasciato perplesso sulle argomentazioni a favore della eliminazione della porta firewire sui nuovi macbook è proprio quello della connotazione professionale che viene data a tale connessione. Ma allora fino a qualche mese fa il Macbook ed anche quasi tutte le versioni dell'iBook erano macchine professionali dato che disponevano della firewire? Ed il Powerbook ed il Macbook Pro allora cos'erano? Inoltre non credo che una DV cam da 300 euro o una scheda audio Terrratec da 180, oppure uno scanner da 300 euro, tutte periferiche con connessione firewire, possano essere considerate professionali. Io sinceramente trovo ancora molto ma molto più pratico utilizzare dischi Firewire anche solo per scopo di backup e se ne trovano anche abbastanza economici. Che la Apple sia libera di fare le sue scelte di mercato rimane un dato indiscutibile, ma per favore non cerchiamo argomentazioni che proprio non reggono.

P.S.

Vorrei far notare che anche i primi iPod erano dotati di connessione Firewire. Anch'essi sono periferiche professionali?

beh, i tempi cambiano e poi (guarda caso) il primo ipod solo firewire era compatibile solo con mac e (correggetemi se sbaglio) è diventato compatibile con windows proprio dopo l'introduzione del supporto a usb.

praticamente tutti i costruttori di periferiche consumer stanno lentamente abbandonando la firewire... sui notebook PC spesso nemmeno si trova... in pochi se la [email protected] 'sta porta, adesso che apple disconosce la sua figliola la firewire diventa vitale?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una volta il problema era che i portatili consumer non erano abbastanza consumer dato che molti utenti lamentavano ad esempio la scheda video non proprio al top...

ora invece sembra che siano diventati troppo consumer...

Chi deve farci qualcosa di Pro si prenda un pro o le eventuali alternative

Per ricollegarmi al PS di Delos... una volta per i mac il firewire era uno standard, e per questo gli iPod avevano anche quella porta. Poi col passare del tempo gli iPod sono diventate sempre piú consumer e di massa, e per abbassare i prezzi hanno tolto parte della dotazione (tra cui il cavo firewire lasciamdo solo l'USB)

i Macbook stanno seguendo lo stesso percorso. Diventano semplicemente piú economici ed orientati all'utente medio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una cosa che mi ha sempre lasciato perplesso sulle argomentazioni a favore della eliminazione della porta firewire sui nuovi macbook è proprio quello della connotazione professionale che viene data a tale connessione. Ma allora fino a qualche mese fa il Macbook ed anche quasi tutte le versioni dell'iBook erano macchine professionali dato che disponevano della firewire? Ed il Powerbook ed il Macbook Pro allora cos'erano? Inoltre non credo che una DV cam da 300 euro o una scheda audio Terrratec da 180, oppure uno scanner da 300 euro, tutte periferiche con connessione firewire, possano essere considerate professionali. Io sinceramente trovo ancora molto ma molto più pratico utilizzare dischi Firewire anche solo per scopo di backup e se ne trovano anche abbastanza economici. Che la Apple sia libera di fare le sue scelte di mercato rimane un dato indiscutibile, ma per favore non cerchiamo argomentazioni che proprio non reggono.

P.S.

Vorrei far notare che anche i primi iPod erano dotati di connessione Firewire. Anch'essi sono periferiche professionali?

Come detto da Sara, i tempi cambiano... Un tempo gli iPod avevano la connessione Firewire, tutte le videocamere consumer avevano la connessione firewire e diverse altre periferiche a basso costo avevano la connessione firewire. Oggi iPod, videocamere, periferiche consumer varie e persino la maggior parte dei dischi rigidi hanno USB2, la firewire rimane solo su dischi e periferiche appunto professionali. Proprio per questo, un tempo FW aveva senso anche su iBook e Macbook, ora molto meno. Poi, certo, lasciarla sarebbe stato meglio, ma toglierla non è comunque una tragedia. IMHO!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Siamo sopravvissuti alla scomparsa del floppy, sopravviveremo anche a questo.

il Macbook attuale é una delle macchine consumer piú adeguate alla sua fascia che Apple abbia mai avuto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa come si usa il target disk mode via ethernet? Dopo aver avviato il mac premendo T si collega un patch cable cat. 5 o 6 ed appare l'HD sull'altro Mac?

Nessuno risponde? Si può fare così?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma il Macbook è consumer... così come l'iMac... e l'iPod... La linea professionale di Apple ha la dicitura Pro quindi, senza tanta dietrologia, è ovvio che se la firewire è considerato un bus necessario solo agli utenti professionali, Apple lo lasci solo sulle macchine che ritiene destinate a questi utenti. Poi, uno studio di grafica o uno studio di registrazione potrebbero anche lavorare con tutti Mac mini, ma è ovvio che non è questo che Apple ha in mente.

