Sign in to follow this  
admin

Google annuncia: faremo un sistema operativo

Recommended Posts

Google lancia la sfida finale a Microsoft e annuncia: "faremo un sistema operativo open source". L'obbiettivo è mantenere il controllo del Web del domani e offrire una soluzione per desktop, laptop ma soprattutto netbook. Ecco perchè l'assalto della Grande G tocca anche Apple.

L'articolo e' su questa pagina....

http://www.macitynet.it/macity/aA38791/google_annuncia_faremo_un_sistema_operativo.shtml

qui sotto i commenti dei lettori

Share this post


Link to post
Share on other sites

non capisco perchè nell'articolo su macity: http://www.macitynet.it/macity/aA38791/google_annuncia_faremo_un_sistema_operativo.shtml

si dice che: "Google Os, che girerà su processori Intel e ARM, non è un un diretto concorrente di Mac Os; non sarà possibile infatti, salvo hack illegali, installarlo sui Mac, "

se è un OS Linux si installerà con boot camp, o paralleles o altro come un qualunque Linux o no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti, quella frase è proprio sbagliata. Se è intel...Funziona tutto anche su mac.Ovviamente PPC rimarrano esclusi, ma da qui al 2010 ormai ne è passato di tempo anche per i vecchi mac! Notizia interessante ma bisogna vedere cosa saranno in grado di offrire in più rispetto agli altri, attualmente ci sono parecchi S.O nel mercato. Io mi sarei buttato ancor di più a pesce nel mercato mobile cercando di portare Android in una miriade di smartphone vari. Attualmente la lotta la fanno Apple e Windows Mobile, che sinceramente è una lotta impari per quanto riguarda la vita quotidiana.. L'iPhone vince senza confronti sul mal'adattato Windows Mobile per quanto riguarda le semplici funzioni "giornaliere" dell'utente medio. Android lo vedrei benissimo come il vero rivale di iPhoneOS ed avrei investito all'impazzata in quel ramo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Android lo vedrei benissimo come il vero rivale di iPhoneOS ed avrei investito all'impazzata in quel ramo..."

come sempre peró la differenza dei prodotti Apple é l'integrazione OS/HW che permette scelte e soluzioni piú efficaci...

Per dirne una Android deve funzionare su terminali con e senza touch screen... insomma, fiché la concorrenza é a meta (solo SW o solo HW) la competizione con Apple non é cosí diretta.

Se google producesse il SUO smartphone con il SUO OS (o il SUO netbook) allora potremmo parlare di competizione vera.

IMHO

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti, quella frase è proprio sbagliata. Funziona tutto anche su mac.

Sbagliata? E perchè? E poi: cosa "funziona tutto anche su Mac"? Windows non gira su Mac senza Boot Camp, salvo hack. E Google Os non girerà su Mac, salvo hack. A meno che Apple, come ha fatto con Boot Camp, non apra il suo hardware al sistema operativo e io non credo proprio che lo farà

Perchè?

Boot Camp è nato con l'intento di sottrarre mercato a Microsoft (non a Linux; Boot camp non è stato studiato da Apple per far girare Linux) e all'ecosistema PC offrendo un salvagente per convincere gli utenti di queste piattaforme a passare a Mac Os; quindi, come non esiste alcun sistema per installare Windows, "salvo hack" su Mac Os senza l'assenso di Apple, non esiste alcuna ragione, allo stato attuale delle cose, sul fronte Apple per dare il via libera ad un Os che al debutto avrà lo 0,0000%, dandogli una chance in più aprendogli una piattaforma extra su cui andarsi ad installare facendo concorrenza a Mac Os e ai servizi Apple. Cupertino aprendo il suo hardware a Google Os, aprirerebbe la strada inversa a quella che ha intrapreso con Boot Camp: darebbe ai suoi utenti la possibilità di provare un sistema operativo nuovo e senza hardware di riferimento, dimostrando loro che possono migrare verso una piattaforma diversa da Mac.

Questa cosa che senso commerciale potrebbe avere? Per me, nessuno...

Poi è ovvio che qualcuno troverà anche il sistema per far girare Google Os, ma si tratterà di un hack, appunto, che interesserà una ridotta percentuale di utenti, come ridotta è la percentuale di coloro che usa Boot Camp per far girare Linux e quelli che fanno girare Mac Os su PC

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non fa una piega...

D'altronde, il Google OS sarà basato su Linux, quindi per ora si può considerare una variante dello stesso (come una distro Red Hat?).

Apple deve fare la corsa su MS, non su Google e al tempo stesso difendere le proprie quote da un concorrente economicamente pericoloso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sbagliata? E perchè? E poi: cosa "funziona tutto anche su Mac"? Windows non gira su Mac senza Boot Camp, salvo hack. E Google Os non girerà su Mac, salvo hack. A meno che Apple, come ha fatto con Boot Camp, non apra il suo hardware al sistema operativo e io non credo proprio che lo farà

Ma io non lo vedo un vero e proprio hack... Nemmeno la Microsoft insegna agli utenti come installare linux, però uno sa che se vuole lo può fare e stessa cosa vale per il mac che volendo si può utilizzare rEFIt. Nel contratto di Apple c'è anche l'obbligo di dover utilizzare Mac Osx sul proprio Mac? :o

Io pensavo che ci fosse l'obbligo di far girare Osx solo su un Mac e non il contrario. In tal caso sorry ! ;) (e se è così..allora sono degli infami :D)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma io non lo vedo un vero e proprio hack..

