Gente assurda al centro commerciale


darknoise
 Share

Recommended Posts

Ciao, vi scrivo di un episodi innocuo successo ieri in un centro commerciale di Pisa dove sono presenti prodotti Apple. Giravo per lo stand dedicato e insieme me altre persone che guardavano godendo gli imac e i macbook. Stavo provando un imac24 e accanto a me èarrivata una coppia giovane, sui 30 anni (più vecchia di me però, io 27) che ha cominciato a dire: femmina: "beh. beh. sono proprio belli amore. molto" maschio: "si, hai ragione, e poi vedi questi coccolini quà sotto, questi colori, è il CLOCK" (bellissimo, volva dire DOCK), femmina: "si lo vedo ma in windows c'è start cosa vuol dire clock, non l'ho mai visto, ma è difficiel da usare? perchè te me ne parli bene ma in windows c'è start" <-- sale l'ansia improvvisa nella tipa non si sa perchè. maschio: "ma amore non ti preoccupare cioè, il mac è un sistema chhiuso. te come lo vedi lo è, non ci aggiungi nulla e non ci levi nulla, pensa che i miei amici mi hanno più volte spiegato che le applicazioni non si installano in mac, perchè ci sono gia dentro" (veramente il discrso è che non si installano perchè non c'è un un installer ma un archivio .dmg che contiene gia l'applicazione, o al massimo un .pkg". femmina: "si appunto amore! è bello. è bello. ma ho paura, perchè.. io se lo vuoi prendere devo andare a fare un corso dedicato, con windows oramai le cose le so più o meno. cosa vuol dire questo discorso delle applicazioni?" . maschio: "non preoccuparti, non c'è da imparare, non ci metti nulla sopra. pensa che non serve nememno l'antivirus perchè non vai su internet ma su intranet" <-- (??? iniziano gli svarioni classicamente catalogabili PRONUCIOTERMINIEFATTIACASO). maschio: "e poi in salotto ci starebbe bene. o lo vuoi in camera?" femmina: "no, ma intanto c'è da decidere se lo prendiamo, poi si vede dove metterlo. ma in camera come si fa col telefono. per internet. o intranet come la chiami te". maschio: "guarda tesoro, che ora è tutto senza fili, te metti una presa telefonica in camera nostra, colleghi il modem e metti un filo nel mac, e sei apposto. senza fili" <--??????!?!???!?!?!?!?!?!?!????????????? senza fili? ma se ha appena detto ci mette il cavo ethernet dietro. femmina: "senti, ora sento michela che lei ha quello piccino per lavoro, quello che nelal pubblicità lo fanno vedere nella busta della posta ". maschio: "certo! il Booklair" pronunciato BUCLèR, alla francese. femmina: "non potremmo prendelo anceh noi è piccolo. eh anzi forse troppo, poi non ci si vede nulla se no ". maschio: "no infatti, almeno 50 pollici ci vuole, come questo quà " <-- erano davanti al 20 pollici, e c'era scritto 20 pollici. femmina: "ti amo" ----

racchiudendo questo episodio svoltosi in tempi tecnici di 2 minuti e mezzo (anceh se sembrebbe di più) voglio solo dire che la cognizione informatico/tecnologica delle persone è veramente a dei livelli penosi ^_ e per fortuna in Italia (crisi a parte) chi sa buttare un file nel cestino e poi cancellarlo è ancora giudicato un mago. felicità per la coppia. scappo al lavoro, ciao a tutti.

Edited by darknoise
Link to comment
Share on other sites

Pensa che c'è ancora gente che crede che facendo l'amore in piedi una donna non rimane incinta.

Speriamo che quei due, almeno sui metodi anticoncezionali, abbiano le idee chiare. :P;)

speriamo.. pensa che figlio nascerebbe...

cmq alcune persone sono assurde... questo 3d alla fine si ricollega a quello di faxus, che ho letto in parte.. "sul muro del pianto"... certo in quel caso si parla di persone che sono informate quando lo comprano. mentre i due tizi sono veramente informati! :D e non pensano di non essere informati a sufficienza...

Link to comment
Share on other sites

rientra tutto nella normalità...

colpisce a 360° e, come il virus dell'influenza, non fa distinzioni di sorta...curarla è un po' più complicato, dato che impone la collaborazione attiva e l'impegno da parte del paziente:)

immagino quante ne potrei sparare io in un negozio di fiori (e quante risate si farebbe un botanico che si venisse a trovare nei paraggi)...

...

il problema con i computer è che poi se li comprano. E anche questo rientra nella normalità, dato che in questa landa (desolata?) un computer non è uno strumento di lavoro (quale che sia il senso che si vuol dare alla parola) ma un oggetto da possedere...salotto o camera poco cambia.

innocuo? come direbbe Alice-che-va-alla-materna, è un parola inglese, QUINDI non si scrive...:)

Link to comment
Share on other sites

Ciao, vi scrivo di ...

Il mondo non cambia mai, e persone così ci sono sempre state.

Ma una volta erano (forse) più sincere.

Questa storiella raccontata da Darknoise mi ha ricordato un fattarello che è successo al cinema, tanti anni fa.

Un amico mi aveva trascinato al cinema a vedere un film di Alexander Jodorowsky, dietro di noi si mise seduta una coppia.

Giovani sposi di ambizioni e portamento come quelli al negozio di computer.

- Amò, ma de che film se tratta? Non era meglio un film d'azione, 'na commedia?

- Guarda che è bello, m'hanno detto, è un film esoterico.

Comincia il film.

- Amò, ma perché fa così?

- È che non bisogna vedé le cose come so', bisogna vedelle dall'interno...

- Amò, ma è una porcheria, ma che fa...

- Niente... è tutta una cosa... una metafisica...

- Amò, ma adesso perché...

- Sì, è che... il sangue latino che... insomma è una cosa sanguigna... nun è che vordì proprio quello...

Passa il tempo...

- Amò, ma... e questo?

- Aspè... vedemo...

- Amò... ma...

- Ssst... 'n'attimo...

Qualche altra scena.

- Amò, io non lo so, ma... adesso che vorrebbe dì?

- ...

- Amò...

- Aò, e basta... me possino cecà se ciò capito 'n càzzo!

Link to comment
Share on other sites

…immagino quante ne potrei sparare io in un negozio di fiori (e quante risate si farebbe un botanico che si venisse a trovare nei paraggi)...

Io non credo e non banalizzerei. La differenza fra una persona intelligente ed una "meno" sta nella coscienza d'essere ignorante su infiniti argomenti … e che applicandosi in parte si rimedia.

Link to comment
Share on other sites

Io non credo e non banalizzerei. La differenza fra una persona intelligente ed una "meno" sta nella coscienza d'essere ignorante su infiniti argomenti … e che applicandosi in parte si rimedia.

non era una banalizzazione e credo che la cosa abbia poco a che fare con l'intelligenza; serve umiltà...che sta messa male in epoche in cui va di moda l'arroganza...

...

credo che il 90% della popolazione italiana millanti credito (o abbia capito male, o sia stata male informata) quando alla voce "lingua" scrive Italiano. figuriamoci sul resto...

...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share