Mac mini (VECCHIO FORUM - Chiusa)


gianmarco
 Share

Recommended Posts

Ciao a Tutti,

premesso che sono un Macmaniaco come pochi (di Mac ne ho 6) e pertanto vorrei fugare qualsiasi dubbio sulle mie preferenze in fatto d'informatica. Quello che sinceramente non riesco a capire è perchè in questo momento in cui l'Europa sta facendo ingrassare l'export USA con un Euro così "forte"(oggi sta 1,30 sul Dollaro), noi da quest'altra parte dell'oceano dobbiamo pagare i prodotti USA come se l'Euro fosse a parità di cambio. Perchè devo pagare un Mac mini 499 Euro quando il suo prezzo reale per me (e ugualmente remunerativo per Apple) sarebbe 381,17 Euro? A chi va in tasca la differenza di cambio? Non trovo giusto che, come utenti finali, non si possa trarre profitto del danno che stiamo subendo da parte di un amministrazione USA che è ben felice di avere un Dollaro così debole a scapito del resto del mondo. Inoltre credo che, così come stanno facendo molte altre aziende USA in questo momento, anche ad Apple converrebbe essere più aggressiva e competitiva nel nostro continente!

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 165
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ciao a Tutti,

premesso che sono un Macmaniaco come pochi (di Mac ne ho 6) e pertanto vorrei fugare qualsiasi dubbio sulle mie preferenze in fatto d'informatica. Quello che sinceramente non riesco a capire è perchè in questo momento in cui l'Europa sta facendo ingrassare l'export USA con un Euro così "forte"(oggi sta 1,30 sul Dollaro), noi da quest'altra parte dell'oceano dobbiamo pagare i prodotti USA come se l'Euro fosse a parità di cambio. Perchè devo pagare un Mac mini 499 Euro quando il suo prezzo reale per me (e ugualmente remunerativo per Apple) sarebbe 381,17 Euro? A chi va in tasca la differenza di cambio? Non trovo giusto che, come utenti finali, non si possa trarre profitto del danno che stiamo subendo da parte di un amministrazione USA che è ben felice di avere un Dollaro così debole a scapito del resto del mondo. Inoltre credo che, così come stanno facendo molte altre aziende USA in questo momento, anche ad Apple converrebbe essere più aggressiva e competitiva nel nostro continente!

Link to comment
Share on other sites

Perche' come al solito fate i conti senza l'oste?

Il prezzo USA non comprende le tasse federali

Il prezzo ITA comprende l'IVA del 20%

Se aggiungi il 10% (circa di tasse federali) al prezzo USA

e togli il 20% al prezzo Italiano

Vedi che sei meno distante.

A chi va in tasca la differenza di cambio?

Alle strutture Apple europee che devono gestire un mercato piu' piccolo, pezzi di ricambio piu' distanti e la gestione di un mercato plurilingue.

Puo' bastare?

A questo puoi aggiungere il fatto che il cambio è sempre un rischio che i produttori, i distributori e gli importatori fanno pagare in tutti i campi ai clienti.

E' una cosa normalissima e permette alle aziende di non fallire..

Link to comment
Share on other sites

Ciao Settimio,

Ti ringrazio della velocissima e circostanziata risposta di cui prendo atto e faccio tesoro. Senza, però, voler innescare aride polemiche (non era questa la mia intenzione)ritengo che in questo particolare momento siamo sempre molto distanti da ciò che (compreso il rischio di cambio) si può oggettivamente considerare una giusta remunerazione per produttori, distributori ed importatori. Mi riferisco al fatto che tale variabile purtroppo funziona spesso a senso unico e raramente a favore dell'utente finale. Ad ogni buon conto e come senz'altro avrai rilevato, mi permetto di evidenziare che allo stato attuale siamo arrivati al paradosso che ordinare direttamente in USA componenti hardware(quelli consentiti ovviamente) può essere più conveniente, rispetto ai distributori italiani, di almeno il 25% (compresa IVA, spese di spedizione e sdoganamento). Ciò che auspicherei, pertanto, è solo una maggiore attinenza dei ns.importatori e distributori alle comuni logiche di mercato (alle quali peraltro Tu fai riferimento)che se applicate correttamente e non cavalcando la tigre, forse, possono agevolare anche il povero cliente (che non ha su chi ribaltare il rischio di cambio!)

Cordialmente.

Link to comment
Share on other sites

Prendilo in un centro Apple, forse è meno rapido ma se hai problemi di qualche genere almeno parli con chi te lo ha venduto...

[scusami, sono un po' contrario a comprare le cose nuove su negozi virtuali, mi piace la "fisicità" del rapporto compratore-venditore]

Link to comment
Share on other sites

Secondo voi il Mini con due dischi LaCie può fare da Server e stare acceso sempre? Macchista dal 89 ho comprato un server Nas laCie basato su Windows che fa dei backup come vuole lui sebbene ben configurato. Vorrei tanto venderlo o buttarlo e levarmelo dai piedi e rimettere tutto mac

Grazie per una risposta sull'alimentazione.

Silverio

Link to comment
Share on other sites

Su applestore secondo me lo ricevi prima.

Per quanto riguarda i problemi che tu l'abbia preso in un negozio o non non cambia nulla.. tanto i rivenditori non possono metterci le mani.

Prendilo dove costa meno ;)

A Torino da Fnac c'è il 5% di sconto sul listino applestore, non so se sia così anche negli altri centri in Italia

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share