Comunque, è da capire quando uscirà realmente e che miglioramenti porterà la USB3, che da quanto ho letto pare possa essere un degno sostituto di Firewire... mentre sono d'accordo che tra USB2 e FW la seconda stravince su tutti i fronti!

Il mac mini non appartiene alla fasci pro eppure per quattro soldi hai anche la fw..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me da tempo prevalgono solo considerazione di rapporti costi profitti e l'utenza s'adegua e basta. L'aspetto sostanziale della supremazia di FW400 su USB2 è che la prima ha un controller dedicato mentre la seconda impegna il processore e conseguentemente la prima ha una verifica dello scambio dati più accurata mentre la seconda, per risparmiare il lavoro al processore, ce l'ha meno.

Ora l'incremento di potenza di FW800 è stato sensibile ma poco utilizzato per considerazioni meramente economiche, definite Pro, mentre quello previsto per USB3 è decisamente elevato passando da 480 Mb/s a 4,800 Gb/s .

FW800 viaggia a 786.432 Mb/s,

FW1600 a 1,573 Gb/s

FW3200 a 3,1468 Gb/s.

SATAII a 3 Gb/s

Solo la “ventilata†FW6400 con 6,292 Gbps sarebbe più veloce dell'USB3 che però è standard da qualche mese.

Comunque restano tutte assai al di sotto dell'HDMI1.3 che viaggia a 10,2 Gb/s come della DisplayPort accreditata di 10,8 Gbit/s ora e per la revisione 2 di un futuro prossimo a 21,6 Gb/s.

Quindi, a parte l'USB3 (che è una realtà ma che vedremo come e quanto impegnerà il processore) se volessimo veramente un'interfaccia dati ed audio/video “avanti†oggi dovremmo chiedere non la continuità con un passato al limite dell'obsolescenza, ma l'adozione di un protocollo e di una connessione che consenta di reggere per il prossimo decennio.

Poi per retrocompatibilità si possono realizzare tutti i down speed che si vogliono, ma “lato periferica†o negli hub.

Share this post


Link to post
Share on other sites
e secondo te uno che usa hw professionale si affida a un prodotto non professionale?

Io ho schede audio pro e mi affido anche al macbook con più che ottimi risultati.

Ho una regia mobile ultra trasportabile e il macbook ne fa parte quindi sono la prova che serve a me stesso per confermare che "uno" si affida anche a macchine che apparentemente non sembrerebbero appartenere ad una fascia """"pro"""".

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho aspettato i nuovi mb, lo volevo comprare, dando per scontato ci fosse la fw.

non c'era.

ho comprato un pc.

scelte.

sia mie, sia di apple.

in effetti anch'io ci ho riflettuto abbastanza però ho fatto questo tipo di ragionamento ho già un pc ma non ho un portatile se devo montare un video a questo punto è più pratico con il pc seduto comodamente in una scrivania con la videocamera sony minidv inserita nel suo dock insomma con tutti i fili sistemati correttamente senza intralci.

Insomma un portatile è un portatile quindi di dimensioni ridotte ecco perchè ho acquistato il nuovo macbook 13" lo uso comodamente sulle gambe disteso sul divano e naturalmente monto il video dopo averlo scaricato sul pc (con ben 2 fw) e caricato sul mac.

questa la mia scelta, ma tu credo non avevi il pc.:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho mai usato la firewire, se non per il target mode che ora è supportato anche via ethernet, però...

Mi rispondo da solo: non esiste nessun target mode via ethernet sui Macbook unibody (da non confondere con l'assistente migrazione via ethernet).

In sintesi per i possessori dei nuovi Macbook UB, se l'HD deve essere essere riparato e il lettore CD/DVD è fuori uso, l'unico modo è smontare l'HD, metterlo in un contenitore esterno e ripararlo da un altro Mac, comodissimo.....

La mia opinione su questo: la Apple avrà avuto le sue buone ragioni per togliere la firewire, ma doveva integrare questa funzione sulla porta USB.

Piccolo esempio: ho Macbook bianco mid 2007, il lettore DVD si deve essere scassato ed è fuori garanzia (i CD entrano fino a metà e poi non è possibile inserirli oltre), il Macbook aveva iniziato a dare problemi (utility disco segnalava di riparare il disco) e senza il target disk mode come avrei potuto aggiustarlo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mac mini non appartiene alla fasci pro eppure per quattro soldi hai anche la fw..

Il Mac Mini é una macchina che non viene aggiornata seriamente da molto ma molto tempo...

per questo ha ancora la porta fw

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mac mini non appartiene alla fasci pro eppure per quattro soldi hai anche la fw..

Il Mac mini attuale risale a 2 anni fa... anzi, la conformazione del case e delle porte addirittura a inizio 2005, quindi non fa testo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this