Sign in to follow this  
WhiteNoise

MacOS X x86 è su Torrent

Recommended Posts

La notizia su Punto Informatico

Roma - Una, cento, mille copie di MacOS X per piattaforma x86 stanno correndo sul circuito internazionale di tracker BitTorrent, il popolare sistema P2P. La notizia è stata confermata dal sito della comunità OSx86: un ignoto gruppo di pirati, chiamato "Phenix", avrebbe sottratto e rilasciato al pubblico una riservatissima versione per sviluppatori del celebre SO prodotto da Apple.

L'immagine ISO di OSX, diffusa in formato.dmg, sarebbe una copia del DVD incluso nel "Developer Transition Kit" - pacchetto di sviluppo destinato a programmatori e sistemisti che contiene i tool necessari per la creazione e la compilazione di codice per CPU Intel-compatibili. Una nota scritta dei responsabili di questa disseminazione annuncia che "questa versione di Tiger è stata compilata per processori che supportano istruzioni SSE, SSE2 ed SSE3": un particolare che pone alcune limitazioni ai temerari che volessero tentare di scaricare il file.

Alcuni utenti sui forum di PearPC confermano pienamente le indiscrezioni sul sistema Trusted Plaform Module: al momento dell'installazione, MacOSX x86 esegue un controllo sulla presenza di un apposito dongle di protezione, un hardware prodotto da Trusted Computing Group per proteggere il marchio Apple sui futuri Mac dal cuore Intel.

Nonostante la presenza di questo sistema, l'ottimismo pervade tutti i forum dedicati a MacOS: l'opinione diffusa è che non ci vorrà molto tempo prima che qualcuno crei un crack per sproteggere il sistema operativo, atteso a gloria da molti utenti di tutto il mondo. I portavoce di Apple non hanno per il momento voluto commentare quanto accaduto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La notizia su Punto Informatico

Roma - Una, cento, mille copie di MacOS X per piattaforma x86 stanno correndo sul circuito internazionale di tracker BitTorrent, il popolare sistema P2P. La notizia è stata confermata dal sito della comunità OSx86: un ignoto gruppo di pirati, chiamato "Phenix", avrebbe sottratto e rilasciato al pubblico una riservatissima versione per sviluppatori del celebre SO prodotto da Apple.

L'immagine ISO di OSX, diffusa in formato.dmg, sarebbe una copia del DVD incluso nel "Developer Transition Kit" - pacchetto di sviluppo destinato a programmatori e sistemisti che contiene i tool necessari per la creazione e la compilazione di codice per CPU Intel-compatibili. Una nota scritta dei responsabili di questa disseminazione annuncia che "questa versione di Tiger è stata compilata per processori che supportano istruzioni SSE, SSE2 ed SSE3": un particolare che pone alcune limitazioni ai temerari che volessero tentare di scaricare il file.

Alcuni utenti sui forum di PearPC confermano pienamente le indiscrezioni sul sistema Trusted Plaform Module: al momento dell'installazione, MacOSX x86 esegue un controllo sulla presenza di un apposito dongle di protezione, un hardware prodotto da Trusted Computing Group per proteggere il marchio Apple sui futuri Mac dal cuore Intel.

Nonostante la presenza di questo sistema, l'ottimismo pervade tutti i forum dedicati a MacOS: l'opinione diffusa è che non ci vorrà molto tempo prima che qualcuno crei un crack per sproteggere il sistema operativo, atteso a gloria da molti utenti di tutto il mondo. I portavoce di Apple non hanno per il momento voluto commentare quanto accaduto.

la fine dell'era no-virus.... :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quel che è più grave è la presenza di tracce di codice TCPA. I nuovi mactel avranno simili features solo per proteggere il SO, o saranno un primo passo verso Palladium?

O entrambi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi, questa cosa del MacOS X per x86 sul P2P si sa da tempo. Intanto è in formato dmg, che gli utenti di Windows non possono aprire... Inoltre, chi l'ha scaricato e provato ha detto che non è installabile se non con varie peripezie e vari trucchi e che comunque poi non è possibile avviare l'interfaccia grafica (in pratica, è come avere Unix sul proprio pc). Inoltre, non si tratta ovviamente della versione definitiva ma di una pre-pre-pre release, utile solo da distribuire con il developer kit perché gli sviluppatori possano iniziare il porting dei loro programmi. Quanto alla necessità del chip TPM apposito per poterlo installare, è ovvio che Apple lo usa (almeno per il momento) solo per evitare che MacOS X x86 sia installabile su qualsiasi pc. Dai, su, non facciamo le cose più gravi di quello che sono, inutile aprire thread preoccupati su questo argomento!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi, questa cosa del MacOS X per x86 sul P2P si sa da tempo. Intanto è in formato dmg, che gli utenti di Windows non possono aprire... Inoltre, chi l'ha scaricato e provato ha detto che non è installabile se non con varie peripezie e vari trucchi e che comunque poi non è possibile avviare l'interfaccia grafica (in pratica, è come avere Unix sul proprio pc). Inoltre, non si tratta ovviamente della versione definitiva ma di una pre-pre-pre release, utile solo da distribuire con il developer kit perché gli sviluppatori possano iniziare il porting dei loro programmi. Quanto alla necessità del chip TPM apposito per poterlo installare, è ovvio che Apple lo usa (almeno per il momento) solo per evitare che MacOS X x86 sia installabile su qualsiasi pc. Dai, su, non facciamo le cose più gravi di quello che sono, inutile aprire thread preoccupati su questo argomento!!!

Concordo in pieno!

E' inutile preoccuparsi,almeno per il momento stiamocene tranquilli e godiamoci la nostra isola felice

:D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sinceramente quando era uscito Pear PC non glie ne fregava niente a nessuno... non credo che questa versione sia molto meglio... e poi mancano tutti i driver per le normali periferiche che una persona puó avere su un PC.

é come installare su un computer nuovo una distribuzione linux molto vecchia. o i driver se li scrivono da soli, o se ne fanno poco e niente...

MacosX sará si su intel, ma funzionerá decentemente solo sui Macintel.

Che gli utenti di Windows si accontentino di aspettare Longhorn. Se vogliono usare MacosX devono prendersi un Mac :-)

é fatto apposta!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sinceramente quando era uscito Pear PC non glie ne fregava niente a nessuno... non credo che questa versione sia molto meglio...

Pear pc è inusabile, ora esiste più come sfida intellettuale che come programma utile, a livello emulativo è un capolavoro m è inusabile perchè è lentissimo, osx per intel invece è veloce......

e a me non dispiacerebbe affiancare osx a linux sul mio picci, fosse anche solo per prova......

driver è complicazioni varie non mi spaventano!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this