Sign in to follow this  
lalokp

Snow Kitty e 64Bit

Recommended Posts

Dopo l'aggiornamento del mac mini (modello 2009) di un amico, malgrado la presenza di EFI64 e di processore perfettamente in grado di eseguire codice 64bit (usa Windows 7 64 su bootcamp e Ubuntu 64) non c'é verso di caricare il kernel 64 con i tasti 6+4 al boot, modificando il file plist e nemmeno con l'uso di una utility trovata allo scopo.

Il sistema non ne vuole sapere.... qualcuno ha notato lo stesso problema o meglio, ha un'idea di come risolvere o del perchè non funziona?

Share this post


Link to post
Share on other sites

é esattamente il programma che avevamo già provato, niente da fare... da notare tra l'altro che se si prova a lanciare bootcamp 64 per installare i driver windows appare un messaggio che dice che la versione 64bit di bootcamp non si può usare su questo computer. Visto che i singoli driver si installano perfettamente e che la macchina esegue già sistemi operativi a 64bit sembrerebbe una limitazione arbitrariamente imposta da Apple per il mini.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ero *sicuro* che ora un fracco di gente avrebbe cominciato a provare in tutti i modi di caricare il kernel a 64 bit e non ci sarebbe riuscita, con conseguente profusione di richieste qui sul forum.

Ovviamente è probabilmente la stessa gente che non ha idea di cosa fa quindi fa anche la riparazione privilegi e usa programmi tipo Onyx e simili.

http://www.macitynet.it/macity/aA39500/snow_leopard_il_dilemma_del_kernel_64_o_32_bit.shtml

Riassunto: il kernel a 64 bit non vi serve a nulla (nella sua accezione più completa e totale).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa ma sembri inutilmente aggressivo e negativo, che serva o meno (e questo lo sa solo chi lo deve usare), rimane il fatto che malgrado l'hardware compatibile, Apple impedisca agli utenti di utilizzare una funzione che su altre macchine teoricamente simili funziona.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Impedire di usare funzioni inutili è la norma da sempre, chi scrive il sistema operativo deve cercare un compromesso tra funzioni offerte e impegno necessario.

Per le macchine a cui è impedito del tutto (le vecchie) è compensibilissimo: dare il kernel a 64 bit comporta un lavoro di testing da parte loro, senza avere alcun beneficio in ritorno ("senza" intenso nel senso di "zero", non di "poco"). Perché farlo allora? per la curiosità di qualcuno? chi vuole sperimentare può usare linux che ragiona diversamente.

Per le macchine che possono ma non l'hanno abilitato di default: perché farlo adesso, quando ci sono estensioni a 32 bit che poi darebbero problemi? con leopard ci si lamentava che qualcosa non funzionava (e giù fiumi di discussioni qui nel forum), ora che hanno deciso di evitare il problema non abilitando qualcosa che *non dà nulla* in cambio ... ci si lamenta ancora?

In tutti i casi quindi viene tolto (dal default o del tutto) qualcosa che non porta benefici. I curiosi possono pastrocchiare per conto loro, mentre il (100-ε)% degli utenti invece si troverà nella condizione ottimale.

aggressivo e negativo

Dal momento che era spiegato ovunque in internet e anche su macity stesso...

che serva o meno (e questo lo sa solo chi lo deve usare)

Però chi non sa se lo deve effettivamente usare lo vuole provare comunque e poi si lamenta. Ti pare sensato?

Chi sa se lo deve usare o meno sa già che non serve usarlo e non si viene a lamentare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi ascoltate, in parole povere, il karlel a 64-bit può causare solo delle incompatibilità con alcuni programmi. Ad esempio VMware Fusion non partirebbe, parallels 4 non farebbe partire le macchine virtuali in quanto non sono compatibili i driver che le fanno funzionare, ma se il karnel rimane a 32 bit ciò non vuol dire che i programmi a 64 bit non funzionino, anzi il contrario. Il karnel 64 bit è utile, e di conseguenza applicato di default, sulle macchine server per velocizzare le quantità di dati in trasferimento, mentre nel nostro caso renderebbe un pò più veloce solo l'accensione e lo spegnimento delle macchine e basta. Mentre tutti i programmi a 64 bit funzionerebbero lo stesso, anche se per essere veramente veloci avrebbero bisogno di moltissima ram, proprio perché la utilizzano a pieno, ma con 2 GB di Ram si velocizzano, quello si, ma ben poco visto che non ci sarebbe una grande quantità di RAM da utilizzare. Dai 4 GB in poi si vedrebbe la velocità. Comunque già così Snow Leopard fa notare la differenza, quindi accontentiamoci di questo, visto che gli users windows se hanno un sistema operativo a 64 bit non possono far funzionare le applicazioni a 32 bit e 64 bit assieme, infatti noi quando abbiamo un'applicazione a 64 bit possiamo anche decidere di farla partire a 32 bit, come nel caso di Safari che molti plugin sono ancora a 32 bit e quindi in quella a 64 bit non funzionerebbe, come ad esempio i filmati in streaming divx, che non si vedono nell'applicazione a 64 bit, almeno fin quando non usciranno i driver a 64 bit oppure quando il webkitAgent non sarà integro anche di tali plugin. Staremo a vedere nel corso dello sviluppo dei vari aggiornamenti di questa magnifica Relese di Snow Leopard.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this