Tu non lo vedi come un vero e proprio hack, ma è un hack...

Nemmeno la Microsoft insegna agli utenti come installare linux, però uno sa che se vuole lo può fare

Microsoft produce software e non insegna ad installare un sistema operativo concorrente, ma HP, che produce hardware fa quel che le pare, tanto è vero che Linux lo metti nel lettore DVD senza e lo installi senza rEFIt o diavolerie del genere. Prova a fare la stessa cosa, con Windows o Linux o altri sistemi operativi su Mac e vedi che succede...

Io pensavo che ci fosse solo l'obbligo di far girare Osx solo su un Mac e non il contrario. In tal caso sorry ! ;) (e se è così..allora sono degli infami :D)

Non è questione di disposizioni legali. È questione che Apple produce hardware prima di tutto ha necessità di tenere vincolati i clienti al suo hardware e non ha senso introdurre i suoi clienti alla scoperta di un sistema operativo sconosciuto che gira su hardware generico. Gli presenta Google Os, aprendogli le porte su Mac, questi scoprono che è ottimo per le loro esigenze e il prossimo computer se lo comprano dai taiwanesi e ci mettono su Google Os...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nell'articolo in questione era scritto hack illegale ... ora non mi pare che installare Linux su un Mac sia illegale ... o sbaglio?

Comunque a mio modo di vedere non c'è reale bisogno di un nuovo OS (che poi quanto nuovo sarà staremo a vedere ... al momento è corretto, sempre secondo me, parla di distribuzione linux): nel mondo opensource farebbero bene a darsi una regolata se vogliono entrare nel mercato desktop e/o consumer: ci vuole una distribuzione ufficiale e non le centomila distribuzioni l'una alternativa all'altra con duemila temi grafici diversi ecc. ecc.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io per hack intendo un Jailbreak o quelle robe tipo gli hackintosh appunto...Ma non una cosa che è legale

Ho appena visto su wiki

Significato di hack : Virtuosismo informatico adottato da un esperto, hacker, per forzare un programma o un dispositivo a comportamenti non previsti.

Non si può star qui per ore a discutere quali siano i comportamenti previsti o no da un Mac..quindi non c'entra molto con l'illegalità a quanto pare...Comunque sono dell'idea che la frase nell'articolo sia ancora sbagliata..tutto qui :P. Se poi un programmino come rEfit possa fare tutta questa differenza fra un PC per cui non è hacking installar linux, e un mac per cui lo è, allora va bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nell'articolo in questione era scritto hack illegale ... ora non mi pare che installare Linux su un Mac sia illegale ... o sbaglio?

Se usi porzioni di codice Apple è illegale. E penso proprio che per far funzionare l'hardware Apple nella sua interezza, come accade con Boot Camp, di codice Apple ce n'è a bizzeffe. Se non altro ce n'è nella parte in cui si avvia il Mac con Linux

Comunque non è questa la questione. Quel che intendevo dire con l'articolo è che Google Os non sarà favorito nel suo ingresso in Apple e il sistema operativo non si installerà "out of the box" su Mac perchè Apple non ha alcun interesse a questa operazione.

Poi potrebbe anche accadere che ci sia qualche hack (secondo me dovrà per forza essere attuato, ben che vada, un processo di reverse engineering o utilizzato codice Apple, ma su questo posso anche sbagliarmi) o, più probabilmente, qualche virtualizzatore aprirà la strada... Ma questa è un'altra storia

In ogni caso tutto questo non è in grado di configurare Google Os come un concorrente di Mac Os se con concorrente si intende un sistema operativo che gira sullo stesso hardware, come accadrà con Windows. Certamente sarà un concorrente semi-indiretto, perchè si configurerà come una alternativa come alternativo è Windows, su differente piattaforma hardware, fatto salvo per alcuni coraggiosi

Alla fine della giornata, comunque, la verità più vera è che secondo me Google Os in realtà si configura come un "altro" anche rispetto a Windows, apre una nuova strada cercando di seguire e in un tempo costruire una nuova dimensione dell'informatica che defocalizza la rilevanza dei sistemi operativi mettendo al centro i servizi e l'uso di Internet. In questo può essere certamente anche un concorrente di Mac Os come lo è di Windows ed Apple di questo deve guardarsi; del fatto che possa installarsi o meno su hardware Mac credo che sia un elemento del tutto marginale ed ininfluente al nuclo della questione...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono d'accordo con Gennaro, anche secondo me la parola sindacabile nell'articolo non è certo "hack" quanto "illegale": come per tutte le altre distribuzioni Linux, sicuramente installare l'OS di Google sul Mac necessiterà di un hack ma non credo che sarà considerato illegale...

Comunque anche secondo me questo nuovo OS non sarà tutta 'sta rivoluzione ma sarà solo e semplicemente un'ennesima versione (distribuzione?) di Linux. Questo a meno che quelli di Google riescano a fare un'operazione simile a quella riuscita alla Apple con MacOS X e cioé creare un'interfaccia davvero user friendly e semplice da usare per tutti (di certo Gnome o KDE non lo sono) che nasconda completamente la base Linux sotto una comoda coperta grafica. Ah, ovviamente dovrebbero anche dare in dotazione con il loro nuovo OS una nutrita serie di applicazioni, anche queste robuste e facili da usare, che rispondano a tutte le principali esigenze di produttività e svago dell'utente medio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this